Indice Il Mondo Onirico Diario dei sogni comuni > Diario Onirico di Saladriel

Sogni o incubi, unici o ricorrenti. Sogni particolarmente emotivi o bizzarri che volete condividere e su cui volete sentire commenti e associazioni degli altri utenti.

Diario Onirico di Saladriel

Messaggioda Saladriel » 09/06/2015, 10:54

Che emozione! Un nuovo diario onirico... mi viene da sorridere ricordando quando ho aperto il mio primo diario qui sul Forum...
Eccolo qua:
http://www.sognilucidi.it/forum/viewtopic.php?f=11&t=567#p5818

Ne è passato di tempo e ne ho vissute di avventure nel reame di Morfeo, tempo di ricominciare da capo, con nuovo slancio, nuove energie e nuovo entusiasmo, portandomi dietro, al contempo, l'esperienza accumulata in tutti questi anni. Qualcosa mi dice che ne vedremo delle belle ;)

Comunque sia, bando alle ciance... questo è un diario onirico, rendiamolo tale :)

Ieri sera sono andato a dormire verso le 23, soddisfatto di come è andata al serata ( ho tenuto il mio primo mini seminario tutto da solo : WohoW : )
Tiger e Angel, i miei due micini, da poco adottati, hanno ben pensato di farmi agguati su agguati mentre cercavo di addormentarmi... che bello avere dei gatti in casa, finalmente!
Un temporale serale ha spazzato via l'afa e la calura e sono riuscito ad addormentarmi piuttosto facilmente

Dell'attività onirica ricordo un po' quello che ricordo, non tengo il diario da tempo e i ricordi dei sogni tendono a scivolare via facilmente dalla mente. Poco male, so già che tenendo il diario riprenderò a ricordarne diversi per notte. Comunque, ecco qua ciò che riesco a descrivere:


[...] Sto guardando il seguito di Mad Max e scopro che la WB ha deciso di fare un crossover con l'universo dei Supereroi DC per rilanciare Lanterna Verde. Ricordo infatti alcune scene del supereroe smeraldino che sfreccia sui deserti postapocalittici di Mad Max combattendo contro veicoli dalle fogge più assurde e bizzarre. In un paio di inquadrature si vede il personaggio di Charlize Theron, nuovamente presente, alla guida del suo trasporto corazzato. La scena con il dettaglio maggiore è proprio questa: lei che guida, qualcosa attira la sua attenzione e si volta verso il finestrino con lo sguardo duro e il trucco nero sugli occhi tipici di quel personaggio [...]


Secondo ricordo:

[...] Sto camminando con RR lungo la vetrina di un negozio della GW, stiamo ammirando le nuove miniature dei nonmorti... io ho letteralmente la bava alla bocca tanto sono spettacolari. Mi vengono in mente le miniature che gia ho e che tempo fa ho lasciato in disparte e mi torna voglia di giocare e di dipingerle, parlandone con lui mi vengono in mente delle belle modifiche da fare, come carri di cadaveri animati e roba simile... ad un certo punto mi sorprendo anche a buttare giù mentalmente un'armata da 2000 punti per una partita... [...]
I sogni sono il sussurro di un bambino che non sa ancora mentire

This Dreamer was formerly known as ErikBauer

Il mio progetto "I sogni - Porta dell'Anima" su YouTube:
https://www.youtube.com/watch?v=S2kiaQoTchI&list=PL5xfGe_qM73Zx1U2v6MwpyDZqRSwL9zff
Avatar utente
Saladriel
 
Messaggi: 257
Iscritto il: 09/06/2015, 10:14
Località: Fossano (Cn)
Ha  fatto 'Mi piace': 88 volte
'Mi piace' ricevuti:: 70 volte

Re: Diario Onirico di Saladriel

Messaggioda Saladriel » 10/06/2015, 9:27

Ieri sera vado a dormire dopo le 23, appena finito di guardare "Space battleship Yamato" (Ho mai detto che amo la fantascienza? :D )

Andato a letto i micini hanno iniziato a giocare con la mia faccia appoggiata al cuscino... teneri : Love :

Fatto sta che mi sono addormentato a spizzichi e bocconi, per poi svegliarmi poco prima delle 3 del mattino in piena botta di adrenalina... giusto la sera prima in chat ho parlato delle WBTB spontanee, così ne aprofitto per tentarne una: vado in bagno, mangio una mela e leggo qualche pagina del libro di Doreen Virtue, dopo di che spengo la luce e mi riaddormento, esprimendo l'intento di sognare lucido.
Ho però la mente stanca... e ancora in agitazione per gli avvenimenti della giornata (sapete, quando l'universo decide di metterti alla prova come risposta ad una tua richiesta di chiarimento? Ecco...)
Mi sveglio al mattino senza neppure la minima sensazione di aver sognato.
I sogni sono il sussurro di un bambino che non sa ancora mentire

