Indice I Sogni Lucidi Diario dei Sogni Lucidi > La rassegna dei miei sogni lucidi

Raccontateci i vostri sogni lucidi e confrontatevi con quelli degli altri: una importante fonte di idee e ispirazione. Potete tenere un diario personale con i sogni che ritenete rilevanti.

Re: La rassegna dei miei sogni lucidi

Messaggioda PK2 » 04/04/2015, 9:46

Un trucco efficace per attraversare muri e porte è camminare verso di loro, chiudere gli occhi poco prima di raggiungerle continuando a camminare, attendere un paio di secondi poi riaprire gli occhi. Sogno interessante, comunque
« Gli invisibili unicorni rosa sono esseri dotati di grande potere spirituale. Questo lo sappiamo perché sono capaci di essere invisibili e rosa allo stesso tempo. Come tutte le religioni, la fede negli invisibili unicorni rosa è basata sia sulla logica che sulla fede. Crediamo per fede che siano rosa; per logica sappiamo che sono invisibili, perché non possiamo vederli. »

Sogni lucidi lucidosi
Avatar utente
PK2
 
Messaggi: 1341
Iscritto il: 15/09/2012, 9:11
Ha  fatto 'Mi piace': 22 volte
'Mi piace' ricevuti:: 385 volte

Re: La rassegna dei miei sogni lucidi

Messaggioda Citrato » 04/04/2015, 14:19

Grazie per il consiglio PK2! : Chessygrin :
Sognatori di tutto il mondo unitevi!
Avatar utente
Citrato
 
Messaggi: 499
Iscritto il: 30/11/2013, 3:34
Ha  fatto 'Mi piace': 70 volte
'Mi piace' ricevuti:: 210 volte

Riprendere il volo

Messaggioda Citrato » 30/06/2015, 21:20

Ritorno a scrivere sul mio diario dopo diverso tempo che non riuscivo più a lucidare.

In questo sogno, inizialmente normale, mi ritrovo per le strade della mia città a bordo di un'automobile ed in compagnia di qualcuno che non ricordo. Costui mi invita a scendere dall'auto e ad entrare in un edificio dove si tiene una festa. Invece che entrare dalla porta d'ingresso entriamo da un tombino attiguo ed iniziamo ad attraversare un dedalo di corridoi bui e stretti che si intersecano a formare una sorta di intreccio. Mi accingo a salire delle scale piuttosto anguste e mi ritrovo in uno stretto locale oscurato, dai muri scialbi ed arredato soltanto con un piccolo tavolo da campeggio ed una sedia chiudibile su cui è seduto un ragazzo visibilmente obeso. Accanto ad esso alcuni altri ragazzi vestiti con tute da ginnastica. Sembra si tratti di una improbabile reception di una palestra in cui si tengono le iscrizioni. Uno dei ragazzi se la prende con il ciccione, rimbrottandolo di essere il tipo meno adatto a svolgere questo incarico. Pertanto lo esorta ad osservare una ferrea dieta che dovrà iniziare ingoiando per prima cosa la propria tessera di iscrizione. Proseguo oltre e mi ritrovo in un corridoio frequentato da diversi ragazzi vestiti in modo casual. Vi è anche una fila di ragazzi seduti a delle macchinette di video poker che fumano ed imprecano nervosamente. Sento come una musica da rave provenire da altre stanze. Supero il corridoio e mi ritrovo invece all'interno di un locale lussuosissimo e molto spazioso. Vi sono dei tavoli imbanditi con ogni sorta di dolciume. Mi viene l'acquolina in bocca ed inizio a mangiare con golosità, assaporando i vari gusti che appaiono deliziosi al mio palato. Dopo un po' arriva un uomo vestito da cameriere e mi invita a pagare il conto della consumazione. Mi rendo conto di non avere soldi in tasca, così invento una scusa del tipo che ho lasciato il portafoglio nella giacca appesa alla sedia, all'uopo di riuscire a defilarmi inosservato. Esco dalla sala e mi ritrovo nella stanza di casa mia, quella che da sul cortile. Esco sul cortile e mi ritrovo avvolto dalla notte, circondato dalle luci della strada. Acquisisco consapevolezza di stare sognando. Noto mia madre sull'uscio della porta parlare con mio fratello che invece mi sta accanto. Guardo in alto e noto un magnifico cielo stellato e una luna piena che emette una luce sfolgorante. Provo ad alzarmi in volo e mi ritrovo sospeso ad una trentina di centimetri dal suolo. Posso inquadrare il ciglio del muretto che separa la mia proprietà da quella attigua. Non mi sento soddisfatto del risultato ottenuto, così guardo verso l'alto e mi concentro per spiccare il volo. Inizio a sollevarmi ad una velocità impressionante e in pochi secondi mi ritrovo già ad un migliaio di metri d'altezza o almeno così mi pare nell'osservare le luci sottostanti che descrivono la topografia della mia città. Il volo non è stato tanto realistico sul piano della sensazione dell'aria che mi sbatte contro, come diversamente accaduto in altre esperienze oniriche in cui ho sperimentato l'antigravità. E' stato più un volo "mentale" , data anche la velocità con cui è avvenuto. Guardo in alto e noto di nuovo la luna, stavolta circondata da un anello di luce bianco, una sorta di aura lunare, come se si trattasse del riflesso cagionato da una sottile patina di nubi che velano il satellite. Ci sono ancora le stelle ed insieme ad esse anche alcune nuvole dai contorni dipinti dalla luce candida. Noto che i contorni delle nuvole sono troppo regolari: sembra siano state disegnate con la matita secondo lo stile di un fumetto. Provo a sollevarmi ulteriormente per raggiungerle, ma non ci riesco. Dalle luci del panorama sottostante capisco di essere volato davvero molto in alto. Decido allora di scendere e in pochi secondi mi ritrovo esattamente al punto da cui ero partito. Mio fratello è scomparso, ma mia madre è ancora li sull'uscio. Riesco nuovamente a sollevarmi di qualche centimetro dal suolo e a camminare in aria. Mi rivolgo a mia madre facendole notare questa mia insolite dote, ma lei mi risponde qualcosa del tipo "E allora? Dov'è la stranezza? Piuttosto vai a volare da qualche altra parte che ora ho da fare". : Surprice :
Sognatori di tutto il mondo unitevi!
Avatar utente
Citrato
 
