Indice Condivisione esperienze Diario dei Sogni Non Lucidi > Diario Onirico di Saladriel

Sogni e incubi NON lucidi, caratterizzati dall'essere unici o ricorrenti, emotivi o bizzarri. Diario che volete condividere con gli altri utenti per ricevere commenti e pareri.

Re: Diario Onirico di Saladriel

Messaggioda Saladriel » 28/10/2022, 9:37

Rileggere "Exploring the World of Lucid Dreaming" di LaBerge sta alimentando l'entusiasmo per i tecnicismi.
Sono arrivato a leggere la parte che parla di Memoria Onirica e che descrvie la tecnica MILD sviluppata e utilizzata da LaBerge stesso e, mentre anni fa non mi entusiasmò più di tanto, ora sento un leggero e piacevole "Pizzicorio Interno" quando la leggo, proprio come se fosse una ricetta per un piatto gustoso.

Il tentare di utilizzarla tra l'altro si sta scontrando con il mio periodo di completo "disabbandono mentale" ad ogni forma di autodisciplina, meditazione, esercizi di concentrazione, ecc... quindi ovviamente sto non solo avendo grosse difficoltà nell'applicarla, ma non sto ottenendo risultati.
Il lato positivo di tutto questo è che mi sta dando l'entusiasmo per riprendere meditazioni ed esercizi con più motivazione, ed inizio a percepirne i benefici anche nella veglia.
Ora devo solo trovare un'altro ritmo, una "Routine Giornaliera" che mi permetta di esercitarmi ed utilizzarla correttamente.

Detto questo, ieri sera vado a dormire ripetendomi mentalmente "Questa notte sogno e mi rendo conto di sognare, diventando lucido" mentre riporto alla mente i ricordi degli ultimi sogni fatti e simulando con l'immaginazione il fatto di riconoscere i dreamsign e diventare lucido. Mentre lo faccio mi sento sorridere, beato ed in pace, mi addormento così.

Dormo bene e profondamente, con soltanto un paio di risvegli notturni. Durante il primo mi ricordo di rimanere fermo nel letto e richiamare il ricordo dei sogni appena fatti, ma non mi sovviene nulla, così mi riaddormento tentando di ripetere il mantra, ma sono troppo stanco.
Durante il secondo risveglio non mi ricordo di fare l'esercizio, semplicemente mi giro dall'altra e mi riaddormento.

Non ho ricordi di sogni al mattino, ma il sonno è stato riposante e "pieno".
"E' vero che il Templare è forte e coraggioso perchè combatte i Demoni del Caos e degli Inferi.
Ma ricorda che il Bardo non è da meno, perchè combatte i demoni del Cuore"

I sogni sono il sussurro di un bambino che non sa ancora mentire

This Dreamer was formerly known as ErikBauer
And these were his dream journals:
Lucid Dreams: https://www.sognilucidi.it/forum/viewtopic.php?f=10&t=561
Regular Dreams: https://www.sognilucidi.it/forum/viewtopic.php?f=11&t=567
Avatar utente
Saladriel
Moderatore
 
Messaggi: 542
Iscritto il: 09/06/2015, 10:14
Località: Fossano (Cn)
Ha  fatto 'Mi piace': 210 volte
'Mi piace' ricevuti:: 164 volte

Re: Diario Onirico di Saladriel

Messaggioda Saladriel » 02/11/2022, 7:21

Ieri sera vado a dormire sul presto, sono stanco ma non così distrutto da non poter praticare nulla prima di addormentarmi
Quindi mi corico e abbozzo quello che ricordo della MILD


[...] Sono in un cantiere, stanno ricostruendo un gruppo di due palazzi nel paese dove sono cresciuto. Questi palazzi sono uno di fronte all'altro sui lati opposti della strada principale che lo attraversa.
Sono al piano terra di uno dei due edifci, le pareti sono quasi completamente sventrate dai lavori. Dalla finestra senza vetri che mi sta di fianco vedo qualcosa di strano proveniente dall'altro palazzo attraversare la strada e venire nella mia direzione:
si tratta di un pastore maremmano color beige e di un gatto che tengono nella bocca le due estremità di un bastone di legno. I due camminano paralleli e tengono il bastone in bocca perfettamente orizzontale rispetto al terreno (lo so, lo so, ma avviene nonostante fossero di stazze completamente diverse...), con il petto ritto e lo sguardo concentratissimo.
Mi metto a ridere, sembra un esercizio da circo!
Attraverso la strada e vado verso il palazzo dal quale provengono, la maggior parte degli operai sono lì, voglio vedere se li hanno visti anche loro
Giunto nell'altro lato del cantiere sento una voce familiare che parla in modo orgoglioso "Potete pagarmi la scommessa adesso, visto che l'hanno fatto?"
Giro un angolo e vedo mio nonno, intuisco che sia stato lui ad insegnare ai due animali a fare quell'esercizio e, visto che nessuno gli credeva, deve aver scommesso un gruzzoletto.
E' molto che non vedo il nonno (nella realtà è passato a miglior vita da tempo), così gli corro in contro per chiedergli come sta (mi rendo conto in questo momento che sono molto giovane, attorno alla ventina scarsa), ma il suo aspetto parla per lui: smagrito, il viso tirato e stanco, gli occhi rossi e iniettati di sangue. non sta per nulla bene
[...]


