Indice I Sogni Lucidi Diario dei Sogni Lucidi > Diaro Dei Sogni Lucidi di Neon

Raccontateci i vostri sogni lucidi e confrontatevi con quelli degli altri: una importante fonte di idee e ispirazione. Potete tenere un diario personale con i sogni che ritenete rilevanti.

Diaro Dei Sogni Lucidi di Neon

Messaggioda Neon » 09/12/2018, 10:57

Dopo una settimana di lavoro e studio delle tecniche sono riuscito a fare il mio primo vero e proprio sogno lucido, non è nulla di mozzafiato ma è sicuramente un inizio.

Mi sveglio presto e decido di fare una WBTB unita alla MILD ma non riesco a combinare nulla dato che appena mi addormentavo dopo aver fatto tutto il procedimento mi svegliavo dopo neanche 10 minuti senza ricordare nulla, questo accade per 2/3 volte, dato che poi si era fatto più o meno l'orario in cui mi alzo di solito decido di fare una WILD, mi metto comodo e rimango immobile e dopo un po' vedo le palpebre diventare da nere a bianco in modo velocissimo per un paio di secondi, non capendo cosa stesse succedendo apro gli occhi per poi riprovare ma stavolta mi addormento (ero abbastanza stanco).
Però ho un falso risveglio, me ne accorgo subito perchè c'era troppa luce nella mia stanza rispetto a quanta ce n'è in questo periodo, mi guardo le mani e mi accorgo di avere solo 4 dita che sono più lunghe del normale e prendo lucidità, da che ero steso mi alzo e mi metto seduto sul letto e mi strofino le mani per stabilizzare il sogno, eseguo poi un altro test tappandomi bocca e naso riuscendo a respirare comunque.
A questo punto mi alzo mi guardo intorno e esclamo "Sono in un sogno!", per prima cosa ho guardato fuori dalla finestra e ho visto subito che il tempo sembrava estivo e non c'erano fuori le luci di natale che vedo dalla mia finestra, ennesima conferma che si trattasse di un sogno, mi viene in mente di provare a uscire lanciandomi dalla finestra per volare ma essendo il mio primo lucido ho pensato di fare le cose con calma e sono sceso dalle scale per poi arrivare alla porta e uscire.
Il tempo fuori era cambiato rispetto alla finestra, era diventato sempre estivo ma invece di essere pieno giorno come prima il sole stava tramontando, uscendo dal vialetto incontro i miei vicini di casa che stanno cenando con dei loro amici ma non li considero neanche, appena arrivo al cancello ed esco il tempo cambia di nuovo e si fa notte.
Comincio a camminare nella via e vedo passare un ragazzo del paese in bici mentre qualcuno lo chiama in lontananza, non gli do troppo peso anche a lui e vado per la mia strada, il mio paese era perfettamente identico a come è nella realtà e dopo un po' decido di correre per poi fare un salto finale sperando di rimanere sospeso....ma il risultato è un fallimento e atterro di nuovo sull'asfalto (seppur in modo molto lento), a questo punto vedo avvicinarsi 2 miei amici del paese e un mio ex compagno delle superiori, vado li, li saluto e ci parlo un attimo per poi vedere arrivare di corsa un altro mio compagno delle superiori che tutti salutano (anche se alcuni non ne dovrebbero sapere il nome) e girandomi vedo arrivare il pullman che è solito a passare nel mio paese.
La scena poi cambia e mi ritrovo teletrasportato un centinaio di metri più avanti rispetto a dove ero, il tempo cambia ancora e torna pieno giorno, il paese è stracolmo di persone sia a piedi che in macchina poi mi accorgo che adesso vicino a me ci sono altri 4 miei compagni delle superiori che hanno sostituito gli altri, parlo un po' con loro chiedendogli anche dove stanno andando e la loro risposta è molto vaga dicendo che stavano solamente facendo un giro, poi cominciano a parlare dei mezzi di trasporto con cui vengono a scuola e infine....la sveglia di mia sorella suona e mi sveglio. : WallBash :


