Indice I Sogni Lucidi Diario dei Sogni Lucidi > Diario dei lucidi lucidissimi di PK2

Raccontateci i vostri sogni lucidi e confrontatevi con quelli degli altri: una importante fonte di idee e ispirazione. Potete tenere un diario personale con i sogni che ritenete rilevanti.

Re: Diario dei lucidi lucidissimi di PK2

Messaggioda EternalDreamer94 » 20/05/2016, 9:26

PK2 ha scritto:ecco che bel cannellone!

Non è la frase che ogni uomo vorrebbe sentire dalla propria fidanzata/moglie? :lol: :wyn:
Amo questo Forum!

"Dunque... tu saresti il Guerriero Dragone!"
"Ehm..."
"Sbagliato! Tu non sei il Guerriero Dragone! Non sarai mai il Guerriero Dragone!"


Ti interessano i miei sogni?: LUCIDI, COMUNI, A ONIRIA
Avatar utente
EternalDreamer94
Autore wiki
 
Messaggi: 956
Iscritto il: 29/12/2015, 13:23
Ha  fatto 'Mi piace': 179 volte
'Mi piace' ricevuti:: 129 volte

Re: Diario dei lucidi lucidissimi di PK2

Messaggioda PK2 » 20/05/2016, 10:21

EternalDreamer94 ha scritto:
PK2 ha scritto:ecco che bel cannellone!

Non è la frase che ogni uomo vorrebbe sentire dalla propria fidanzata/moglie? :lol: :wyn:

Sì, ma non mentre ti osserva il naso :lol:
« Gli invisibili unicorni rosa sono esseri dotati di grande potere spirituale. Questo lo sappiamo perché sono capaci di essere invisibili e rosa allo stesso tempo. Come tutte le religioni, la fede negli invisibili unicorni rosa è basata sia sulla logica che sulla fede. Crediamo per fede che siano rosa; per logica sappiamo che sono invisibili, perché non possiamo vederli. »

Sogni lucidi lucidosi
Avatar utente
PK2
 
Messaggi: 1341
Iscritto il: 15/09/2012, 9:11
Ha  fatto 'Mi piace': 22 volte
'Mi piace' ricevuti:: 385 volte

Re: Diario dei lucidi lucidissimi di PK2

Messaggioda Sonme » 20/05/2016, 18:15

PK2 ha scritto:mi guarda il naso ed esclama: ecco che bel cannellone! La frase è così assurda che...[/sltc] mi risveglio! Faccio un test di realtà e sono davvero sveglio... mannaggia alla sorpresa. : WallBash :

Epico. Anche i migliori si svegliano a sentire 'ste cose.

PS: ho scoperto solo ora i tasti SLPC e SLTC, è grave?

Abbastanza. Perdonato in ogni caso.
Avatar utente
Sonme
 
Messaggi: 817
Iscritto il: 04/04/2015, 23:20
Ha  fatto 'Mi piace': 74 volte
'Mi piace' ricevuti:: 216 volte

Re: Diario dei lucidi lucidissimi di PK2

Messaggioda PK2 » 16/06/2016, 8:16

Sono in una camera d'albergo e cerco di tenere fuori dei malintenzionati vestiti da arancia meccanica. Nonostante la porta sia chiusa li vedo, hanno la faccia dipinta di bianco. Tengo la maniglia con una mano e con l'altra cerco di chiamare la polizia. Per quando mi sforzi non riesco a comporre il numero, vuoi vedere che... faccio il test del naso e capisco di essere in un sogno. Lascio la porta e afferro il primo tizio della banda per la collottola, sollevandolo da terra e gridandogli contro: "e ora che fai"? Sento l'ira montarmi dentro e la controllo immediatamente: che senso ha sprecare energia? Lascio il tipo e me ne disinteresso, osservo la stanza: il letto non è più nella posizione di prima, a dimostrazione che sono in un sogno. Mi siedo sul letto e mi osservo le mani, nonostante gli infiniti lucidi fatti mi stupisco ancora della fedeltà di quello che vedo intorno. L'ambiente è così nitido e reale che dimentico di stabilizzare, nella convinzione di essere molto lucido (cosa di cui, a posteriori, dubito). Esco dalla stanza e decido di esplorare l'albergo. Vedo una signora corpulenta e la spingo volontariamente, ma nonostante senta la pressione delle mie mani non riesco a smuoverla di un millimetro. Lei continua a camminare come se io non esistessi, sembra che il mio corpo sia invisibile per gli altri. Osservo le persone passare e le cose, ci sono specie di barlumi brillanti e colorati che sono emessi dagli oggetti e dalle persone. Seguo la donna e vedo che entra in una stanza, ma la sensazione che ricevo da quell'ambiente spoglio è negativa, come se fosse un luogo di sofferenza, forse di un ospedale. Mi allontano con un brivido e mi trovo di fronte a una porta a vetri, senza nemmeno chiudere gli occhi ci passo attraverso. Sono davvero immateriale in quest'ambiente e questo mi fa venire un'idea: mi lancio verso l'alto e inizio a salire velocemente, dico a voce alta che uscirò dal mio corpo astrale e sento la mia voce gracchiante e strana, lo ripeto mentre vado più veloce e tutto sparisce intorno in un grigio indistinto in cui affondo completamente, la voce diventa sempre più acuta, ma non riesco a mantenere a lungo questo stato sospeso nel nulla e mi sveglio.
Dell'esperienza mi ha colpito lo stato di totale immersione nel grigio assoluto, uno stato di quiete e silenzio totale, senza pensieri. Se non ci fosse stata la mia voce, con quel suo diventare sempre più acuta, potrei dire tranquillamente che ero in uno stato di samadhi. Sicuramente da riprovare.
« Gli invisibili unicorni rosa sono esseri dotati di grande potere spirituale. Questo lo sappiamo perché sono capaci di essere invisibili e rosa allo stesso tempo. Come tutte le religioni, la fede negli invisibili unicorni rosa è basata sia sulla logica che sulla fede. Crediamo per fede che siano rosa; per logica sappiamo che sono invisibili, perché non possiamo vederli. »

Sogni lucidi lucidosi
Avatar utente
PK2
 
Messaggi: 1341
Iscritto il: 15/09/2012, 9:11
Ha  fatto 'Mi piace': 22 volte
'Mi piace' ricevuti:: 385 volte

Re: Diario dei lucidi lucidissimi di PK2

Messaggioda cetaceon » 19/06/2016, 14:42

Grazie molto suggestivo Pk2!
Avatar utente
cetaceon
 
Messaggi: 201
Iscritto il: 29/05/2014, 10:14
Località: Milano
Ha  fatto 'Mi piace': 147 volte
'Mi piace' ricevuti:: 90 volte

Re: Diario dei lucidi lucidissimi di PK2

Messaggioda PK2 » 19/06/2016, 18:17

La mattina dopo il sogno ho saputo che una parente, piuttosto "robusta", ha un male molto grave. Ho ricollegato questo alla stanza, che mi ricordava nel sogno proprio quella di un ospedale.
« Gli invisibili unicorni rosa sono esseri dotati di grande potere spirituale. Questo lo sappiamo perché sono capaci di essere invisibili e rosa allo stesso tempo. Come tutte le religioni, la fede negli invisibili unicorni rosa è basata sia sulla logica che sulla fede. Crediamo per fede che siano rosa; per logica sappiamo che sono invisibili, perché non possiamo vederli. »

Sogni lucidi lucidosi
Avatar utente
PK2
 
Messaggi: 1341
Iscritto il: 15/09/2012, 9:11
Ha  fatto 'Mi piace': 22 volte
'Mi piace' ricevuti:: 385 volte

Re: Diario dei lucidi lucidissimi di PK2

Messaggioda sciamano » 20/06/2016, 12:14

PK2 ha scritto:La mattina dopo il sogno ho saputo che una parente, piuttosto "robusta", ha un male molto grave. Ho ricollegato questo alla stanza, che mi ricordava nel sogno proprio quella di un ospedale.


caro PK2,
so che di guarigione tramite sogno lucido su questo forum ne abbiamo già parlato molto, senza arrivare a nessuna conclusione concreta (e, del resto, come potremmo?),
e so di parlare in linea puramente teorica,
tuttavia mi interesserebbe comunque sapere la TUA idea da onironauta esperto e da uno che comunque ha delle basi che io chiamerei (a torto o a ragione) mistiche (vedi Quarta Via eccetera) pur rimanendo comunque sempre molto ancorato a ragionamenti logici e verosimili, a tratti quasi matematici (questa è l'idea che mi son fatto di te leggendo i tuoi post) - e quest'approccio a me piace molto...

allora, quello che vorrei dire è:
se io sogno (da lucido - cioè in un momento in cui ho una connessione profonda con il mio inconscio) qualche cosa che poi più o meno si realizza o che soltanto simbolizza qualcosa che in qualche modo si ripropone nel piano che chiamiamo realtà, questo non sarebbe forse prova di una nostra connessione con quella che io chiamo l'Energia dell'Universo?

cioè, l'idea che avrei io pressapoco sarebbe:

- l'Universo è fatto di Energia. O meglio l'Universo è Energia. Per Universo si intendono le Galassie, i pianeti, lo spazio vuoto (?) tra di essi, l'atmosfera di ogni singolo pianeta, gli abitanti di ogni singolo pianeta, ciascun singolo abitante di ogni singolo pianeta, i fiori, i sassi, le automobili, i telefoni cellulari, le alghe, gli uomini, i microbi (ma anche i pensieri, i sentimenti, lo "scorrere" del tempo...) e l'energia che lega tutte queste cose che sono in ultima analisi una cosa sola con l'energia stessa che le lega... è difficile da spiegare ma è pressapoco la visione della fisica quantistica.

- Noi (esseri umani) ci percepiamo, sul piano di realtà, o sul piano dello Stato Ordinario di Coscienza (come si direbbe sciamanicamente) come diversi da questa Energia, però siamo presumibilmente in connessione con essa quando siamo in uno Stato Diverso di Coscienza, che può essere quello della Trance o quello del Sogno (per alcune culture sciamaniche esiste un'unica parola per indicare le visioni avute in Trance e per indicare i Sogni, le due cose non sono quindi distinguibili - curioso no?)

Dunque non potremmo noi, con il benestare dell'Universo, "sfruttare" questa connessione per operare cambiamenti verificabili sul piano di realtà ordinario?

Mi spiego altrimenti:

- nel Sogno percepisci angoscia in ospedale

- nel piano di realtà ordinario una tua parente ha un brutto male

- noi assumiamo che quell'angoscia in ospedale era, in qualche modo, un "messaggio" dell'Universo che ci stava dicendo questa cosa.


Ora, assumiamo per un momento che tutto ciò sia vero. Ammettiamo cioè, per amor di ragionamento, che questa non sia una nostra rilettura di simboli effettuata a posteriori in base a sensazioni soggettive.

Ebben, se tutto questo fosse vero, non potremmo assumere anche che tutto ciò sia solo "l'inizio"?


In pratica:

- PK2, in Sogno, torna in quella stessa stanza d'ospedale con quella parente e, in Sogno, egli cura la parente, con il benestare e la complicità del'Energia dell'Universo, tramite essa, proponendosi ad essa come canale o in qualunque altro modo...

- la parente di PK2, su questo piano di realtà, risulta guarita.


Capito la domanda? come vedi questa possibilità teorica?
sto vaneggiando? può darsi....
mi scuso se per caso questa tua parente sia magari una parente molto stretta a cui tu tieni molto e magari il mio parlare in modo così astratto di lei, potrebbe essere da te interpretato come una mancanza di rispetto. sappi che non è questa la mia intenzione. è solo che sono argomenti che mi interessano molto, mi affascinano a livello teorico, e mi piacerebbe pensare che siano strade percorribili anche da me, a livello pratico.
e, come dicevo, mi interessa la tua opinione specifica per via delle premesse che ho fatto.
Avatar utente
sciamano
 
Messaggi: 165
Iscritto il: 11/12/2015, 17:13
Ha  fatto 'Mi piace': 21 volte
'Mi piace' ricevuti:: 46 volte

Re: Diario dei lucidi lucidissimi di PK2

Messaggioda PK2 » 20/06/2016, 23:24

Mi chiedi cose per cui non ho risposte. Chiamare "energia" (piuttosto che consapevolezza, essenza, spirito) la componente prima delle cose è solo una convenzione, e in tal senso una parola vale l'altra. Anche in fisica si parla di energia ma seguendo la sua definizione teorica... all'energia non corrisponde nulla di definito! Infatti si parla di "attitudine" di un corpo a compiere un lavoro. L'energia è una "attitudine"... come vedi nulla di materiale o che sia visibile. Si può misurare, nel senso che si misura il lavoro svolto e si dice che corrisponde a un equivalente quantitativo di energia rilasciata dal corpo, ma di fatto, l'energia è un concetto astratto, che non corrisponde a nulla di materiale.
Conviene pertanto lasciare da parte le parole, che possono essere certamente fraintese, e entrare nel concreto dei concetti. Che l'universo sia interconnesso lo dicono tutte le tradizioni (e anche la scienza, se consideriamo l'entanglement tra particelle come una sorta di connessione), e spesso fenomeni di "sincronicità", per ispirarci con la nota teoria junghiana, sembrano assumere caratteri significativi, almeno per chi vive queste esperienze. La scienza guarda con sospetto queste ipotesi, soprattutto perché ha paura del baratro che verrebbe dal riconoscerle plausibili o anche solo possibili. Certo è che se fosse possibile operare nella realtà attraverso questo canale diretto, sarebbe un formidabile strumento a nostra disposizione, e dato che costituirebbe un vantaggio competitivo notevole, l'evoluzione naturale avrebbe dovuto tenerne conto. Perché allora non sono diffuse queste capacità "extrasensoriali", ma nella migliore delle ipotesi rimangono fenomeni di nicchia? Qui entriamo nel campo delle ipotesi, e forse sarebbe troppo lungo discuterne. A mio avviso l'uomo ha la capacità naturale di interagire con l'ambiente in modo diretto, ma delle forze esterne, che operano internamente a lui, glielo impediscono.
« Gli invisibili unicorni rosa sono esseri dotati di grande potere spirituale. Questo lo sappiamo perché sono capaci di essere invisibili e rosa allo stesso tempo. Come tutte le religioni, la fede negli invisibili unicorni rosa è basata sia sulla logica che sulla fede. Crediamo per fede che siano rosa; per logica sappiamo che sono invisibili, perché non possiamo vederli. »

Sogni lucidi lucidosi
Avatar utente
PK2
 
Messaggi: 1341
Iscritto il: 15/09/2012, 9:11
Ha  fatto 'Mi piace': 22 volte
'Mi piace' ricevuti:: 385 volte

Re: Diario dei lucidi lucidissimi di PK2

Messaggioda sciamano » 22/06/2016, 12:39

grazie della risposta.

sono d'accordo con te pressochè su tutto, tuttavia quel tuo sogno (e la tua relativa sensazione di collegamento a quanto poi effettivamente accaduto nella realtà) mi aveva davvero ispirato. Tanto che poi sono andato a rileggermi il mio diario dei sogni comuni e ho ritrovato un sogno in cui io avevo dei sintomi fisici che poi si sono rivelati essere quelli che sta soffrendo ora una persona molto vicina a me per via di una grave malattia. Mi sono venuti i brividi nel rendermene conto e nel pensare che non avevo colto un messaggio dell'Universo. Tuttavia se, come tu immagini,
PK2 ha scritto:l'uomo ha la capacità naturale di interagire con l'ambiente in modo diretto, ma delle forze esterne, che operano internamente a lui, glielo impediscono.
ci serve davvero a poco avere dei messaggi se poi non possiamo farcene niente.

Altro problema è che è verissimo che
PK2 ha scritto:fenomeni di "sincronicità", per ispirarci con la nota teoria junghiana, sembrano assumere caratteri significativi, almeno per chi vive queste esperienze
ma finchè questi fenomeni sono carichi di simbolismi, questi stessi simbolismi possono essere interpretati da chi vive queste esperienze in qualsiasi modo.... Ad esempio nulla mi impedisce di pensare che se il giorno dopo quel sogno tu avessi saputo che una tua parente aveva partorito, allora avremmo potuto pensare che l'ospedale del sogno era effettivamente un ospedale, l'angoscia che percepivi era la sofferenza della partoriente e il momento in cui sei asceso al grigio assoluto carico di benessere era la nascita del bimbo!

Ma la cosa più bella che tu potresti fare rimane in ogni caso valida: date le tue capacità onironautiche (che invidio follemente) potresti provare a riportare quella tua parente all'ospedale e curarla in qualche modo.

T'immagini che colpo se poi il giorno dopo vieni a sapere che sta meglio???!!! : WohoW : : WohoW : : WohoW :
T'immagini quante infinite prospettive teoriche si aprirebbero? : WohoW :
Il sogno lucido diventerebbe quel famoso gradino dell'evoluzione dell'uomo : WohoW : : WohoW :
Avatar utente
sciamano
 
Messaggi: 165
Iscritto il: 11/12/2015, 17:13
Ha  fatto 'Mi piace': 21 volte
'Mi piace' ricevuti:: 46 volte

Re: Diario dei lucidi lucidissimi di PK2

Messaggioda PK2 » 08/10/2016, 9:37

Sono in un autobus che corre velocissimo... troppo veloce. Un bambino vomita, un ragazzo prende la mia mano e non la vuole lasciare. Osservo una ragazza accanto a me ma qualcosa nella scena mi fa capire che... sogno! Lo dico anche a voce alta "questo è un sogno" e la ragazza dice qualcosa di incredulo, che mira a fuorviarmi. La lascio perdere e mi chino a terra per stabilizzare, penso di leccare il vomito ma mi fermo, va bene stabilizzare ma c'è un limite a tutto, vedo una buccia d'arancia e la mastico, l'effetto è immediato, mi risollevo e l'autobus si è trasformato nell'interno di un locale, ci sono tavoli di legno, è molto intimo e piccolo, sembra un pub. Come in tutti i lucidi in cui non ho programmato niente decido di vivere "come nella realtà": niente effetti speciali, nessun volo o teletrasporto. mi avvicino a un bancone di legno, dietro c'è una porta, invece di scavalcarlo in volo mi ci arrampico sopra e passo dall'altra. Sento tutta la fatica del gesto, esco fuori, sono in un paese con molte persone che passano, le strade sono strette, le case in pietra, sembra quasi un paese medievale. Passa una ragazza con la gonna corta, sotto si vedono le gambe nude con tantissimi tatuaggi molto particolari, quasi esoterici. La cosa mi ispira e provo ad attaccare bottone. Le dico ciao e lei mi lancia un'occhiataccia. Dico qualche frase per approcciarla e lei si altera, mi dice qualcosa su come sono patetici questi tentativi di conoscere le donne per andare poi subito alle tette, io rimango un poco stupito e anche irritato, le rispondo che è lei che passa subito a pensare a cose sessuali, che io volevo solo fare amicizia, lei fa una faccia come a dire "sì, sì..." e cammina velocemente dentro un locale. Rimango indeciso sul da farsi, continuare a esplorere intorno? La vedo passare attraverso una finestra di una scala che porta al piano superiore del locale e mi dico, ancora un poco irritato per il rifiuto, che non la lascio così! Immagino di farla importunare da una legione di uomini, per darle una lezione, ma violerei la regola che mi sono imposto di non condizionare il sogno, quindi entro nel locale e prendo le scale. Però mano a mano che salgo le scale si fanno sempre più strette e il soffitto si abbassa, finché arrivo a un punto in cui nemmeno rannicchiato potrei passare oltre. Torno indietro un poco interdetto, come ha fatto lei a salire? Vedo un cameriere molto compito e gli chiedo come salire al piano di sopra, lui mi indica un'uscita che dà su una strada sterrata, io penso che non abbia capito, gli ripeto che voglio andare sopra, e lui si scusa e spiega che devo uscire e fare un giro di 270 gradi intorno, poi troverò la scala per il piano di sopra. Esco e seguo la strada, è polverosa e vedo impronte di cani e persone, faccio il giro della facciata, camminando a passo veloce, a circa 400 metri vedo una scala di pietra attaccata al muro esterno, che sale verso il piano superiore, tante persone prendono quella scala, inizio a camminare in quella direzione e mi dico che però lei ci ha messo molto meno a salire, mi sento un poco preso in giro, il tragitto è interminabile, mi sembra di camminare chilometri, alla fine arrivo alla scala e... mi sveglio
Morale: la prossima volta mi concederò tre "azioni oniriche", come tre magie o tre desideri da poter esaudire con la manipolazione del sogno. Altrimenti passerò il tempo a girare a vuoto.
« Gli invisibili unicorni rosa sono esseri dotati di grande potere spirituale. Questo lo sappiamo perché sono capaci di essere invisibili e rosa allo stesso tempo. Come tutte le religioni, la fede negli invisibili unicorni rosa è basata sia sulla logica che sulla fede. Crediamo per fede che siano rosa; per logica sappiamo che sono invisibili, perché non possiamo vederli. »

Sogni lucidi lucidosi
Avatar utente
PK2
 
Messaggi: 1341
Iscritto il: 15/09/2012, 9:11
Ha  fatto 'Mi piace': 22 volte
'Mi piace' ricevuti:: 385 volte

PrecedenteProssimo

Torna a Diario dei Sogni Lucidi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 8 ospiti