Qui mi sveglio per un istante e mi riaddormento.
Il sogno successivo è un brevissimo Lucido che riporto nel diario apposito

https://www.sognilucidi.it/forum/viewtopic.php?f=10&t=8575&p=109021#p109021


EDIT:
Andando al lavoro mi sono venuti in mente altri sprazzi di sogno:

[...] in uno ero in una casa assieme ad una ragazza, distesi sul divano a chiacchierare. Lei è girata sul fianco e mi da le spalle, io sono seduto di 3/4 dietro di lei, appoggiato allo schienale ma messo a 45° (a metà tra l'essere seduto dritto ed essere appoggiato a lei).
Mi rendo conto che ha i capelli biondi lisci che le scendono sulle spalle, questo e la sua corporatura mi ricordano qualcosa... a quel punto si gira e la riconosco: MM!
(Avevo una cotta per questa ragazza tantissimo tempo fa, era intorno ai 18-20 anni)
In sogno la vedo bella come la vedevo allora, quasi come se emettesse luce dalla sua pelle candida. Lei mi guarda con i suoi occhi blu intenso, pronuncia il mio nome e ci avviciniamo, le nostre labbra stanno per sfiorarsi..

Qui mi sveglio

Ricordo un altro sprazzo di sogno poco piacevole, ma sono pochi frammenti e posso evitare di trascriverlo
"E' vero che il Templare è forte e coraggioso perchè combatte i Demoni del Caos e degli Inferi.
Ma ricorda che il Bardo non è da meno, perchè combatte i demoni del Cuore"

I sogni sono il sussurro di un bambino che non sa ancora mentire

This Dreamer was formerly known as ErikBauer
And these were his dream journals:
Lucid Dreams: https://www.sognilucidi.it/forum/viewtopic.php?f=10&t=561
Regular Dreams: https://www.sognilucidi.it/forum/viewtopic.php?f=11&t=567
Avatar utente
Saladriel
Moderatore
 
Messaggi: 542
Iscritto il: 09/06/2015, 10:14
Località: Fossano (Cn)
Ha  fatto 'Mi piace': 210 volte
'Mi piace' ricevuti:: 164 volte

Re: Diario Onirico di Saladriel

Messaggioda Saladriel » 03/11/2022, 7:42

Ieri sera vado a dormire neppure troppo tardi dopo il Chattone Mensile
Nonostante l'umore fosse sereno, appena mi corico la mia mente viene invasa da pensieri sulla precedente e successiva giornata lavorativa, pensieri a proposito di alcuni tipi di responsabilità a cui non sono ancora abituato.
Mi addormento in maniera agitata, inutile ogni tentativo di meditazione, sono troppo stanco e non ho abbastanza energie. Il resto della notte è parimenti agitato.

Ecco ciò che ricordo dei sogni fatti:

[...] Sono in un grosso piazzale che fa da parcheggio auto. Attorno a noi campagna con erba bassa e ingiallita, il cielo è color dell'acciaio e la luminosità è quella tipica di una mattina d'autunno appena sorto il sole.
Sulla destra il piazzale continua con una strada dritta che si perde all'orizzonte passando di fianco a caseggiati sparpagliati e distanti tra loro, sulla sinistra il piazzale scende giù per una dolce discesa per poi diventare una strada che scende
e va giù a valle: evidentemente siamo su di una collina o su di un altipiano.
Con me ci sono praticamente tutti i miei colleghi ed i titolari, siamo in piedi vicino alle nostre auto, non ricordo se fossimo appena arrivati o se dovessimo partire tutti assieme per un viaggio.
Fatto sta che trovo il coraggio di chiedere ad ABM se può rinunciare a quel permesso che ha chiesto in quanto la sua assenza metterebbe in difficoltà l'assistenza tecnica. Poco distante c'è SC, uno dei due titolari.
Lui risponde che non può, perchè il dipendente Tizio (non ricordo il nome) di un nostro cliente di Piacenza è stato male e visto che è un suo amico vuole andarlo a trovare all'ospedale.
Faccio un conto mentale della lunghezza del permesso che ha chiesto ed del tempo di viaggio che richiederebbe andare fino a li e deduco che mi sta prendendo in giro: non basterebbe per fare andata e ritorno!
Così decido di prenderlo in giro anche io, guardo SC, rido e gli faccio "Non è che hai un intervento in canna per quella zona? Così ne approfittiamo!"
SC si mette a ridere, poi fa "Eh, purtroppo no, dovremo fare a meno di ABM per quelle due ore, mi sa"
Mi sento colpito in faccia come da un pugno, non mi ha neppure chiesto se mi stava bene confermargli il permesso, trattengo la rabbia a stento
I colleghi mano a mano iniziano ad andarsene, rimaniamo in pochi: io, CB, PC, AT e qualche ragazzo più giovane. Appena i diretti interessati si allontanano i rimasti si rivolgono a me dandomi il loro conforto e sostegno
"Glie l'hai pure alzata bene!" dice CB riferito alla battuta che ho fatto a SC. "Pensa che MKS ha chiesto due giorni e glie li hanno messi nel cestino, sono ancora lì dentro e lui sta aspettando invano che glie li approvino", continua.
"Tanto che gli altri ragazzi si sono spostati gli interventi in autonomia per cercare di farlo calzare, ma niente" (Mentre dice così vedo il calendario interventi comparire davanti a me, con le facce dei tecnici come segnaposto sulle date)
Per un attimo invidio l'affiatamento dell'altro reparto e mi sento responsabile per non essere in grado di crearne uno simile nel mio...