Sono molto felice di essere riuscito a fare il mio primo lucido in cui son riuscito a fare qualcosa (nell'ultimo ero rinchiuso in una enorme stanza vuota senza possibilità di uscire) purtroppo dalla voglia di esplorare non ho provato a far nulla di particolare apparte provare a volare, ho notato però che nel falso risveglio come da routine mi son subito guardato le dita, posso dire quindi che i test di realtà fatti a caso durante la giornata mi hanno sicuramente aiutato (soprattutto quello di guardarsi le dita ogni volta che mi alzavo dal letto)
Se avete qualche consiglio da darmi per migliorare sia i miei sogni (task, consigli vari...) o altro sono tutto orecchie, alla prossima : greeting :
Adesso lasciami nuotare stammi bene, attraverso il mare finchè l'universo non si vede
Avatar utente
Neon
 
Messaggi: 33
Iscritto il: 22/08/2018, 19:21
Ha  fatto 'Mi piace': 0 volta
'Mi piace' ricevuti:: 5 volte

Re: Diaro Dei Sogni Lucidi di Neon

Messaggioda Neon » 14/12/2018, 9:09

Secondo sogno lucido avvenuto nella stessa identica maniera, tento una WILD la mattina mi rilasso fino a sentire tutti i muscoli rilassati e senza aver paralisi o
allucinazioni ho un falso risveglio.



Mi sveglio come se fossi nel mio letto nel pieno della notte e vedo che la serratura della porta di mia sorella si muove come per aprirsi, si apre un pochino e poi rimane ferma, mi sale un po' l'ansia e provo ad accendere la luce, premo continuamente l'interrutore ma non si accende nulla e mi viene in mente la domanda "Ma sono in un sogno?" intanto la porta continua ad aprirsi da sola e dentro la stanza era molto più buia e sentivo come se ci fosse una presenza, preso dal panico mi butto sotto le coperte, nel buio non riesco a vedermi le mani e allora mi tappo il naso e respiravo comunque, acquisto un po' di lucidità e comincio a sentire dei passi e una specie di "pressione" provenire dalla stanza di mia sorella a quel punto nella mia mente urlo fortissimo "voglio andarmene via di qui!". Comincio a non sentir più ne i passi ne la pressione, esco dalle coperte ed è mattina mi alzo dal letto per scendere le scale e una volta sceso cado per terra perchè comincio a perdere lucidità riesco subito a sfregarmi le mani e rialzarmi riacquistando lucidità e anche molta nitidezza, provo ad uscire ma la porta è chiusa a chiave, le provo tutte: sia a trapassarla che immaginare le chiavi o che si aprisse da sola ma non ho (come nel mio sogno precedente) nessun controllo/potere nel sogno.
Vado velocemente in cucina e guardo l'orologio digitale del forno, ogni volta cambiava orario e all'ultimo sguardo che faccio compare dal nulla mia madre seduta su una sedia che leggeva, torno di corsa su per prendere le chiavi e trovo la mia stanza con la luce accesa e il letto completamente spostato ma non me ne interesso e mi metto a prendere le chiavi che si trovavano sul letto, poi sento la voce di mia sorella che mi chiede di chiudergli la porta perchè entrava molta luce, gli chiedo di aspettare ma poi il sogno si interrompe e mi sveglio.


Sono felice perchè son riuscito a sognare di nuovo lucido ma triste perchè non son riuscito a far proprio nulla in questo sogno, secondo voi è normale che all'inizio non si ha nessun controllo sul sogno?
Adesso lasciami nuotare stammi bene, attraverso il mare finchè l'universo non si vede
Avatar utente
Neon
 
Messaggi: 33
Iscritto il: 22/08/2018, 19:21
Ha  fatto 'Mi piace': 0 volta
'Mi piace' ricevuti:: 5 volte

Re: Diaro Dei Sogni Lucidi di Neon

Messaggioda Neon » 14/01/2019, 22:19

17/12/18
Mi trovo in un negozio di scarpe a Milano insieme a mia Zia e mio Zio più la mia famiglia, si son messi a parlare davanti alla cassa e io scocciato ho pensato totalmente a caso "adesso mi levo dal cazzo" e prendendo lucidità me ne sono andato ma il sogno si è poi letteralmente disintegrato.