Messaggi: 499
Iscritto il: 30/11/2013, 3:34
Ha  fatto 'Mi piace': 70 volte
'Mi piace' ricevuti:: 210 volte

Tra OBE e realtà

Messaggioda Citrato » 20/09/2015, 21:12

Riporto una breve esperienza onirica che pur non possedendo niente di speciale nella trama con cui si è dipanata, si è tuttavia manifestata con dei tratti per me inediti ed originali.

Mi trovo steso di fianco sul letto, in procinto di addormentarmi. Inizio ad avvertire delle vibrazioni, mentre mi trovo in stato di paralisi. Comprendo che è una buona occasione per provare ad avere una OBE, quindi per maggiore sicurezza lascio che le vibrazioni aumentino, senza per il momento fare alcuno sforzo per strapparmi dal corpo fisico. D'un tratto mi ritrovo steso a pancia in aria e posso osservare la sagoma di una figura umana semitrasparente che mi osserva dall'uscio della porta. Interpreto la sua presenza come un dream sign e per essere più sicuro sollevo le braccia per osservarmi le mani. Queste si distaccano dai polsi autonomamente ed iniziano a fluttuarmi davanti gli occhi, ad alcuni centimetri d'altezza. A questo punto provo a distaccarmi dal corpo fisico e nel farlo compio uno sforzo quasi sovra umano. Nel frattempo odo un suono simile a qualcosa che cerca di venire spiccicata da un potentissimo nastro adesivo. Riesco finalmente a sollevare il bacino del mio corpo sottile, ma nel frattempo noto un'interferenza nel mio campo visivo: pur continuando a vedere la stanza, ho il lato destro della mia visuale accecato da una sorta di rettangolo luminoso che emette una luce bianca. Cerco di alzarmi dal letto al fine di proseguire la mia esperienza onirica, ma la luce emessa dal rettangolo appare troppo fastidiosa. Decido pertanto di svegliarmi e difatti mi ritrovo nuovamente disteso su di un fianco, con l'occhio destro aperto. Mi accorgo dell'origine di quella luce fastidiosa: avendo lasciato alzata la serranda della finestra, posso notare la presenza di una finestra del muro di fronte da cui proviene l'illuminazione.