Comunque sia arriva il momento di andare in pausa pranzo, PC si offre di usare la sua macchina per andare al bar, mentre la sua compagna VC dice che va a mangiare a casa.
Saliamo quindi sulla macchina di PC, che è un vecchio modello EstEuropeo senza sedili: c'è solo una sorta di sedile a slitta per il guidatore mentre i passeggeri condividono il resto dello spazio della macchina stando distesi su un tappetino.
Mentre mi metto comodo come riesco penso al fatto che alla minima frenata verremo sballonzolati a destra e manca vista la mancanza di schienali e cinture di sicurezza, poi faccio spallucce...
[...]


Qui il sogno finisce.

Secondo sogno:

[...] Sono in una stanza con un grosso schermo, con me c'è FC uno dei miei Amici.
Accendiamo lo schermo e vediamo che alla TV stanno per dare Superman III, con Christopher Reeve. Ci guardiamo, guardiamo lo schermo, ci guardiamo
"Non sono mai stato capace di dire di no ad un vecchio cinecomic" dice FC
Mentre ripasso mentalmente il film (che ho visto parecchie volt) valuto le sue parole: non è proprio il massimo, ma una volta in più lo si può rivedere, così annuisco alla sua affermazione e mi giro verso la TV per godermi la visione
[...]
"E' vero che il Templare è forte e coraggioso perchè combatte i Demoni del Caos e degli Inferi.
Ma ricorda che il Bardo non è da meno, perchè combatte i demoni del Cuore"

I sogni sono il sussurro di un bambino che non sa ancora mentire

This Dreamer was formerly known as ErikBauer
And these were his dream journals:
Lucid Dreams: https://www.sognilucidi.it/forum/viewtopic.php?f=10&t=561
Regular Dreams: https://www.sognilucidi.it/forum/viewtopic.php?f=11&t=567
Avatar utente
Saladriel
Moderatore
 
Messaggi: 542
Iscritto il: 09/06/2015, 10:14
Località: Fossano (Cn)
Ha  fatto 'Mi piace': 210 volte
'Mi piace' ricevuti:: 164 volte

Re: Diario Onirico di Saladriel

Messaggioda Saladriel » 06/11/2022, 13:52

Ieri giornata dall'umore pessimo, conclusa a guardare video scemi su Instagram assieme ad amici (Vincitore su tutti: il canale Owlkitty, consigliatissimo)

Detto questo, mi scatta la molla del "sono stufo di sentirmi così" e mi addormento con il chiaro intento di sognare Lucido ed entrare nel mio "luogo interiore" (non so come altro definirlo, ma è un luogo specifico nel quale accedo quando vado in meditazione), andare in profondità nel subconscio e fare pace con i mie demoni.

Mi addormento con questo pensiero in mente, sogno abbondantemente e questo è quanto ricordo dei sogni fatti:


[...] Sono in un grosso salone, ci sono sottili tavoli rettangolari simili a quelli di un refettorio, con le classiche sedie di legno abbinate. Molte delle sedie sono messe al contrario sui tavoli, come se qualcuno stesse per pulire la sala.
Altre sedie invece sono messe in disordine attorno ai tavoli, come se se ne fosse appena andata una scolaresca poco educata. Uno dei lati della grossa sala è una vetrata opaca dalla quale proviene una luce azzurrinolattiginoso che illumina in maniera uniforme l'ambiente.
Ultimo dettaglio della sala: il soffitto è retto su da pilastri di cemento non dissimili da quelli di un parcheggio sotterraneo, solo leggermente più piccoli.

Io sono all'interno di questa sala di fronte ad un ragazzo sulla 30na abbondante, barba incolta e pizzetto leggermente marcato. Ha i tratti tipici mediterranei del Sud Italia, potrei ipotizzare fosse Calabrese. I capelli e gli occhi scuri, uniti alla pelle leggermente olivastra completano il quadro. E' più basso di me di una spanna abbondante e ha una corporatura tarchiatella. Veste con pantaloni larghi da lavoro scuri ed una maglietta aderente bianca di tessuto sintetico. I muscoli sono tonici ma naturali, non è "palestrato".
Ci sono alcune persone che ci osservano, messe a campanello, ma sono appena fuori dalla "messa a fuoco" del mio sguardo concentrato su di lui, quindi non so chi fossero.