19/12/18
Mi stavo per riaddormentare dopo un risveglio e ho pensato proprio all'ultimo di voler fare un sogno lucido e ho sentito come il mio corpo cadere giù addormentato ma rimanendo fuori col corpo onirico, dopo questa strana sensazione guardo la sveglia, segnava continuamente orari diversi, mi alzo e stabilizzo e provo a cambiare ambientazione con lo spinning (fallendo) allora cerco di uscire dalla finestra ma dato che non riesco a trapassarla mi metto ad aprire manualmente finestra e persiane, uscito fuori però il paesaggio è totalmente diverso, ero sul balcone della casa al mare dei miei nonni e dato che non avevo altre alternative decido di provare a lanciarmi e volare, mi metto in piedi sul parapetto (faccio ogni RC possibile per sicurezza) e mentre mi sto per buttare esce mia madre sul balcone e mi urla spaventata "cosa stai facendo!?" e il sogno svanisce : WallBash :

21/12/18
Altro sogno lucido ottenuta uscendo dal corpo come nel precedente, mi sveglio e stabilizzo al massimo (RC: mani avevano un mignolo in più, respiravo col naso tappato, schioccarsi le dita) e il sogno assume una vividità altissima e sembra addirittura più realistico della vita vera, mi alzo ma ho lo strano stimolo di andare in bagno a fare pipì, non riuscendo a togliermelo vado e trovo una luce bianca forte ma allo stesso tempo rilassante, poi guardo lo specchio e una nuvola di fumo appare facendo aumentare la luce, poi non ricordò più nulla.

24/12/18
Ero nelle scale di un condominio con mia cugina, a un certo punto sento una voce da sopra "Amore vieni", in quel momento comincio a capire che qualcosa non va, era la voce di mia nonna da poco deceduta.
Salgo le scale e lo scenario cambia e sono in un altro tipo di condominio, me la trovo davanti con un piccolo acquario con dei pesciolini dentro in mano dicendo che sono di mia cugina, io mi fermo e la guardo, un mix di emozioni indescrivibile, scoppia a ridere perchè la fisso e mi dice "entra entra" io gli dico di aspettare, dato che avevo capito che era un sogno mi porto una mano al naso e lo tappo, continuavo a respirare senza problemi, poi mi strofino le mani per stabilizzare.
Ero indeciso se seguire mia nonna o no, dentro di me pensavo "sei finalmente riuscito a diventare lucido non sprecare questa opportunità esci e fai le tue task",
poi lei mi chiama ancora sorridendo "dai amore entra", gli dico di aspettare, ristabilizzo il sogno e provo guardando dalla finestra a far comparire una persona da un vicolo, riesco ma non esce la persona che volevo, entro in casa e lei comincia a parlare, non ricordo cosa stesse dicendo ma dopo un po' mi dice "cià andiamo ad annaffiare le piante" usciamo in un balcone che in teoria non esisterebbe nella casa di mia nonna e sbuchiamo su questo balcone enorme con davanti l'oceano totalmente mosso con onde enormi che si avvicinavano (50 metri d'onda) con un vento fortissimo, intorno a noi ci sono delle colline e una piccola spiaggia di sabbia mista a rocce, io a quel punto mi dico "dai è il luogo ideale per riuscire a volare" tempo che lo penso e lei è già entrata dentro, decido di non volare e di tornare da lei, sentire la sua voce e vederla ancora non ha prezzo, entro in casa ma ora è diversa, è quella dell'altra mia nonna ma trovo comunque ancora lei seduta sul divano, si alza e si avvicina a me, io a quel punto non sono riuscito a controllarmi e l'ho abbracciata fortissimo, dalle troppe emozioni poi il sogno è finito.

Un sogno bellissimo, nulla da dire

29/12/18
Mi sveglio e provo a girarmi ma sono in paralisi allora penso al movimento di alzarmi e sento una parte di me staccarsi da quella stesa, quando sento che si sta per staccare del tutto apro gli occhi.
Sono come al solito nella mia camera, mi guardo le mani e sono 7 provo ad accendere la luce e non va l'interruttore, mi strofino le mani e provo a prendere il telefono dal comodino ma anche quello non c'è, mi alzo e guardo la camera di mia sorella, la porta è aperta ed è tirato fuori il letto sotto, tutte conferme che si tratta di un sogno.
Scendo di corsa le scale battendo i piedi per prendere ulteriore stabilità e mi ritrovo davanti al mio peggior nemico, la porta di casa mia, questa volta non provo neanche a cercare le chiavi, prendo la rincorsa e penso "sta porta ora la attraverso" mi lancio di testa contro la porta e la attraverso, mentre lo si fa sembra di stare in un fluido molto denso, però appena la attraverso mi ritrovo ancora in casa davanti alla porta, lo rifaccio pensando che una volta attraversata la porta sarò in un altro posto ma non funziona e mi ritrovo ancora in salotto davanti alla porta.
Continuo a farlo senza fermarmi per altre 5 volte finché mi fermo e penso "proviamo a uscire dalla finestra" vado in cucina e mi lancio dentro ma riesco a entrare solo in parte con la testa, è inaspettatamente dura da attraversare e sono costretto a nuotare dentro per un po' per attraversarla, finita di attraversare esco nel giardino di casa vado verso il cancello ma trovo 2 uomini di spalle che camminano uno è alto circa 2 metri e ha un cappotto verde l'altro stava portando a spasso il cane, appena provo ad uscire dal cancello quello col cappotto si gira e mi fa uno sguardo di disprezzo enorme e penso di aver capito perché ora che sto scrivendo, nel sogno mi ero svegliato nudo!
Insieme al suo sguardo arriva una folata di vento enorme che mi trascina in aria e mi fa rimanere sospeso, a quel punto penso "be proviamo a volare", mi metto alla "Superman" in aria e penso a dei propulsori sulle gambe e parto fortissimo, sono felicissimo di essere riuscito a volare per la prima volta e nel sogno provo a urlare di gioia ma provare a farlo mi fa svegliare.
:| :|

3/1/19
Sono steso sul letto e mi guardo le mani, sono 8, prendo un po' di lucidità e provo ad alzarmi, stabilizzo il sogno per un po' di volte e cammino nella stanza, guardo il telefono per ulteriore conferma e l'orario cambiava, tappo il naso e respiro.
Sento la voce dei miei genitori che dicono di dover andare in bagno poi il sogno stranamente si interrompe.
:shock:

14/1/19
Ho un falso risveglio e me ne accorgo subito perché mi guardo immediatamente la mano e ho 7 dita, scendo dal letto e rovo le luci già accese, sento dei rumori provenire da giù e vado a controllare, c'è mio padre che mi aspettava davanti alla porta di casa insieme a mia madre, apro la porta con le chiavi ed usciamo.
Invece di uscire normalmente usciamo cadendo dall'alto e ci troviamo su un tetto di una cittadina con le vie strette e i tetti tutti molto vicini, decido di provare a volare e arriva una folata di vento fortissima provo a saltare ma fluttuo per un bel po' e atterrò su un altro tetto,vedendo me i miei genitori tentano anche loro e riescono al primo tentativo e la cosa mi infastidisce un po' ma poi vedo che anche loro dopo poco cadono, dal nulla sbuca uno zombie sul tetto io lo vedo e gli tiro un calcio e lo lancio giù dal tetto mi giro e c'è questo sconosciuto vestito tutto di nero che mi fissa, si avvicina e mi lascia delle viti enormi da cui ogni tanto partiva una scarica elettrica ( : Surprice : ) per poi correre via saltando tra i tetti, dopo questo strano incontro perdo lucidità e lo scenario cambia.

