Indice Condivisione Esperienze Diario dei sogni lucidi > Collezione di oniroavventure (di Bee)

Raccolta dei propri sogni lucidi condivisa con gli altri sognatori.
La parte di testo dove il sognatore è lucido viene colorata di blu.

Re: Collezione di oniroavventure (di Bee)

Messaggioda Bee » 30/01/2022, 19:17

Quello che sto per raccontare è di gran lunga il mio sogno lucido preferito finora - e spero di continuare a scriverlo con frequenza riguardo alle mie nuove esperienze. Sono estremamente soddisfatta dei progressi che sto avendo, soprattutto perché noto una forte correlazione tra grado di consapevolezza adottato durante la giornata e qualità e frequenza dei miei sogni lucidi.
Nel sogno che sto per raccontare ho portato a termine il primo punto della Task Avanzata Esplorazione proposta qui: http://www.sognilucidi.it/forum/viewtop ... f=39&t=430, ovvero raggiungere le nuvole, camminarci sopra ed esplorare.

29/01/2022
Nella mia città vaga un serial killer che ha già ucciso cinque bambini. Lo scopro mentre sono con la mia ragazza a mangiare qualcosa per cena sugli scogli di un lungo molo, guardando il tramonto. Torno velocemente a casa di mia nonna (dove da sempre passo gran parte delle mie giornate), e mia madre mi spiega che il mio fratello diciottenne (che per ragioni di mia privacy chiameremo Giangiorgio) e i suoi amici hanno deciso di trovarlo e farlo arrestare al più presto, perché sanno in che motel si trova.
Io e mia mamma scegliamo dei coltelli da cucina per andare a salvare Giangiorgio, che è già uscito per portare a termine la sua missione. Il motel si trova nella piazza sotto casa, ma mentre io sto ancora scegliendo dei coltelli adatti, perché sono tutti seghettati e non molto utili per ammazzare la gente, mia mamma riceve un messaggio di Giangiorgio che ci informa che il serial killer è stato arrestato grazie a lui.
In quel momento arriva nostra nonna dicendoci che l'altro mio fratello (quello di mezzo e che chiameremo Ezio) è morto. Io non ci credo, e mentre lei sistema le sue cose io, mia mamma e Giangiorgio torniamo a casa nostra.
Io discuto con Giangiorgio riguardo alla morte di Ezio, e mi viene in mente che potrebbe essere un sogno. Effettivamente non ricordo nulla riguardo a prima del tramonto sul molo, ma tutto è così realistico che mi viene difficile credere che sia un sogno. Decido di verificare con il Reality Check del dito, che quando lo tiro si allunga solo un pochino e con difficoltà. Appuro di trovarmi in un sogno e sono entusiasta riguardo alle possibilità che posso sfruttare in un sogno così stabile e realistico. Chiamo Ezio a voce alta, e lui arriva correndo da un'altra stanza, facendo una scivolata.
Ricordo la task delle nuvole e apro la finestra e mi lancio cercando di volare con la tecnica Iron Man. All'inizio ho difficoltà a prendere quota e rimango impigliata nei fili del bucato. Mia madre sta stendendo, e si arrabbia perché le sto rendendo le cose difficili. In qualche modo riesco a districarmi e a prendere il volo. Noto che in cielo c'è una bella coltre di nuvole.