Non ricordo come mai ma iniziamo a parlare di tecniche di difesa personale e lui mi fa capire di aver avuto un passato piuttosto burrascoso in quartieri poco raccomandabili di grandi città e mi racconta di come era abituato a combattere in "dual wielding" con pistola e coltello (come se fosse un personaggio di un Gioco di Ruolo).
Mentre ne parla gli compaiono in mano un pugnale di quelli "da tizio poco raccomandabile" e una pistola Desert Eagle con una sorta di borchiatura a punzoni (come se fosse la suola di uno scarpone con chiodi da ghiaccio) che impugna per la canna.
"In questo modo posso attaccarti in corpo a corpo con entrambe le armi incrociando le braccia e colpendoti da angoli inaspettati" mi fa, ed inizia ad attaccare con un movimento incrociato che riconosco tra quelli insegnati nel Kali Filippino
"Ah sì, puoi fare il Sinawalli, giusto!" E rispondo a mani nude intercettando i suoi attacchi con i polsi e iniziando una routine di "Ubad-Lubad" (L'equivalente della "Mano appiccicatticcia" del Kung Fu o del "Trapping" del Jeet Kune Do)

Ci scambiamo qualche colpo, in perfetto equilibrio, senza riuscire a passare l'uno la guardia dell'altro. Sento adrenalina ed endorfine che mi scorrono nelle venne: mi piace!
Ad un certo punto lui cambia ritmo, accelerando. Approfitto del cambiamento per trovare un buco nei suoi passaggi e schiaffeggiarlo in viso con il dorso della mano destra dopo avergli quasi intrappolato la mano con la pistola contro il suo braccio armato di coltello.
Lui si libera con un movimento molto agile ed esperto e mi sfiora la tempia con il dorso della pistola.

Andiamo avanti così per un po', dopo di che lui afferma "Sei molto veloce e preciso nel trovare falle all'interno della mia guardia, ma ogni volta ti scopri e io a differenza tua sono armato!"
Mentre lo dice mi sfiora con il pugnale

Continuiamo a scambiarci colpi, prese e parate, commentando le nostre tecniche [...]


Dopo di che mi sveglio.
Sono le 6:30 del mattino, la sveglia è alle 8, penso di poter ancora provare una WILD con l'intento della sera precedente, ma devo alzarmi per andare in bagno e sfamare le gatte se voglio riuscirci
Così mi alzo e, ancora un po' addormentato, penso "Bene farò una WBTB per la WILD... una WBTWILD!"
Così faccio, ma senza sortire alcun effetto... :D
"E' vero che il Templare è forte e coraggioso perchè combatte i Demoni del Caos e degli Inferi.
Ma ricorda che il Bardo non è da meno, perchè combatte i demoni del Cuore"

I sogni sono il sussurro di un bambino che non sa ancora mentire

This Dreamer was formerly known as ErikBauer
And these were his dream journals:
Lucid Dreams: https://www.sognilucidi.it/forum/viewtopic.php?f=10&t=561
Regular Dreams: https://www.sognilucidi.it/forum/viewtopic.php?f=11&t=567
Avatar utente
Saladriel
Moderatore
 
Messaggi: 542
Iscritto il: 09/06/2015, 10:14
Località: Fossano (Cn)
Ha  fatto 'Mi piace': 210 volte
'Mi piace' ricevuti:: 164 volte

Re: Diario Onirico di Saladriel

Messaggioda Saladriel » 09/11/2022, 7:59

Diario del 08/11/2022

Ieri sera vado a dormire piuttosto tardi, giornata frustrante ma conclusasi in piacevole compagnia di amici

Vado a dormire ancora con le energie mentali minime indispensabili per un inizio di meditazione riepilogativa, superato un certo punto la mente inizia ad andarsene per conto suo.
Decido di non forzare (anche perchè non avrei avuto le forze sufficienti a dominarla) e di stare ad ossservare... noto delle Ipnagogiche piuttosto intense e dttagliate
Mentre le osservo con avida attenzione mi viene in mente che un tempo riuscivo a ricordarmele fino al giorno successivo tanto da inserirle poi nel diario onirico
Il primo pensiero è stato "Si, vabbè, figurati se ci riesco adesso senza tutto quell'allenamento che avevo ai tempi..."

E invece riesco ancora a ricordare adesso, a svariate ore di distanza, la mia visione che costeggia il bordo di un pendio roccioso e ad un certo punto vi è una voragine spiraleggiante dai bordi frastagliati, circondata da arbusti e cespugli spinosi. So istintivamente che è un luogo "Oscuro" e mi ricorda tantissimo la voragine nella quale Luke Skywalker incontra Darh Vader durante il suo addestramento con Yoda

Non è l'unica Ipna degna di nota che ho fatto prima di cadere nell'oblio ma è l'unica che ricordo da poter trascrivere
"E' vero che il Templare è forte e coraggioso perchè combatte i Demoni del Caos e degli Inferi.
Ma ricorda che il Bardo non è da meno, perchè combatte i demoni del Cuore"

I sogni sono il sussurro di un bambino che non sa ancora mentire

This Dreamer was formerly known as ErikBauer
And these were his dream journals:
Lucid Dreams: https://www.sognilucidi.it/forum/viewtopic.php?f=10&t=561
Regular Dreams: https://www.sognilucidi.it/forum/viewtopic.php?f=11&t=567
Avatar utente
Saladriel
Moderatore
 
Messaggi: 542
Iscritto il: 09/06/2015, 10:14
Località: Fossano (Cn)
Ha  fatto 'Mi piace': 210 volte
'Mi piace' ricevuti:: 164 volte

Re: Diario Onirico di Saladriel

Messaggioda Saladriel » 13/11/2022, 12:14

Ieri sera vado a dormire piuttosto di buonumore: nonostante sia stata una giornata piuttosto pesante dal lato dello stato emotivo, alla sera ho cenato alla festa di compleanno di un paio di amici e chiuso la serata al mio pub preferito dove ho avuto modo di scambiare quattro chiacchiere con BV, una persona che inizio a reputare piuttosto piacevole.