Sono ai bordi di questa cittadina insieme ad altre 3 persone sconosciute nella realtà ma come se le conoscessi nel sogno, dietro di noi iniziava la cittadina e davanti a noi c'erano dei campi con in lontananza un piccolo bosco (veramente poco fitto si vedeva benissimo oltre), il sole stava tramontando e noi ci avviciniamo per ispezionare, uno di noi (che assomigliava all'uomo vestito di nero di prima) aveva un fucile a colpo singolo in mano, di quelli vecchi usurati, ci inoltriamo nell'erba e troviamo piccole piazzole in cui mancava l'erba come se fossero stati usati come accampamento con a terra diversi oggetti: in una c'era un borsone vuoto e diversi accendini per terra, nella seconda un fuoco da campo ormai spento con anche li diversi accendini.
Il sole comincia a calare e decidiamo di avvicinarci per controllare quel bosco, una cinquantina di metri prima di esso c'è una lunga staccionata vicino cui ci accovacciamo di colpo e l'uomo vestito di nero esclama con tono deciso "è il loro nido", guardo in lontananza e vedo correre dentro il bosco una creatura alta circa 1.70m che camminava un po' gobba per appoggiarsi ogni tanto alle sue due "braccia" che erano due zanne affilate di color verde chiaro, anche il resto del suo corpo era formato da sole tonalità di verde e la testa era una specie di sfera piena di crepature verde scure, tutto il suo corpo era ricoperto da queste specie di crepe, sembrava fosse infettato da qualcosa.
Prima di entrare nel piccolo bosco emette un verso acuto che sembrava un urlo e sparisce, il sole cala del tutto e rimane solo un pochino di cielo arancione nell'orizzonte, l'orologio di uno di noi suona segnando le 21 per poi far calare tutto nel silenzio, a questo punto dal bosco arriva un altro di quei versi acuti simili a grida e centinaia di quelle creature sbucano cominciando a correre verso la città fino a girare ance verso di noi che ci trovavamo a destra rispetto alla direzione che stavano seguendo e l'uomo vestito di nero urla "scappate".
Cominciamo a correre velocissimi finché la terra non comincia a tremare e dal bosco sbuca una di queste creature alta circa 30m che ci viene incontro, i miei "compagni" scappano via a una velocità sovrumana e rimango da solo contro questa creatura che venendo calpesta tutti i suoi simili più piccoli, dal nulla mi ritrovo una bottiglietta aperta in mano tutta sporca con dentro un liquido nero, prendo coscienza realizzando che è un sogno e la bevo, sento tutta la pelle che si tira e si allunga e sentendo quasi degli strappi divento un po' più alto della creatura, che nel frattempo, continua a caricarmi, appena mi arriva a una buona distanza la prendo per la testa con una mano lanciandola addosso alle piccole palazzine della città, lei poi si rialza e emette il loro ormai solito verso, comincio a correre verso la creatura caricandola per dargli una spallata e anche lei comincia a corrermi incontro finché non ci scontriamo e la scaravento ancora via radendo al suolo altra parte di città, mi avvicino ancora mentre si alza e appena si sta per rimettere in piedi carico un pungo che appena la colpisce provoca una gigantesca onda d'urto con un vento fortissimo, la creatura emette un verso di dolore e cade a terra stremata per poi smettere di muoversi, infine mi sveglio...e be signori questo è quello che io chiamerei un gran sogno lucido : CoolGun :
Adesso lasciami nuotare stammi bene, attraverso il mare finchè l'universo non si vede
Avatar utente
Neon
 
Messaggi: 33
Iscritto il: 22/08/2018, 19:21
Ha  fatto 'Mi piace': 0 volta
'Mi piace' ricevuti:: 5 volte


Torna a Diario dei Sogni Lucidi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti