Indice I Sogni Lucidi Diario dei Sogni Lucidi > ° Diario dei Sogni Lucidi di ceqpio °

Raccontateci i vostri sogni lucidi e confrontatevi con quelli degli altri: una importante fonte di idee e ispirazione. Potete tenere un diario personale con i sogni che ritenete rilevanti.

° Diario dei Sogni Lucidi di ceqpio °

Messaggioda ceqpio » 15/12/2010, 23:40

hahaha! mi sono iscritto a questo forum la settimana scorsa, e con la voglia di annotare qui i miei sogni lucidi appena iscrittomi ho pensato: al prossimo sogno lucido griderò a squarciagola "Sogno Lucido!" così poi lo scriverò sul forum! Essendo sognatore lucido naturale sapevo che ne avrei avuto uno prossimamente...beh, detto fatto! Partirò con quel sogno, ovvero il più recente, ma pian piano posterò anche gli altri appena ne avrò il tempo; intanto scrivo giù quello avuto la mattina scorsa, se pur breve poichè prima ho avuto altri sogni non lucidi continuamente interrotti dai rumori di lavori prorpio attorno le mura dell'edificio in cui abito.

13 Dicembre, 09.30 circa

I rumori finalmente cessano, mi rilasso e aspettando di riaddormentarmi penso al sogno non lucido fatto poco prima; mi addormento ed entro in un altro sogno:


"galassia morbida"


E' giorno, mi trovo in un paese immaginario, e coperto tra i tetti degli edifici circostanti scorgo un bagliore che emana un alone bianco-rosso-blu, una specie di nuvola colorata che si sposta...non riesco a vederla bene quindi faccio un balzo, arrivo ad un'altezza che mi permette di vedere per bene e rimango sospeso in aria; osservo nuovamente e ciò che vedo mi fa già capire che sono in un sogno, oltre al fatto che sono a parecchi metri da terra: è molto simile ad una galassia, formata da nuvole che formano una spirale, con tanto di nebulose di gas, blu e rosse, e qualche sfera blu luminosa che segue il movimento della struttura a spirale, che ruota su se stessa lentamente.
A quel punto allungo il braccio nella direzione della galassia, che pur essendo distante anni luce riesco ad afferrarla, sembra di tastare del vapore e man mano che la tengo in mano assume più consistenza, simile a cotone; poi la butto davanti a me, effettuando un lancio simile a quello che si fa con i frisbee e mentre ruota le faccio cambiare forma con la mente, ne scompongo i colori e quindi creo un foglio di carta circolare formato da spicchi colorati, i rispettivi colori della galassia; bianco, rosso e blu. in quell'istante ricordo che al prossimo sogno lucido avevo deciso di gridare e quindi grido :" sogno lucidoooo! sogno lucidooooo! ecco, così lo sciverò sul forum!" e poi continuo a sbizzarrirmi: afferro il foglio di carta e decido che direzionandolo in qualsiasi zona dell'ambiente circostante avrei modificato tutto a mio piacimento; il paese è affollato, ma non vedo nessuno di interessante e mi viene un'idea: io sono molto attratto dalle asiatiche (cinesi, giapponesi, thilandesi, vietnamite), e per loro ho sempre avuto un forte debole! ossimoro a parte, punto il foglio verso la folla e decido di trasformare la gente in ragazze asiatiche! neanche un secondo e i marciapiedi, le strade si riempiono e comincio a gustarmi gli occhi per bene! ne individuo una molto carina, volo verso di lei e le atterro davanti, mi sorride e andiamo via assieme mentre pian piano le altre spariscono.
A questo punto del sogno son più che soddisfatto, qualche bacio, qualche carezza con questa occhi a mandorla
e pian piano mi lascio andare, mi lascio trasportare da ciò che avviene dopo e perdo lucidità; il sogno continua con noi due che vaghiamo per il paese e incontriamo altre persone, più in particolare coppie in cui la ragazza era sempre asiatica, ovvio dato che ero stato io a materializzarle! infine mi ritrovo in una casa, arrivano alcuni miei conoscenti tra cui parenti, parliamo del più e del meno e poco dopo mi sveglio.



nel pomeriggio stesso l'ho raccontato ad un'amica, e lei quasi perplessa del fatto che il mio sogno era lucido, non sapeva nemmeno fosse possibile farli!


Altro Sogno Lucido

scusate ma prima di conoscere sto forum non avevo l'abitudine di annotare anche data e ora dei sogni, d'ora in poi lo farò, come vedete nel mio sogno lucido più recente.

Sogno vissuto circa 6-7 anni fa, verso il mattino intorno alle 07.00


"erba pungente e paprica saporita"

Mi trovo lungo una familiare strada del mio paese, e vedo però che accanto a me invece di esserci un benzinaio come ricordavo nella realtà c'era del terreno ricco di piccoli arbusti, cespugli, erbe spinose e poco a poco mi accorgo di essere totalmente circondato da tale paesaggio, anche la strada si interrompe su quel terreno e mi accorgo che qualche centinaio di metri più avanti c'è nuovamente dell'asfalto; voglio raggiungerlo, ma mi sento a disagio oltrepassare quel terreno, mi da l'idea che camminandoci sopra possa graffiarmi, pungermi...allora tento di fare un lungo salto, ma mi fermo neanche a metà del tragitto e poggio i piedi...l'erba punge! appena sento un lieve dolore ritiro piedi e gambe e poi rimango sospeso, comincio ad avanzare volando; divento lucido e prendo velocità, l'asfalto non mi piace, vorrei un paesaggio più naturale nel quale svolazzare ed esplorare, e quindi sostituisco l'asfalto con un fitto bosco, alti alberi e volo verso di essi; chinando il capo, sotto di me oltre a vedere l'erba e i cespugli noto degli scheletri di ricci di mare, uguali a quelli nella realtà: a forma sferica, con un piccolo foro sulla cima e uno più largo sul fondo, e tanti piccoli pori, protuberanze dove erano incastonati gli aghi quando i ricci erano vivi; normalmente questi scheletri sono verdi o violacei, ma nel sogno sono rossastri, sembrano essere ricoperti da una polverina rossa che mi ricorda la paprika; mi viene appetito, ne afferro uno e aspettandomelo croccante lo assaggio: mi sembra di mangiare una patatina alla paprika! gradisco il gusto e quindi ne prendo degli altri, e riprendo a volare verso il bosco a tutta velocità, tale da costringermi a stare attento a non andare a sbattere contro qualche tronco! e invece nessun problema, mi addentro nel bosco, ammiro la flora facendo slalom tra i tronchi, sento una piacevole brezza fresca e un pacifico silenzio, solo il rumore dell'aria provocato dal mio volo e il fruscio dei rami e delle foglie; dopo qualche altro zig-zag tra gli alberi vedo un sentiero e lo imbocco; atterrando continuo correndo ma è una corsa mista volo dato che i passi son molto lunghi e leggeri, d'un tratto mi viene incontro mia mamma e le dico " Mamma, guarda che quando mi sveglio ti racconto sto sogno sai! " e mi sveglio, preso dalla voglia di raccontarglielo!
Ultima modifica di ceqpio il 19/05/2011, 2:19, modificato 16 volte in totale.
| mirror reality ceq |



Immagine__________Immagine __________ Immagine



Avatar utente
ceqpio
 
Messaggi: 305
Iscritto il: 09/12/2010, 16:35
Località: Vicenza
Ha  fatto 'Mi piace': 42 volte
'Mi piace' ricevuti:: 38 volte

Re: Sogni Lucidi di ceqpio

Messaggioda ceqpio » 16/12/2010, 13:44

Altro sogno lucido (anche per questo non sono ricorso a segnarmi data e ora)

vissuto verso aprile


"invaghito e sfuggente"

E' notte, mitrovo a camminare su un sentiero in mezzo ad alte colline e alcune montagne, vedo una specie di rifugio, le luci all'interno accese e del movimento, persone che passano; vado verso quella direzione e arrivato entro: mi trovo in un locale, con due grandi stanze rispettivamente alla mia destra e alla mia sinistra, ai tavoli molti ragazzi e ragazze giovani, che chiacchierano e sorseggiano le loro bibite. Su un tavolo fra altre persone noto una mia cara amica / collega di lavoro e penso: "ah, c'è anche lei!" ora non chiedetemi come ma qui divento lucido! non so quale input mi sia bastato per capirlo, forse per un istante mi son chieso come fossi arrivato lì, ovviamente non trovandone la risposta..comincio a scrutare bene tra la gente per vedere se trovo qualcun altro che conosco, ma l'unica persona familiare resta la mia amica che sta parlando con delle sue amiche (immaginarie); mi nota anche lei e mi viene incontro, e forse un pò brilla per via di qualche birra si avvicina un pò barcollando, mi afferra con una mano il colletto del cappotto per rilasciarlo subito dopo e fa per andarsene ma dice di seguirmi, e aggiunge che vuole concedersi...!
(in quel periodo ero veramente attratto da lei, m ne ero pure innamorato, poi in seguito a chiarimenti, situazioni, eventi siam rimasti buoni amici e ora è una dellle persone che stimo di più per cui nutro un forte rispetto.)
Fatto sta che essendo lucido mi rivolgo a lei mentre la seguo dicendo: "tu non ti concederesti mai a me nella vita reale! a me piacerebbe anche in questo momento ma mi vien da pensare che possa darti fastidio che ti usi così in un mio sogno, per lo più essendone conscio!"
(ora qui son stato proprio uno sciocco!
sebbene fossimo rimasti amici, delle fantasie su di lei me le facevo continuamente, e un sogno altro non è che un'elaborazione, un'espansione di fantasie??! ma io no, talmente preso da un senso di rispetto e di amicizia nei suoi confronti continuo a rifiutare! : WallBash : )
A questo punto mi dice di voler andare a postarci in macchina; essendoa arrivato lì a piedi, e non passandomi per la mente di poter volare, mi invento che qualche chilometro distante c'è la mia macchina parcheggiata, me la immagino e dopo qualche istante mi ci teletrasporto davanti. "bene" penso, "adesso me ne vado così lei non mi può raggiungere" e invece poco dopo lei sbuca da una curva, e appare anche il resto della gente che era al locale. penso tra me "va beh, la terrò ancora a bada"; potevo benissimo fuggire da quella situazione, sapevo di poterlo fare ma ci tenevo a chiarire le cose con quella proiezione mentale della mia amica, così il giorno seguente gliel'avrei raccontato dimostrandole quanto la rispetto... : Wink : (che cavolo avevo in testa, una splendida ragazza mi appare in sogno e io consciamente la rifiuto! : WallBash : )
mi teletrasporto rapidamente in macchina trovandomi direttamente con la cinghia allacciata e le mani al volante, ma non faccio a tempo a mettere in moto che sale anche lei, continuando a insistere di voler concedersi; fa per togliersi il giubotto, con la cinghia ancora allacciata...a questo punto gliela sgancio e poi la faccio sparire...! avvio la macchina e comincio a guidare non curandomi di dove stessi andando ma continuando a pensare a ciò che era successo, e mi è pure venuto il dubbio! "ma avrò fatto bene nei suoi confronti? valeva davvero la pena rifiutarla per dimostrarle rispetto, se pure sono in un sogno?..."
poi ne ho abbastanza
e mi sveglio.
a lavoro, le racconto il tutto e li capisco che son stato proprio stupido poichè lei mi fa" ma che problemi ti fai?? non mi darebbe alcun fastidio, non mi sentirei affatto mancare di rispetto, so già che sei mio amico...anzi mi farebbe solo piacere che tu facessi sogni così!"

: WallBash :

comunque siam d'accordo che la prossima volta che la sognerò non mi farò tante paranoie!
Ultima modifica di ceqpio il 06/02/2011, 19:29, modificato 3 volte in totale.
| mirror reality ceq |



Immagine__________Immagine __________ Immagine



Avatar utente
ceqpio
 
Messaggi: 305
Iscritto il: 09/12/2010, 16:35
Località: Vicenza
Ha  fatto 'Mi piace': 42 volte
'Mi piace' ricevuti:: 38 volte

Re: Sogni Lucidi di ceqpio

Messaggioda Amrod » 16/12/2010, 20:29

ceqpio ha scritto:Altro sogno lucido (anche per questo non sono ricorso a segnarmi data e ora)

vissuto verso aprile

E' notte, mitrovo a camminare su un sentiero in mezzo ad alte colline e alcune montagne, vedo una specie di rifugio, le luci all'interno accese e del movimento, persone che passano; vado verso quella direzione e arrivato entro: mi trovo in un locale, con due grandi stanze rispettivamente alla mia destra e alla mia sinistra, ai tavoli molti ragazzi e ragazze giovani, che chiacchierano e sorseggiano le loro bibite. Su un tavolo fra altre persone noto una mia cara amica / collega di lavoro e penso: "ah, c'è anche lei!" ora non chiedetemi come ma qui divento lucido! non so quale input mi sia bastato per capirlo, forse per un istante mi son chieso come fossi arrivato lì, ovviamente non trovandone la risposta..comincio a scrutare bene tra la gente per vedere se trovo qualcun altro che conosco, ma l'unica persona familiare resta la mia amica che sta parlando con delle sue amiche (immaginarie); mi nota anche lei e mi viene incontro, e forse un pò brilla per via di qualche birra si avvicina un pò barcollando, mi afferra con una mano il colletto del cappotto per rilasciarlo subito dopo e fa per andarsene ma dice di seguirmi, e aggiunge che vuole concedersi...!
(in quel periodo ero veramente attratto da lei, m ne ero pure innamorato, poi in seguito a chiarimenti, situazioni, eventi siam rimasti buoni amici e ora è una dellle persone che stimo di più per cui nutro un forte rispetto.)
Fatto sta che essendo lucido mi rivolgo a lei mentre la seguo dicendo: "tu non ti concederesti mai a me nella vita reale! a me piacerebbe anche in questo momento ma mi vien da pensare che possa darti fastidio che ti usi così in un mio sogno, per lo più essendone conscio!"
(ora qui son stato proprio uno sciocco!
sebbene fossimo rimasti amici, delle fantasie su di lei me le facevo continuamente, e un sogno altro non è che un'elaborazione, un'espansione di fantasie??! ma io no, talmente preso da un senso di rispetto e di amicizia nei suoi confronti continuo a rifiutare! : WallBash : )
A questo punto mi dice di voler andare a postarci in macchina; essendoa arrivato lì a piedi, e non passandomi per la mente di poter volare, mi invento che qualche chilometro distante c'è la mia macchina parcheggiata, me la immagino e dopo qualche istante mi ci teletrasporto davanti. "bene" penso, "adesso me ne vado così lei non mi può raggiungere" e invece poco dopo lei sbuca da una curva, e appare anche il resto della gente che era al locale. penso tra me "va beh, la terrò ancora a bada"; potevo benissimo fuggire da quella situazione, sapevo di poterlo fare ma ci tenevo a chiarire le cose con quella proiezione mentale della mia amica, così il giorno seguente gliel'avrei raccontato dimostrandole quanto la rispetto... : Wink : (che cavolo avevo in testa, una splendida ragazza mi appare in sogno e io consciamente la rifiuto! : WallBash : )
mi teletrasporto rapidamente in macchina trovandomi direttamente con la cinghia allacciata e le mani al volante, ma non faccio a tempo a mettere in moto che sale anche lei, continuando a insistere di voler concedersi; fa per togliersi il giubotto, con la cinghia ancora allacciata...a questo punto gliela sgancio e poi la faccio sparire...! avvio la macchina e comincio a guidare non curandomi di dove stessi andando ma continuando a pensare a ciò che era successo, e mi è pure venuto il dubbio! "ma avrò fatto bene nei suoi confronti? valeva davvero la pena rifiutarla per dimostrarle rispetto, se pure sono in un sogno?..."
poi ne ho abbastanza
e mi sveglio.
a lavoro, le racconto il tutto e li capisco che son stato proprio stupido poichè lei mi fa" ma che problemi ti fai?? non mi darebbe alcun fastidio, non mi sentirei affatto mancare di rispetto, so già che sei mio amico...anzi mi farebbe solo piacere che tu facessi sogni così!"

: WallBash :

comunque siam d'accordo che la prossima volta che la sognerò non mi farò tante paranoie!


Che sogno, degno di tutto rispetto, prova di una grande forza mentale, bravo : Thumbup :
-Non è forte chi non cade, ma chi cadendo ha la forza di rialzarsi-

"L'uomo non è altro che un esploratore dell'infinito"
Avatar utente
Amrod
 
Messaggi: 983
Iscritto il: 03/09/2010, 15:15
Ha  fatto 'Mi piace': 8 volte
'Mi piace' ricevuti:: 26 volte

Re: Sogni Lucidi di ceqpio

Messaggioda ceqpio » 21/12/2010, 23:47

21 Dicembre

conflitto dei sensi e task del mese completata

la sera, anzi, la notte (03.00 am) sono andato a letto un po' preoccupato perchè dal lavoro mi avevano chiamato dicendomi che il giorno dopo probabilmente avrei dovuto coprire il turno di un collega ammalato, e così non avrei avuto la piena possibilità di avere sogni lucidi dato che di solito avvengono al mattino dopo 6-7 ore di sonno; mi dava fastidio l'idea di venire magari interrotto nel sogno per via della chiamata di lavoro! ma non mi hanno chiamato! e quindi full immersion! ho avuto due sogni lucidi intervallati da altri brevi sogni normali.

1° sogno

"drago-ragazza"

E' sera, mi trovo in una specie di quadriportico, una parete si affaccia al lontano panorama e al centro presenta un'apertura che parte dal pavimento simile ad un'oblò; le stanze sono distribuite lungo le altre pareti, in particolare quella opposta, assieme alle scalinate che portano a diversi piani. Noto che il soffitto è assente e mi guardo bene intorno finchè da dietro le mura alla mia sinistra spunta qualcosa: una creatura simile ad un drago, dal lungo corpo come quello di un serpente ma privo di zampe, e comincia a volare verso l'alto emettendo un forte ruggito che spaventa la gente presente lì attorno la quale afferma che qualcuno deve agire.Mi faccio avanti io, divento lucido, continuo a guardare il drago che sale e d'un tratto si ferma arrivando con il capo a circa oltre cinquanta metri d'altezza, e nonostante ciò, la coda non era ancora visibile, chissà quant'era lungo quell'essere! Attendo che si avvicini per poi cominciare lo scontro, ma il drago comincia a lanciare degli sputi di fuoco che si fermano e si concentrano in un'unica nube nero-rossastra infuocata sospesa per aria...dopo un pò il drago smette di sputare e da questa nube sorge un secondo drago di fuoco che si dirige a tutta velocità verso di me. Io comincio a svolazzare in giro come una saetta schivando quella lingua di fuoco che mi segue, passo fra le colonne compiendo evoluzioni, volando a spirale, tento di far scontrare il fuoco su un qualsiasi ostacolo, ma a forza di volare le fiamme svaniscono e si fa avanti il drago vero e proprio; esso all'improvviso prende le sembianze di una ragazza di colore, coi capelli raccolti, un top azzurro e dei pantaloni-tuta, sembrava pronta per una seduta di allenamento di kick-boxing, dove il sacco da prendere a pugni ero io! Comincio ad avere fretta di sbarazzarmi di questo/a antagonista perchè i sensi cominciano ad ingannarmi, ovvero inizio a sentire il mio stesso respiro, che in parte copre i rumori del sogno e l'occhio sinistro vede un pò appannato..sono prossimo al risveglio ma voglio continuare!
Trovo delle scuse che mi auto-convincano essere la causa di quell'offuscamento, allora l'occhio vede appannato perchè indosso un berretto che me lo copre! lo tolgo e in effetti ci vedo un pò meglio ma non ancora del tutto...quindi magari sto indossando degli occhiali da sole! tolgo anche quelli e la vista ritorna nitida! il respiro però continua a farsi sentire!
Allora volo un pò in giro per distrarmi da tale pensiero ed evitare di svegliarmi, osservando il panorama, le brillanti luci notturne dei viali, delle case...la ragazza mi piomba davanti e io decido di finirla: senza toccarla, porgo mani e braccia verso di lei, mi muovo come se stessi per afferrarla, ne prendo il controllo e la scaravento su per il soffitto, materializzato da me all'istante, dato che non esisteva, e la lascio cadere giù! Poi muovo il braccio verso l'esterno e lei finisce fuori.
ora provo a compiere degli esperimenti: mi ero proposto che nel prossimo sogno lucido avrei tentato di estrarre i miei stessi organi dal corpo, con i quali poi creare una seconda versione di me medesimo. Allora parto dal cuore, faccio per trapassare il pettorale con la mano ma questo si irrigidisce, non ci riesco..”ma perché..?” mi chiedo ad alta voce, attirando l'attenzione di alcune persone che mi guardavano come se si stessero chiedendo cosa stia cercando di fare..in più la vista torna ad essere appannata..."cavolo mi sto svegliando veramente..!" penso; sento persino le lenzuola che mi avvolgono! Lascio perdere, penso di poter tentare un'altra volta in un altro sogno (mi stavo svegliando e forse ne erano influenzate anche le mie azioni, le mie percezioni)Poi mi vengono in mente le task basilari, che non ho mai provato perchè non ne ho mai avuto bisogno, ma voglio provarle, per curiosità, sebbene sia già lucido. Mi viene in mente quella di tapparsi il naso e ci provo, ma senza risultato...provo altre due-tre volte ma niente, non respiro! il naso mi sembra chiuso
(in effetti ce l'avevo veramente chiuso, e stavo respirando nel sonno con la bocca) ormai il risveglio è imminente ma voglio tentare un'ultima cosa: provo a trapassarmi la mano col dito, ma anche lì niente, o meglio la mano si deforma un pò ma non ottengo il risultato che mi aspettavo
..mi sveglio. 10.00 circa

Penso che il tutto sia dovuto al risveglio, io mi sforzavo di rimanere nel sogno ma ormai i
miei sensi mi stavano abbaondonando: la vista, l'udito, il tatto, poichè mi accorgevo degli
occhi stropicciati, il naso chiuso, le lenzuola ecc...troppi fattori che influenzavano la mia
dimensione onirica!



2° sogno

"fuori dall'ospedale - cosmo"

Sono in un ospedale, nel sogno so che dovevo essere lì, ed esploro...prima di oltrepassare una porta passo davanti ad un tavolino con sopra ub fascicolo aperto; do un'occhiata e vedo tanti bigliettini adesivi con sopra le firme dei vari dottori e medici, e accanto il ruolo di loro competenza e il numero della stanza dove trovarli. Noto che su uno vi è una dicitura incompleta riguardante i sogni lucidi, una cosa del tipo "dove ho messo il sogno lucido", roba del genere..provo a decifrare la firma ma è quasi incomprensibile, un nome che iniza per F ed un presunto cognome Monello o Morello...accanto c'è anche il numerino di stanza: la 105, (lo stesso numero della stanza d'albergo che mi è stata assegnata la settimana scorsa dopo una festa, e mi viene subito in mente che è lo stesso) comunque si trova ai piani superiori e per arrivarci scelgo di salire le scale...supero la reception ed ecco che arrivano le scale! le famose scale oniriche! nei miei sogni le scale spesso e volentieri diventano ostacoli, ovvero a tratti si interrompono impedendomi di continuare ad avanzare, oppure appaiono dei muri al centro delle scalinate, o addirittura scompaiono, cadono, si intricano, si spostano...e ogni volta devo trovare un modo per andare avanti o almeno andarmene da lì! In questo sogno infatti le scale che portano alla stanza dove voglio arrivare si interrompono davanti al muro, e l'entrata è a un paio di metri più in alto, dove poco più in basso si è formato una specie di ponteggio, un'asse di legno che parte dal muro e finisce con una curva fuori dalla finestra del muro alla mia sinistra, che poi si sposta verso il lato opposto del muro da cui sorge diventando dritto..."hahaaa..! eccole! è sempre così eh?!" dico. una signora dietro di me si guarda attorno perplessa, non sapendo cosa fare e dove andare...guardando in basso noto che inoltre era sparito tutto il resto, erano rimaste alcune mura e il pavimento al pianoterra "eh tranquilla, è normale che sia così!" le dico. da lucido lascio perdere la stanza e volo verso l'esterno in prossimità della finestra, ma non esco da lì, bensì mi apro un varco attraverso il muro e finisco su un poggiolo, dove vedo un bel paesaggio naturale, in pieno giorno, e davanti a me un parco con dei bambini che giocano. Decido di divertirmi a far sparire quei personaggi onirici in modi diversi, e all'improvviso accanto a me spunta una ragazzina che sembra voler fermarmi, dice che è pericoloso, sbagliato, che devo stare attento...ma non le do retta.
Su una panchina, a 5-6 metri più avanti sono seduti tre bambini e voglio vederli volare via! prendo un bel respiro per poi rilasciare un forte soffio verso di loro e uno di essi cade a terra; soffio nuovamente e la panchina si ribalta all'indietro e i bambini si allontanano per aria come portati via da una folata di vento! poi a sinistra vedo una bambina che gioca da sola; ricomincia la solita ragazzina che inizia pure a criticare quello che faccio! "Che cavolo vuole questa?" ma ripongo l'attenzione verso la bambina: punto il dito verso di essa e le scaravento addosso un fulmine polverizzandola! di lei rimane un mucchieto di cenere fumante! "hahahahaha!!!" rido divertito. Si mette nuovamente in mezzo la ragazzina rompiscatole e a sto punto con la mano le trancio collo e testa dal resto del corpo e così svanisce pure lei! volo verso il paesaggio
ma tutto d'un colpo mi si offusca la vista e sembra che mi stia svegliando...per qualche secondo rimango concentrato, attendo nell'eventualità di ritornare, e infatti riacquisisco nitidezza, ci vedo anche meglio di prima! un paesaggio stupendo, lievi colline di un verde acceso, un cielo privo di nuvole "ma guarda che bello limpido!" esclamo, volando in continua perlustrazione; verso l'orizzonte alcuni alti alberi imponenti, con le chiome accarezzate dal vento. Sembrava che vedessi tutto attraverso un grandangolo, infatti i bordi dell'orizzonte tendevano a curvarsi e lo stesso effetto ce l'avevo anche cambiando inquadtratura. Vedo il sole, piccolissimo ma altrettanto accecante. Penso a cosa potrei fare, sperimentare, e mi vien voglia di prenderlo e mangiarlo, ma poi mi viene subito in mente una cosa che aveva proposto Amrod riguardo la task del mese "manipolazione del tempo" e cioè tramutare il giorno in notte e/o viceversa (oltre a manipolare la velocità, cosa che però avevo già sperimentato con successo in un altro sogno) e mi dico: "ah, far diventare il giorno la notte!" Prima per togliermi la curiosità riprovo a tapparmi il nasoe respirare e stavolta sembro riuscirci, poi però non voglio perderci troppo tempo e ritornoalla task del mese.
così fisso il sole, che pian piano si sposta verso il basso, il presunto ovest di quella struttura onirica, il cielo si oscura poco a poco,e si formano anche le nuvole che ricoprono quasi completamente il cielo, lasciandone libera una chiazza rendendo visibili le stelle e la luna: enorme, luminosa!
qui divento spettatore, poichè l'esperimento ha funzionato, e ciò che vedo mi piace assai! comincio ad osservare semplicemente ciò che accade: la luna si trasforma nella terra, e mi accorgo quindi di non stare più sulla terra...sono nello spazio! sposto lo sguardo davanti a me e in lontananza compaiono due pianeti vicini, uno dei quali proietta parte della sua ombra sull'altro; pian piano compaiono anche i rispettivi satelliti, tutti colorati; nel frattempo i due pianeti si eclissano fino al punto di vederne solo uno; spuntano altri satelliti di diverse dimensioni, e tutt'attorno compaiono maestose galassie, nebulose, miriadi di stelle che brillano...una visione stupenda, favolosa!
con così tanti sfavillanti colori, così nitida, rasserenante..e rimango lì compiaciuto a contemplare quella splendida visione!

mi risveglio soddisfatto! 12.15 circa
Ultima modifica di ceqpio il 06/02/2011, 19:31, modificato 7 volte in totale.
| mirror reality ceq |



Immagine__________Immagine __________ Immagine



Avatar utente
ceqpio
 
Messaggi: 305
Iscritto il: 09/12/2010, 16:35
Località: Vicenza
Ha  fatto 'Mi piace': 42 volte
'Mi piace' ricevuti:: 38 volte

Re: Sogni Lucidi di ceqpio

Messaggioda ceqpio » 04/01/2011, 17:22

Dal mio ultimo sogno lucido "corposo" (del 21 dicembre) a oggi ho avuto numerosi sogni normali a notte, con momenti prelucidi e alcuni sogni lucidi, sempre brevi, o interrotti dal suono del cellulare o del campanello di casa. :angry:


"subito verso l'alto"

Molte immagini ipnagogiche in seguito alle quali entravo lucido nei sogni, che però appunto duravano poco, alcuni minuti o addirittura secondi; poca concentrazione dovuta a tanti pensieri, dovuti a loro volta dai ritmi di sonno ultimamente irregolari (più sballati del solito). In questi momenti di lucidità ho semplicemente volato, attraversato specchi per cambiare ambiente; nell'ultimo sogno, quello di oggi pomeriggio attorno alle 14.45, dopo una lunga sequenza di avvenimenti e cambi di ambiente divento lucido, inizio a volare e penso cosa poter sperimentare; mi viene in mente che giusto la sera prima ho letto nel forum che qualcuno (non ricordo chi) aveva tentato un'OBE durante un sogno lucido, indotta volando a tutta velocità verso l'alto...io provo a fare lo stesso, e comincio ad accelerare verso il cielo, tutto si offusca e diventa scuro...e d'un tratto provo una sensazione non nuova, e non so spiegare se si è trattato di un inizio di OBE o semplicemente di un falso risveglio...fatto sta che la sensazione di allontanamento dal corpo c'era, e l'ho provato varie volte in precedenza...mi allenerò anche su questo e vedremo i risultati!
Ultima modifica di ceqpio il 06/02/2011, 19:31, modificato 2 volte in totale.
| mirror reality ceq |



Immagine__________Immagine __________ Immagine



Avatar utente
ceqpio
 
Messaggi: 305
Iscritto il: 09/12/2010, 16:35
Località: Vicenza
Ha  fatto 'Mi piace': 42 volte
'Mi piace' ricevuti:: 38 volte

Re: Sogni Lucidi di ceqpio

Messaggioda ceqpio » 10/01/2011, 2:11

08 Gennaio 2011

Ho ancora gli orari sballati dovuti ai turni di lavoro, quindi mi corico a letto verso le 08.00 di mattina e ho numerosi sogni che sfumano da normali, prelucidi e infine un lucido:

"lo straccio"


L'ultimo sogno normale dura molto, e infatti influenza la durata del lucido; sto volando in perlustrazione...un improvviso cambio di ambiente involontario e mi ritrovo a lavoro (ristorante) nella cucina; la vista si offusca gradualmente, ma ho appena acquisito lucidità e vorrei godermela per un attimo! Penso che ho appena avuto un sogno lungo e magari ormai sta per terminare...mi strofino le mani per verificare se il metodo funziona ma con nessun risultato...prendo un panno per pulire, me lo appoggio sulla mano e gli ordino di piegarsi: "arricciati! arricciati!" e questo comincia a piegarsi e contorcersi attorno alla mia mano; i sensi mi stanno abbandonando, la vista è sempre meno nitida...comincio a lanciare ovunque il panno pensando a che effetti potrei dargli, poi lo lancio attraverso un vetro col pensiero di frantumarlo e infatti si rompe lasciando un buco al centro; volo verso i tavoli coi clienti, e qui tutto si sfuma e mi sveglio.. ore 16.00 circa


Ho notato che probabilmente i sogni possono estendersi per un certo limite di durata, e oltre quel limite non è più possibile farlo continuare o mantenerne il controllo...
Ultima modifica di ceqpio il 06/02/2011, 19:32, modificato 6 volte in totale.
| mirror reality ceq |



Immagine__________Immagine __________ Immagine



Avatar utente
ceqpio
 
Messaggi: 305
Iscritto il: 09/12/2010, 16:35
Località: Vicenza
Ha  fatto 'Mi piace': 42 volte
'Mi piace' ricevuti:: 38 volte

Re: Sogni Lucidi di ceqpio

Messaggioda AleSpirit » 10/01/2011, 15:27

Bei sogni.Complimenti! :D
Codice: Seleziona tutto
(23:47:21) ChatBot: MightyBlue esce dalla Chat.
(23:47:24) FRyder: vado anche io
(23:47:28) FRyder: Notte a nessuno
(23:47:32) FRyder: Notte Fry
(23:47:35) FRyder: <3

------------------------------------------
Codice: Seleziona tutto
(22:24:00) MarcoG3: boh iniettati qualcosa
(22:24:07) Melody: bleeeh, che schifo
(22:24:10) MarcoG3: ddsx si vede il coso rosso
(22:24:12) AleSpirit: cioccolato liquido
(22:24:15) MarcoG3: penso che dovrebbe funzionare
(22:24:18) ddsx: good

LOL
Avatar utente
AleSpirit
 
Messaggi: 175
Iscritto il: 17/11/2010, 22:42
Ha  fatto 'Mi piace': 0 volta
'Mi piace' ricevuti:: 0 volta

Re: Sogni Lucidi di ceqpio

Messaggioda ceqpio » 19/01/2011, 5:30

- Auto-analisi sulla Lucidità -

- gennaio 2011-


Essenza della mia Lucidità

- Sogno lucido in modo naturale da quando sono bambino
- Acquisico lucidità spontaneamente, inaspettatamente, anche in situazioni normalissime, tali e quali alla realtà, senza il
bisogno di ricorrere a test di realtà e senza che si verifichino eventi bizzarri o assurdi che inducano a dubitare di
trovarsi in un sogno o meno
- Ho imparato a sconfiggere gli incubi, percependoli e controllandoli, diventando lucido quando mi capitano
- Alcuni punti delle tecniche di induzione li utilizzo da sempre, mi viene naturale farlo (pensare al sogno appena vissuto,
autoconvincersi di diventare lucidi nel prossimo sogno) che poi ho scoperto trattarsi di tecniche vere e proprie
- Ho imparato in poco tempo a riconoscere i falsi risvegli, senza il bisogno di accertarmene (ad esempio provando ad
accendere gli interruttori)
- Solitamente, i miei sogni lucidi diventano automaticamente totalmente controllati, decido io se rimanere spettatore o
se, quanto e quando agire

Possibili fattori della mia Lucidità

- Sono un gran pensatore, molto riflessivo, medito molto, attuo spesso flussi di coscienza e questo probabilmente
influenza il mio stato generale di coscienza e il modo di percepire le "cose"* in diverse prospettive
- Mi ritengo un tipo creativo, ho molta fantasia e questo influenza ulteriormente la mia coscienza e il modo di vedere le
"cose"* (per "cose" si intende qualsiasi essenza percepibile, appartenente alla vita, materiale e non: persone, forme,
eventi, opinioni, emozioni...)
- Sono abituato fin da bambino a ricordare e raccontare i miei sogni, lucidi e non, a scriverli e talvolta disegnarli

Osservazioni generali e situazione attuale

- La frequenza dei miei sogni lucidi non è costante
- Di solito ho un sogno lucido dopo almeno 6-7 ore di sonno; altre volte divento lucido in un sogno poco prima del quale mi
sono svegliato e riaddormentato pochi istanti dopo, oppure nel lieve sonno che mi viene dopo pranzo
- Ultimamente, durante il sonno ho tanti momenti di lucidità quanto brevi, minuti o anche secondi, entrando direttamente
lucido nel sogno che, in seguito ad allucinazioni ipnagogiche, svanisce diventando un sogno normale, oppure
semplicemente mi sveglio o mi addormento totalmente
- Spesso i miei sogni lucidi sono alternati a numerosi sogni normali
- Approssimativamente, il 20% dei miei sogni sono lucidi
- Aquisico lucidità in diversi momenti durante il sogno, poco dopo l'inizio o anche verso la fine
- Ho notato che la lunghezza del sogno influenza la qualità del mio stato di lucidità: più lungo è il sogno più possibilità ho
di diventare lucido, ma più tardi lo divento meno tempo dura e con minore nitidezza

Esperimenti recenti

- Scoperto questo forum dedico maggiore attenzione ai miei sogni lucidi, compio esperimenti qui proposti o da me inventati
- Grazie a questo forum ho scoperto le varie tecniche di induzione (a me sconosciute fino a pochi mesi fa prima di
iscrivermi) e ultimamente ne sto provando alcune, per curiosità, per vedere quanto sono efficaci e magari per garantire
una maggiore frequenza di sogni lucidi
- Alcune testimonianze di utenti del forum riguardanti le OBE si sono rivelate familiari, infatti le decrizioni di tali esperienze
combaciano con le sensazioni che ho avuto occasione di provare, (vibrazioni, ronzii, brividi, sibilii) e questo mi induce a
pensare che finora ho avuto principi di OBE e d'ora in poi quando mi capitano provo ad andare oltre

- Analisi in continuo aggiornamento - : Mr green :
Ultima modifica di ceqpio il 31/01/2011, 15:54, modificato 1 volta in totale.
| mirror reality ceq |



Immagine__________Immagine __________ Immagine



Avatar utente
ceqpio
 
Messaggi: 305
Iscritto il: 09/12/2010, 16:35
Località: Vicenza
Ha  fatto 'Mi piace': 42 volte
'Mi piace' ricevuti:: 38 volte

Re: Sogni Lucidi di ceqpio

Messaggioda ceqpio » 31/01/2011, 15:45

27 Gennaio 2011 – orario indefinito

due brevi frammenti di lucidità avuti durante altri sogni normali


1° momento

“neanche un messaggio?”

[...]sono al computer, sto navigando in internet e controllo il forum con eventuali interventi, e nello scorrere gli argomenti noto l'avatar di Amrod leggermente diverso: lo sfondo rosso, la spada alla mano sinistra e il capo all'indietro...poi passo alle e-mail, i messaggi e le varie notifiche dei social networks come myspace e facebook; niente, nessun messaggio...”strano”, penso,”è da un po' che non controllo la mail, avrebbe dovuto esserci sicuramente qualche messaggio...va beh, magari guardo di nuovo domani, o se avrò occasione di accedere ad internet quando mi sveglio, sennò uno dei prossimi giorni dato che sono in vacanza..!” […] risveglio


2° momento

“mia sorella non c'è”


[...]sono in casa dei miei genitori, e passo per la mia ex-camera e quella di mia sorella; il momento onirico è mattino, mia sorella è partita per andare a scuola qualche istante prima, infatti il suo letto è ancora con le lenzuola da sistemare; poco dopo sento il rumore come se qualcuno si stesse muovendo sul letto sistemandosi le coperte...mi giro e vedo mia sorella che dorme..”ma tu non ci sei qui, sei già andata via!” dico; “è solo un falso risveglio qui mentre sono da un'altra parte” penso, e le tolgo le coperte aspettandomi che poco dopo svanisse, e infatti la sua struttura fisica comincia ad “evaporare”, pian piano svanisce in una visione offuscata e appannata..[...] risveglio
Ultima modifica di ceqpio il 06/02/2011, 19:32, modificato 2 volte in totale.
| mirror reality ceq |



Immagine__________Immagine __________ Immagine



Avatar utente
ceqpio
 
Messaggi: 305
Iscritto il: 09/12/2010, 16:35
Località: Vicenza
Ha  fatto 'Mi piace': 42 volte
'Mi piace' ricevuti:: 38 volte

Re: Sogni Lucidi di ceqpio

Messaggioda ceqpio » 31/01/2011, 15:49

30 Gennaio 2011 – orario indefinito

durante un sogno normale, un alternarsi di momenti pre-lucidi e lucidi

“cielo geometrico”


[...]sono in una struttura, un edificio lungo e molto alto, costituito da una sola stanza priva di piani, un salone enorme circondato da varie assi metalliche gialle, e alcune di esse formano un'ascensore...sono quasi al soffitto sospeso per aria, la cabina dell'ascensore è sprovvista di una base, quindi per scendere e salire (che non ha alcuna utilità) ci si deve aggrappare al grosso cavo d'acciaio intrecciato; quindi lo afferro con le mani e comincio a scendere, e mano a mano che mi avvicino al pavimento il cavo scorre sempre più veloce! Ad un certo punto raggiunge tale velocità da costringermi a staccarmi altrimenti mi schianto al suolo; rimango sospeso e trapasso il soffitto uscendo fuori: un cielo notturno..”voglio il giorno!” esclamo, voglio più luminosità nel sogno! Mi copro il viso con le braccia incrociate nascondendomi gli occhi, così da aspettarmi, una volta tolte le braccia, di vedere un cambio d'ambiente o almeno il cielo diurno; grido nuovamente “di giorno! Adesso è giorno!” provo a scrutare ed è ancora buio, ma un chiarore comincia a intravedersi leggermente, posso notare delle nuvole e l'azzurro del cielo che diventa sempre più intenso; penso che stia funzionando per bene, poi però qualcosa non quadra: mi ritrovo nuovamente nell'edificio, e il cielo si trova al suo interno, e assume una forma piramidale, come se fosse dipinto sulle mura dal soffitto fino al pavimento; inoltre le nuvole cominciano a scorrere velocemente partendo dal suolo e dirigendosi tutte verso il vertice della punta del cielo piramidale! “non è il risultato che mi aspettavo, vediamo se squadrando un po' la struttura riesco a mettere a posto” penso. Volo in giro, altra gente mi raggiunge volando tra cui una cugina e un'amica; intuiamo che probabilmente “strappando” il cielo e maneggiandolo come carta potremmo sistemarlo, quindi ne strappiamo un lato e iniziamo a posizionarlo lungo le pareti dell'edificio, così da formare un quadrato...noto però che le zone in cui ho appena strappato il cielo sono prive di materia e totalmente bianche...provo ad allungare il braccio in un buco qualsiasi e non percepisco né caldo né freddo, nessuna consistenza...un vuoto luminoso! Mi metto a strappare pezzi e pezzi, si sente persino il rumore della carta! Un effetto fantastico! Vedo altra gente volare in questa non-materia vuota e bianca, nel frattempo il quadrato prende forma. D'un tratto svanisce il tutto e l'edificio è come prima, sono di nuovo in prossimità del soffitto, le assi gialle e il grosso cavo; stavolta mi ci aggrappo per bene, ricordando ciò che era successo poco prima, lo rendo più morbido, come una corda, così da poterlo controllare, e scendo lentamente senza prendere velocità...risveglio
Ultima modifica di ceqpio il 06/02/2011, 19:33, modificato 2 volte in totale.
| mirror reality ceq |



Immagine__________Immagine __________ Immagine



Avatar utente
ceqpio
 
Messaggi: 305
Iscritto il: 09/12/2010, 16:35
Località: Vicenza
Ha  fatto 'Mi piace': 42 volte
'Mi piace' ricevuti:: 38 volte

Prossimo

Torna a Diario dei Sogni Lucidi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 5 ospiti


cron