Indice I Sogni Lucidi Diario dei Sogni Lucidi > Diario dei sogni lucidi di Luna

Raccontateci i vostri sogni lucidi e confrontatevi con quelli degli altri: una importante fonte di idee e ispirazione. Potete tenere un diario personale con i sogni che ritenete rilevanti.

Diario dei sogni lucidi di Luna

Messaggioda Samoon » 20/05/2015, 13:21

Luna ha scritto:Dopo altri PO mi chiedono di fare voletti terapeutici e li accontento, ma ci sono due funzionari che mi tengono d’occhio, Io non voglio far sapere loro che posso volare e nascondo la mia attività mandandoli via con una scusa.


Potresti aprirti un'agenzia di "viaggi" lì in città e far "volare" tutti, facendoli guarire dai loro dolori. : Sig :
Samoon
 
Messaggi: 301
Iscritto il: 12/11/2014, 19:59
Ha  fatto 'Mi piace': 120 volte
'Mi piace' ricevuti:: 45 volte

Re: Diario dei sogni lucidi di Luna

Messaggioda Luna » 25/05/2015, 8:32

Stanotte, dopo alcuni giorni di malessere dovuti alla sinusite, ho sentito il forte desiderio di un sogno lucido...al primo risveglio ho chiesto a Ben di aiutarmi a diventare lucida, con un certo abbandono e una certa fiducia, derivanti dai nostri ottimi rapporti.
Fino a quel momento ricordavo solo un sogno, in cui ero in un negozio o laboratorio che vendeva sogni in scatola. IL commesso, senza chiedermi niente, mi dava un pacchetto che comprendeva tre parti, come tre contenitori di Yogurt impilati, di colore arancione. Siccome scrivo i miei lucidi su fogli arancioni, ho pensato che fosse l’annuncio di un bel lucido, oppure di tre, ma senza crederci troppo, visto che il mal di testa che mi perseguitava da due giorni non era ancora passato del tutto.
Dopo una bella sudata però, che mi ha fatto scostare tutte le coperte, mi son sentita meglio e mi sono addormentata.
Nel sogno sono con amiche e mi guardo le mani: sei dita per ognuna. Possibile? Le riconto e il numero non cambia… sto sognando !! Che bello!! : Yahooo :

Appena me ne rendo conto la scena cambia e con queste tre amiche mi trovo sulla cima di un alto edificio, tutte e tre intente fare acrobazie aeree e a volare ( prima però ho leccato per bene le pareti per stabilizzare e stavolta non sapevano di niente ) Voliamo per un bel po’, e quando sono stufa dico alle altre due che potremmo scendere nelle cantine del palazzo per vedere cosa nasconde. Loro sembrano dubbiose, ma poi accettano, quando spiego che potremmo conoscere qualcosa di più di noi stesse.
Nella prima cantina vediamo due squadre di ragazze in costume che, attraverso degli scivoli, si buttano sul prato e in piscina, e capisco che qui non c’è niente di particolare.
La seconda cantina è buia, col soffitto basso, claustrofobica, e mentre la perlustriamo, mi sento a disagio, ma poi cozziamo contro il muro finale e capisco che è completamente vuota.
Nella terza una bella bambina bionda mi dice che il soldato ha un tegame che si scalda da solo ed io interpreto questo fatto, una volta che siamo risalite, qualcosa che si riferisce alla sinusite. Vorrei un parere dalle altre due, mente usciamo dalla casa, ma loro non dicono nulla. Mi dimentico della lucidità

Esco e riguardo le mani… bingo! : WohoW :
Volo saltando cespugli e alberi, immaginando di avere delle molle sotto i piedi. Non le vedo ma le sento, che mi danno la spinta ogni volta che ricado, e mi fanno saltare sempre più in alto, con quella particolare sensazione alla bocca dello stomaco, che si prova andando in altalena, che mi piace tanto. Questa parte del sogno la passo così, con salti, voli, evoluzioni aeree, quando sono soddisfatta penso sia finito il sogno, e invece, mi riguardo le mani e capisco che sono ancora dentro: fantastico! : Chessygrin : : Chessygrin : : Chessygrin :