Rientro a casa con la mente ed il corpo stanchi ma in stato di veglia piuttosto vigile visto li caffè preso al termine della cena.
Poco male, ne approfitto per tenare una MILD ma la mente inizia a vagare con una intensità tale che è impossibile dominarla, così mi addormento con pensieri a caso.

Ecco ciò che ricordo dei sogni fatti:


[...] Sono in una stanza rettangolare, vuota e buia salvo per le luci notturne che entrano da una larga finestra e passano sotto lo spiffero della porta a doppio battente alle mie spalle.
Di fronte a me c'è uno specchio nel quale mi sto osservando. Sono quasi comlpetamente nudo e l'immagine, dalla cintola in su, che mi arriva di rimando è quasi completamente glabra (come se avessi la alopecia su tutto il corpo) e sono "gonfio", come se avessi ingerito qualche sostanza o cibo al quale sono allergico.
Osservo morbosamente incuriosito questa immagine tutto meno che bella quando noto una cosa inquietante: lo specchio sembra riflettere i miei movimenti con un certo ritardo!
Incuriosito e morboso, nonostante la crescente inquietudine anzichè distogliere lo sguardo faccio dei movimenti deliberati con la mano ed il braccio destri: l'immagine allo specchio rimane ferma (ma comunque "viva", si vede il petto muoversi per il respiro) per poi muoversi qualche secondo dopo.
L'angoscia cresce ma continuo a sperimentare... mano a mano che passa il tempo non solo il "delay" tra le mie azioni ed il riflesso aumentano, ma i suoi movimenti iniziano ad essere diversi dai miei.
A questo punto l'angoscia sale alle stelle, contemporaneamente mi rendo conto di essere in un sogno ma l'unica cosa che riesco a fare è quella di chiamare aiuto in modo che qualcuno mi tiri fuori da questo incubo.
Stranamente sento il mio urlo uscire chiaro e forte, a differenza di quello che succede di solito negli incubi.
La consapevolezza di essere in un sogno viene qui inglobata in un altro sogno: sono contemporaneamente l'uomo adulto di oggi ma allo stesso tempo un bambino spaventato e oltre a quella grossa porta a doppio battente dalla quale proviene della luce ci sono i miei genitori che dormono.
DEVO alzare il volume e svegliarli, quindi conitnuo a ripetere "AAAAIUUUUTOOOOO!!!" con sempre maggior forza, lo ripeto 2, 3, 4 volte mentre l'angoscia cresce ad ogni urlo, fino a quando da dietro la porta sento giungere una risposta:
"Ssshhhhhh.... tc! tc! tc!" un sibilo e tre schiocchi con l'intento di zittirmi e calmarmi arrivano dalla stanza dei miei


Mi sveglio di soprassalto... provo a calmarmi con un paio di respiri, la sensazione che mi ha lasciato quell'incubo è stata terribile: come se fossi stato prigioniero all'interno di un "finto me stesso" e avessi tentato disperatamente di chiedere aiuto per uscirne. Tempo di calmarmi un minimo, poi torno a dormire.

Altro sogno

[...] Sono in un locale e sto chiacchierando con GV, la mia mente frulla nel tentativo di trovare una scusa per scambiarci i Nr di telefono. I ricordi sono piuttosto frammentari e confusi ma ad un certo punto ci riesco:
inizio a dettarglielo e con estrema sorpresa dopo le prime 4 cifre lei continua da sola completandolo correttamente, salvo per l'ultima cifra dove scrive un 3 anzichè un 6.
Sgrano gli occhi e la fermo, chiedendole come ha fatto. Lei scuote la testa come se si fosse appena svegliata da un sogno "Fatto cosa?"
"Hai scritto giusto il mio numero di telefono da sola, vedi? Tranne che per questa cifra" mentre parlo il Nr. di telefono scritto sul foglio di carta e presente nella mia mente cambia di continuo pur rimanendo lo stesso.
Un pensiero prova a dirmi "qualcosa non torna" ma non riesce a farmi scattare la molla della lucidità (damn! : WallBash : )
Lei risponde "Si ma è facile perchè lo sapevo già!" e mi guarda in maniera significativa, come se fosse la cosa più naturale del mondo, come se ci conoscessimo già da una vita
Sto per ribattere quando vedo che c'è un'altro tizio seduto al tavolo del locale con noi e anche lui si sta scambiando il Nr. di telefono con lei, la cosa pur essendo assurda e potenzialmente fastidiosa mi suscita solo un accenno di stizza.
Mentre li vedo parlare mi viene in mente che le ho lasciato il Nr. fisso del mio ufficio mixandolo con quello di casa dei miei genitori! Mi viene improvvisamente in mente il mio Nr. di cellulare corretto e mi accingo ad attirare la sua attenzione per lasciarglielo.
Ci scambiamo qualche parola ancora quando la situazione cambia all'improvviso: tutti si alzano ed iniziano a correre via dal locale
"Sono arrivati!" mi dice GV prendendomi per un braccio
Mi guarda negli occhi, le sue pupille marrone scuro sono come due magneti per me "Devo andare" mi dice con un filo di voce, usando un tono che era un misto tra "Mi dispiace, non vorrei" e "So che sai perfettamente come fare, ho fiducia in te".
Dopo di che si allontana ed entra in una porta, sparendo dalla mia vista.
L'ambiente circostante nel frattempo è diventato l'interno di una immensa ed antica stazione spaziale aliena (lo stile è quello degli interni del videogame "Hellpoint"), so che degli zombie interdimensionali si sono teletrasportati e vanno fermati.
Mi ritrovo in una grande sala con la funzione di piazza di raccordo tra varie zone della stazione spaziale. Attaccata ad una delle pareti della sala c'è una mezza piramide a gradoni alta quanto un condominio, so per istinto che al piano terra c'è un labirinto di corridoi, mentre in cima ci sono tre attivatori che vanno premuti per impedire agli zombie di continuare a teletrasportarsi nella stazione.
Corro così in cima presso una delle tre gradinate, verso l'attivatore più vicino, ma questo è protetto da dei meccanismi che prima vanno disattivati. "Ah già, che pirla, prima vanno risolto i tre puzzle!" dico tra me e me, come se stessi giocando ad un videogame che ho già finito almeno una volta.