This Dreamer was formerly known as ErikBauer

Il mio progetto "I sogni - Porta dell'Anima" su YouTube:
https://www.youtube.com/watch?v=S2kiaQoTchI&list=PL5xfGe_qM73Zx1U2v6MwpyDZqRSwL9zff
Avatar utente
Saladriel
 
Messaggi: 257
Iscritto il: 09/06/2015, 10:14
Località: Fossano (Cn)
Ha  fatto 'Mi piace': 88 volte
'Mi piace' ricevuti:: 70 volte

Re: Diario Onirico di Saladriel

Messaggioda Saladriel » 11/06/2015, 6:55

Ieri sera vado a dormire poco dopo le 22:30, decisamente stanco. Giornata scarica ma comunque piena di belle cose :)

Ancora ricordo poco dei sogni fatti, ma ho qualche vago flash di [...] una scena di mercato, vedo una via con case sulla sinistra e bancarelle sulla destra, sono cariche di frutta e verdura coloratissime, c'è molta gente ma non abbastanza da bloccare la vista. Oltre le bancarelle c'è un canale e oltre a quello un porto industriale.
In fondo alla via vedo moli e banchine dove attraccano piccoli pescherecci, il cielo è azzurro intenso (deve essere mattino presto), striato di nuvole informi [...]


Dopo di che ho la sensazione di aver sognato un campeggio, sempre al mare... qui i ricordi sono più una sensazione che altro. Molto probabilmente al campeggio c'era MK e ricordo che c'era una spiaggia con sabbia e scogli molto simile a quella che ha sulla foto del profilo di Whatsapp. L'emozione che provo se rientro nella scena del sogno è un misto di serenità e malinconia, come se sapessi di essere agli ultimi giorni di una bellissima vacanza [...]

Bene, i dettagli stanno iniziando a tornare :)
I sogni sono il sussurro di un bambino che non sa ancora mentire

This Dreamer was formerly known as ErikBauer

Il mio progetto "I sogni - Porta dell'Anima" su YouTube:
https://www.youtube.com/watch?v=S2kiaQoTchI&list=PL5xfGe_qM73Zx1U2v6MwpyDZqRSwL9zff
Avatar utente
Saladriel
 
Messaggi: 257
Iscritto il: 09/06/2015, 10:14
Località: Fossano (Cn)
Ha  fatto 'Mi piace': 88 volte
'Mi piace' ricevuti:: 70 volte

Re: Diario Onirico di Saladriel

Messaggioda Saladriel » 12/06/2015, 7:06

Ieri vado a letto verso le 23, dopo una giornata piuttosto intensa:
Fin dal mattino mi sento carico come non mi sentivo da tempo, probabilmente merito del trattamento a distanza di MK fattomi la sera prima. Fatto sta che gioco tutto il giorno con le energie fino ad arrivare a sciogliere un nodo piuttosto ingombrante e fastidioso... al termine è come se avessi "reimparato" a lavorare su di me, un nettissimo passo in avanti :)

Vado a letto e i due piccoli felini mi tengono compagnia tutta la notte : Love :


Ecco ciò che ricordo dei sogni fatti:

[...] Sono nel supermarket sopraelevato di un grosso autogrill, siamo in una gita/pellegrinaggio e questa è una delle tappe di pausa. Ad un certo punto mi prende una fame bestiale e contemporaneamente mi arrivano in mente i flash di ciò di cui il mio Sè istintivo ha voglia. E' mattina, e ovviamente sono ingredienti da colazione: Un barattolo di yogurt magro da 1/2Kg, Brioches ai mirtilli e un The Earl Gray fumante.
Inizio a girare per le scantie del minimarket, ricordo che è disposto in una sala rettangolare molto allungata, gli scaffali sono su tre file molto lunghe... ma per quanto lo giro e lo rigiro non trovo il reparto frigo con gli Yogurt. Dopo qualche minuto vedo SR che gira per gli scaffali, afferra qualche cosa qua e la e fa per dirigersi alla cassa, mi vede e mi saluta: "Colazione anche tu?"
"Ho una fame bestia!" le rispondo, lei mi guarda incuriosita, visto che sono ancora a mani vuote, io continuo, guardandola così :roll: "Alan: chiede Yogurt magro e brioches ai mirtilli, ma qui non trovo nessuno dei due!".
SR conosce il mio cammino interiore, sa chi è Alan e cosa rappresenta, per cui dapprima sorride e poi ride, scuotendo la testa "Buona fortuna!", e si dirige alla cassa [...]



Ricordo di aver fatto un'altro sogno nel quale centrava qualcosa uno di quei ragni con le gambe lunghe e sottili... era parecchio grande, quasi quanto un bambino e dovevamo farlo uscire di casa [...]

Poco dopo il risveglio, mentre accarezzavo i gattini mi è venuto in mente un'altra scena di un probabile sogno fatto questa notte:

[...] Una via, in Fossano, alla quale si sovrappone un'immagine leggermente goticheggiante, come se d'improvviso quella zona fosse di origine medioevale. La via è stretta e allungata, scarsamente illuminata e il sogno riguardava il mio passare da una casa all'altra della via (entrambe sul lato destro), c'erano sia un collegamento interno che l'ovvio passaggio esterno lungo il marciapiede della via stessa... nei ricordi è come se avessi percorso entrambe le possibilità contemporaneamente in due realtà parallele diverse [...]


Non ricordo altro, so solo che i ricordi di questo sogno si sono dipinti nella mente come se dell'inchiostro scuro avesse deciso di colare lasciandosi dietro quelle immagini (un effetto tipico dei flashback di alcuni film) e che le emozioni legate al dover passare da una casa all'altra e al farlo contemporaneamente per entrambe le vie sono parecchio strane e singolari, tanto da poter essere difficilmente identificabili.
I sogni sono il sussurro di un bambino che non sa ancora mentire

This Dreamer was formerly known as ErikBauer

Il mio progetto "I sogni - Porta dell'Anima" su YouTube:
https://www.youtube.com/watch?v=S2kiaQoTchI&list=PL5xfGe_qM73Zx1U2v6MwpyDZqRSwL9zff
Avatar utente
Saladriel
 
Messaggi: 257
Iscritto il: 09/06/2015, 10:14
Località: Fossano (Cn)
Ha  fatto 'Mi piace': 88 volte
'Mi piace' ricevuti:: 70 volte

Re: Diario Onirico di Saladriel

Messaggioda Saladriel » 14/06/2015, 8:56

Ieri ho iniziato a leggere un libro che mi sta toccando particolarmente "Cronaca di un risveglio spirituale", dove l'autore trascrive sotto forma di diario i messaggi canalizzati da un Arcangelo e scopre di essere egli stesso l'incarnazione di un altro Arcangelo, fratello di quello dal quale sta canalizzando i messaggi.

Per qualche motivo, che razionalmene faccio fatica a comprendere, la lettura di quel libro mi sta toccando particolarmente, smuovendo e risvegliando emozioni molto profonde.

Fatto sta che mi butto a letto verso le 18:30 mi butto a letto decisamente scarico, qui faccio un sogno:


[...] Ricordo che stavo vivendo sia in 3° persona che in 1° persona l'esperienza del libro, solo che i due arcangeli fratelli erano interpretati dai mie di due micini: Angel e Tiger, io ero contemporaneamente uno spettatore esterno e Tiger, il gattino più piccolo. Angel incarnava l'arcangelo Gabriel (quello che trasmette i messaggi) e Tiger l'arcangelo Raphael (Quello che, incarnato nello scrittore del libro, riceveva i messaggi canalizzandoli). Fatto sta che alla fine Raphael/Tiger riesce a prendere piena consapevolezza della sua vera natura e raggiunge uno stadio di illuminazione tale per cui la storia della sua vita ricomincia da capo ma questa volta ha fin dall'inizio piena consapevolezza di ciò che è e pur non cambiando una virgola del suo passato, quando la rivive percepisce l'intera sua vita come un atto di crescita e amore.
Gli ultimi istanti del sogno li passo a contemplare Gabriel e Raphael che, con le sembianze dei due micini, rivivono gli eventi della vita letteralmente a braccetto, facendola diventare un unico atto di Complicità e Amore reciproco [...]


Mi sveglio verso le 20:40 ho fame ma lo stomaco è contratto, mangio una mela e torno a letto

Questo il secondo sogno:

[...] Sto guidando da Salmour verso Fossano e sono nella zona del ponte che attraversa lo Stura (il fiume che divide i due paesi), in macchina con me c'è una persona, anche se in realtà ne rappresenta due, sono un uomo e una donna. La donna è probabilmente @Cenwyn, mentre l'uomo è probabilmente FC, un mio carissimo amico.
E' notte e piove, ho la netta sensazione che sia pieno autunno, circa metà Ottobre. Sto parlando al passeggero raccontandogli del libro che sto leggendo e gli descrivo come alcuni passi mi abbiano toccato talmente nel profondo da farmi commuovere... proprio mentre gli parlo sento i brividi lungo le braccia e nella pancia e alcune lacrime escono spontanee dai miei occhi.
"Ecco, vedi?" continuo, "E' esattamente questo l'effetto che mi fa... solo al pensiero di quei passaggi mi succede di nuovo: mi commuovo senza poterci fare nulla"
La sensazione di commozione e le emozioni provate in sogno sono più vere che mai.
[...]