La città in cui mi trovo si arrampica su una collina, e io volando in verticale supero varie parti della città stessa, dandomi a volte la spinta grazie a qualche ringhiera o edificio. Inizio presto ad agitarmi, continuando a trovare palazzi invece che il cielo. Superate le case e le strade, ancora più in alto noto una montagna con un bosco, che sembra portare ad un luogo dei miei sogni ricorrenti di quando ero bambina. Mi fermo un attimo per scegliere se perseverare nella mia task o se addentrarmi nel bosco, ma per paura di non trovare nulla scelgo la prima opzione. Volo ancora, e in cima alla montagna trovo un parco a tema con svariate bancarelle, e sopra di queste solo il cielo. Salgo sul tetto si una bancarella, ma quando guardo in alto il cielo notturno è terso, e si vedono solo le stelle. Salto giù in strada, per pensare al da farsi. Qui incontro di nuovo Ezio e Giangiorgio.
Sono delusa dai risultati ottenuti finora, ma capisco che devo tentare un diverso approccio. Visto che raggiungere le nuvole in volo non sembra un'opzione, decido di provare con la tecnica più ignorante possibile, la più buzzurra che sia mai stata creata e anche la mia preferita: lo spinning. Sto per provare, quando si avvicina una ragazza: è la commessa del mio sogno lucido con FP, che potete trovare poco sopra, ma ha di nuovo cambiato aspetto. Cerco di porgerle le mani, visto che l'ultima volta avevamo fatto uno spinning combinato e immaginando che voglia seguirmi, ma lei mi spiega che, anche se è interessata a vedere come andrà la prova, non vuole venire. Le dico che non mi interessa particolarmente che lei venga o no, e pratico lo spinning. Mi concentro bene e a lungo, anche se l'immagine delle nuvole va e viene dalla mia mente mentre giro.
Quando riapro gli occhi la commessa e i miei fratelli sono con me in ogni caso, e ci troviamo su una distesa bianca e luminosa di una bella luce dorata. Provo a tastare la consistenza delle nuvole, che si estendono a pedita d'occhio sotto i nostri piedi, e mi accorgo che è molto simile ad ovatta, estremamente morbida e leggera. Sono felicissima del risultato, e cerco di esplorare un pochino intorno. Tutti e quattro ci mettiamo a giocare tra le nuvole di ovatta, saltando e sdraiandoci e correndo. Scopriamo che sotto l'ovatta si trovano dei morbidissimi piumoni bianchi, anche questi tantissimi, che si susseguono uno all'altro. Continuando a rotolarci e a saltare, finiamo in un punto in cui il terreno diventa scosceso, come se fosse un immenso scivolo gonfiabile. Cerchiamo di tenerci alle nuvole, come quando da piccoli cercavamo di salire all'incontrario sul giochi, e riveliamo sotto ai piumoni altre coperte, questa volta di pile, dei vari colori del cielo: una è arancione come il tramonto, una nera come la notte, e altre bianche o azzurrine. Scivoliamo ugualmente, fino a riatterrare sulla strada da cui siamo partiti.
Siamo euforici, e io sento di poter fare ancora tante cose, vista la lucidità stabilissima che sto sperimentando, ma non ricordo altre task. Guardo tra le note del telefono e trovo una lista intitolata təsks, ma ce ne sono scritte solo tre e sono tutte senza senso.
Passeggiamo un pochino ed entriamo nella prima casa che troviamo lungo la strada. Dentro ci sono tre personaggi molto minacciosi, due uomini e una donna che sembrano dei mafiosi di una serie americana. Vedo che stanno per aggredirci, ma uso la parola magica assieme ad un gesto della mano per controllare loro la mente e renderli innocui.

Sento poi suonare la sveglia.
Happiness and steady hands
Avatar utente
Bee
 
Messaggi: 72
Iscritto il: 04/12/2020, 23:10
Ha  fatto 'Mi piace': 23 volte
'Mi piace' ricevuti:: 20 volte

Re: Collezione di oniroavventure (di Bee)

Messaggioda Arwen » 30/01/2022, 19:56

Cavolo, la task delle nuvole sto cercando di compierla anch'io, idem il riuscire ad andare in un bosco! Questo sogno è spettacolare, adoro l'ultima parte e hai usato anche la parola magica, complimenti!
Posso chiederti cosa hai fatto di preciso durante lo spinning? Stavi visualizzando uno scenario simile o si è formato da solo?
Season of mists and mellow fruitfulness,
Close bosom-friend of the maturing sun;
Conspiring with him how to load and bless
With fruit the vines that round the thatch-eves run;
To bend with apples the moss’d cottage-trees,
And fill all fruit with ripeness to the core...

(John Keats)
Avatar utente
Arwen
Moderatore
 
Messaggi: 423
Iscritto il: 29/05/2019, 16:41
Località: Ingary
Ha  fatto 'Mi piace': 173 volte
'Mi piace' ricevuti:: 175 volte

Re: Collezione di oniroavventure (di Bee)

Messaggioda Bee » 30/01/2022, 20:23

Arwen ha scritto:Cavolo, la task delle nuvole sto cercando di compierla anch'io, idem il riuscire ad andare in un bosco! Questo sogno è spettacolare, adoro l'ultima parte e hai usato anche la parola magica, complimenti!
Posso chiederti cosa hai fatto di preciso durante lo spinning? Stavi visualizzando uno scenario simile o si è formato da solo?

Grazie mille! : Love :
Lo spinning è una tecnica che uso veramente spessissimo, un po' come default mode per risolvere ogni problema che io non riesca ad aggirare in alcun altro modo. Tante persone ad esempio hanno il problema di non riuscire a "cambiare sogno": con lo spinning io riesco quasi sempre a cambiare scenario in modo almeno decente, il che è molto simile secondo me al cambiare sogno.
Quello che faccio è chiudere gli occhi e girare su me stessa visualizzando il meglio possibile il luogo che desidero raggiungere. Quello che ho notato è che per più tempo tengo gli occhi chiusi - e quindi mi concentro sull'immagine - più è probabile che il luogo venga riprodotto fedelmente.
In questo caso io stavo immaginando le nuvole viste dall'alto e illuminate da un tramonto dorato (https://i.ytimg.com/vi/x1DRnv4yYU0/maxresdefault.jpg una cosa molto simile a questa). Quando ho aperto gli occhi, l'immagine era pressoché la stessa. L'unica cosa che il mio inconscio ha dovuto aggiungere sono state le consistenze e diciamo il funzionamento delle nuvole come entità, non potendo riprodurle come semplice vapore acqueo, visto che l'intento era quello di camminarci sopra.
Ti consiglio tantissimo di continuare a provare a portare a termine questa task, perché può dare davvero risultati strabilianti! Riguardo alla tua task del bosco, invece, di che cosa si tratta più nello specifico?
Happiness and steady hands
Avatar utente
Bee
 
Messaggi: 72
Iscritto il: 04/12/2020, 23:10
Ha  fatto 'Mi piace': 23 volte
'Mi piace' ricevuti:: 20 volte

Re: Collezione di oniroavventure (di Bee)

Messaggioda Arwen » 30/01/2022, 21:04

Bee ha scritto:Lo spinning è una tecnica che uso veramente spessissimo, un po' come default mode per risolvere ogni problema che io non riesca ad aggirare in alcun altro modo. Tante persone ad esempio hanno il problema di non riuscire a "cambiare sogno": con lo spinning io riesco quasi sempre a cambiare scenario in modo almeno decente, il che è molto simile secondo me al cambiare sogno.


Nel mio caso purtroppo mi aiuta solo a stabilizzare :cry: ma nel prossimo sogno lucido voglio provarci di nuovo, insieme alla tecnica dello specchio, più che altro perché per quanto concerne teletrasporto e apparizione di personaggi sono una frana, quindi magari è solo questione di allenamento e di perseveranza

Bee ha scritto:Quello che faccio è chiudere gli occhi e girare su me stessa visualizzando il meglio possibile il luogo che desidero raggiungere. Quello che ho notato è che per più tempo tengo gli occhi chiusi - e quindi mi concentro sull'immagine - più è probabile che il luogo venga riprodotto fedelmente.
In questo caso io stavo immaginando le nuvole viste dall'alto e illuminate da un tramonto dorato (https://i.ytimg.com/vi/x1DRnv4yYU0/maxresdefault.jpg una cosa molto simile a questa). Quando ho aperto gli occhi, l'immagine era pressoché la stessa. L'unica cosa che il mio inconscio ha dovuto aggiungere sono state le consistenze e diciamo il funzionamento delle nuvole come entità, non potendo riprodurle come semplice vapore acqueo, visto che l'intento era quello di camminarci sopra.
Ti consiglio tantissimo di continuare a provare a portare a termine questa task, perché può dare davvero risultati strabilianti! Riguardo alla tua task del bosco, invece, di che cosa si tratta più nello specifico?


Bellissima l'immagine, volevo giungere proprio in un luogo simile! : Love 2 : E grazie mille per la descrizione di tutto il processo, proverò a fare come te!
Per quanto riguarda il bosco è sempre legato alle mie storie (si tratta, in particolare, della foresta di Hallerbos in Belgio, nella storia si chiama in un altro modo ma è quella) è il luogo in cui tutto ha inizio e in cui i personaggi a cui sono più affezionata sono più presenti : Love :
L'altro posto in cui volevo andare, assieme alle nuvole (aggiunte proprio in questi giorni grazie ad un suggerimento di @NeuroEngineer) è un giardino, che richiama comunque quell'atmosfera naturale-magica presente anche nel bosco

Sono comunque rimasta tanto affascinata dall'ultima parte, se ci torni mi piacerebbe moltissimo leggere particolari dell'ambiente, ad esempio se avvertivi la temperatura, il vento... quanto erano accesi i colori... bello bello bello : Love 2 :

NeuroEngineer ha scritto:Effettivamente è una coincidenza incredibile, avete obiettivi molto simili anche se per motivi diversi! (Arwen, il destino ti sta chiamando con queste due task, ormai sono loro che ti inseguono ovunque :lol: )

Hai ragione! E io sono sempre più fiduciosa, speriamo bene...devo farcela!
Season of mists and mellow fruitfulness,
Close bosom-friend of the maturing sun;
Conspiring with him how to load and bless
With fruit the vines that round the thatch-eves run;
To bend with apples the moss’d cottage-trees,
And fill all fruit with ripeness to the core...

(John Keats)
Avatar utente
Arwen
Moderatore
 
Messaggi: 423
Iscritto il: 29/05/2019, 16:41
Località: Ingary
Ha  fatto 'Mi piace': 173 volte
'Mi piace' ricevuti:: 175 volte

Re: Collezione di oniroavventure (di Bee)

Messaggioda Bee » 01/02/2022, 19:10

NeuroEngineer ha scritto:Posso chiederti per caso, sempre per raccolta dati, se la maggiore consapevolezza durante lo stato di veglia lo vivi come CAUSA o come EFFETTO di SL più frequenti?
Quale dei seguenti tre casi è quello di cui fai parte?

1) Alleno la consapevolezza durante il giorno e come conseguenza ho SL più frequenti e di qualità maggiore;
2) Ho SL più frequenti e di qualità maggiore, quindi aumenta la consapevolezza durante il giorno;
3) E' una sorta di loop, allenando la consapevolezza di giorno aumento i SL che a loro volta aumentano il grado di consapevolezza ecc.

Se non sei sicura della risposta puoi dirmelo tranquillamente.

Penso che sia una correlazione meno diretta, nel mio caso. Consapevolezza e quantità di sogni lucidi si incrementano a vicenda in modo circolare, ma entra in gioco la variabile terza dell'entusiasmo, o motivazione. Da un lato del processo è un semplice causa - effetto: più consapevolezza genera più sogni lucidi. L'inverso, invece, tira in causa la terza variabile, per cui l'aumentare dei sogni lucidi aumenta la motivazione, che a sua volta aumenta la consapevolezza. Quello che io intendo come "consapevolezza" è l'azione di domandarmi se ciò che sto vivendo sia o meno un sogno, più volte possibili durante la veglia. Se quindi io sono motivata, è probabile che me ne ricordi di più.
Volendo però scegliere una delle opzioni del sondaggio, sicuramente la più accurata è la 1), per me.

Ha funzionato? Anche io spesso la uso per motivi del genere, quando un PO mi sta ormai alle calcagna e non ha senso scappare.

Sì, ha funzionato! Questa OKW non mi ha ancora fallito una volta, sono molto felice di starla usando, è una tecnica davvero molto potente.