Mi volto e scendo, vedendo GR (uno dei miei titolari) che mi aspetta al fondo della scalinata. Mi dice qualcosa che non ricordo, ma che serve per ricordarmi dove sono i puzzle da risolvere per aprire l'accesso agli attivatori.
Mi infilo così nel labirinto di corridoi alla base della mezza priamide, vedo altri giocatori alle prese con gli zombie. So che dovrei essere armato ma allo stesso tempo sono consapevole che le mie tecniche marziali da corpo a corpo sono più che sufficienti. Metto così fuori combattimento un paio di zombie quando entro nel cuore del labirinto: vi è una sala di controllo con delle console di comandi.
Non me ne preoccupo ed esco dalla porta di destra, trovandomi in un giardino vittoriano con un labirinto di cespugli spinosi ricco di alberi da frutta e una fontana circolare al centro.
Alla mia destra c'è un edificio in mattoni che riconosco essere una villa coloniale. Dall'edificio esce una figura femminile in armatura e maschera, ricorda vagamente la guardiana del Falò di Anor Londo in Dark Souls 1
"GV!" esclamo, riconoscendo le movenze. Lei mi guarda e mi fa "Non sono io, devi completare la missione e salvarmi per rivederla"
Nella mia mente sono consapevole che questo PNG è in realtà GV ma allo stesso tempo non lo è in quanto è un personaggio scriptato e governato da linee di codice, basato però sulla coscienza di GV, quindi allo stesso tempo è anche lei.

Qui le cose iniziano a farsi confuse, l'area si mescola con il retro della casa dei miei, ho sprazzi di ricordi di combattimenti, rivedo GV un paio di volte... ma tutto sembra il collage usato per fare il trailer di lancio di una serie TV d'azione dove pezzi di puntate vengono montati in ordine casuale per creare effetti WOW senza far capire una beneamata fava di quello che sta succedendo


Qui mi sveglio


EDIT:
Taggo @Arwen in questa riflessione in quanto riguarda l'incubo che ho avuto questa notte: appena svegliato al mattino ero in dubbio se trascriverlo sul diario o meno, così ho fatto colazione, ascoltato un po' di musica, leggiucchiato qualcosa qua e là su Internet, fino a che le emozioni legate all'incubo stesso non si sono dissolte. Ho scelto però di non ricacciare via il ricordo visivo dell'incubo per non alimentare la paura (nasconderlo significava darle ragione).
Dopo un paio di orette ero in grado di ripercorrere le scene dell'incubo avanti ed indietro come se fossero state un film, senza provare emozioni alcune.
A quel punto mi sono seduto al PC, ho aperto la pagina di SL e l'ho trascritto nel diario, con l'effetto di sentirmi "alleggerito".
"E' vero che il Templare è forte e coraggioso perchè combatte i Demoni del Caos e degli Inferi.
Ma ricorda che il Bardo non è da meno, perchè combatte i demoni del Cuore"

I sogni sono il sussurro di un bambino che non sa ancora mentire

This Dreamer was formerly known as ErikBauer
And these were his dream journals:
Lucid Dreams: https://www.sognilucidi.it/forum/viewtopic.php?f=10&t=561
Regular Dreams: https://www.sognilucidi.it/forum/viewtopic.php?f=11&t=567
Avatar utente
Saladriel
Moderatore
 
Messaggi: 542
Iscritto il: 09/06/2015, 10:14
Località: Fossano (Cn)
Ha  fatto 'Mi piace': 210 volte
'Mi piace' ricevuti:: 164 volte

Re: Diario Onirico di Saladriel

Messaggioda Saladriel » 15/11/2022, 8:16

Ecco ciò che ricordo dei sogni fatti questa notte:


[...] Sono ad una fiera dell'informatica con @Nickodemus, FC ed altri amici. Il padiglione è enorme e nonostante ci sia moltissima gente ci si muove piuttosto bene, proprio grazie alle ampie dimensioni.
A giudicare dalla luminosità è illuminato a luce naturale e deve essere una mattina inoltrata di Primavera o Inizio Autunno.
Ad un certo punto sulla nostra destra vediamo uno stand di medie dimensioni con due ragazzoni dietro ad un bancone per il montaggio HW: uno piuttosto corpulento e l'altro smilzo con la barbetta bionda.
Sono i Prodigeek! (Youtuber italianissimi specializzati in HW da gaming), ci muoviamo lesti verso il loro stand, una volta giunti lì noto che alle loro spalle c'è uno scaffale contenente scatole di schede video ancora da aprire.
Li guardo con occhio di sfida e, prima ancora di salutarli gli faccio: "Allora, tirate fuori sta 4090?!?" e per enfatizzare le mie parole sbatto la mano aperta sul bancone di metallo che sta tra me e loro.
Loro mi guardano, Nickodemus mi guarda, io guardo tutti di rimando... c'è un istante alla Sergio Leone, dopo di che loro annuiscono, prendono una scatola piuttosto voluminosa dallo scaffale ed iniziano ad aprirla.
Dentro c'è l'ultima nata di NVidia, nera e pesante come la immaginavo.
Vedo però alcune parti in metallo che sporgono e una sorta di piccola motherboard inclusa nella confezione.
Uno dei due poggia la motherboard sul bancone da lavoro, l'altro prende stagno e saldatore, dopo di che appoggia la scheda video sulla motherboard ed iniziano a saldarla : Surprice :
Notando il mio sguardo sorpreso mi dicono che è un lavoro che va fatto manualmente, la scheda viodeo viene consegnata "da finire".
Mano a mano che procedono con il lavoro vedo come la motherboard viene piegata "a scatola" sulla scheda video, di fatto completandola e potenziandola

Nickodemus mi guarda e mi fa: "lo sai che adesso che l'hanno montata si aspetteranno che la compri, vero?"
Io lo guardo di rimando, effettivamente sono tentato... guardo i Prodigeek e gli faccio "Quanto costa, presa in fiera così?"
Loro mi indicano un listino, lo leggo e la cifra mi fa quasi svenire: 3800€!!
"Mi ricordavo molto meno" faccio a NIckodemus...
Lui mi risponde che costa così tanto perchè me l'hanno assemblata loro in fiera
Io intanto prendo il cellulare e controllo il listino Amazon: 2100€...

Mentre cogito su come fare
mi sveglio.

E' il cuore della notte, così mi giro dall'altra parte, appunto mentalmente il sogno e mi lascio riaddormentare.
So di aver sognato altro ma al momento non ricordo nulla.
Dovessero tornarmi in mente dei ricordi li aggiungerò qua di seguito
"E' vero che il Templare è forte e coraggioso perchè combatte i Demoni del Caos e degli Inferi.
Ma ricorda che il Bardo non è da meno, perchè combatte i demoni del Cuore"

I sogni sono il sussurro di un bambino che non sa ancora mentire

This Dreamer was formerly known as ErikBauer
And these were his dream journals:
Lucid Dreams: https://www.sognilucidi.it/forum/viewtopic.php?f=10&t=561
Regular Dreams: https://www.sognilucidi.it/forum/viewtopic.php?f=11&t=567
Avatar utente
Saladriel
Moderatore
 
Messaggi: 542
Iscritto il: 09/06/2015, 10:14
Località: Fossano (Cn)
Ha  fatto 'Mi piace': 210 volte
'Mi piace' ricevuti:: 164 volte

Re: Diario Onirico di Saladriel

Messaggioda Saladriel » 22/01/2023, 10:37

E' un po' (Si, l'incostanza è la mia costante :P ) che non aggiorno il diario.
Di recente non ho comunque sognato un gran che: stress lavorativo, stanchezza, alcuni intoppi personali (nulla di grave) hanno contribuito ad un bassissimo livello di energie e a scarsa quantità di tempo da dedicare ai miei hobby.
Ma, se sto intuendo bene alcuni indizi, dovrei iniziare ad avere sempre più energie, tempo e freschezza per riprendere anche con i sogni. Tra le altre cose sto riducendo ad 1/3 la dose quotidiana di caffeina e già la qualità del sonno sta migliorando notevolmente.

Detto questo, sono due notti che sogno abbondantemente salvo non ricordarmi un accipicchia di nulla pochi istanti dopo, qundi eccomi qua a riprendere la scrittura del diario, con nuovi propositi per il nuovo anno.

"Questa notte ho memoria di aver sognato abbondantemente, in questo momento non ricordo nulla... dovesse tornarmi memoria integrerò questa pagina del diario"
"E' vero che il Templare è forte e coraggioso perchè combatte i Demoni del Caos e degli Inferi.
Ma ricorda che il Bardo non è da meno, perchè combatte i demoni del Cuore"

I sogni sono il sussurro di un bambino che non sa ancora mentire

This Dreamer was formerly known as ErikBauer
And these were his dream journals:
Lucid Dreams: https://www.sognilucidi.it/forum/viewtopic.php?f=10&t=561
Regular Dreams: https://www.sognilucidi.it/forum/viewtopic.php?f=11&t=567
Avatar utente
Saladriel
Moderatore
 
Messaggi: 542
Iscritto il: 09/06/2015, 10:14
Località: Fossano (Cn)
Ha  fatto 'Mi piace': 210 volte
'Mi piace' ricevuti:: 164 volte

Re: Diario Onirico di Saladriel

Messaggioda Saladriel » 28/01/2023, 18:35

25/01/2023

Il sogno inizia con un falso risveglio: sono in casa mia (alcuni dettagli, col senno di poi, sono di come era casa qualche anno fa), so che devo andare in trasferta da un cliente (TKST).
Vado in cucina ma c'è molta luce, al che mi viene il dubbio di essermi svegliato troppo tardi

Qui è tutto molto realistico: la cucina, la vista fuori dalla finestra, l'illuminazione mattutina. Anche la sensazione di essere "Io" è intensa e fisica]

Guardando meglio fuori dalla finestra mi rendo però conto che è una mattina di inizio estate, quindi è normale che ci sia il sole presto. Me lo fanno capire la qualità della luce e la lieve foschia che permea l'aria.
Poi mi viene il dubbio di dove è il cliente, faccio per controllare su Google Maps, poi ricordo il loro accento al telefono e concludo che devono essere a metà strada tra Parma e Reggio Emilia
Poi c'è un salto e sono nella città del cliente, sono appena sceso dalla macchina in cerca dell'albergo.
Sono in una via piuttosto larga e soleggiata, sono sul marciapiede di sinistra, ci sono alcune auto parcheggiate, altre passano lente.
La via ha un piccolo controviale alberato sulla destra.

Qui il sogno finisce
"E' vero che il Templare è forte e coraggioso perchè combatte i Demoni del Caos e degli Inferi.
Ma ricorda che il Bardo non è da meno, perchè combatte i demoni del Cuore"

I sogni sono il sussurro di un bambino che non sa ancora mentire

This Dreamer was formerly known as ErikBauer
And these were his dream journals:
Lucid Dreams: https://www.sognilucidi.it/forum/viewtopic.php?f=10&t=561
Regular Dreams: https://www.sognilucidi.it/forum/viewtopic.php?f=11&t=567
Avatar utente
Saladriel
Moderatore
 
Messaggi: 542
Iscritto il: 09/06/2015, 10:14
Località: Fossano (Cn)
Ha  fatto 'Mi piace': 210 volte
'Mi piace' ricevuti:: 164 volte

Re: Diario Onirico di Saladriel

Messaggioda Saladriel » 28/01/2023, 18:46

28/01/2023

Sono un po' di giorni che mi balocco con l'idea di portare sul canale YT il gameplay di Chaos Strikes Back per Amiga (il seguito di Dungeon Master), sta di fatto che questa notte ho sognato di farlo:
[...]ricordo di essere davanti al PC con OBS che catturava il video dell'emulatore Amiga, webcam, microfono e tutto quanto.
Sullo schermo potevo vedere lo stanzone iniziale di Chaos Strikes Back: una grande sala spoglia con alcuni vermoni corazzati che mi attaccano appena inzia il gioco.
Essendo un gioco che ho finito tanti anni fa so che in quella stessa stanza ci sono alcune piastre a pressione poco visibili che, se calpestate, fanno spawnare altri vermoni.
Ricordo che lo dico ad alta voce mentre commento l'azione del gioco e una palla di fuoco lanciata dal mago del party trasfrorma una coppia di vermoni in una densa nube di fumo.
Subito dopo vengo minacciato da altri vermoni che mi attaccano da sinistra, così mi muovo per schivarli e poterl fronteggiare, ma così facendo calpesto una di quelle piastre a pressione e sento il "clikc" del meccanismo che fa spawnare nuovi nemici.
"Ecco, l'ho appena detto e ci sono subito cascato, fantastico vero?" Commento ad alta voce. mentre faccio lanciare altri incantesimi dallo stregone e dal sacerdote, preparandomi ad affrontarli anche in corpo a corpo. [...]


Il sogno si interrompe pochi istanti dopo
"E' vero che il Templare è forte e coraggioso perchè combatte i Demoni del Caos e degli Inferi.
Ma ricorda che il Bardo non è da meno, perchè combatte i demoni del Cuore"

I sogni sono il sussurro di un bambino che non sa ancora mentire

This Dreamer was formerly known as ErikBauer
And these were his dream journals:
Lucid Dreams: https://www.sognilucidi.it/forum/viewtopic.php?f=10&t=561
Regular Dreams: https://www.sognilucidi.it/forum/viewtopic.php?f=11&t=567
Avatar utente
Saladriel
Moderatore
 
Messaggi: 542
Iscritto il: 09/06/2015, 10:14
Località: Fossano (Cn)
Ha  fatto 'Mi piace': 210 volte
'Mi piace' ricevuti:: 164 volte

PrecedenteProssimo

Torna a Diario dei Sogni Non Lucidi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti


cron