Indice I Sogni Lucidi Diario dei Sogni Lucidi > Sogni Strani

Raccontateci i vostri sogni lucidi e confrontatevi con quelli degli altri: una importante fonte di idee e ispirazione. Potete tenere un diario personale con i sogni che ritenete rilevanti.

Sogni Strani

Messaggioda TheBlackSkorpio » 20/10/2019, 11:41

Buongiorno a tutti,

beh che dire sono ancora troppo inesperto e ignorante in materia per poter definire l' esperienza onirica che ho appena avuto quindi mi limiterò a raccontarla e basta. Non so neanche se definirlo sogno, esperienza o che altro ... nel sogno succede una cosa, che neanche vedo direttamente ... è tutto più legato a delle sensazioni, sensazioni che sto continuando a sentire anche da sveglio.

E' successo questa notte, l'ambientazione è quella di casa, è tutto identico, disposizione dei mobili, stato di pulizia della casa, i gatti che girovagano, tutto sembrava uguale a come lo avevo lasciato prima di andare a dormire e anche il momento della giornata è lo stesso, è notte. Non so dire come, ma una persona a me cara nel sogno era morta quella notte ed ero disperato. Ero consapevole che fosse un sogno, con quella persona ci ho cenato ieri e poi abbiamo visto un film e all'interno del sogno ricordavo lucidamente di aver fatto quelle cose ... non so se sapessi effettivamente di essere in un sogno ma ero consapevole di non essere nel "mondo reale". Ero all'interno del mio corpo, non mi guardavo dall'esterno ... ma non ne avevo padronanza, difficile da spiegare era come se guardassi il me di lì dall'interno, ma in un certo senso non fossi completamente lui. Non avevo padronanza del corpo ma sentivo tutte le "sue" emozioni, c'era principalmente dolore straziante, disperazione, senso di soffocamento, pentimento... erano così intense che non sono nemmeno sicuro di averle mai provate in quel modo da sveglio. Anche il me di lì le stava provando per la prima volta a quell'intensità, lo trovava insopportabile, lo sentivo. Era orribile essere lì, sia per le sensazioni che sentivo legate a quella morte, le "sue" emozioni che comunque sentivo anche io ... e sia perchè ero ingabbiato e senza via d'uscita ... ero io, sentivo tutto ... ma allo stesso tempo ero uno spettatore senza alcun potere attivo.
Lì nel sogno pensavo di essere in un universo alternativo, uno in cui quella cosa è successa e io fossi connesso con il me di lì, essendo e non essendo lui allo stesso modo, ma avendoci una connessione percepivo le emozioni e le sentivo in prima persona .... o peggio, pensavo potesse essere un futuro prossimo.

Non è successo altro, ricordo che guardavo una sua fotografia (ecco per esempio l'ambientazione era tutta identica ma quella foto non credo esista, la cornice era viola lavanda, non credo di averne una di quel colore) e piangevo disperatamente al pensiero che non ci fosse più, che non lo avrei più rivisto, a tutte le cose su cui mi ero focalizzato nell'ultimo periodo ... che sembravano così obsolete al confronto.

Mi sveglio di colpo, occhi sbarrati all'improvviso, pancia in giù, muscoli della mandibola intorpiditi e bocca aperta, come se stessi urlando ... ma non ho svegliato nessuno quindi non credo di averlo fatto e... beh ... hehe ho sbavato sul cuscino ^^"

Da sveglio mi rendo conto che lo scenario sia improbabile ma quelle sensazioni non mi abbandonano da tutta la mattina e anche i ricordi, col passare del tempo non si stanno annebbiando come accade di solito con i sogni. Ho avuto solo un'altra esperienza simile qualche anno fa ... ma era decisamente più soft e non con emozioni così negative e intense. Non sembrava un sogno, non succedeva nulla di che ma anche lì il cuore del tutto erano le emozioni e i dettagli, l'essere e non essere me allo stesso tempo e il fatto che anche se sono passati anni, lo ricordo con discreta nitidezza.
TheBlackSkorpio
 
Messaggi: 4
Iscritto il: 20/10/2019, 10:38
Ha  fatto 'Mi piace': 0 volta
'Mi piace' ricevuti:: 1 volta

Re: Sogni Strani

Messaggioda IlBagatto » 20/10/2019, 12:58

Sono convinto che la maggior parte dei sogni che facciamo siano un miscuglio di impressioni della giornata e di memorie, rimescolate insieme e ripresentateci durante la notte. Questi sogni non hanno una valenza simbolica particolarmente forte e tendiamo a dimenticarli in fretta. Poi ce ne sono altri che rimangono molto impressi, o per la presenza di simboli molto forti, oppure come nel tuo caso per via di queste emozioni profonde. Rispetto ai sogni ordinari, questi sembrano attingere energie psichiche più profonde, messe in moto da processi di trasformazione interiore, da periodi intensi, da separazione o cambiamento. Secondo Jung, queste energie possono essere integrate lavorando con il sogno, prestandogli attenzione durante la veglia (come tu chiaramente stai facendo) e meditando sul suo contenuto.

Come dici nella tua presentazione, questo per te è un periodo ricco di addii e di cambiamenti. Può darsi che il tema della morte rappresenti una situazione o una persona da cui ti stai allontanando, o forse una parte di te stesso che dev'essere abbandonata in questo periodo di trasformazione che stai vivendo? Solo tu puoi saperlo... Se ti va di approfondire quest'argomento, puoi dare un'occhiata al riassunto che sto postando di un libro sul simbolismo onirico durante i processi di trasformazione. Lo trovi qui.

Grazie per aver condiviso questa tua esperienza! Spero ti aiuti in periodo di cambiamento.
Ma io vorrei essere un'aquila, vedere il piano del mondo che inclina verso di noi, e le leggi che s'inchinano,
Lanciarmi a inseguire il tuo deserto, e i saperi solenni, e le porte dorate... Cominciare di nuovo il viaggio.
Avatar utente
IlBagatto
 
Messaggi: 236
Iscritto il: 24/08/2019, 17:08
Ha  fatto 'Mi piace': 97 volte
'Mi piace' ricevuti:: 122 volte

Re: Sogni Strani

Messaggioda TheBlackSkorpio » 20/10/2019, 13:43

Grazie per la risposta,
sì in effetti ha senso e sono tutte cose che ho sempre pensato io stesso e che mi sono ripetuto già da appena sveglio, ma sono tutt'ora scosso da una componente emotiva e irrazionale, il classico "ma sembrava così reale, è stato così intenso" e anche da come mi sono svegliato ... non mi sono mai svegliato a bocca aperta con la sensazione di aver urlato.

Comunque sì, io mi sto laureando, dico addio alla vita da studente, una vita che in realtà ho detestato quasi dal primo all'ultimo istante e che, nell'inseguimento della laurea, mi ha fatto spesso, anzi quasi costantemente, sentire "spettatore della mia stessa vita"; esperienze mancate, progetti accantonati ... tutto perchè prima dovevo laurearmi.
Nell'ultimo periodo ho effettivamente avuto un lutto in famiglia, anche se lo ammetto ... non avevo un rapporto molto stretto con il defunto ...
Poi un mio caro amico, il mio primo vero amico quì, quasi il fratello che non ho mai avuto, è partito per l'Australia e sicuramente rimarremo in costante contatto, è già successo con altri amici quando ho lasciato il mio paese per venire all'università quì, ma chissà se lo rivedrò mai dal vivo.
Una cosa che ho sempre voluto fare e che avevo accantonato proprio per aspettare di essere laureato, era l'espatrio e nell'ultimo periodo stavo ipotizzando mete e cercando incessantemente informazioni su buoni piani d'attacco per espatriare, questo ha creato qualche tensione con il mio fidanzato, che è la persona che nel sogno moriva.
Nonostante odiassi la vita da studente, il futuro ora sembra comunque così incerto e confuso, solo tante idee, tanti progetti, ma poche certezze.
Nonostante mi sia già perso così tanto e tanto sto continuando a perdere per fattori esterni da me ... una delle poche che ho e che dovrei godermi, cioè la mia relazione .. me la sto togliendo da solo.


hehe mi sono praticamente fatto un'autolettura con tanto di autodiagnosi
TheBlackSkorpio
 
Messaggi: 4
Iscritto il: 20/10/2019, 10:38
Ha  fatto 'Mi piace': 0 volta
'Mi piace' ricevuti:: 1 volta

Re: Sogni Strani

Messaggioda IlBagatto » 22/10/2019, 0:45

TheBlackSkorpio ha scritto:Poi un mio caro amico, il mio primo vero amico quì, quasi il fratello che non ho mai avuto, è partito per l'Australia e sicuramente rimarremo in costante contatto, è già successo con altri amici quando ho lasciato il mio paese per venire all'università quì, ma chissà se lo rivedrò mai dal vivo.
Una cosa che ho sempre voluto fare e che avevo accantonato proprio per aspettare di essere laureato, era l'espatrio e nell'ultimo periodo stavo ipotizzando mete e cercando incessantemente informazioni su buoni piani d'attacco per espatriare, questo ha creato qualche tensione con il mio fidanzato, che è la persona che nel sogno moriva.
Nonostante odiassi la vita da studente, il futuro ora sembra comunque così incerto e confuso, solo tante idee, tanti progetti, ma poche certezze.
Nonostante mi sia già perso così tanto e tanto sto continuando a perdere per fattori esterni da me ... una delle poche che ho e che dovrei godermi, cioè la mia relazione .. me la sto togliendo da solo.

Ah, l'espatrio. Per me è stato come un rito d'iniziazione, fare un salto nel vuoto e ricostruire. In bocca al lupo con questa transizione, tante incertezze significa anche tante possibilità. Chi ti vuol bene ti saprà comprendere e supportare, la cosa migliore è parlarsi col cuore in mano. In effetti c'è un aspetto molto positivo nel tuo sogno: ti fa rendere conto di quanto ci tieni a questa relazione e di come ci siano cose molto più importanti di piccoli disaccordi e tensioni!
Ma io vorrei essere un'aquila, vedere il piano del mondo che inclina verso di noi, e le leggi che s'inchinano,
Lanciarmi a inseguire il tuo deserto, e i saperi solenni, e le porte dorate... Cominciare di nuovo il viaggio.
Avatar utente
IlBagatto
 
Messaggi: 236
Iscritto il: 24/08/2019, 17:08
Ha  fatto 'Mi piace': 97 volte
'Mi piace' ricevuti:: 122 volte

Re: Sogni Strani

Messaggioda TheBlackSkorpio » 31/10/2019, 13:27

Ri-buongiorno,
oggi ho fatto uno dei miei primi "sogni lucidi", non ero completamente con il controllo della situazione ma rispetto al precedente mi sentivo meno spettatore, sono strane ste sensazioni da spiegare a parole.
Faccio un brevissimo background della situazione reale perchè il sogno è un chiaro sfogo di una situazione frustrante nella realtà. Uno dei miei vicini, abusa di un parcheggio per invalidi pur non essendolo ma non scendo nel dettaglio più di così perchè è tutto un casino e lui è veramente una persona ignobile ... vabbè magagne all'italiana.
Io poi sono il classico fesso che rispetta sempre le regole e puntualmente se lo prende nel c*lo quindi divento sempre più frustrato quando vedo certe cose e mi sento impotente nell'agire ... probabilmente per questo nel sogno ero invece una specie di mostro sadico e vendicativo.

Comunque nel sogno ero praticamente me eccezion fatta per il fatto che avevo gli occhi completamente neri, anche i bulbi oculari, proprio posseduto e assuefatto al male, completamente perso nel lato oscuro. Avevo 2 "poteri", la telecinesi e il togliere uno dei 5 sensi con lo schioccare delle dita.
Ieri sera nella realtà abbiamo litigato, il sogno partiva dalla litigata di ieri ... sapete, come quando litighi con qualcuno e dopo che sei a casa ti vengono in mente una valanga di risposte che avresti potuto dare o cose che avresti potuto dire.... solo che ora avevo i superpoteri xD.

Finita la litigata lo immobilizzo con la telecinesi, le pareti della stanza diventano improvvisamente nere, ma "luminose", nel senso ... si vedevano, contatto visivo, fisso, più il contatto visivo si intensificava, più sentivo in bocca un sapore ... tipo di catrame ... era perversamente buono ^^"

Penso, "vuoi il parcheggio per gli invalidi!? Allora forse è giusto che tu lo sia", penso che potrei spezzargli qualche arto con la telecinesi, non lascerei nessuna impronta ... ma non voglio renderlo invalido in maniera "riconosciuta" e non so, mi sento male all'idea di spezzargli qualcosa, mi sembrerebbe di renderlo effettivamente vittima, così elaboro un piano molto più contorto e diabolico puntando piuttosto alla sua psiche e incastrandolo legalmente; gli spiego che ho la dote di togliere i sensi e gli giuro che lo avrei fatto vivere senza uno dei 5, schiocco le dita e gli porto via la vista, non finisce lì; lo maledico ... inizio a dire parole in latino e lo "condanno" all'insonnia, il suo cervello si sarebbe deteriorato pian piano a causa della mancanza di sonno, i suoi muscoli non sarebbero più stati del tutto riposati e se fosse riuscito a indursi il sonno tramite farmaci o altri metodi, avrebbe avuto solo incubi. Passano un paio di mesi, lui ha fatto come prima cosa la richiesta per la pensione d'invalidità. Aspetto che gliela concedano dopo di che telefono per denunciare che lui sia un finto invalido. Torno da lui, stessa tiritera, immobilizzo, contatto visivo, sapore di catrame, gli spiego di averlo segnalato come finto invalido e lui mi dice di esserlo grazie a me, ma io schiocco le dita e .. miracolo! Gli torna la vista. Annullo anche l'insonnia, non lo voglio morto, 2 mesi erano più che sufficienti. Ma la mia promessa resta, un altro senso doveva andar via, ma non voglio che lui abbia alcuna agevolazione economica, avrebbe vissuto con una mancanza ... ma non riconosciuta come invalidante. Vista e Udito quindi restavano .... Togliere il tatto sarebbe stato complicato quindi, dato che lui fuma, è risaputo che le sigarette riducano il senso del gusto quindi ... saluta pure tutti i sapori buoni! Schiocco le dita .. e via il gusto. Ora si ritrovava a vivere senza gusto, senza averne alcun riconoscimento economico, segnalato e sanzionato come finto invalido ed esaurito da 2 mesi di insonnia, avrà paura di me, ma allo stesso tempo crederà anche di essere impazzito ... Compiaciuto ma allo stesso tempo inquietato da me stesso mi sveglio.

Premetto che questa vendetta ha sorpreso anche me stesso da sveglio, era inquietantemente geniale ... dovrebbero fare un film con questa trama hahaha
Sui significati non so quanta allegoria ci sia ... "semplicemente" credo che sentendomi impotente nella vita reale, vedendolo compiere ingiustizie e prepotenze dal vivo ogni giorno, mi sono sfogato torturandolo nel sogno.

Ora comunque sono un pò inquietato dal rancore che la mia mente è in grado di immagazzinare e dalla sete di vendetta che mia ha pervaso ma soprattutto soddisfatto nel sogno.
Penso mi serva una valvola di sfogo, tipo il bungee jumping o qualche arte marziale che mi dia sfogo fisico e controllo mentale.
TheBlackSkorpio
 
Messaggi: 4
Iscritto il: 20/10/2019, 10:38
Ha  fatto 'Mi piace': 0 volta
'Mi piace' ricevuti:: 1 volta


Torna a Diario dei Sogni Lucidi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti


cron