Però voi che avete questo vantaggio potete sfruttarlo in mille modi diversi all'interno del SL: o come mezzo di teletrasporto, o come strumento per utilizzare Google e cercare immagini su internet che possano ispirarvi (io se possibile lo faccio con i computer onirici, che sono più facilitato a creare forse perché li uso spesso nella realtà), o chissà con quale altra funzione.

Questa è un'ottima idea, anche perché effettivamente non mi è mai capitato di non riuscire a trovare il telefono in sogno. In più è probabilmente un oggetto a cui attribuiamo inconsciamente molto potere. Proverò molto volentieri a studiarmi qualche sua modalità di utilizzo, magari proprio basata sulle immagini, e ti farò sapere che cosa ne viene fuori.
Facci sapere se riuscirai ad usare le nuvole come trampolino, comunque, io sono molto investita nella tua task di andare nello spazio! : Chef :
Happiness and steady hands
Avatar utente
Bee
 
Messaggi: 72
Iscritto il: 04/12/2020, 23:10
Ha  fatto 'Mi piace': 23 volte
'Mi piace' ricevuti:: 20 volte

Re: Collezione di oniroavventure (di Bee)

Messaggioda Bee » 01/02/2022, 19:18

Arwen ha scritto:Nel mio caso purtroppo mi aiuta solo a stabilizzare :cry: ma nel prossimo sogno lucido voglio provarci di nuovo, insieme alla tecnica dello specchio, più che altro perché per quanto concerne teletrasporto e apparizione di personaggi sono una frana, quindi magari è solo questione di allenamento e di perseveranza

Secondo me potresti provare allora tecniche alternative, perché a volte il nostro cervello si fossilizza su alcune credenze, in questo caso di impossibilità di alcune azioni, e può essere utile trovare il modo di aggirarle. Quindi ad esempio se provi spesso lo spinning tenta la strategia dello specchio, oppure escogita una tecnica tutta tua, per poi tornare allo spinning un seguito.

Per quanto riguarda il bosco è sempre legato alle mie storie (si tratta, in particolare, della foresta di Hallerbos in Belgio, nella storia si chiama in un altro modo ma è quella) è il luogo in cui tutto ha inizio e in cui i personaggi a cui sono più affezionata sono più presenti : Love :

Ho cercato delle foto ed è davvero un posto bellissimo. Sicuramente si tratta di una coincidenza, ma assomiglia molto a quello che ricordo del bosco che sognavo da bambina, probabilmente per questo alone di magia e mistero che accomuna entrambi i luoghi. Spero proprio che riuscirai a raggiungerlo, sono proprio curiosa di sapere come potrebbe mostrarsi in sogno.

Sono comunque rimasta tanto affascinata dall'ultima parte, se ci torni mi piacerebbe moltissimo leggere particolari dell'ambiente, ad esempio se avvertivi la temperatura, il vento... quanto erano accesi i colori... bello bello bello : Love 2 :

Assolutamente! Quando ci tornerò proverò a fermarmi e a stabilizzare meglio il sogno per osservarmi meglio attorno, così da godermi meglio l'esperienza, e tornerò con accurate descrizioni. : Sailor :
Happiness and steady hands
Avatar utente
Bee
 
Messaggi: 72
Iscritto il: 04/12/2020, 23:10
Ha  fatto 'Mi piace': 23 volte
'Mi piace' ricevuti:: 20 volte

Re: Collezione di oniroavventure (di Bee)

Messaggioda Bee » 16/02/2022, 13:23

Se qualcuno si sta aspettando che io sia riuscita a completare la task del bosco avrà una brutta sorpresa, perché sono invece andata a trovare i Teletubbies.
Un attimo di giustificazioni: ho un pochino di ansia riguardo alla task che ho appena menzionato, che riguarderebbe il trovare un luogo che compariva nei miei sogni ricorrenti quando ero piccola, perché temo che sia una missione un po' complicata da portare a termine. Quindi, come uno fa, ho deciso di trovare una task di riserva, e quella task consiste nel raggiungere il prato dei Teletubbies, perché, non mentiamo a noi stessi, è bello : CoolGun : .
Quindi niente, è quello che ho fatto.

09/02/2022
Sono in salotto a casa mia, ed è notte. Con me c'è una ragazza con cui sono uscita una volta l'anno scorso, che si sta lamentando di qualcosa da diverso tempo. Io prendo in mano il telefono per fare qualcosa mentre la ascolto, e noto che sono le 28:24. Sono confusa, ma è tutto eccessivamente realistico perché possa essere un sogno, penso, e l'altra alternativa che mi viene in mente è che il mio telefono sia rotto. Dico alla ragazza di fare un attimo silenzio, e condivido con lei i miei sospetti. Come prima cosa faccio il test del dito, che però non si allunga. Poi le chiedo di porgermi una scatola di vitamine che si trova su un comodino, e leggo la parola "effetti". Chiudo un attimo gli occhi, e quando la rileggo di nuovo c'è scritto "affetti". Come ultimo test vado nell'ingresso e cerco di svolazzare un pochino con la tecnica Iron Man, anche se non riesco bene a prendere quota. Con questo mi convinco definitivamente di essere in un sogno.
Mi ricordo della mia task del prato dei Teletubbies, e decido di provare a raggiungerlo.
Penso allo spinning, ma so che se completassi un'altra task in questo modo non potrei perdonarmelo. Raggiungo la finestra e mi butto, e volo usando la mia vecchia tecnica di nuotare nell'aria, che funziona bene. La città sono di me è enorme, piena di luci brillanti e palazzi immensi. Sembra una grande metropoli durante la prima rivoluzione industriale, magari Londra. Mentre scendo di quota noto le chiese caratteristiche di Firenze, e capisco di trovarmi lì. Le vie sono stranamente affollate per essere notte.
Plano su una strada larga e in discesa, al cui centro passano alcune macchine d'epoca e i cui marciapiedi sono rialzati e porticati. Noto che tante delle persone che camminano lì attorno hanno maschere di plastica nere o trasparenti, da medico della peste. Questo mi mette a disagio, ma decido di non farci caso. Mi avvicino ad un poliziotto senza maschera, che però cammina con un uomo basso che la porta, trasparente. Gli chiedo quale autobus porti al prato dei Teletubbies, ma lui inizialmente non mi risponde. A questo momento sto ancora fluttuando, e noto che tante persone mi stanno guardando. Penso che se le cose si mettono male posso sempre usare la parola magica. L'uomo basso, però, si gira verso di me con un sorriso inquietante e pronuncia proprio la mia parola, dicendo: "*** non può aiutarti qui". Io sono spaventata, ma sono quasi certa che la parole, in realtà, funzionerebbe ugualmente, e cerco di non farmi influenzare. Mi giro di nuovo verso il poliziotto per insistere. Lui cede, e mi spiega irritato che ci sono dei treni per arrivare al prato, ma che partono da Monza.
Mentre parliamo noto un cartello che indica una stazione dei taxi. Scendo sulla carreggiata, e noto una piccola serie di tre taxi gialli, relativamente moderni. Salgo sul primo, e noto che la guidatrice è una donna anziana. Le dico dove voglio andare, e lei mette in moto. La donna, mi domanda se io abbia davvero i mezzi per andare a Teletubbielandia, mentre passiamo per una galleria illuminata da luci arancioni. Io immagino di poter accedere al mio reale portafoglio, e le dico quanti soldi so effettivamente di avere. Lei però mi dice che non è questo che le interessa, che per giungere a Teletubbielandia non sono necessari soldi, ma il sorriso. :wyn: Io allora cerco di mostrarmi entusiasta, e le spiego che quando ero piccola, era il mio scenario dei cartoni preferito.
Mentre parlo mi accorgo che siamo quasi arrivate: siamo uscite dalla galleria, e alla nostra sinistra, un po' più in basso rispetto alla strada il prato finto con i suoi fiori si dispiega lungo qualche centinaio di metri. È largo come un campo da beach volley, e attorno ad esso c'è un bosco con conifere alte. C'è il sole ora, e fa caldissimo. Io scendo dal taxi e comincio l'esplorazione, percorrendo tutta la lunghezza del prato. In alcuni punti questo è piatto, in altri ci sono le caratteristiche collinette con i fiori. Non sono proprio soddisfatta, perché è un po' piccolo, ma lo accetto.
È pieno di ragazzi che giocano a vari sport e chiacchierano riuniti attorno ad alcuni tavoli di legno da picnic, e nell'ultima parte, completamente circondata dal bosco, è pieno di persone che conosco. Sono loro a farmi perdere lucidità. Appena me ne rendo conto, mi sforzo di svegliarmi
Happiness and steady hands
Avatar utente
Bee
 
Messaggi: 72
Iscritto il: 04/12/2020, 23:10
Ha  fatto 'Mi piace': 23 volte
'Mi piace' ricevuti:: 20 volte

Re: Collezione di oniroavventure (di Bee)

Messaggioda Bee » 16/02/2022, 13:41

Dopo il sogno dei Teletubbies ho cominciato a fare solo incubi, tanto che sono dovuta andare in terapia. Spero che il socio con la maschera da medico inquietante non mi abbia cacciato una maledizione. : Sailor :
Gli unici due sogni lucidi che ho fatto da allora sono due incubi (giustamente), e li racconto entrambi qui. Adesso la situazione sta un pochino migliorando, quindi immagino che tornerò a fare lucidi normali presto.

10/02/2022
Sono con una coppia che vuole fare un threesome in una sorta di garage arredato che dà su un marciapiede sulla riva di un canale. Io cambio idea mentre stiamo ancora facendo aperitivo e riesco ad andarmene. Cerco di scalare il muro che porta dal canale alla strada principale, e ad un certo punto prendo lucidità.
Non so cosa voglio fare, sono molto poco cosciente ed è come se non sentissi le sensazioni del mio corpo. Penso di scrivere una poesia, che è una delle mie vecchie task, ma mi vengono in mente solo frasi del calibro di: "i sogni lucidi sono belli", quindi lascio perdere. Comincio a fare una lunga serie di spinning (molto on brand), ma non ricordo come si facciano. Prima provo tappandomi il naso come se stessi saltando in piscina, poi schioccando le dita.
Mentre faccio queste cose randomiche, mi viene in mente di fare una cosa che volevo da tempo, ovvero parlare con mia nona che è mancata pochi mesi fa. Mi fermo un attimo e sfrego le mani tra di loro, e il mio corpo prende più forma.
Faccio un altro spinning fatto male e mi ritrovo in questa versione distorta e grandissima del salotto di casa di mia nonna. È come se i muri e l'arredamento fossero replicati all'infinito da tantissimi specchi posti a varie angolazioni, dando l'immagine di questo enorme spazio liminale che riproduce sé stesso. Sulla poltrona gialla su cui si sedeva sempre, che guarda la televisione, trovo mia nonna. Mi siedo vicino a lei e parliamo. Nel frattempo il sogno si dissolve.


11/02/2022
Sono nel bagno di una scuola mentre avviene una sparatoria.
Prendo lucidità e salto dalla finestra per allontanarmi. Faccio uno spinning a mezz'aria ma anche questa volta tappandomi il naso. Penso ad un deserto soleggiato, ma finisco invece a casa mia, ed è buio. Vorrei svegliarmi, perché la sensazione di terrore è troppo forte per riuscire a controllare o gestire il sogno. Provo ad urlare fortissimo, ma ovviamente non funziona. Tento di aprire gli occhi ma inizio solo a vedere tutto distorto, anche questa volta tutto si duplica in modi strani.
Quando riesco di nuovo a guardarmi intorno e lo scenario è di nuovo normale, nel vano buio della porta di camera mia c'è uno spaventapasseri altissimo e tutto nero.
Happiness and steady hands
Avatar utente
Bee
 
Messaggi: 72
Iscritto il: 04/12/2020, 23:10
Ha  fatto 'Mi piace': 23 volte
'Mi piace' ricevuti:: 20 volte

Re: Collezione di oniroavventure (di Bee)

Messaggioda Bee » 07/02/2023, 0:46

Bee ha scritto:Dopo il sogno dei Teletubbies ho cominciato a fare solo incubi, tanto che sono dovuta andare in terapia. Spero che il socio con la maschera da medico inquietante non mi abbia cacciato una maledizione. : Sailor :

Bho raga mi sa che la maledizione me l'aveva cacciata sul serio.