Il messaggio del primo sogno è chiaro e forte ed è il messaggio tipico di un percorso di risveglio spirituale: se prendi consapevolezza della tua natura Divina trascendendo il passato allora sarà come se la tua vita fosse stata vissuta per intero con occhi totalmente diversi. Bello bello bello... mi piace : Love :
I sogni sono il sussurro di un bambino che non sa ancora mentire

This Dreamer was formerly known as ErikBauer

Il mio progetto "I sogni - Porta dell'Anima" su YouTube:
https://www.youtube.com/watch?v=S2kiaQoTchI&list=PL5xfGe_qM73Zx1U2v6MwpyDZqRSwL9zff
Avatar utente
Saladriel
 
Messaggi: 257
Iscritto il: 09/06/2015, 10:14
Località: Fossano (Cn)
Ha  fatto 'Mi piace': 88 volte
'Mi piace' ricevuti:: 70 volte

Re: Diario Onirico di Saladriel

Messaggioda Saladriel » 15/06/2015, 8:39

Ieri sera vado a dormire dopo aver visto, una di fila all'altra, tre puntate di Anamnesis, una miniserie incentrata sui Sogni.
Prima di addormentarmi faccio un minimo di training autogeno, ma crollo dopo i primi istanti e cado nell'oblio.

Ho sognato parecchio, sogni inframmezzati da mini risvegli, nonostante questo ricordo veramente pochissimo... ho la "testa piena", probabilmente ho mangiato poco sano negli ultimi giorni, vabbè, mi rifaccio con della frutta nei prossimi.

Ecco ciò che ricordo dei sogni fatti:

Mentre faccio meditazione arrivano delle brevi ma intense ipnagogiche Sono come delle esplosioni di luce dalle forme vagamente riconducibili all'umanoide, non sono abbastanza lucido da associarle a nulla e l'unico pensiero che riesco a formulare è "Beh, se non sogno almeno ricorderò le ipna"
Primo sogno:


[...] Sta quasi passando un anno da quando ho smesso di lavorare, mia madre mi fa notare che dovrei trovare un lavoro part time di supporto alla mia nuova attività... io da un lato non sono affatto convinto, dall'altro mi sale l'ansia da conto in banca, così accedo al webbanking e controllo il saldo... che è decisamente superiore a quello che mi aspettavo! Anzi, superiore all'ultima volta che l'ho controllato...
Sta per scattare la parola "impossibile" quando mi arrivano in mente tutta una serie di spiegazioni più che plausibili per quello che sta succedendo [...]



Altro ricordo


[...] Sono in autostrada, è buio e non ci sono altre macchine... sto andando avanti da solo, fari spianati, sembra uno di quei film dell'orrore... sulla sinistra c'è una collina boscosa ricca di conifere, sulla destra un dirupo costiero. Mi rendo conto in questo momento che la guida è inversa, devo essere nel Regno Unito oppure in Australia... [...]
I sogni sono il sussurro di un bambino che non sa ancora mentire

This Dreamer was formerly known as ErikBauer

Il mio progetto "I sogni - Porta dell'Anima" su YouTube:
https://www.youtube.com/watch?v=S2kiaQoTchI&list=PL5xfGe_qM73Zx1U2v6MwpyDZqRSwL9zff
Avatar utente
Saladriel
 
Messaggi: 257
Iscritto il: 09/06/2015, 10:14
Località: Fossano (Cn)
Ha  fatto 'Mi piace': 88 volte
'Mi piace' ricevuti:: 70 volte

Re: Diario Onirico di Saladriel

Messaggioda Saladriel » 15/06/2015, 14:04

Interessante... l'altra notte ho sognato che Alan aveva voglia di mangiare dolci al mirtillo... e sapete cosa mi regala mia madre? Dolci al mirtillo fatti in casa!
Adoro quando i Sè istintivi comunicano così tra di loro, creando la realtà che più desiderano :)
Non lo considero un premonitore, non ci sono i presupposti... ma so quanto il mio Sè istintivo sa essere bravo nel creare la realtà attorno a se quando si tratta di cibo :D
I sogni sono il sussurro di un bambino che non sa ancora mentire

This Dreamer was formerly known as ErikBauer

Il mio progetto "I sogni - Porta dell'Anima" su YouTube:
https://www.youtube.com/watch?v=S2kiaQoTchI&list=PL5xfGe_qM73Zx1U2v6MwpyDZqRSwL9zff
Avatar utente
Saladriel
 
Messaggi: 257
Iscritto il: 09/06/2015, 10:14
Località: Fossano (Cn)
Ha  fatto 'Mi piace': 88 volte
'Mi piace' ricevuti:: 70 volte

Re: Diario Onirico di Saladriel

Messaggioda Saladriel » 16/06/2015, 9:13

Ieri vado a dormire dopo aver guardato il film di Cap. Harlock (quello in computer grafica uscito l'anno scorso), so per esperienza che videogames e film di fantasia aumentano la lunghezza e la qualità dei miei sogni.
Tra l'altro mangio piuttosto abbondantemente a cena, non in maniera esagerata da sentirmi male ma abbastanza da essere bello energico e pieno quando vado a dormire.

E' stata una nottata oniricamente molto attiva, ecco quello che ricordo al risveglio:



[...] Sono a casa dei miei genitori, e sono Geralt di Rivia (il protagonista di "The Witcher"). Geralt è un cacciatore di mostri, geneticamente modificato tramite rituali magici e pozioni. Il suo compito, come quello di tutti i Witcher, è quello di dare la caccia ai mostri, che siano effettivamente creature mostruose o che siano umani dall'animo mostruoso poco importa.
Siamo nella vecchia cucina e c'è anche MF, forse ricordo di aver intravisto FC. Oltre loro ci sono i miei genitori, mia sorella e tutta una serie di altre persone. La vecchia cucina è, in sogno, una stanza riunioni ricavata dal cucinino degli inservienti e fa parte della reggia. Sono infatti stato assoldato dal signorotto locale per sbarazzarmi di una famiglia di Vampiri molto potenti e pericolosi.
Il sogno inizia con una forte discussione sull'utilizzo delle pozioni: credono che io sia un inesperto in materia e temono talmente il potere delle pozioni da volermi impedire di usarle. Ora, le pozioni sono il pane cuotidiano per un witcher in caccia: gli permettono di amplificare i propri sensi, di rendere il corpo più veloce, forte e resistente o addirittura di inquinare l'aria, creare esplosioni e fiamme. Insomma un arsenale mica male da avere a disposizione quando si ha a che fare con creature come i vampiri. Mentre il signorotto locale (mio padre?) continua la sua arringa contro l'utilizzo delle pozioni da parte mia, mi viene in mente la sala centrale del covo dei vampiri:
uno spazioso ambiente scavato sotto terra, la forma più o meno è quella di un grosso stomaco, nella parte centrale, sulla destra, c'è un ripiano a mezz'altezza, una sorta di ballatoio centrale simile alla lamina di un fungo che sporge da un'albero, dove il Lord dei vampiri suole stare quando parla ai suoi sottoposti o quando li potenzia con i suoi incantesimi e pozioni.
L'arringa del signorotto finisce in contemporanea alla mia visione, al che gli rispondo: "Quindi tu pretendi che io faccia questo lavoro senza usare le pozioni quando in realtà questi vampiri le usano già da secoli senza che la tua famiglia abbia mai fatto nulla per fermarli? Non esiste. O si fa a modo mio oppure grazie tante ma non accetto il lavoro".
C'è un attimo di tensione nell'aria, ma alla fine acconsente. Ci stringiamo la mano, dopo di che continuiamo ad elaborare il piano:
devo studiare i loro movimenti, recuperare gli ingredienti per le pozioni, assicurarmi tutto il materiale che mi serve... decido che sarà necessaria una settimana di preparativi.
MF mi dice che a casa sua c'è il fratello, loro abitano non distante dal covo dei Vampiri e che da lì c'è un ottimo punto di osservazione.
Me lo annoto mentalmente anche se qualcosa nel suo tono di voce non mi convince, mi annoto mentalmente pure quello.
Inizia così la mia settimana esplorativa... qui ho flash di scene di azione in 3° persona, come se stessi effettivamente giocando a The Witcher, il sogno procede in questo modo fino a che non ho esplorato tutta la mappa (che assomiglia molto a quella di Legend of Grimrock II, gioco che sto giocando in questo periodo).
Il flusso del sogno riprende normalmente quando entro nella via centrale del borgo sul quale governa il signorotto locale. E' molto simile ad un mix tra la piazza storica di Cherasco (un paese qua vicino) e la zona mercantile di Vizima (del primo witcher). Al fondo della via c'è il palazzo, ma l'ingresso è bloccato da alcuni cavalieri della rosa, con la loro armatura rossa irta di spuntoni metallici, e sembrano intenzionati a non farmi entrare...
Inizio ad intuire che mentre sono stato via le cose devono essere cambiate, così continuo a camminare per la larga via, molto simile ad una piazza.
E' notte ed il cielo è privo di stelle, probabilmente coperte da nuvole stagionali, nonostante l'ora la piazza è piena di gente e le bancarelle del mercato, disposte per lungo su due file ordinate, stanno facendo grandi affari. Cammino lì in mezzo, osservando la mercanzia: spezie, frutta, carne essiccata, vestiti in cuoio, c'è persino un fioraio con piante da ogni parte del mondo, alcune sono vere e proprie piante d'appartamento moderne.
Passano alcuni minuti quando un plotone composto da una ventina di cavalieri della rosa appiedati passa in mezzo alle bancarelle, quasi non mi vedono e mi passano letteralmente attraverso, come se non esistessi... rimango un attimo colpito dalla cosa, poi faccio spallucce e continuo per la mia strada.
Improvvisamente mi torna in mente la missione: i vampiri!
Torno sulla mappa e cerco la casa di MF, è poco distante da dove sono, non mi serve neppure il cavallo.
Mentre mi incammino penso al fatto che può essere una trappola e mentre lo faccio mescolo alcuni ingredienti in modo da avere pronte delle pozioni all'occorrenza. E' bello perchè mentre lo faccio rivivo alcuni fotogrammi di dove li ho presi e dei mostri che ho dovuto affrontare per prenderli, a volte salto direttamente nel fotogramma, altre invece passo per la mappa che prima zoomma indietro rispetto alla mia posizione attuale e poi zoomma dentro al luogo dove ho recuperato l'ingrediente.
Arrivo così davanti alla casa di MF, è una casa in legno costruita su due enormi querce cresciute una affianco all'altra! Mi arrampico sulla scala di corda ed entro
L'ambiente è interamente in legno, il corridoietto dell'ingresso è stretto a causa di un grosso ramo che passa sulla destra, ma dopo un paio di metri si allarga subito in un'ampia stanza, al centro della quale c'è una grossa stufa, accesa.
Entro nella stanza e il calore e la semplicità dell'arredamento mi scaldano dentro, questo è un posto nel quale si sta bene, un posto magico...
Magico... certo! Prendo il medaglione del Witcher e lo stringo in pugno, lo sento vibrare... trappola! Basata sulla magia, pure!
Detto fatto impugno la spada d'argendo, faccio per estrarla ma si fa avanti un ragazzo vestito in Jeans e maglietta, lo riconosco come il fratello di MF
Il suo modo di fare, l'aspetto e la voce lo catalogherebbero come sincero e completamente innoquo, ma il medaglione non sbaglia di certo, per cui anche se reinfodero la spada sto all'erta. Il ragazzo non mi dice il suo nome ma inizia a parlarmi dei Vampiri, delle loro abitudini in città e mi indica dalla finestra la posizione del loro covo.
Mano a mano che va avanti con la spiegazione sento la tensione salire nella sua voce, lo guardo negli occhi per capire se mente e vedo... non sono occhi umani, sono occhi fatati!
E' una fata!
Appena me ne rendo conto pronuncio un incantesimo e vedo il suo vero aspetto, una fata alta poco meno di mezzo metro, dall'aspetto simile a quello di un bambino in un film horror! Ora, mi viene in mente che le fate non sono cattive di per se, ma è bene non fidarsi, hanno un'etica e una morale completamente incomprensibili agli umani.
Nell'istante stesso in cui lo vedo per quello che è succedono diverse cose: lui capisce che so, all'istante, e inizia ad urlare di rabbia, dicendo "non dovevi! Non dovevi farlo!", pare spaventato, e i suoi occhi si caricano di potere magico.
Un'altra fata spunta da dietro un'armadio, lo sguardo spaventato, preoccupato e deluso
Terzo e forse più importante la porta dall'altra parte della casa viene sfondata ed entra un vampiro piuttosto anziano e, a giudicare, piuttosto incazzato.
"Via! Via di qua o ci ucciderà tutti e tre!" Dice la fata più vicina a me, saltandomi in braccio. Dopo pochi istanti viene imitata dall'altra fata, così in meno di una manciata di secondoi mi trovo a pochi metri da un potentissimo vampiro e con due fate in braccio da gestire!
Chiamo il fuoco con un incantesimo e creo una fiammata davanti a me per guadagnare tempo, ai vampiri non piacciono le fiamme. Pare funzionare, faccio qualche passo verso la porta dalla quale sono entrato ma il vampiro chiama l'aria con un'altro incantesimo e separa le fiamme in modo da poterci passare attraverso.
Non possiamo scappare, realizzo, è troppo vicino!
"Non possiamo scappare, dobbiamo combatterlo!" faccio alle fate e, contemporanemante chiamo altro fuoco, questa volta concentrato sul vampiro
Le fate sembrano capire, per fortuna, e dai loro occhi escono dei raggi fiammeggianti che centrano la creatura delle tenebra in pieno.
Rimaniamo così, concentrati, per diverse manciate di secondi, le nostre tre magie unite contro il Vampiro... lo vediamo piano piano venire avvolto da un sudario di fiamme, fino a che non crolla a terra, contorcendosi e consumandosi.

[...] Qui c'è un salto nei ricordi

MI ritrovo nel boschetto dietro alla casa di MF, subito fuori dal borgo, sono con le due fate e ho ora ben chiaro il loro piano in tutta questa faccenda: sfruttarmi per togliersi di mezzo il lord vampiro che le stava dominando, sfruttando i loro poteri per passare inosservato mentre si preparava a conquistare il Borgo.
In realtà con il signorotto non ho mai parlato, è stata tutta un'illusione creata dalle fate...

[...]


Qui mi sveglio.

Uaho, che dire! :) : Chessygrin : : Love : : Love : Farne tutte le notti di sogni così! : Love : : Love :
I sogni sono il sussurro di un bambino che non sa ancora mentire

This Dreamer was formerly known as ErikBauer

Il mio progetto "I sogni - Porta dell'Anima" su YouTube:
https://www.youtube.com/watch?v=S2kiaQoTchI&list=PL5xfGe_qM73Zx1U2v6MwpyDZqRSwL9zff
Avatar utente
Saladriel
 
Messaggi: 257
Iscritto il: 09/06/2015, 10:14
Località: Fossano (Cn)
Ha  fatto 'Mi piace': 88 volte
'Mi piace' ricevuti:: 70 volte

Re: Diario Onirico di Saladriel

Messaggioda Saladriel » 17/06/2015, 9:03

Ieri sera vado a dormire, mi metto subito in posizione supina, bello rilassato, chiudo gli occhi e senza bisogno di concentrarmi sento il corpo, le emozioni e i pensieri che si distendono, un piacevole formicolio mi pervade. Sento da dentro voglia di giocare, libertà di poter giocare perchè non ci sono preoccupazioni. Allora rispondo ad Alan che mi piacerebbe tanto fare un sogno ad ambientazione fantascientifica, gli mando le immagini di alcune battaglie spaziali attorno a Marte, seguite da fotogrammi del nuovo DOOM 4. L'intento è quello di sognare nuovamente avventuroso, ma con ambientazione SCI-Fi.

Mi lascio addormentare ma già tornano alcune tensioni, i muscoli si contraggono, la testa si appesantisce, il formicolio si trasforma in quella solita sorda sensazione di leggero disagio di fondo. Ci faccio appena caso, intanto perdo consapevolezza senza neppure fare caso alle ipna.

.
[...]Sono in ufficio, SC (uno dei miei ex titolari) mi sta parlando, abbiamo un foglio davanti, è un contratto per un'assunzione a progetto, durerà due-tre mesi circa. Non ricordo se l'avevo firmato o meno, ricordo però le sue parole: "Luca... la prossima volta non aspettare all'ultimo a chiedere." In questo istante SC si fonde con GR (l'altro ex titolare) "Vedi, quando te ne sei andato, a Novembre, mi sembravi un po' vago e indeciso... aprire un'attività in proprio è una faccenda seria, non da nulla... mi immaginavo che saresti tornato indietro, anche se un po' mi dispiace." Qui fa una pausa, ad effetto.
"Comunque sia, eccoci qua" E sorride
[...]


Qui mi sveglio, la quiete interiore raggiunta con il bel lavoro di ieri completamente sciolta, nuovamente tensioni e preoccupazioni... anche se di altro genere che, ovviamente, tra le varie cose mi portano via energia mentale ed emotiva per poter sognare decentemente. Ma va bene, va bene... l'ho chiesto io che fosse così, scioglieremo anche queste :)
I sogni sono il sussurro di un bambino che non sa ancora mentire

This Dreamer was formerly known as ErikBauer

Il mio progetto "I sogni - Porta dell'Anima" su YouTube:
https://www.youtube.com/watch?v=S2kiaQoTchI&list=PL5xfGe_qM73Zx1U2v6MwpyDZqRSwL9zff
Avatar utente
Saladriel
 
Messaggi: 257
Iscritto il: 09/06/2015, 10:14
Località: Fossano (Cn)
Ha  fatto 'Mi piace': 88 volte
'Mi piace' ricevuti:: 70 volte

Re: Diario Onirico di Saladriel

Messaggioda Saladriel » 19/06/2015, 16:22

Dunque, sono riuscito finalmente a mettere le mani su "Exploring the world of Lucid Dreaming" di LaBerge. Sono al primo quarto della lettura e... mi piace, mi piace, mi piace!
Direi che finalmente, fooorse... sto trovando lo stimolo per introdurre un po' di tecnicismo nel mio approccio con i Sogni Lucidi... vediamo un po' se riesco a compiere sto passo senza litigare da solo.

Voglio farlo però condividendo con voi ogni singolo passaggio di questa mia nuova avventura, dettagliando sul forum ogni passo, ogni risultato (raggiunto o mancato che sia), in modo da poter ispirare, se possibile, qualche lettore e, chi lo sa, confrontarsi e trovare nuovi spunto per sognare sempre più lucido.
Chi mi conosce bene sa che so essere poco costante con i tecnicismi, ma quando una cosa mi appassiona e mi prende so sfondare barriere e trasformare il trasformabile dentro per riuscire a farla con la giusta pace interiore :)

Bene, il primo obiettivo che suggerisce LaBerge è quello di riuscire a ricordare almeno un sogno normale per notte per almeno una settimana di fila, prima di procedere con qualsiasi altra tecnica.
E direi che come primo obiettivo ci sta: nel raggiungerlo si allena la memoria onirica, si fortifica e mette alla prova l'intento e si costruiscono delle basi stabili per poi poter applicare le tecniche vere e proprie. Che applico MILD o WILD che sia se poi non sono neppure sicuro di ricordare i sogni fatti? Sono a tutti gli effetti tempo ed energie sprecate che vanno, tra l'altro, a minare l'autostima e la considerazione di se nel sognare Lucido, togliendoci forze, energie e spinta per continuare. Il nostro beniamino la sa lunga e si vede... quindi, all'opera! Da ora in avanti questo sarà il mio solo ed unico intento riguardante i sogni: arrivare a ricordare almeno un sogno per notte per almeno 10-15 giorni di fila (suggerisce una settimana, ma conoscendo la mia indole a "dormire sugli allori" preferisco prolungare il periodo in modo da consolidare l'abitudine a sognare e scrivere sul diario). Qui il mio unico strumento sarà il fidato Diario Onirico che già state leggendo.
Fino al prossimo step non chiederò più ad Alan (il mio Sè istintivo) di avere Sogni Lucidi, ma semplicemente osserverò ed annoterò imparziale quello che succede (chiaro che se arrivano dei Lucidi Spontanei non dico di no, anzi).

Il secondo suggerimento che da LaBerge è quello di aprofittare di questo periodo di "costruzione delle basi" per raccogliere i propri "DreamSign".
Che cosa è un DreamSign? Beh, i DreamSign sono quelle caratteristiche che se osservate attentamente hanno il potenziale per farci capire che stiamo sognando. Potenziale che possiamo imparare a sfruttare appieno se prima impariamo a conoscere e riconoscere i DreamSign stessi.
Come si allena questa capacità? Il primo passo è quello di imparare a riconoscerli rileggendo il proprio diario onirico, LaBerge consiglia anche di catalogarli... cosa alla quale sono istintivamente restìo... ma ho deciso di fare come lui suggerisce, avrà delle valide ragioni che per ora mi sfuggono, staremo a vedere.
Il Passo successivo è quello di cercarli attivamente... ma a questo arriveremo successivamente quando inizierò a praticare attivamente le tecniche di induzione.

Terzo suggerimento: quello di praticare tecniche di rilassamento prima di addormentarsi. Ora non sono nuovo a questo genere di cose anche se, lo ammetto, ultimamente mi sono talmente sovraccaricato di "lavoro interiore" da esserne diventato quasi refrattario (che detto da me...). Ma vabbè, vedo se riesco, con calma e dolcezza, a riprendere un minimo di meditazione prima di addormentarmi, so per esperienza che aiuta non solo a risvegliarsi con una memoria onirica più ricca e intatta, ma vista la quiete mentale che si può ottenere, i sogni stessi risultano più vividi e ricchi (quelli che definisco Sogni in FullHD con DolbySurround).
D'altronde se paragoniamo la mente ad una lavagna e la meditazione alla pulizia della stessa... è chiaro che per il nostro Sè Istintivo disegnarci un sogno risulta più semplice ed efficace.

Bene, quindi l'appuntamento è a domattina, con (si spera) il primo sogno di questa lunga e fruttuosa serie :) :cool:
I sogni sono il sussurro di un bambino che non sa ancora mentire

This Dreamer was formerly known as ErikBauer

Il mio progetto "I sogni - Porta dell'Anima" su YouTube:
https://www.youtube.com/watch?v=S2kiaQoTchI&list=PL5xfGe_qM73Zx1U2v6MwpyDZqRSwL9zff
Avatar utente
Saladriel
 
Messaggi: 257
Iscritto il: 09/06/2015, 10:14
Località: Fossano (Cn)
Ha  fatto 'Mi piace': 88 volte
'Mi piace' ricevuti:: 70 volte

Prossimo

Torna a Diario dei sogni comuni

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti


cron