Questa volta voglio utilizzare il sogno per cercare A, un amico che si è trasferito ormai da tre anni e che vedo molto raramente. Appena lo penso mi pare di vederlo in un gruppo di ragazze e ragazzi che si stanno allontanando. Li raggiungo volando e lui è di schiena, ma il profilo è inconfondibile, e quando atterro e lo vedo di fronte capisco che è proprio lui. Segue un momento di vuoto e nella scena dopo ci troviamo in una stanza piccola e buia, con parti incombenti. Lui è a letto e sembra malato. Entra un vecchio infermiere e mi sposto per farlo passare. La stanza sembra un budello e davanti al letto, contro la parete, dove ci dovrebbe essere una finestra, incombe un armadietto di medicinali, di legno scuro e tarlato. L’infermiere dice che il malato, che ha una grave polmonite, assume solo un certo tipo di medicine e me le mostra. A suo dire non viene mai nessuno in visita ed io mi scuso, dicendo che sono libera un solo giorno a settimana. Non vedo l’ora che l’infermiere esca perché temo che il sogno stia per finire. Finalmente il vecchietto se ne va e posso tornare a A che sembra sofferente, con gli occhi chiusi, pallido. Mi chiede del ghiaccio e mentre lo cerco, mi rendo conto della mancanza di qualsiasi apparecchio medico. Il mobile dei medicinali sembra una vecchia credenza di cucina, piena di formine per uova a la coque e tovaglioli

… in quella, però il mio cane si butta abbaiando contro la porta della nostra camera da letto, e mi sveglia. Sono le sei di mattina, ma mi alzo perfettamente ritemprata, come se questo sogno mi avesse riempito di nuove energie.

Considerazioni
Penso che dovrei telefonare ad A. per sapere come si sente…
Dedicato con immensa gratitudine a Ben, amico insostituibile ed artefice dei miei sogni!
Avatar utente
Luna
 
Messaggi: 496
Iscritto il: 29/05/2013, 8:13
Ha  fatto 'Mi piace': 91 volte
'Mi piace' ricevuti:: 114 volte

Re: Diario dei sogni lucidi di Luna

Messaggioda Luna » 26/05/2015, 13:08

Luna ha scritto:
Considerazioni
Penso che dovrei telefonare ad A. per sapere come si sente…


Ho telefonato ad A.e lui mi ha risposto che sta benissimo( meno male!)
A questo punto interpreterei il sogno come un indebolimento progressivo del ricordo , dato che ormai non ci vediamo più da mesi.
Altre interpretazioni?
Dedicato con immensa gratitudine a Ben, amico insostituibile ed artefice dei miei sogni!
Avatar utente
Luna
 
Messaggi: 496
Iscritto il: 29/05/2013, 8:13
Ha  fatto 'Mi piace': 91 volte
'Mi piace' ricevuti:: 114 volte

Re: Diario dei sogni lucidi di Luna

Messaggioda Luna » 05/06/2015, 8:38

Nei giorni scorsi mi sono coricata per un sonnellino pomeridiano, perché ero molto stanca , e mi sono rilassata subito, cadendo in uno stato di caldo torpore. G faceva rumore e temevo che mi riportasse alla veglia, ma non è accaduto. Ho bloccato il dialogo interiore mentre sono restata concentrata sui rumori della strada . Subito sono iniziate le immagini, già belle formate e colorate: sono un gruppo di donne che mi tengono compagnia intanto che il corpo si paralizza completamente, per poi aiutarmi ad uscire, Infatti una mi tende la mano, io la prendo . Sento di fare come un piccolo salto…

sono dentro un ambiente che sembra la mia camera da letto . E’ giorno, come in realtà, e c’è molta luce. Esco in corridoio e mi pare di avere un alto controllo, senza dover stabilizzare . Incrocio G., che sta borbottando qualcosa e cerco di evitarlo per paura che mi svegli, ed esco in terrazza, mi arrampico sulla ringhiera e , stando in piedi con le braccia sollevate ai lati del corpo, mi volto e mi lascio cadere di schiena, a peso morto, assaporando le sensazioni di caduta, al riparo da ogni rischio. Risalgo volando e mi ributto, stavolta di fronte, sempre lasciandomi cadere , come se precipitassi. Quando lo faccio però mi colpisce il realismo delle immagini, che si rimpiccioliscono proprio come nella realtà, e preferisco tornare coi piedi per terra,

Sono sulla discesa di casa mia e voglio incontrare A, Lo chiamo a gran voce, mentre guardo intorno. Mi pare di vederlo dietro una persona, ma forse mi sbaglio, infatti mi dicono che non si trova all’esterno, ma dentro una stanza non ben identificata.

Pensando sia nella casa di fronte, entro volando dalla finestra, ma invece di trovare il mio amico trovo degli uomini riuniti in assemblea in una grande stanza , che sembrano discutere animatamente. Quando mi vedono si alzano tutti i piedi gridando e cercano di prendermi, credo per studiare i miei poteri e ridurmi ad una cavia di laboratorio. Volo rasente al soffitto per eludere i loro tentativi, ma non riesco a vedere una via d’uscita, perché le finestre sono molto più in basso.

Ad un certo punto mi sento chiamare e la voce mi pare familiare. La seguo e poco dopo riesco ad uscire , non ricordo bene da dove, forse da una botola sul soffitto, e sono libera. Mi dirigo volando verso il mio salvatore che è una specie di gigante in piedi sopra una roccia, con le gambe ben piantare a suolo e le braccia conserte. Sento che mi guarda con affetto . Mentre lo raggiungo capisco di conoscerlo perché forse mi ha salvato in altro sogni, Lo abbraccio piena di gratitudine e lo bacio su una guancia, che sembra morbida e vellutata, Guardo meglio e vedo che non ci sono peli di barba, ma piume di uccello. Il cuore mi balza in gola: è Albion, il mio amico con la testa di aquila, messagero del mondo onirico. Che abbia un nessaggio da darmi? Alzo la testa per parlargli guardandolo negli occhi ma ....

ma il sogno svanisce di colpo...Uffa!
Dedicato con immensa gratitudine a Ben, amico insostituibile ed artefice dei miei sogni!
Avatar utente
Luna
 
Messaggi: 496
Iscritto il: 29/05/2013, 8:13
Ha  fatto 'Mi piace': 91 volte
'Mi piace' ricevuti:: 114 volte

Re: Diario dei sogni lucidi di Luna

Messaggioda Luna » 15/06/2015, 9:23

Stamattina ho potuto stare a letto un po' di più e ho cercato di indurre un sl, appena sono cominciate le ipno. Erano talmente forti che riuscivo a leggere le parole stampate su un foglio di giornale, quelli con le pagine rosa, per intenderci, con annessa pubblicità colorata. Dopo questa immagine mi sono vista uscire dal letto, attraversare il corridoio e arrivare in cucina, aprire la portafinestra che da sul balcone, ma... Tutte queste erano immagini che non potevo modificare dall' interno, non potevo fare diversamente e quando ho forzato , tutto è' finito.

Come potrei sfruttare meglio la situazione? Infatti ho ipno già belle formate e colorate dopo pochi istanti di relax. Forse non ho la pazienza di aspettare?
Dedicato con immensa gratitudine a Ben, amico insostituibile ed artefice dei miei sogni!
Avatar utente
Luna
 
Messaggi: 496
Iscritto il: 29/05/2013, 8:13
Ha  fatto 'Mi piace': 91 volte
'Mi piace' ricevuti:: 114 volte

Re: Diario dei sogni lucidi di Luna

Messaggioda Filippo » 17/06/2015, 22:06

Luna ha scritto: Lo abbraccio piena di gratitudine e lo bacio su una guancia, che sembra morbida e vellutata, Guardo meglio e vedo che non ci sono peli di barba, ma piume di uccello. Il cuore mi balza in gola: è Albion, il mio amico con la testa di aquila, messagero del mondo onirico. Che abbia un nessaggio da darmi? Alzo la testa per parlargli guardandolo negli occhi ma ....[/color]
ma il sogno svanisce di colpo...Uffa!


Che bello! Piume al posto della barba. :D
L'infinito è nel presente di ogni singolo istante
Diario dei Lucidi di Filippo - viewtopic.php?f=10&t=7194
Spoiler:
OH CAVOLO MA E' UN SOGNO?
Avatar utente
Filippo
 
Messaggi: 505
Iscritto il: 24/03/2013, 12:22
Località: L'Aquila
Ha  fatto 'Mi piace': 79 volte
'Mi piace' ricevuti:: 251 volte

Re: Diario dei sogni lucidi di Luna

Messaggioda Luna » 21/06/2015, 11:34

Dopo aver letto il diario di Orlac , ho deciso di provare una esperienza simile progettando, dopo un risveglio di restare immobile , concentrata mentalmente a “uscire dal corpo”.
Quello che mi è successo mi ha molto scossa e lo scrivo per sentire le vostre opinioni.


Come dicevo sono stata immobile per alcuni minuti , con gli occhi aperti per non ricadere nel sonno incosciente. Vedevo il chiarore del mattino filtrare dalle persiane allentate ,ma non fissavo nulla in particolare , tutta concentrata a ribadire le mie intenzioni all’interno,
Ho chiuso gli occhi e li ho riaperti in un ambiente molto diverso.

Ce l’ho fatta! : Yahooo :

L’impressione era stata proprio quella di chiudere gli occhi nel mio letto e ritrovarmi , aprendoli, altrove.
Ho esultato interiormente, moderandomi subito per non svegliarmi troppo presto.

Mi sono guardata intorno: mi trovavo in una stanza vuota, coi muri, soffitto e pavimento molto chiari e luminosi, come se fossero ricoperti di mattonelle lucide.
Nessun mobile o arredo , e neanche finestre: la luce pareva provenire dall’interno , invece che dall’esterno.
Dopo aver fatto il giro della stanza, dove non c era proprio niente da vedere, mi sono accorta che non esisteva nemmeno una porta , e che la stanza pareva sigillata.
Questo mi ha fatto preoccupare un po’, e ho iniziato a tastare le pareti per trovare una leva o una porta nascosta.
Niente,di niente.
Solo il silenzio e il biancore della stanza che iniziava a darmi fastidio.

Ho iniziato ad agitarmi un po’ perché inizavo a sentirmi in trappola, senza via di uscita.
“ Posso sempre svegliarmi” , ho pensato, e mi sono sdraiata sul pavimento, con gli occhi chiusi, per qualche secondo, ma quando li ho riaperti ero ancora là dentro.

Incredula mi sono alzata e ho cominciato a darmi pizzicotti e testate nel muro urlando che volevo uscire di li.
Ho tentato di fare spinning per cambiare scena, ma ero sempre li.
Ero davvero spaventata, e desideravo svegliarmi con tutte le forze per ritrovarmi nel mio letto a casa mia,ma anche se l’ansia cresceva ero sempre lì .
Oddio, e se non posso più uscire? Il dubbio cresceva e con lui la mia paura.

Forse ho chiuso gli occhi per la decima volta,ma quando gli ho aperti ho visto il custode del posto, in piedi davanti a me.
Non immaginate chissà cosa … non era un “Custode”, ma una specie di portinaio grande e grosso che stava addentando un panino col salame !!!
Io l’ho guardato stupita e sollevata e lui mi ha detto “ Lo sai che queste cose sono pericolose? Potresti anche morire , lo sai ?(nel senso di non tornare più indietro)
Io ero senza parole. Lui ha aperto un porta e ho visto un corridoio. Mi ci sono fiondata correndo senza voltarmi


e sono finita in un sogno normale , da cui mi sono svegliata subito dopo, con un ricordo nettissimo dell’esperienza vissuta.

Come dovrei interpretarla?
Ultima modifica di Luna il 21/06/2015, 13:00, modificato 1 volta in totale.
Dedicato con immensa gratitudine a Ben, amico insostituibile ed artefice dei miei sogni!
Avatar utente
Luna
 
Messaggi: 496
Iscritto il: 29/05/2013, 8:13
Ha  fatto 'Mi piace': 91 volte
'Mi piace' ricevuti:: 114 volte

Messaggioda Samoon » 21/06/2015, 12:18

Oh mamma! Ma sei sicura si trattasse di un'OOBE? Magari era un Sogno Lucido con un'intensa nitidezza e lucidità. Non ti nascondo che ho smesso di provare queste tecniche per paura di non poter rientrare più dentro al mio corpo fisico (come ho letto il moltissimi siti web)! Secondo me dovremmo aspettare l'opinione di @olrac perché anch'io sono molto curioso in questo campo, e vorrei accertarmi sulla sicurezza, perché sarebbe veramente un peccato non riuscire ad effettuare tale cosa perché un "demone" ti può rubare il corpo.
Samoon
 
Messaggi: 301
Iscritto il: 12/11/2014, 19:59
Ha  fatto 'Mi piace': 120 volte
'Mi piace' ricevuti:: 45 volte

Re: Diario dei sogni lucidi di Luna

Messaggioda Luna » 21/06/2015, 12:25

Ciao Samoon, ho sempre considerato le OBE come sogni lucidi iniziati dallo stato di veglia, ma questa esperienza mi ha un po' scossa... Come puoi immaginare. Non so che pensare!
Dedicato con immensa gratitudine a Ben, amico insostituibile ed artefice dei miei sogni!
Avatar utente
Luna
 
Messaggi: 496
Iscritto il: 29/05/2013, 8:13
Ha  fatto 'Mi piace': 91 volte
'Mi piace' ricevuti:: 114 volte

PrecedenteProssimo

Torna a Diario dei Sogni Lucidi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 11 ospiti


cron