E' stato interessante scoprire come la mia mente abbia integrato l'immagine della luce della finestra di fronte, percepita dalla retina del mio occhio destro, con la rappresentazione onirica della mia stanza, creando una sorta di sintesi delle due immagini. Ritengo che una simile testimonianza potrebbe spiegare alcuni casi di esperienze ai confini della vita (NDE), come ad esempio la celebre esperienza della nota cantante Americana Pam Reynolds Lowery, la quale dopo essersi risvegliata da un delicato intervento chirurgico nel quale ha rischiato di morire, ha potuto fornire accurati dettagli sugli avvenimenti accaduti in sala operatoria (es: gli strumenti usati dai chirurghi che la stavano operando), in modo concomitante ad altre visioni tipiche di una esperienza NDE, quali ad esempio la presenza di parenti defunti venuti per portarla via:

https://en.wikipedia.org/wiki/Pam_Reynolds_case
Sognatori di tutto il mondo unitevi!
Avatar utente
Citrato
 
Messaggi: 499
Iscritto il: 30/11/2013, 3:34
Ha  fatto 'Mi piace': 70 volte
'Mi piace' ricevuti:: 210 volte

Re: La rassegna dei miei sogni lucidi

Messaggioda nagualdreamer » 21/09/2015, 8:53

Già ma secondo me é stupefacente la rapidità con cui qualcosa in noi riesce ad integrare i dati percettivi provenienti dal corpo all'interno della trama del sogno in tempo quasi reale... Spesso apparentemente istantaneo..
" If we choose to recondition our interpretation system, reality becomes fluid,
and the scope of what can be real is enhanced without endangering the integrity of reality.

Dreaming, then, indeed opens the door into other aspects of what is Real."
~Carlos Castaneda
Avatar utente
nagualdreamer
 
Messaggi: 406
Iscritto il: 21/09/2014, 20:31
Ha  fatto 'Mi piace': 387 volte
'Mi piace' ricevuti:: 186 volte

Re: La rassegna dei miei sogni lucidi

Messaggioda dixit » 21/09/2015, 11:33

Hei Cit, esperienza moooolto interessante :)
Potresti descrivere meglio l'inizio del sogno? È stato improvviso l'inizio quando ti sei trovato a pancia in su? Quanto veloce?
E la figura alla porta? Trasparente in che senso?
Avatar utente
dixit
 
Messaggi: 4562
Iscritto il: 31/01/2008, 14:01
Località: Italia
Ha  fatto 'Mi piace': 129 volte
'Mi piace' ricevuti:: 624 volte

Re: La rassegna dei miei sogni lucidi

Messaggioda Citrato » 21/09/2015, 13:39

Hei dixit, posso dirti che durante tutto il periodo in cui ho avvertito le vibrazioni ero ancora sveglio, ma il passaggio dallo stato di veglia in cui ero steso di fianco e aspettavo di uscire dal corpo a quello in cui ho ritrovato il mio corpo onirico a pancia in aria è stato certamente istantaneo. Le vibrazioni saranno durate in tutto qualche minuto, mentre sentivo il corpo sempre più paralizzato. Sono riuscito anche a trasformare alcune di queste vibrazioni in scariche di adrenalina fortissime che attraversavano tutto il mio corpo, provocandomi talvolta anche degli stati di estasi. Riguardo alla sagoma dalle sembianze umane, posso dirti che la vedevo come una sorta di ombra, priva di lineamenti, di statura medio-bassa, dai contorni evanescenti, forse le mancava una gamba e riuscivo a vedere attraverso di essa il muro del corridoio che le stava alle spalle. Tutto l'ambiente era oscurato e potevo distinguere le forme della mia stanza e del corridoio da cui è apparsa la sagoma solo grazie alla luce che proveniva dalla porta finestra dell'altra stanza comunicante, che da sulla strada illuminata dai lampioni. Di più non ti saprei descrivere.
Sognatori di tutto il mondo unitevi!
Avatar utente
Citrato
 
Messaggi: 499
Iscritto il: 30/11/2013, 3:34
Ha  fatto 'Mi piace': 70 volte
'Mi piace' ricevuti:: 210 volte

Sul bianco e dentro il blu

Messaggioda Citrato » 30/09/2015, 23:02

Entro direttamente nello stato lucido tramite WILD involontaria.Mi trovo su di una enorme distesa di ghiaccio che si estende a perdita d'occhio. Sto correndo ad una velocità impressionante e decido di buttarmi a terra a pancia in giù per scivolare sul ghiaccio come una slitta. Non avverto freddo e noto che l'attrito del mio corpo crea un solco sulla superficie del ghiaccio che lo fa alzare su ambo i miei lati. Il ghiaccio che si solleva in aria si trasforma all'istante in una miriade di cristalli dalle forme geometriche simili a quelle dei fiocchi di neve osservati al microscopio, che appagano i miei occhi esibendo un teatro di luccichii dai colori variopinti e cangianti. D'un tratto supero la distesa di ghiaccio polare e mi immergo nel mare. Mi trovo a nuotare sott'acqua come un siluro, a circa due metri di profondità, in un mare di un colore blu stupendo. Non riesco a scorgere il fondale e ciò mi provoca la sensazione di trovarmi in un oceano profondissimo e pieno di misteri, che mi avvolge in tutta la sua vastità. Posso osservare i raggi della luce solare che trapelano attraverso la superficie dell'acqua. Decido di risalire fino al pelo dell'acqua e posso notare le onde schiumose del mare che mi vengono incontro, susseguendosi copiosamente l'una dietro l'altra e lasciandosi compenetrare dal mio corpo-siluro. Ridiscendo verso la profondità e d'improvviso mi ritrovo affiancato da un cetaceo gigantesco. Si tratta di un delfino, che riconosco dall'enorme musetto sorridente, avente una pelle di colore azzurro sgargiante. Il delfino mi nota e mi invita con un gesto della testa a seguirlo. Sono dietro la sua scia e posso notare la sua enorme coda mentre prosegue il suo tragitto, dimenando a tratti sia il corpo che la coda, risalendo in superficie per volare sul pelo dell'acqua e compiendo acrobazie durante il nuoto. Provo ad andare più veloce per cercare di afferrargli la coda, ma il sogno sfuma all'improvviso.

https://www.youtube.com/watch?v=Z-m23nafma0
Sognatori di tutto il mondo unitevi!
Avatar utente
Citrato
 
Messaggi: 499
Iscritto il: 30/11/2013, 3:34
Ha  fatto 'Mi piace': 70 volte
'Mi piace' ricevuti:: 210 volte

Re: La rassegna dei miei sogni lucidi

Messaggioda ceqpio » 02/10/2015, 7:02

buonsalve Citrato!
mi permetto di intromettermi, in quanto sono da poco tornato attivo qui nel forum dopo una lunga assenza..ma dopo aver adocchiato il tuo simpatico nickname ho iniziato a leggere i tuoi sogni...complimenti!! Molto pieni di partcolari, dettagliati, ben descritti e di una forma molto scorrevole, ricchi di termini ricercati alcuni dei quali non ne conoscevo il siginificato e ho dovuto cercarlo, dico davvero!! : Chessygrin :
molto interessante anche il metterti in discussione col subconscio! e inoltre ste obe, anche per me misteriosi fenomeni di dubbia autenticità, ma sempre affascinanti!
Ho letto buona parte dei tuoi sogni, li trovo veramente piacevoli da leggere e immaginare, leggerò sicuramente anche il resto ;)
buon lucidamento :D
| mirror reality ceq |



Immagine__________Immagine __________ Immagine



Avatar utente
ceqpio
 
Messaggi: 305
Iscritto il: 09/12/2010, 16:35
Località: Vicenza
Ha  fatto 'Mi piace': 42 volte
'Mi piace' ricevuti:: 38 volte

Re: La rassegna dei miei sogni lucidi

Messaggioda Citrato » 02/10/2015, 20:23

Ciao ceqpio, molto piacere di fare la tua conoscenza e grazie di cuore per la tua gentilezza ed i tuoi calorosi apprezzamenti. Sono infine contento di sapere che hai fatto ritorno nel forum perchè in questo modo, adesso che ti conosco, potrò avere anch'io il piacere ed il privilegio di leggere i tuoi diari ed i tuoi interventi.
Sognatori di tutto il mondo unitevi!
Avatar utente
Citrato
 
Messaggi: 499
Iscritto il: 30/11/2013, 3:34
Ha  fatto 'Mi piace': 70 volte
'Mi piace' ricevuti:: 210 volte

PrecedenteProssimo

Torna a Diario dei Sogni Lucidi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti