Indice I Sogni Lucidi Diario dei Sogni Lucidi > ~DreamWorld~ la Saga

Raccontateci i vostri sogni lucidi e confrontatevi con quelli degli altri: una importante fonte di idee e ispirazione. Potete tenere un diario personale con i sogni che ritenete rilevanti.

~DreamWorld~ la Saga

Messaggioda Ambra » 01/06/2020, 14:57

Premetto che sono tornata da 3 settimane di stage estivo per scuola, e ho dormito per 2 settimane a casa della nonna.
Qui, a casa della nonna, sono stati sviluppati episodi ricorrenti che hanno dato una svolta alla storia della DreamWorld.
Dopo molte riflessioni abbiamo dedotto che la casa della nonna potrebbe essere uno tra i tanti punti massimi di distorsione tra il mondo reale e quello notturno.
Nel frattempo Laura ha resuscitato un piccolo merlo con la forza di volonta` e di molte lacrime. C'e` riuscita.


77- Vibrazioni mortali


Sono a casa.
Guardo fuori dalla finestra della cucina.
Il cielo è diviso in due, da una parte c'è il sole, dall'altra nuvoloni neri ammassati. Voglio scoprire perché.
Esco dal retro, la porta del garage, e con il telefono filmo tutto quello che vedo.
Passo la piscina
(d'estate c'e` la piscina mentre d'inverno la togliamo e rimane il telone sotto), passo la cucina, sto per affacciarmi sul davanti della casa, mi appiattisco dietro l'angolo della casa e filmo le nuvole.
A sinistra cielo sereno e a destra tutto nero.
Faccio capolino lentamente e...

Un Ufo di 10m di lunghezza per 3 di altezza gira su se stesso inondato da un raggio di energia blu proveniente da... da... un coso a terra in mezzo al vialetto tra le case.

È IL TESSERACT?
Dovrebbe essere ad Asgard! Non qui!
E perché ci sono Decepticon che ci girano attorno?
Stanno assorbendo la sua energia?
Cosa mi sono persa??? : Surprice :

Riprendo tutto per pochi secondi... che una forza mi scaraventa via in un'altra visuale.
Sono di botto in garage, e c'è un Decepticon grigio chiaro... che non sembrerebbe ne` fatto di metallo ne` un Decepticon.
È bipede con braccia e gambe like an human... e mi parla.

"E così ci stavi spiannndo" ;)
"No, non è vero..."
"E cosa ci facevi di nascosto a filmare tutto?"
"No! Stavo riprendendo le nuvole! Non le ho mai viste così nere e accumulate sopra casa mia! Non era mai successo! È dopo che ho visto la nave!"
"... vedi... non mi fido di te"

Intanto mi alzo in piedi e mi appoggio al muro ancora con la nausea dello sballottamento di poco fa...
"Tu non ti fidi..? E io che dovrei dire... ... arrgh ma che mi hai fatto?"

"Vedi questo?"
E mi mostra la sua mano sinistra...
E` molto grande con le dita lunghe... è di colore grigio/lilla.
Sul palmo, sulle dita, sugli avambracci, i pettorali, gli addominali, i fianchi, le sovracoscie e i sovrapolpacci, sono bordati da zone sensibili di colore grigio sfumato azzurrino, con una squadrettatura all'interno che mi fa presumere siano parti più sensibili... vabbeh.

Mi mostra la mano
"Io funziono a vibrazioni. Posso anche solo sfiorare una cosa e la faccio schizzare via..."
Mi sfiora i peli del braccio destro che manco me ne accorgo... e SBABAMM mi sfracello rimbalzando prima sul muro dove ero appoggiata e poi sul muro di fronte.
Mi incastro a stella creando una sagoma nel muro, per poi cadere rovinosamente a terra insieme a rimasugli di intonaco.
Miffammale dappertutto porca paletta. Mai provato un dolore simile giuro. In sogno, mai sofferto così tanto rimanendo però lucida.
Mi viene incontro ma lo tengo a distanza zoppicando via, e ritorno ad appoggiarmi al muro di prima per evitare un altro volo indesiderato.


"Ma come fai... a..."
"Non lo so, mi viene naturale"

Poi non so come ma mi scappa una domanda.

"Ma quanto pesi?"
"Peso... 22 grammi e 87"
"22 grammi?? E come fai a spostare pesi molto più grandi di te?"
"Uso le vibrazioni. È così che esercito una maggior potenza di fuoco. Posso pesare fino a qualche tonnellata de voglio"
"Caaaspita... è... rrgh... impressionante"

Poi dopo un po' di chiacchiere...

"Mi dispiace, non avevo captato la bontà del tuo cuore, perdonami del dolore che ti ho provocato"
"Tranquillo non è niente... ma perché stai con i Decepticon?"
"Mi hanno promesso che..."

E sparisce tutto.

Son da mia nonna e c'è confusione. Sono strattonata via da... due uomini in giacca e cravatta e occhiali da sole. : :s :
Mi stanno portando fuori dai cancelli ripetendo che "dobbiamo andare in un posto sicuro"
Sono inconsciente da non avere controllo... non sono in grado di muovermi autonomamente... mi tocca fare quello che mi dicono.
Appena fuori dai cancelli riesco a urlare "NO".
Mi libero dai due uomini e rientro nella proprietà.
Marcio spedita vado verso la cantina, ma vengo fermata frontalmente
dal tipo presente nel film di Abduction, l'agente segreto che doveva trovare la memoria SD per togliere via il suo nome dalla lista di traditori... quello un po' obeso...

Mi sbarra la strada con il braccio destro e si allarma vedendo la mia disobbedienza di fronte a questa situazione grave.
"Cosa fai qui? Dobbiamo evacuare l'area e rifugiarci urgentemente alla base"
E mentre mi parla, mi spinge verso il cancello, e appena lo passo per la seconda volta...
"Ma percheeeeeeè"
"I Decepticon stanno arrivando con una bomba! Dobbiamo sbrigarci! Prendiamo l'auto"

E torniamo indietro alla cantina, dove davanti sta volta ci sono parcheggiate due auto...

Una gialla, e una nera.
Una camaro gialla, e un audi nero.
Un transformer, e un'auto inutile.
Bumblebee, e un auto senza sentimenti particolari.
Un Autobot, e un potenziale Decepticon.

E lui vuole usare l'auto inutile :|

L'audi avanza e si piazza davanti a me.
Poi all'improvviso Sam Witwicky esce dall'auto gialla e con il suo fare da fine del mondo prova a convincere l'agente obeso a scegliere la macchina gialla al posto di quella nera.

Sam "GUARDI! GUARDI CHE BELL'AUTO GIALLA"
"Noo non m'interessa" : :s :
Sam "Ma guardi che bel colore acceso e vivace"
"Nooo" : :s :
Sam "Le... LE CROMATURE"
"Stammi a sentire..."
Sam "Senta che motore ruggente"

E la camaro ruggisce a comando.

"Ragazzo..."
Sam "È un'auto velocissima! Ha un animo giovane come il suo!"
"Dammi un buon motivo per cui dovrei salire su quell'auto"
Sam "Perché? Quell'auto è da VECCHI"

Anch'io insisto animatamente per scegliere l'auto dalle belle cromature... ma una visuale dall'alto mi fa vedere l'audi nera che se ne va.
Ha i vetri oscurati e quindi non sono sicura di esserci entrata :|
Ma poi, ho la conferma di esserci entrata in quella macchina senza sentimenti... perché sono nella base segreta.
È un posto molto minimalista, ci sono pure camerini e gente che posa...

Vedo il tipo pelato che ha girato in Transformer 4, in boxer, messo al centro di una cabina per cambiarsi.
Ce n'erano quattro di cabine. Messe in diagonale. Lui era sulla terza.
Mi vede e mi fa "Se quella davanti si gira gli do una bella ripassata"
E sghignazzava come un matto.
Facendo finta di niente avverto la tipa. Si stava provando un completo intimo.
"Senti... scusa non voglio importunarti ma volevo avvertirti che il tipo in quello spogliatoio vuole darti una ripassata"
La tipa mi ringrazia e scappa tirando un calzino in faccia al tipo pelato, e lui ci rimane malissimo. :lol:

Mi volto indietro, verso lo spiazzo principale.
Ci sono due bestioni affiancati. Sono... di metallo, sono Decepticon.
Una tigre e un leone.
Sono estremamente belli e terrificanti.
Il leone ha la criniera fatta con pezzi di metalli attaccati uno dietro l'altro.
Si parlano in una strana lingua con voce metallica e mangiata.
Mi concentro e riesco a captare quello che sta dicendo la tigre...
"Abbiamo trovato la base, ma non riusciamo ad abbatterla"
"So io dove attaccare"
E poi con un ruggito mezzo tossito il leone scatta la testa verso destra e poi...

In un istante la visuale cambia, non sono piu` nella base.
Fisso un antenna con un peluche rosso di un gatto con la zampina alta...
E poi SBAM il leone gli salta addosso da destra e la spacca con una zampata.
Alzo gli occhi e mi pietrifico alla vista di un accampamento militare sotto attacco...
La... l'antenna appena distrutta serviva a creare un campo elettromagnetico che disturbava il sistema di comunicazione dei Decepticon creata all'interno della base e diffusa dell'antenna.
Ora l'antenna è distrutta e i Decepticon stanno distruggendo tutto per qualche motivo, loro con due colpi fanno esplodere qualsiasi cosa.
Persone con gli occhiali da sole e giacche nere li fronteggiano a colpi di pistola... ma vengono disintegrati : Blink :
Non so perche` so questo, ma sono ugualmente confusa.
It's not just a Dream, it's your Life.
~~~
E che i miei sogni possano influenzare i vostri.
Avatar utente
Ambra
 
Messaggi: 107
Iscritto il: 17/03/2020, 16:16
Ha  fatto 'Mi piace': 5 volte
'Mi piace' ricevuti:: 14 volte

~DreamWorld~ la Saga

Messaggioda Ambra » 02/06/2020, 12:48

Nel frattempo, Laura, sempre piu` spesso in armatura, alla ricerca del fratello Loki, seguendo l'istinto si e` teletrasportata nella portaerei volante di Samuel.
Ha baipassato i codici di sicurezza esi e` avvicinata alla cella in vetro di massima sicurezza.
Ha visto Loki a terra al suo interno, ha trapassato il vetro, ma appena si accuccia per toccarlo svanisce il sogno.
Ora piu` che mai e` determinata a ritrovarlo.


78- La potenza del Vaffanc*lo


Montagna. Forse sono in una specie di videogioco data la stranezza della cosa.
Faccio parte di un piccolo branco composto da un lupo blu leader e da altri due, tre membri.
È da tanto che non mangio e quindi non ho sviluppato quei tre batuffoli di pelo che servono al branco per fornire cibo e riparo.
Questa notte non ho fornito la mia tassa per il branco e il lupo blu ha distrutto sotto i miei occhi il mio giaciglio, escludendomi dal branco.
"Torna da noi quando riuscirai a pagare la tassa"

Ero anch'io un lupo...
Credo fossimo tipo degli animagus come Sirius Black per capirci.

Me ne vado per le montagne e fa freddo. Sento dei rumori e mi vien da correre...
Non avendo la protezione del branco sono una preda facile. Devo trovare rifugio.
Vago per le montagne e trovo la casa di un un indiano.

Mi accoglie, mi offre cibo e protezione...
"Ma per aver la notte sicura da pericoli, dovevi farmi la danza del ventre da nuda"
MANCO MORTA. Piuttosto cerco un'altra casa o mi faccio sbranare!

Riesco a trovare la moglie di sto scemo per chiedere aiuto ma si mette a spiegarmi come fare la danza del ventre.
"No! No! Preferisco farmi sbranare dai mostri che fare la danza del ventre a tuo marito!"
Lei afferra il mio senso di assoluto disagio e dopo alcune parole scambiate col marito, lontane dal mio orcchio, lo convince a lasciarmi vestita e con la pancia piena.
Pero` devo fare delle cose per il marito per saldare il mio debito.

Puf

È giorno tutto su un colpo e mi guardo attorno.
Mi trovo ai piedi delle montagne e per terra c'è sabbia di mare...
Devo pulire un rudere di casa, senza porte e finestre.
Devo togliere tutta la sabbia che c'è all'interno, poiché l'edificio è di proprietà dell'indiano e qui devono avvenire degli scambi di droga.

Sono sola fin dall'inizio con un manico di scopa in mano.
Comincio a spazzare la sabbia e devo dire che e` fin rilassante in un certo senso.

Sento degli strani rumori provenire tra gli alberi attorno la casa...
Forse sono i tizi della droga...

Mi affaccio diffidente da dietro la soglia della porta piu` vicina a me e osservo senza fiatare.
All'improvviso sbuca Sam Witwicky da dietro dei cespugli in discesa.
Mi sorprende vederlo e mi chiedo perche` sia apparso dal nulla...

"Cometichiami? Cometichiami?"
"Ambra"
"Ok ciaoambra, non ti ho mai vista da queste parti, sei nuova? Daquando lavori qui? Per questo tipo qui?"
"Solo oggi"
"Ok! Ok. Devi sapere alcune cose. Perché io sarò incatenato a lui per un'altra settimana... o di più... e ho scoperto alcune cosette che devono essere dette che a lui non piacerebbero"
"Perché??"
"Perché io sono ancora incatenato a lui. Tu. No. Tu puoi rivelare al mondo la sua vera identità malvagia lo capisci?"
"Erhhhh sssih?"
"Sì. Tu puoi. Io no. Mi ammazzerebbe. E non voglio. Allora. Allora. Sui giornali, di qualche giorno fa, ho trovato in piccolo su un angolino, la foto di un signore, che è collegato direttamente al nostro tipo preso in causa, ecco, è stato arrestato ma è scappato, e nessuno sa perché, ma nessuno si è interessato a questo caso e hanno insabbiato il caso. Io voglio mettere alla luce questa cosa e incastrare quel bastardo che mi tiene legato. Ecco. Tieni."

E mi da il pezzo di carta. C'è una foto di un tipo mezzo pelato coi baffi e una barba cortissima.
L'immagine è in bianco e nero. Il tipo è in piedi con dietro le tacche dell'altezza e ha in mano il cartello col suo nome ma è mangiato e non si vede niente.
Sotto però in penna Sam ha riscritto il nome ma con una calligrafia a dir poco leggibile.
Mi ripete 3 volte il nome di sto qua ma non riesco a ricordarlo.
"Aspetta. Ripetimi il nome di questo qui?"
Arnold... o era Aroll... o Arcibald...

"Ecco. Tieni tu il pezzo di giornale ma non farlo vedere a nessuno. A costo. Della. Vita...... ok?"
"Ok ok"

...

"Stanno arrivando. Torna nella tua postazione. Sangue freddo. Sanguefredddoh!"
Torno a spazzare via la sabbia e metto il giornale nella tasca della felpa, ma si nota anche se accartocciato... mi vien male. E se lo vedono?
Arriva la banda di malviventi. Si avvicinano a me mentre prendono in giro Sam sminuendo la sua posizione di servitore.
Mi strattonano. Mi bistrattano. Mi spingono contro il muro impolverato per entrare in casa.
Ho le mani che tremano e spero che non abbiano visto il giornale.
Mi afferrano per i vestiti e mi trascinano fuori.
Mi buttano a terra in un angolo pieno di sabbia accumulata contro il muro.
Colgo l'occasione e mentre se ne vanno in casa a trafficare, ficco il giornale sotto un mucchietto di sabbia per sicurezza.
Quando finiscono, escono dalle mura polverose e si dirigono verso l'auto con cui si sono presentati.
Tiro un sospiro, non sono piu` in pericolo...
Recupero il giornale e vado da Sam, ma dall'auto mi chiamano a gran voce dicendo che mi vuole il capo... e Sam mi lascia il giornale.
"Ricorda... ricorrda. Acqua in bocca. Acqua. In. Bocccca!"

Puf

Sono stata sbalzata da tutt'altra parte ma sempre in montagna.
Mi trovo in un sentiero di montagna tra spiazzi di erba e alberi ammucchiati.
Appena vedo i ragazzi attorno a me mi assale un'ansia molto infida, e vengo bombardata mentalmente di informazioni non buone.
Per essere liberi dobbiamo sopravvivere al sentiero... che ogni 200m passa per i blocchi di alberi.
Tempo 15 minuti, poi sarebbero arrivati i cani a sbranarci.
In ogni blocco c'e` un mostro-albero... stretto e lungo, alto più degli alberi, con una brutta faccia arrabbiata, coi denti, fatto di legno.
I più disperati correvano come matti attraverso gli alberi sperando di non essere presi... ma non se ne salvava manco uno.
Tattica sbagliata.
Hanno provato a mimetizzarsi ma venivano mangiati comunque.
Siamo rimasti in 20 e allora abbiamo detto "il mostro ha solo 2 braccia, nella foga non ne prenderà neanche uno"


Ci avviciniamo agl alberi e ci accoglie un vento dai sussurri sinistri.
Non si vede ombra di mostro.
Ci sta aspettando quel bast*rdo...
Ci buttiamo a correre a capofitto.

Non so se sto correndo per l'adrenalina o per il terrore di morire.
Si sente l'eco delle foglie sotto i nostri piedi che corrono.
D'un tratto un frusciio sopra di me.
Un ramo che si spezza alla mia destra.
Uccelli che battono le ali volando via verso sinistra.
Davanti a me un ramo a forma di mano che scende ad arco verticalmente appena dopo passato un mio compagno e "WAAH" lo schivo per pura fortuna buttandomi sulla sinistra.
Per poco quel coso mi infilazava.
:shock:
Al mio urlo improvviso tutti si allarmano e l'albero-mostro esce allo scoperto.
"VIA VIA"
Si dilaga il caos.
Scendono rami come pioggia a trafiggere i ragazzi.
Trochi d'albero che vengono spezzati dal mostro come fossero di zucchero.
Gente schiacciata da grossi rami.
Massi lanciati dal mostro.
Urla strazianti.
Urla strozzate.
Sangue lungo i tronchi.
Il ragazzo davanti a me viene trafitto da un dito del mostro
"NOO"
Viene tirato su e viene azzannato da quei denti orribili.
Schivo un ramo tiratomi dal mostro e mi ritrovo fuori dal blocco di alberi.
Vedo altri ragazzi usciti dal blocco prima di me.
Continuo a correre per una quarantina di metri, non voglio fermarmi, non voglio sentire quelle urla...
Noi sopravvissuti ci ricongiungiamo e devo dire che ci siamo salvati in molti...


Proseguiamo con questa tattica.
Dopo soli 3 blocchi pero`, rimaniamo in 7 quasi.
Ci addentriamo nel prossimo blocco meno determinati di prima.
Ci mettiamo a correre e il mostro appare alla mia destra.

Ride e corre nella mia direzione fissandomi con i suoi occhi cattivi.
Pensi di avermi preso brutto str*nzo?
Vaffanc*lo!

Mentre corro allungo di botto il braccio destro e gli faccio il terzo dito inc*zzata.
Questo si spaventa a morte, strilla, inchioda, scivola, cade a terra frantumandosi e muore...

...

...

Ok. Siete fottuti.


Scoppio a ridere fragorosamente senza contenermi sempre correndo.

"Che succede??"
"E`MMORTO!!"

Arriviamo al blocco successivo a cuor leggero e c'è il mostro-albero che ci osserva arrivare dalla cima degli alberi... la testa emerge proprio dalla cima degli alberi... poi sparisce.
Entriamo a passo di marcia in questo blocco e il mostro si avvicina aggressivamente.
Tutti si nascondono dietro di me.
Fisso il mostro con sicurezza e sguardo arrabbiato...
Vaffanc*lo!
: Twisted :
E il mostro arretra terrorizzato.
MOSTRO DEL BIGOLO non puoi niente contro la potenza del vaffanc*lo!

Passiamo tutti i posti di blocco entro il tempo previsto...
A volte provavano anche gli altri a mandare a quel paese i mostri-albero, ma per qualche motivo non funzionava...
It's not just a Dream, it's your Life.
~~~
E che i miei sogni possano influenzare i vostri.
Avatar utente
Ambra
 
Messaggi: 107
Iscritto il: 17/03/2020, 16:16
Ha  fatto 'Mi piace': 5 volte
'Mi piace' ricevuti:: 14 volte

~DreamWorld~ la Saga

Messaggioda Ambra » 03/06/2020, 12:21

79- Mulino e Girasoli


Mi trovo a lavorare in compagnia Fontanel, il mio datore di lavoro dello Stage che ho fatto qualche settimana fa durante giungo per scuola.
Mi rivolto contro di lui perché avendo finito stage, lui mi obbliga a lavorare ancora e gratuitamente.
Scappo via peggiorando la situazione.
Sia mia mamma che Fontanel mi inseguono per tutto il sogno, cercandomi e cercando di incastrarmi.
Odio i sogni dove mi inseguono, mi riporta alla mia infanzia passata interamente a scappare e correre ovunque...

Salto di la` di un grande fosso, tra le stanze di un centro sportivo, passo in mezzo a un campo di calcio con una partita in corso, passo la stanza di basket e chiedo ai ragazzi se in questo posto c'è una porta.
Esco e prendo un autobus pieno di turisti tedeschi e vado via lontana, senza sapere dove, ma non m'importa.
Scendo e mi addentro in un sentiero tra due campi di girasoli.
Bellissimo posto tranne per il fatto che c'ho l'ansia.
Piu` avanti vedo un mulino bianco a pale e piu` avanti ancora c'e` una casetta rurale.
Mi avvicino senza volerlo alla casa.

Brivido.
Vedo Fontanel in lontananza che traffca su un macchinario dandomi la schiena.
Sgattaiolo nel mulino per nascondermi.


E` tutto buio pesto, ma appena prima che la porta si chiudesse da sola, tra gli spiragli di luce mi nascondo dietro un paio di macchinari.
Qui non mi trovera` nessuno.
Ho una strana sensazione mai provata, mi sembra di aver aggirato il sistema DreamWorldiano e aver trovato effettivamente un nascondiglio, un punto ciecodal radar di quelli che mi inseguono.

Mi rilasso sul serio.
Cadesse il mondo io di qui non mi sposto, passero` l'intero sogno seduta qui, non m'interessa niente...
Fisso il soffitto, li` in alto, vicino ad un'apertura sul tetto.

Entra un filo di luce e illumina due moscerini che si inseguono.

Si apre la porta.
No c*zzo, non puo` essere che mi abbiano trovato...

Entrano un paio di persone tra cui anche i lineamenti di Samuel.
Cosa... cavolo ci fa lui qui..?
Accendono la luce e c'e` disposto un tavolo grande, una lavagna bianca, un prioettore, sedie sparse...
Samuel sembra sovrapensiero, non mi ha visto... vediamo cosa succede...

Ascolto quello che dicono e tra tanti discorsi molto molto strani fatti da Samuel in persona, ad un certo punto sbuffa e dice
"Questa farsa e` durata fin troppo. Ti dispiacerebbe venire fuori e fare la persona normale per 5 minuti? Per favore?"

Mi sta fissando dritto negli occhi.
Non ci credo.
Dovrei uscire?
Sta bluffando..?


Continua a fissarmi.
"Fai con comodo Eh. Abbiamo tutto il giorno"

Ok, ok, esco...

Sguscio fuori dal mio nascondiglio e senza molte cerimonie mi siedo all prima sedia vuota piu` vicino a me.
Samuel riprende il discorso.

La mia diffidenza non cala, ma ascolto lo stesso quello che dice.
E` troppo strano questo suo comportamento, i suoi discorsi, i suoi... piani...


Mi rendo contro che stiamo discutendo dei piani di Samuel.
Noi.
Stavamo discutendo con Samuel...
Come distruggere e mandare all'aria...
I piani di Samuel.

Ora.

O Samuel vuole autodistruggersi...

O il tipo era vestito come Samuel e c'e` sul serio qualcosa che non quadra.
It's not just a Dream, it's your Life.
~~~
E che i miei sogni possano influenzare i vostri.
Avatar utente
Ambra
 
Messaggi: 107
Iscritto il: 17/03/2020, 16:16
Ha  fatto 'Mi piace': 5 volte
'Mi piace' ricevuti:: 14 volte

~DreamWorld~ la Saga

Messaggioda Ambra » 04/06/2020, 12:25

80- Spider-Me


Sto andando al mare con i miei genitori ma non mi va molto.
Con mia grandissima sorpresa trovo Demo che col suo bel sorriso mi chiede "Vieni al mare con me?"
"Siiiiii" : Love 2 :
Chiedo ai miei se posso andare con lui, loro mi dicono di si` (si vede che è un sogno :sleep: )
Camminiamo fianco a fianco quasi fino alla spiaggia quando mi chiamano al telefono e risulta numero privato.
"Pron..."

"Sbrigati c'è un'urgenza"
E riattaccano.
La voce non la riconosco, ma so che devo correre per arrivare in tempo alla base.
Ma non posso lasciarlo qui!
"Devo andare in bagno... ti raggiungo subito... vai pure avanti non aspettarmi"

E corro via verso "la base".
È un edificio vicino a dove ho lasciato Demo da solo.
Entro e c'è Chiara, Thomas e altra gente che discute.
Poi c'è la cassiera di questo posto che mi tira un'occhiata come per dire "per fortuna sei arrivata" :?
E da sotto il bancone fa capolino una 24h.
Mi siedo per terra tra le persone e cerco di capire perché stanno litigando.
Poi c'è un momento confuso, e mi ritrovo in piedi ad insultare la Chiara e suo moroso perché innescatori di risse.

Thomas mi carica addosso un destro e gli tiro un pugno dritto in faccia, mi si avventa addosso pure Chiara ma io svelta e atletica, cosa che non sono ma qui si`, la afferro per un braccio e la tiro di peso fionandola contro il muro.
Appena Chiara si fa male, tutti gli uomini presenti si rivoltano contro di me dopo che IO avevo risolto il problema : Frown :
Ma cos'e`, comunella contro di me??
Corro verso l'uscita, prendo la 24h al volo e mi nascondo appena fuori dalla porta, schiacciata al muro, e apro la valigetta.


Apro e trovo una tuta da Spiderman nera.
Ok...
Tolgo le ciabatte e metto le babucce da metà polpaccio.
Metto i guanti da metà avambraccio.
Tiro fuori il resto della tuta
ma esce di colpo un uomo grande e obeso e se la prende con un passante che sta passando qui vicino.
Tiro su la zip e fulminea con un calcio volante prendo l'aggressore sulla tempia e lo butto a terra.
Il passante... è Demo :o E ha appena visto me con la tuta da Spiderman che lo salvava.
Ah, con la tuta ma senza la maschera :?

Lui mi vede ed e` senza parole.
Ovviamente gli sorrido e "Un attimo e arrivo" :D

Entro dalla porta correndo, prendendo su la maschera al volo.
Faccio un po' di piazza pulita usando arti marziali che non conosco.

Entrano altri due Spiderman... uno magro e uno grasso, anche se il costume non e` abbastanza elastico per contenere il tutto...
Visto che ci sono loro, posso andarmene...
Ed esco di soppiatto dalla porta per andarmene,
ma i due Spiderman mi vedono.
Mi puntano contro una pistola e lanciano delle ragnatele, schivo di botto le ragnatele con un mezzo salto roteato.
Alzo le mani in alto implorando tregua e riconoscimento urlando "SONOIOSONOIO"

Loro si rilassano un attimo, ma ritornano subito in posizione d'attacco verso l'interno della stanza.
Mi volto per andare via e mi scappa di riflesso la mano larga e sssbAM preso in piena faccia un cattivo che stava entrando in corsa. :o
Fantastico quando succede.

Bon. Lascio la base e vado al mare.
Ma ovviamente... i sogni sono troppo str*nzi... per farmi andare al mare con lui... e così sono a casa di mia nonna con un

Puf.

Devo cucire le mie ali... fatte di stoffa e stecche di legno, legate con ago e filo.
5m di ali da cucire e manco aver il tempo di finirle che mi si spegne tutto sulla canzone Show me Love con Skrillex
It's not just a Dream, it's your Life.
~~~
E che i miei sogni possano influenzare i vostri.
Avatar utente
Ambra
 
Messaggi: 107
Iscritto il: 17/03/2020, 16:16
Ha  fatto 'Mi piace': 5 volte
'Mi piace' ricevuti:: 14 volte

~DreamWorld~ la Saga

Messaggioda Ambra » 05/06/2020, 12:46

Siamo a meta` Luglio, 2016.
E tra un mese andro` in viaggio-studio in Galles per due settimane, con le uniche tre ragazze che ci sono nelle altre terze.
Sara` stupendo.


81- Energia libera


Mi trovo a passeggiare per la mia citta`... che e` molto simile anche a dove sta la nonna e anche dove andavo a fare catechismo da piccola...
Mi assalgono ricordi del sogno che sto vivendo, anche se non ricordo da quanto tempo il sogno sia cominciato.
So che stavolta possiedo dei poteri fuori da ogni genere: emano energia, e posso sfruttarla in qualsiasi sua forma.

Voglio volare?
Energia di propulsione

Voglio respirare sott'acqua?
Energia di conversione acqua-aria

Voglio attaccare?
Energia a raggio

Voglio difendermi?
Energia scudo-statico

...

Dopo un po' di tempo e qualche Puf,
Mi trovo in questo piccolo pulmino con altri cinque ragazzi senza sapere la meta.
Siamo vicino casa di mia nonna e passiamo davanti alla chiesa, quando una vettura dell'FBI ci taglia la strada e inchioda.
Irrompono nel pulmino tizi col giubbotto antiproiettille, occhiali da sole e armi.
Continuano a fare scenate perché siamo senza cintura, anche se effettivamente qui non ci sono cinture ai sedili...

Ci fanno uscire tutti dal pulmino con le mani dietro la testa e ci fanno sedere ammassati in un furgone nero.
Ah Dio, adesso ci portano in una qualche prigione orribile...
Per non farci scappare ci mettono ai polsi delle fascette da elettricista, una per polso.
Quando la poliziotta mette a me le fascette provo a dissuaderla.
"Ma non potetee, dobbiamo andare all'aeroporto che abbiamo solo quel volo per andare in Galles!"
"Non posso farci niente"
"Umpf, vabbeh ma non stringa tanto il polso che col caldo mi si gonfia e diventa viola... :| lascia stare"

Ci ritroviamo tutti insieme ammassati nel furgone e ora posso guardare bene in faccia i fuorilegge.
Me, cinque compagni di classe, e Tony Stark.
Chiedo ad alta voce
"E se adesso scappassi? Farei casini oppureee..?"

Tony mi punta addosso il dito
"Tu. Non andrai da nessuna parte. Siamo già in una brutta situazione e scappare incrementerebbe il grado di pena per tutti noi e..."
bla bla bla... finisce con un insulto.
Lo guardo storta.

Poi alla mia sinistra vedo una macchina di colore rosa.
Rosa = fenicottero.
Fenicottero = ali = ma anch'io posso volare.

Infilo l'indice destro nella fascetta sinistra, tiro la fascetta e si spacca.
Spacco anche l'altra e guardo Tony.

Mi sta guardando quasi a dire "Beh forse potremmo fare un'eccezione e andar via..."
Spacco le fascette dei miei cinque compagni di classe con un "Daaai andiamocene"
E quando tutti e cinque i ragazzi sono liberi dico "GUAI A CHI LO LIBERA" indicando Tony.
Usciamo dal furgone e corriamo verso il fiume, inseguiti dalle auto della polizia.
"PRENDETEVI PER MANO"

"MA SEI IMPAZZITA?!"
"FIDATEVI"
E ci buttiamo di testa nell'acqua tenendoci per mano a formazione di V, come gli uccelli migratori.
Tiro tutti sott'acqua seguendo il corso del fiume nelle acqua stranamente limpide.
Comunico a tutti che si può respirare e parlare come se fosse aria.
Tutti si rilassano e li tiro attraverso le masse d'acqua senza neanche muovere un muscolo.
Troviamo un buco nella roccia... per entrare nella base segreta dei tipi di prima
: Thumbup :

Salto fuori dall'acqua e mi nascondo stando attaccata alla parete di roccia, spiando all'interno dell'unica stanza che mi ritrovo davanti.
Ci sono computer, fili collegati tra loro e due grandi bobine di tesla ai lati della stanza.
Ci sta trafficando una pazza ricercata, ragazza coi capelli biondi lunghi crespi, con la frangia e gli occhi cerchiati da ombretto scuro sbavato, veste con una tuta blu intera.
Corre a destra e a sinistra strappando fili e compromettendo i sistemi dando codici strani ai computer.
Cerca di mandare all'aria tutte le informazioni e i progetti contenuti lì dentro...
Faccio cenno agli altri ragazzi che mi stanno osservando con gli occhi fuori il pelo dell'acqua, di venire fuori.
Entro nella stanza sicura di me con gli altri 5 ragazzi al mio fianco.

Lei mi viene in contro con uno sguardo pazzo e un coltellacco in mano.
Non promette bene quel coso...
"Perché vuoi uccidere persone che hanno le tue stesse intenzioni?"
Lei si blocca e mi sorride... : Twisted :
Ricambio il sorriso di sfida
"Vogliamo delle tute nere"

Lei sghignazza e saltella sul posto.
Si allontana di corsa e con un paio di giri di tastiera, converte l'energia delle 2 bobine di tesla contro tutti noi.
L'elettricita` fredda ci investe e scorre schizzando da un corpo all'altro, facendoci comparire all'istante delle tute nere.
Le dico "Ti devo un favore"
Faccio un paio di passi in avanti e le rivolgo il mio quasi-fianco destro, allungo la mano verso di lei chiusa a pugno ma con l'indice e il medio tesi in avanti, inclinati a 45°.

Lei si fa avanti sempre saltellando e tocca le mie dita imitandomi.
Ci investe uno leggero e molto breve soffio di vento a vortice attorno a noi.
All'improvviso dei rumori dietro la parete alla nostra destra. Stanno arrivando.
Le faccio un cenno del capo e ci allontaniamo di fretta.

La ragazza spicca un salto in verticale tenendo le braccia larghe, e vola via ridendo dalla finestrona senza vetro sul soffitto della caverna.
Noi ci ributtiamo in acqua sempre di testa tenendoci per mano, appena in tempo prima che arrivassero quelli dell'FBI
It's not just a Dream, it's your Life.
~~~
E che i miei sogni possano influenzare i vostri.
Avatar utente
Ambra
 
Messaggi: 107
Iscritto il: 17/03/2020, 16:16
Ha  fatto 'Mi piace': 5 volte
'Mi piace' ricevuti:: 14 volte

~DreamWorld~ la Saga

Messaggioda Ambra » 06/06/2020, 15:31

82- Missione fallita


Sono a scuola mia. C'è verifica di scienze tra un po', e mi sto recando in aula magna per svolgerla.
Mentre percorro il corridoio vedo Chiara e Umberto che recitano entrambi le stesse parole come se fosse una preghiera.
Chiedo spiegazioni e tutta irritata lei mi risponde
"Ma è per la verificaaa!!"
"Ok scusa! Ma non ricordo che negli argomenti dati ci fosse anche sta roba..."
Discutiamo veramente tanto su chi avesse ragione, e faccio vedere la foto della creatura che ho studiato
: un esserino sfumato bianco e verde, con gli occhi molto grandi e accattivanti, con due grandi lame cilindriche curve che partono dal gomito e arrivano a terra con una punta affilata.
A quanto pare ho studiato una creatura diversa.
Poi una visione.

Sono in un parco, penso sia una riserva naturale per queste creature...
Sono in compagnia di un ragazzo della mia stessa età, ma che non ho mai visto.
Mi spiega come funzionano queste creature fantastiche.
Mi dice che si chiamano Sqwinzi.
In pratica funzionano come i poke`mon, nelle battaglie si puo` usarne quattro a propria scelta, e nella borsa si puo` portarne massimo nove.
Come mosse, dietro al c*lo hanno un'etichetta bianca come quelle delle magliette, e al posto della composizione del tessuto e della modalità di lavaggio ci sono scritte le mosse speciali, i punti esperienza e tutto il resto.
Invece di richiamarli nelle poke`ball, questi si tramutano in un disco piatto di 5/7cm con le spondine, tutto colorato come il manto dello Sqwinzi per riconoscerlo.
Passeggiamo insieme circondati da Sqwinzi giocherelloni e da Sqwinzi evoluti, più grandi e seri.
Qui è tutti giallo e arancio come se fosse autunno.
Ci sono pochi alberi ancora con le foglie attaccate, e più avanti c'è uno specchio d'acqua.

Il ragazzo mi da in dono il suo Sqwinzi più caro: un elfo piccolino e cicciottino con abiti verdi e il cappello a punta.
Mi dice di portarlo con me, addestrarlo a combattere, prendermi cura di lui e fargli accumulare esperienza.
L'elfetto però... è al livello 1 :(
Però, ha un'arma segreta, e il ragazzo me la mostra prendendo come vittima uno Sqwinzi piu` forte.
Il ragazzo chiama la mossa e l'elfo si mette a saltellare qua e là sul posto come se cercasse di prendere le farfalle...
Poi dal nulla iniziano a comparire e a girare attorno al piccolo Sqwinzi piccole gocce trasparenti azzurrine quasi verdi.
Il ragazzo dice a voce alta rivolto all'elfo
"Ma seei troooppo LOLLLOOOOSOO!!"
L'elfo si gira felicissimo verso il ragazzo che continua a sorridergli con la bocca aperta.
L'elfo inizia a gasarsi così tanto, che le gocce si espangono e si accumulano tra le manine dell'elfo poste ad onda energetica.
Si crea istantaneamente un raggio d'energia dalle sue manine e si scaglia verso lo Sqwinzi evoluto provocando un botto assordante.
Lo Sqwinzi colpito poi mi si avvicina claudicante.
E` una piccola volpe a due code, color viola con delle striature bordeaux.
Mi accuccio tendendo il palmo della mia mano.
Lei avvicina il muso alla mia mano e si dissolve in una polvere scura che si raccoglie nella mia mano a forma di disco color viola striato bordeaux, mentre il ragazzo mi dice
"Un difetto degli Sqwinzi è che in una battaglia, il vincitore si tiene gli Sqwinzi dello sconfitto"

Alzo gli occhi dal cerchietto e sono in aula magna e davanti a me a 4m c'è la Chiara accerchiata da una folla di ragazzi che la sostengono... ma per cosa?
Mi avvicino. Davanti a Chiara c'è uno Sqwinzi di media grandezza che mi fissa, ma non ricordo la forma.
Ai lati di Chiara gli altri suoi Sqwinzi.
Chiara mi guarda malissimo con un ghigno di sfida.
Mi sfida a duello uno contro uno, e chi vince si tiene la squadra intera.
Inoltre, obbliga i miei Sqwinzia guardare la mia sconfitta...
Fai sul serio??
Evoco i miei tre Sqwinzi della squadra.
Faccio entrare in campo l'elfo per il duello,
che viene accolto da una fragorosa risata deridente.
Toccherebbe a Chiara, visto che io ho fatto la mia mossa scegliendo l'elfo.
Ma all'improvviso Chiara blocca tutti dicendo
"No! No! Aspettate! Diamogli una possibilità al piccoletto"
Non so come si chiama la mossa speciale...
Mi abbasso in ginocchio e chiamo l'elfo da vicino per leggere l'etichetta delle mosse, con un che di vergogna sotto le risate generali.
L'elfo mi porge il suo culetto e io da sotto la maglietta guardo l'etichetta con l'identikit.

26 attacco
28 difesa
32 attacco speciale
32 difesa speciale...
24 punti vita... ok siamo fottuti... ma POI
Mossa speciale - Gocce Sibilline - attacco 128
WHAAAT?

Lascio la maglietta e gli dico all'elfo
"Dai che ce la facciamo"
: Twisted :
E così lui torna in campo di nuovo carico.
Mi alzo in piedi e con la mano lancio la mossa per far più scena
"Gocce Sibilline!"

L'elfo saltella per prendere la solita farfalla... e poi compaiono le gocce d'acqua. È il momento.
"Ma sei trooooppo LOLLLOOOOSOO!"
Lui mi guarda e lo ricambio con sguardo gasato.

Lui si gasa un botto e investe l'avversario col suo mega raggio assordante sbattendolo a terra sotto gli sguardi sbigottiti di tutti gli spettatori.
Vedo l'elfetto strafelice e tiro un'occhiataccia a Chiara che ben le sta.
I suoi Sqwinzi camminano a testa bassa dalla mia parte, compreso un granchietto.
Così decido rivolta ai miei Sqwinzi
"I punti esperienza andranno divisi anche ai nostri nuovi amici che faranno parte della nostra squadra"
Che dite?
Li guardo aspettando una risposta e con mia grande sorpresa, i miei amici Sqwinzi accettano di condividere accennando col capo.

Ai nuovi arrivati si solleva il morale e alcuni si evolvono. Tra questi c'è il granchietto, che si trasforma in una canoccia di mare.
Poi la visuale si sfuoca. Lei. La volpe viola. Si ingrandisce ancora e ancora e mi supera di altezza.
Il petto e le due code si gonfiano e sbiancano in un bianco puro.
Anche il pelo interno delle orecchie si tinge di bianco.
Le striature si ingrandiscono e si seghettano, si tingono di bordeaux e nero in queste due zone bianche.
Le striature sul manto viola-scarlatto invece si tingono di bianco, a contrasto.
Si evidenzia la muscolatura, gli occhi ardono di oro, si sviluppano i canini appuntiti...
E poi si spiegano due ali piumate bordeaux, dalle punte delle penne squadrate sfumate di nero.

La vista si sfuoca del tutto e si rimette a fuoco pochi istanti dopo in una visione totalmente diversa, ambientata in un parco isolato e libero...
Ci siamo io, Laura, e alcuni bambini.
Prendo lucidita` e mi rendo conto che il sogno e` gia` cominciato da un po'.
Stiamo spiegando ai bambini tante cose, pero` tenendo un tono molto abbattuto.

Poi Laura parla strappandomi dai miei pensieri
"Ormai non ce ne sono più tanti come una volta, e gli unici rimasti sono sperduti in tutto il mondo e si nascondono..."
Vedo che tiene in mano un piccolo Sdentato con manto nero, maculato anche di arancione e verde.
"Ecco, questo drago è rimasto da solo, e ha dovuto cambiare il suo manto"
Uno dei bambini "E di che colore era prima?"
"Era..no neri. In più, era chiamato Furia Buia, lo temevano tutti..."
All'improvviso un Uncinato mortale grigio e azzurro sbuca dalla volta degli alberi e minaccia di attaccarci.
I bambini si spaventano ma con due battiti d'ala potenti, Sdentato salta dalla mano di Laura e si ingrandisce nei suoi 8m di lunghezza e 14.5m di apertura alare, atterrando di peso a 5m da noi e scaccia l'uncinato gigantesco con un colpo solo.
Passato il pericolo, Sdentato si rotola per terra... : Thumbup :

Puf

Sono nel cortile della mia scuola elementare e sono in compagnia di Laura e da uno Sqwinzi tartaruga alata.
Mi afferra subito l'ansia.
"Non c'è tempo dobbiamo attaccare!"

"Sbrighiamoci il campo è sotto assedio!"
Si sente un grido da lontano che si avvicina assomigliante a quello di un'aquila, ma più lungo e più grosso di voce.
Arriva la volpe a due code ma non si ferma e sparisce dietro gli alberi davanti a noi.
"Dai andiamo!"
Corro e mi slancio in volo verso il cancello
, mentre Laura monta sullo Sqwinzi e partiamo all'attacco armate di pistola.
Sorvoliamo un campo rialzato da terra tappezzato di giallo e arancio... come quello di prima! Quando mi è stato consegnato l'elfo!
Ci sparano e schiviamo quello che possiamo.
Sparo a destra e sinistra ma prendo poche persone, mentre Laura li becca tutti... :?

Nel campo corrono persone armate che sparano contro gli Sqwinzi più deboli.
Gli Sqwinzi evoluti proteggono i loro branchi e quelli alati ci aiutano dall'alto.
Poi... tanta confusione...
La mia attenzione viene catturata improvvisamente, i miei occhi si fissano su un gruppo di piccoli Sqwinzi presi all'angolo da due brutti ceppi armati.
"LAURA. CON ME"

Io e Laura ci stacchiamo dalla formazione aerea con gli Sqwinzi, pronte a scendere in picchiata e sopraffare i tizi...
Ma nella virata vengo colpita al fianco, sento una fitta tagliente che mi paralizza dai dolori.

Il tempo rallenta e perdo il controllo del mio corpo.
Mi esce un respiro, i suoni si ovattano, sento il mio respiro che lascia i polmoni molto nitido e pesante.

Il mio corpo ruota seguendo la direzione del colpo preso al fianco sinistro, girandomi in quota a rallentatore.
Vedo le mie braccia tese e morte davanti a me.
La schiena guarda terra e vedo Laura da dietro il carapace della tartaruga alata che urla disperata tendendo una mano aperta verso di me e... e... mentre perdo quota, la vista inizia ad annebbiarsi
e le sussurro
"Scusa..mi"
:cry:
La vista mi si annebbia totalmente e cado nel sonno piu` profondo.
It's not just a Dream, it's your Life.
~~~
E che i miei sogni possano influenzare i vostri.
Avatar utente
Ambra
 
Messaggi: 107
Iscritto il: 17/03/2020, 16:16
Ha  fatto 'Mi piace': 5 volte
'Mi piace' ricevuti:: 14 volte

~DreamWorld~ la Saga

Messaggioda Ambra » 07/06/2020, 18:13

83- L'abisso tra i ghiacci


Ghiacciai sperduti, neve ovunque... siamo io, mio papà e un amico di papà con la figlia più grande di me.
La vista del ghiaccio mi fa guardare attorno appena apro gli occhi qui dentro.
Tengo un grosso borsone pesante per mano.
Siamo alti... molto alti. Stiamo seguendo un sentiero battuto di neve su per una grande parete verticale di ghiaccio.

Il sentiero sicuro e` proprio attaccato alla parete mentre dal sentiero a sprofondare vi e` un dislivello di una decina di centimetri, ma che prosegue per un paio di metri.
Noto subito per terra una montagnetta di neve che separa il sentiero di neve soffice da quel ghiaccio troppo liscio in pendenza.
Attorno a noi ci sono altre due pareti di ghiaccio a distanza di un km.
Voglio guardare cosa c'e` giu` dal burrone, mi ispira troppa curiosita`...
C'e` un vento della madonna e col ghiaccio scivoli come niente, devo fare attenzione.
Appena poggio il piede sulla montagnetta di neve tra il sentiero e il ghiaccio, "NO! FERMA!!"
Ritiro subito il piede dalla montagnetta di neve soffice guardando mio papa` un po' spaventata dal suo tono.
"Non mettere il piede dall'altra parte! Ti prego!"
OK MA PERCHE`?
"Perche` no?"

"Quel ghiaccio e` maledetto! Non lascia scampo ad anima viva che lo tocchi... ti prego Ambra, non farlo..."
Bestia se e` scosso...
Ma io volevo guardare giu`...

Osservo il ghiaccio e noto degli incavi sinuosi che portano all'abisso.
"Va bene... ho capito..."

Papa` annuisce rincuorato e prosegue per il sentiero con gli altri due personaggi.
Mi guardo indietro, il sentiero prosegue in discesa dietro la parete.

"AIUTO"
Mi volto di scatto.
La ragazza e` scivolata su uno degli incavi e suo papà urla come un pazzo.
Mio papà sta lacrimando.
La ragazza e` a pancia in giu` e sta scivolando piano verso l'abisso dietro di lei.
Urla disperata e piange spaventata cercando appigli, ma non ce ne sono...
Nessuno dei due papa` accenna a superare quella montagnetta di neve a terra.
Sanno che morira` e non c'e` alcun modo per salvarla...
Lei mi guarda fissa negli occhi, allunga le mani avanti aperte ceracando di salvarsi.
E` straziante.
Ormai e` a bordo del precipizio con le caviglie.
Il mio corpo si muove da solo, muovo avanti e indietro le spalle tre volte, e alla terza si spalanca un'ombra di ali contro la parete di ghiaccio alla mia destra, dalle penne estremamente squadrate... ma non vedo alcuna penna dal vivo... non ci sono ali visibili...
La ragazza cade e tutti si disperano, tranne me : Twisted :

Mollo giù i borsoni da dove sono, e con un salto scavalco di gran carriera l'argine di neve.
Papa` urla.
Il tempo rallenta.
Si distorcono le urla.
Sento il peso sul mio piede sinistro fermo sul ghiaccio liscio.
Sento il piede destro che si poggia al ghiaccio.
E corro a rallentatore tra gli incavi dai bordi in rilievo.

La ragazza cade giu`.
Dopo cinque passi raggiungo il bordo dell'abisso.
Prendo una grande spinta col piede destro e mi lancio nel vuoto ad angelo.
Le braccia perfettamente tese, non un'ombra di paura.

Sotto di me si erge l'abisso di ghiaccio bianco spaventosamente verticale, e in fondo acqua blu scuro senza fondo.
E` stupendo...

Appena focalizzo la ragazza mi inclino a sinistra e afferro i fianchi della ragazza.
Compio una grande parabola e supero il punto da dove mi sono buttata, e continuo ad alzarmi.

La parete di ghiaccio di fronte a quella da dove mi sono buttata è molto più alta dell'altra e in mezzo ha un buco ad imbuto dove l'aria viene risucchiata a velocità impressionante...
E ovviamente finisco accidentalmente nella corrente d'aria che converge nell'imbuto...
Volo controvento, tanto quanto serve a rimanere statica appena fuori dalla voragine, in modo da poter parlare con la ragazza nonostante il vento fortissimo e i falsi tentativi di uscire dalla corrente...
"Ok ora provo a uscire dalla corrente buttandomi in picchiata e prendendo più velocità! Così risalendo più avanti forse riusciamo ad uscirne!"

"NOOO NOOO"
"Perché no?! Lo sai dove siamo? Hai visto cosa c'è dietro? Vuoi finire nella voragine?"
"Noo"
"Noo? Ok allora provo..."
Chiudo le ali e vado giù in picchiata ma sono molto rallentata dall'aria.
Scendo di 20m, spiego un po' le ali ma rifinisco nello stesso punto di prima.
Noto che sto solo planando, e non faccio neanche fatica a battere le ali come una scema.
"Ok non ha funzionato... proviamo a..."

"FAMMI SCENDEREEEEE"
Fai sul serio?
"Sto cercando di uscire dalla corrente!"

"NO VOGLIO SCENDERE"
"Vuoi che ti mollo sul bordo del buco???"
"SEH! SEH! LASCIAMI QUA"

Tiro un sospiro.
Plano calcolando ogni singolo movimento e mi avvicino sempre più al bordo in basso, tengo la ragazza per un braccio e la mia testa e` allineata alla parete esterna di ghiaccio.
Sono completamente dentro alla voragine e qui il vento e` tre volte più forte.
Tengo le ali a 3/4 per tenergli testa al vento. Lascio la ragazza ed esco tranquillamente dalla voragine, ma appena mi allontano dal buco sento la ragazza urlare ma CHE CASPITA.
Spalanco di botto le ali e mi faccio intrappolare dal vento per tornare indietro.
Mi appiattisco contro la parete alla sinistra del buco, afferro la ragazza appena in tempo di essere risucchiata.
Spingo con tutta me stessa con le gambe contro la parete verticale e buttandomi indietro di schiena, mi lascio cadere nell'abisso sottostante con la ragazza, in modo da uscire totalmente dalla corrente.
Non ho alcuna intenzione di assecondare i tuoi comodi. Ora te ne stai zitta e ti riporto indietro. Ma guarda questa...

La lascio cadere sulla neve soffice sotto gli occhi dei due papà sollevati.
Atterro di peso e sbuffo facendo finta di essere stanca.

Puf.

Sono in un centro commerciale.
Devo recuperare la mia armatura (non so quale armatura) perché me l'hanno avvolta con la plastica e messa sullo scaffale più alto.
Solo che sono molto molto piccola di altezza...
Questo complichera` le cose.


Iiio ssono invisibile.
Iiio ssono una spia.
Nessuuuuno mi deve vedere.
Devo riprendere al più pressto le mie ali.
Iiio sono invisibile... ;)

E arrivo ai piedi dello scaffale quando...
una persona a caso prende il mio pacco ed esce dal supermercato.
Ma scherziamo?

Corro come una matta per riaggiunerlo.
Passo in mezzo alla polvere degli scaffali... tra le borse della spesa, per uno scivolo, scappo da un bambino gigantesco che vuole schiacciarmi... e sono fuori.
Passo la porta automatica e riacquisto la mia altezza effettiva.
Prendo il pacco nascosto dietro un lavandino incrostato dietro all'edificio.
Appena lo afferro sento subito di aver vinto... non so cosa.

Il pacco è grande, ci sono le mie ali piumate marroni piegate e sono veramente lunghe.
Sopra c'è ripiegata l'armatura... di cuoio e tessuto elastico... (?)
Sposto la plastica e vedo righe bianche e rosse e pezzi blu con una mega stella bianca che sbuca da una angolo...
OMG COS'È QUESTA COSA BELLA?
Ora sto dalla parte di Captain America?
Ooooook ci sto : Thumbup :
Bene bene ora Si` che gli facciamo il c*lo a strisce a Samuel.


Puf

Sono in volo con il pacco sulla mano sinistra.
Sono... in volo senza ali, e avanzo stabile usando la mano destra tesa... come se emanasse propulsione di suo.
C'è mercato, e mia mamma sotto di me e` a cavallo di un'auto Mini bianca.
Si fa strada tra le bancherelle e le persone... e io la devo seguire...

Mi sveglio.
Non ho capito tanto il senso di quest'ultimo pezzo... :?
It's not just a Dream, it's your Life.
~~~
E che i miei sogni possano influenzare i vostri.
Avatar utente
Ambra
 
Messaggi: 107
Iscritto il: 17/03/2020, 16:16
Ha  fatto 'Mi piace': 5 volte
'Mi piace' ricevuti:: 14 volte

~DreamWorld~ la Saga

Messaggioda Ambra » 08/06/2020, 12:11

84- Animatrice perfetta


Sono al cinema con mia mamma e stiamo facendo un giro di tutte le sale, poiché giornata dedicata ai film/documentari interamente gratuita e prolungata a tarda sera.
Gironzolando troviamo una sala dove parlano dell'universo, ma la sala è strapiena e non vedo posti liberi...
Sto per andarmene quando mia mamma mi chiama e ci sediamo su due sedili liberi a meta` sala.
Non ricordo niente di quello che dice il narratore, ma ricordo solo alcune immagini di galassie e stelle disparate.
Mi guardo in giro. Mi sembra fin impossibile che un documentario del genere per quanto bello sia, attiri così tanta gente...
Guardo quello seduto davanti a me, e per un attimo vedo un'interferenza come se fosse un ologramma... guardo quello in parte a me... interferenza.
Ma che succede??

Sfuoco la vista sulla sala, come se guardassi un punto nel vuoto e vedo che la maggior parte delle persone sfarfallano ad intermittenza.
Non mi piace, ma proprio per niente.
"Mamma, andiamo via"

"Perche`?"
"Perche` fidati, dobbiamo andare..."

Usciamo dalla sala e mamma chiede informazioni, sempre piu` preoccupata.
"E` una trappola... Li` dentro ogni singola persona sfarfallava, nessuno era vero"

Puf

È il mio primo giorno di grest da animatore, ed è pomeriggio inoltrato.
Mia mamma dovrebbe portarmi entro le 4... ma si mette a passare l'aspirapolvere... e passano 10 minuti...
"MAMMAAAA siamo in ritardo!"
"Eeeh cosa vuoi che sia un po' di ritardo..."
E si mette a cucinare e passano le 4 e mezza...
"Mammaaaaa siamo in ritardo di mezz'ora"
"Sì adesso andiamo"
E porta fuori le immondizie... e non torna più dentro, e sono le 4 e 45... torna dentro...
"Alla faccia del ritardo... 45 minuti..."
"Dai adesso andiamo, tagliamo la torta e andiamo!"
Quale torta??
È una torta rotonda color dorato, morbida...
Abbiamo tagliato una fetta per creare un rialzo, che non sta! E dobbiamo farlo stare ovvio. : :s :
Sono le 5 e siamo ancora a casa.
Ma il grest non finisce alle 6? Ho deciso. Ci vado da sola, tanto è qui vicino, ma ormai è troppo tardi e ci andrò domani mattina.
La mattina seguente mi trovo sulla strada dove passa la corriera...
[color=#0000FF]No! Ci arrivo volando!
Prendo due passi pesanti e mi slancio verso l'oratorio. [/color]
È mattina presto ed è ancora leggermente scuro.
Passo i cancelli planando e atterro spaesata davanti all'orda di animatori che si girano e mi fissano mezzi perplessi mezzi sorpresi.
Riconosco i miei vecchi compagni delle medie... Anna, Laura, Gloria, Demo etc etc...
Mi avvicino per salutare
e mi ricambia Gloria con un sorriso "Ciaaao Ambraa"
Poi faccio amicizia con molte bambine con il compito di creare in gruppi o singolarmente, delle capanne, con all'interno dei fiori, tipo rifugio personale, sfruttando le montagne di terra sparse per l'oratorio.
Volando passo da una montagna all'altra, osservo i vari lavori e consiglio disposizioni migliori.

Atterro su una montagnetta ricoperta di sassolini bianchi
, che formano l'entrata alla capanna di una bambina dove all'interno ha disposto una bellissima palla di grosse margherite bianche.
Però attorno e` pieno di fango, e anche se ci sono i sassi bianchi si vede ed e`brutto... di conseguenza perdera` la gara....
Voglio darle una mano, la chiamo vicino e le dico "Guarda"

Si avvicina. Allungo la mano e passandola a distanza attorno al vaso, cresce all'improvviso dell'erba... ma sapevo che sarebbe successo, è questo il punto :?
La lascio incredula e vado su un'altra montagnetta.
Questa ha un tetto di rami e sotto c'e` un bel mazzo di fiorellini tutti diversi, ma sono appassiti e il bambino e` depresso perché non ne ha trovati di altri.
Così allungo la mano a ventaglio e i fiori si rianimano e tornano vigorosi con i colori accesi.
Vedo violette, piccole margherite e persino una passiflora.
E` una meraviglia dopo il mio intervento e rinvigorisco anche le foglie diposte attorno al vaso.

Mi chiama una bambina, vuole farmi vedere la sua cesta che ha fatto per il suo Beagle.
Arrivo correndo alla sua cesta simile ad un passeggino ed è... ... ha solo incastrato un giglio rosa striminzito in alto... c'è persino il cane dentro che chiama pietà.
"Ma è bellissimo" le dico.

"Ti piace? Puoi farlo più bello?"
"Certo"
Allungo la mano e mi concentro... ma non succede niente.
Dopo mezzo secondo, allungo anche l'altra mano
e ai due lati della cesta scendono dei rampicanti che incorniciano il suo giglio e man mano che scendono sbucano violette e altri piccoli fiori colorati.
Rinvigorisco il giglio e ci aggiungo due/tre viole attorno al giglio per risaltarlo...
"HHHHHHH GRAAAZZIEEE AAAAMBRAAA"
"Prego, divertitevi"
Mi chiamano al quartier generale.
Vado nella sede, dove si riuniscono gli animatori prima di andare via o per organizzare alcuni giochi.
Entro. Mi dicono che e` di vitale importanza, che devo chiedere in un certo ristorante se possono procurare una certa cosa che serve al grest per i lavoretti, ma questo ristorante apre solo di sera tardi.

E` buio.
Volo verso questo ristorante vicino casa di mia nonna.
Atterro davanti il locale.

Un cameriere guarda fuori dalla porta in vetro, mi viene incontro, mi ferma e mi chiede
"Tu chi sei? Ti manda qualcuno? Sei la nipote della Luigina? (Mia nonna si chiama Luigina) Hai il cavatappi?"
"URCAAA mi sono dimenticata" Ah, non sapevo di tutti questi tramaci barattati...
Volo a casa di mia nonna e atterro appollaiandomi sulla ringhiera ad angolo,
nello stesso momento dalla porta di casa esce un mio compagno di classe, che mi vede e dice "woh belle ali"
FINALMENTE qualcuno che effettivamente vede le mie ali!!!
Prendo il cavatappi che mi porge.
Mi butto di schiena e riprendo il volo.
Torno al ristorante, consegno il cavatappi al cameriere di prima e mi fa cenno di entrare attraverso una porta di vetro emanante una luce gialla calda.
Entro guardandomi intorno e


Puf...

È giorno e sto volando dal ristorante verso casa di mia nonna.
Plano e atterro in terrazza sorprendendo tutte le sorelle di mia nonna,
spiaggiate ognuna su uno sdraio a prendere il sole.
Scendo dalla ringhiera e cammino avvicinandomi a mia nonna, spiaggiata su una sedia in fondo alle balene delle zie.
Le dico sottovoce
"Ti saluta il cuoco" ;)

Lei annuisce e giro i tacchi per tornare in oratorio che ci sono le premiazioni delle capanne floreali.
Saluto tutte le zie spiaggiate mentre prendo la spinta e scavalco l'angolo della ringhiera come se fosse un salto "Monk", ma con la gambe dritte.
Poco prima di spalmare la faccia a terra, apro le braccia di scatto e si spalancano le ali.
Volo dritta, vicinissia all'asfalto, sento i battiti veramente forti e profondi come se stessi muovendo le mie braccia.
Mentre mi allontano cullata dai battiti che mi fanno ondeggiare su e giù, sento in testa le voci delle zie spiaggiate, come se fossi ancora con loro lì in terrazza...


"Cosa voleva di tanto importante quella là..?"
"Non ha neanche salutato"
"Che maniere!"
"Veroo?!"
"Che infame!"
E mia nonna per "ammonirle" dice a tutte
"Éèh perché è graande"
Scoppio a ridere.

Arrivo in oratorio e passo i cancelli.
Mi accorre il bambino di ieri, quello della passiflora.

E` disperato e mi tira per il braccio fino alla sua capannina... il mazzo di fiori è appassito completamente.
"Ma gli hai dato acqua?"

Lui poretto tutto disperato che pensava durasse il mazzolino di fiori fino la premiazione :D
"Non ti preoccupare, sistemiamo tutto"
E come ho fatto con la bambina, l'ho preso vicino e gli faccio vedere il mazzo intero prendere di nuovo vita.
Questa volta rimango a fissare una violetta che si tira su fino a risplendere.
Lo lascio e ritorno all'entrata, così faccio bella figura e faccio vedere che non ho bighellonato o aiutato...
;)

Entro e cerco il mio astuccio che avevo lasciato qui...ma non c'è più e non importa...
Entro in una stanza dove sono ammassati tutti gli animatori e invece che salutare e discutere sui lavori
, stavano bighellonando e facendo tutt'altro.
Mi avvicino al tavolo con l'unica sedia libera e prima di sedermi, Laura delle medie mi chiede
"Mi presti una forbice?"
Mi guardo in giro mortificata...
"Nnnoh mi dispiace... guarda, non so neanche dove sia..."

"O anche una delle tue lame"
"... il mio astuccio..." :shock:

WHAT? HADDETTO LAME?

"Sì certo" : Surprice :

E con un colpo pesante in giù di spalla (come fanno i transformers per cambiare il braccio col cannone) sento un rumore strisciato di metallo, alzo la spalla e vedo la penna marrone che si avvicina al tavolo... e che sotto ha attaccato una lama enorme di metallo rettangolare che finisce tagliato di sbiego verso il basso... io... basita.
La afferro per tirarla sopra il tavolo e Bestia se taglia!

E` larga 2,5cm e per sotto si assottiglia in una lama stra affilata.
Più stringo la presa più sento la pelle che si lacera
It's not just a Dream, it's your Life.
~~~
E che i miei sogni possano influenzare i vostri.
Avatar utente
Ambra
 
Messaggi: 107
Iscritto il: 17/03/2020, 16:16
Ha  fatto 'Mi piace': 5 volte
'Mi piace' ricevuti:: 14 volte

~DreamWorld~ la Saga

Messaggioda Ambra » 09/06/2020, 12:00

85- Sqwinzi da guerra


Giardino di casa mia. In poche parole ci siamo "noi ragazzi" e gli adulti, penso i genitori.
Noi ragazzi dopo molti battibecchi e punzecchiamenti ci dividiamo in due metà.
Credo di essere il leader del mio gruppo, poiché posso trasformarmi in piu` Sqwinzi.

Trasformandomi in cervo, riesco cosi` a tener testa allo Sqwinzi cinghiale che l'altro gruppo mandava a romperci le scatole e a distruggerci l'accampamento.
Questo cinghiale inoltre ha rotto la piscina di papà e dopo tutti i danni al giardino, papa` ci sbraita contro che i problemi di noi due gruppi dobbiamo risolverceli tra noi.

Allora è guerra : Frown :

Tutti i membri del mio e dell'altro gruppo si trasformano in Sqwinzi più che insoliti.
Ci sono anche persone, maghi e creature strane quindi non so quanto Sqwinzi fossimo.
Mi ritrovo con le sembianze di un lupo sta volta, molto aggressivo e peloso.
Ho il pelo blu scuro, con due cicatrici rosse sul fianco verso le zampe posteriori...
Tutti possiedono un tipo di potere magico e uno fisico.
Combattiamo contro l'altro gruppo in un'arena circolare, con la gravità perpendicolare ad ogni punto della superficie interna dell'arena.
Posso lanciare delle sfere oscure dalla bocca che si moltiplicano a seconda di quanti nemici voglio colpire, e dalla schiena posso scoccare frecce a mio piacimento, anche tre insieme, che mi permettono cosi` di difendermi anche da chi mi attacca alle spalle.
Sia delle sfere che delle frecce ne posso controllare la traiettoria senza mai sbagliare un colpo.


Puf

Mi trovo sbalzata in una piazza di qualche città della Dreamworld...
Non vedo neanche chi vince...
E` quasi buio.

Siamo io e due ragazzi della mia età, vogliono divertirsi con i petardi.
Il posto non mi piace...
Consiglio di lasciar stare o almeno di andare da un'altra parte
, ma loro mi rassicurano e se ne vanno...
Fatto sta che

Puf

Succede un casino, i due scemi sono andati a far casino in un istituto collegiale/carcere di massima sicurezza.
E` mai possibile fare un sogno tranquillo??
Tornano indietro correndo come dei pazzi e mi urlano di scappare.
Scappo dalla parte sbagliata ed entro in questa scuola/prigione.
Evito ogni persona che vedo, corro per i corridoi e apro porte che danno ad altre stanze, finché non scatta l'allarme e mi tocca correre con l'ansia... che ce l'avevo anche prima ma ora è tre volte superiore.
E ora ho anche le guardie che mi inseguono MA PERCHÉ SON SCAPPATA PER DI QUA.
Vicolo cieco!
Sono con le spalle al muro!
C'è Malocchio Moody che mi tira incantesimi?!?!

Alzo la mano di riflesso e li annullo con la mia bacchetta magica Ma da dov’è spuntata questa..?
:|
Devo trovare una finestra che aprirò e mi butterò di sotto!
Tiro un urlo e un incantesimo contro Moody senza pensare a formule specifiche.
Mentre sferro una luce bianca traslucida dalle faville nere dalla traiettoria curva, mi scaglio in corsa verso di lui.

Moody viene sbalzato via.
Giro l'angolo ma qui è pieno di finestre!
Sono tutte antisfondamento, me lo sento.
Prendo la rincorsa e sbatto contro il vetro rimbalzando indietro.

"BOMBARDA MAXIMUSSS"

E SBAAAAM l'intera parete di cemento crolla giù e scavalco la voragine... dovrei essere fuori... ma no.
Sono nei corridoi di vetro esterni ma sono ancora nel perimetro di sta cacchio di scuola.
Dopo un po' di corri-corri sono insieme ad una ragazza sui 25 anni, ma viene catturata.
Da dietro un muretto cerco qualcosa da fare ma lei mi urla "VAH! CONTINUA LA MAPPA"

La mappa della Dreamworld?? Cosa c'entra con tutto questo?

Mi metto a correre in ogni caso.
Trovo una porta col maniglione antipanico, spingo e trovo...
un semplice lampione di strada...
Sono fuori...

Puf

Vedo i due scemi che si allontanano con le borse piene di petardi...
No... nonononono, non di nuovo...
Giro i tacchi e cerco di allontanarmi più possibile.

Incontro una donna alta, tirata, con abito a tubino color petrolio, mi trova spaesata e mi vuole aiutare... ma questa l'ho già vista... è la preside del college... mmmh giochiamo d'astuzia...
"Sì, mi scusi, non sono di queste parti, può indicarmi la strada per uscire da qui per favore?"

"Certamente, la accompagno di persona"
E ci incamminiamo attraverso un'altra parte d'istituto, pieno di vetrate sfumate sul verde scuro.
Con noi si aggiungono altri adulti, tutti alti, e arriviamo ad un certo punto dove la preside ferma tutto il gruppo e mi indica una rampa di scale di vetro che probabilmente è l'uscita...
Ringrazio e mi avvio CON CALMA verso la rampa di scale.
Appena sto per mettere piede sul primo scalino di vetro sento una voce

"Aspettate"

Proviene da una segretaria dietro a un vetro dove c'e` la segreteria probabilmente.
E` piuttosto insolita senza vestiti, con la testa allungata... sembra un alieno...
La preside si gira verso l'alieno.
Segretaria "Ho riscontrato il medesimo movimento avvenuto in passato (bla bla)..."
Finisce di parlare strano e la preside mi fissa, in pratica tradotto ha detto che io ero già stata lì e sono la nemica.
Mi ha fatto saltare la copertura.
Le tiro un'occhiata per qualche secondo che lei ricambia fissandomi.
Continuo a salire per le scale.

Movimento improvviso. Mi giro.
Da dietro la preside esce Malocchio Moody che correndo fa capire alla preside che io sono quella da uccidere, ovviamente.
Corro su per la rampa... che mi porta nella stessa strada dove ho trovato la ragazza.
Giro a destra e la trovo.
La porto con me.

E gira e rigira ci troviamo allo stesso vicolo cieco dove mi ero incastrata prima.
C*zzo.
Moody svolta l'angolo e inizia a parlarci calmo.
Usa parole di conforto per farci smettere di scappare.
Lo fisso e focalizzo un cunicolo che non avevo visto prima... ma ci sta davanti Moody.
Insomma... che sf*ga.


Moody in un lampo tira un incantesimo da questa parte ma io svelta faccio un gesto strano e glielo faccio rimbalzare indietro.
Mentre mi giro verso il muro dietro di noi sbraito "BOMBARDA MAXIMUS"

e SBAAAM di nuovo il muro che crolla con un fracasso.
Guardo fuori... e siamo fuori!
Annullo di botto un altro incantesimo di Moody, afferro la mano della ragazza e ci buttiamo al di la` delle macerie prendendo il volo nella notte, scomparendo nell'oscurità...
It's not just a Dream, it's your Life.
~~~
E che i miei sogni possano influenzare i vostri.
Avatar utente
Ambra
 
Messaggi: 107
Iscritto il: 17/03/2020, 16:16
Ha  fatto 'Mi piace': 5 volte
'Mi piace' ricevuti:: 14 volte

~DreamWorld~ la Saga

Messaggioda Ambra » 10/06/2020, 16:32

La situazione nella DreamWorld si fa sempre piu` confusa, e per non confondermi ancora di piu` riporto qui sotto la discussione tra me e Laura, sogni compresi.


Laura
Mi devi aiutare a capire il sogno di stanotte perche` secondo me manca un passaggio...
Quasi non ha senso...

Allora, c'era un robot gigante quanto una nave spaziale dalla forma umanoide che conteneva dei cannibali sovrumani che avevano rapito un botto di gente per mangiarsela e io collaboravo con gli Avengers (TUTTI GLI AVENGERS TONY COMPRESO :( ) per ucciderli e far saltare il robot..
PERCHE`?? :(

Ambra
Perche` la nave mi fa pensare ai Decepticon che stanno con Samuel e hanno il Tesseract?

Laura
Perche` allora io, Thor e Steve stavamo aiutando Tony, Vedova e Occhio di falco se sono nostri nemici?
E di Samuel non c'era nemmeno l'ombra? :(
Alla fine mi sono svegliata proprio perche` mi chiedevo cosa ci facevo con loro...
Sono cosi` confusa

Ambra
Samuel sara` stato sicuro nella nave conoscendolo... :D
Ma sai che in Civil War ci sono due squadre ma sono tutti insieme.
O era un flashback quando doveva accadere tutto...

Laura
No. Riuscivo a percepire di ogni "alleato" e a vederlo nella nave ma non vedevo Samuel...
Ma allora vuol dire che siamo tutti assieme?
Dopo tutto quello che ha fatto Tony?? WHY?? :?
Ho pensato: magari e` un ricordo del passato...
Ma no! Avevo l'armatura!

Ambra
Mmmm... : :s : : :s :
Le cose si fanno molto piu` intricate

...

Laura sogna di essere al grest e viene incaricata di tenere sott'occhio un gruppo di bambini che potrebbero essere "speciali".
Una di loro la trova a fluttuare a mezz'aria e si prende a carico l'intero gruppo.

...

La notte stessa faccio uno strano sogno, alquanto confuso, che riporto cosi` come stava...
Troppo complesso e privo di informazioni per districarlo...
O magari e` proprio uno di quei sogni da non interpretare.


86- Attrici DreamWorldiane

Stanotte eravamo io e Laura in veste di attrici per rifare una scena che era avvenuta tra Steve e Stark, ognuna col proprio costume.
Io in veste di Stark e Laura di Steve.
In pratica stavano combattendo tra loro, quando si sono resi conto che il vero nemico era Samuel, e si sono detti delle frasi che io NON RICORDO e la cosa è molto frustrante.
E quindi noi in costume dovevamo girare per il nostro film della Dreamworld eeee... mi ricordo che ho chiesto a mio nonno come registrare qualcosa mentre si sogna di notte per poter riascoltarlo da svegli, ma non ho trovato niente del genere e... e... tutte le battute che si sono detti quei due non le saprò mai, e la cosa bella è che parlavano ad alta voce e io provavo a memorizzare... poi abbiamo girato noi due la scena e abbiamo ripetuto due volte tutto quanto ma niente.
Non ricordo le parole.
Poi c'era anche una scomparsa di Steve, Stark diceva qualcosa tra sé e sè, e poi Stark lascia la sua armatura vicino a quella di Steve e se ne va...
E quindi io mi sono ritrovata l'armatura di Stark, e tu Laura l'armatura di Steve con lo scudo e l'elmetto per la capoccia...
Ci siamo guardate negli occhi e ti ho vista perplessa quanto me, che c'era qualcosa che assolutamente non andava.

Che cosa significa?
No ma... lascia stare l'armatura a terra... cosa li avra` spinti a fare una cosa del genere??


Laura
OMMAIGOOD che cosa epica! Vorrei sapere le frasi...
Ma sopratutto Tony adesso e` dalla nostra parte?!
Allora il sogno in cui ci aiutava col robot gigante ha senso!
Ma manca il pezzo del come, quando e perche` si sia unito a noi contro Samuel...
Il fatto di abbandonare le armature non so cosa posso significare.

Ma aspetta... io stanotte mi trovavo in un campo militare per un addestramento.
Come facevo ad essere con te se ero in un altro luogo?
O le due cose sono successe in due momenti differenti della notte... o tutto cio` mi porta a considerare una nuova e potenziale legge teorica sul mondo dei sogni:
Nella DreamWorld puoi vivere due avventure differenti contemporaneamente, essendo presente anche nel sogno di un'altra persona, e cio` puo` portare ad uno sdoppiamento di persona e una sovrapposizione di eventi inconsapevoli.
Almeno credo........

Ambra
Beh, questo spiegherebbe perche` ho incontrato piu` volte Me stessa.
Mi sono sempre sembrate appartenenti ad un'altro punto cronologico.
Potrebbero essere venute fuori con i TUOI SALTI FLASHBACKKATI A CASO :x :lol:
O con i miei salti temporali e squarci interdimensionali abusivi... :?
It's not just a Dream, it's your Life.
~~~
E che i miei sogni possano influenzare i vostri.
Avatar utente
Ambra
 
Messaggi: 107
Iscritto il: 17/03/2020, 16:16
Ha  fatto 'Mi piace': 5 volte
'Mi piace' ricevuti:: 14 volte

PrecedenteProssimo

Torna a Diario dei Sogni Lucidi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti


cron