Per chiunque stia leggendo e si ricordi chi sono, benritrovati! Dopo circa un anno son di nuovo qua, e me la sento di nuovo di approcciarmi ai sogni lucidi. L'ultimo post qua sul diario è stato molto premonitore purtroppo, perché per i mesi successivi ho fatto solo incubi per via di un po' di stress post traumatico, e anche nel periodo seguente non è che io abbia guardato ai sogni con la stessa tranquillità che avevo prima. C'è voluto tempo perché io arrivassi dove sono adesso e sentissi che fosse il momento di ricominciare.

Detto questo, non ho ancora cominciato con serietà a seguire le mie vecchie tecniche, quindi quello che vi sto per raccontare è proprio un sogno lucido brutto, ma volevo cogliere l'occasione per fare la mia ricomparsa, anche perché ho visto che ultimamente c'è meno attività sul forum rispetto all'anno scorso. Per non dilungarmi troppo: son contenta di essere di nuovo qui e non vedo l'ora di condividere altre scoperte oniriche con voi. : Love :

05/02/2023
Mi trovo in casa mia con una mia amica, e per qualche motivo ce l'ho di brutto con lei, o ne sono spaventata. La convinco ad uscire sul pianerottolo e la chiudo fuori. La vibe inizia a farsi molto inquietante, e mi accorgo che ad altezza viso sulla porta c'è una finestrella di vetro. Nello stesso momento capisco di star sognando.
So che ormai si sta trasformando in un incubo, e che se guarderò fuori dalla finestrella la mia amica si sarà trasformata in qualcosa di spaventoso.
Visto che nei miei sogni chiudere le porte a chiave non funziona mai, escogito un altro piano: guardo dalla finestrella prendendo coraggio
(ero comunque molto lucida a questo punto) e vedo inizialmente solo il buio. Poco dopo spunta la mia amica, che mi guarda in modo inquietantissimo con gli occhi sbarrati e sorridendo troppo.
Io ignoro il suo essere inquietante e mi metto a spiegarle che si tratta di un sogno, e che quindi può tipo smetterla. Lei capisce e torna normale, e io apro la porta per farla entrare di nuovo. Pensavo di aver risolto così la situazione, ma aprendo la porta mi rendo conto che la sensazione che ci sia qualcosa di malvagio non passa, e semplicemente si è trasformato in qualcosa di più vago che si trova sempre sul mio pianerottolo.
Io e l'amica ci ingegniamo per barricare la porta, e nel frattempo perdo lucidità.
Happiness and steady hands
Avatar utente
Bee
 
Messaggi: 72
Iscritto il: 04/12/2020, 23:10
Ha  fatto 'Mi piace': 23 volte
'Mi piace' ricevuti:: 20 volte

Re: Collezione di oniroavventure (di Bee)

Messaggioda LuKe94 » 07/02/2023, 1:15

Ciao Bee bee-n tornata! : Nar :
Sei scomparsa all'improvviso e mi ero un po' preoccupato quindi sono felice di rileggerti!
Riguardo all'ultimo sogno, anche se non è il lucido della vita è pur sempre un sogno lucido. Spero che sia una base di ripartenza per le avventure che desideri, a presto! :D
“Professore, è vero tutto questo? O sta accadendo dentro la mia testa?”
“Certo che sta accadendo dentro la tua testa, Harry! Dovrebbe voler dire che non è vero?”
Avatar utente
LuKe94
Amministratore
 
Messaggi: 904
Iscritto il: 25/02/2011, 13:34
Località: Colli Euganei
Ha  fatto 'Mi piace': 209 volte
'Mi piace' ricevuti:: 209 volte

PrecedenteProssimo

Torna a Diario dei sogni lucidi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti