Indice Il Mondo Onirico Diario dei sogni comuni > Diario Onirico di Saladriel

Sogni o incubi, unici o ricorrenti. Sogni particolarmente emotivi o bizzarri che volete condividere e su cui volete sentire commenti e associazioni degli altri utenti.

Re: Diario Onirico di Saladriel

Messaggioda Saladriel » 11/08/2019, 8:24

Questa notte nuovamente sonno agitato, molto probabilmente le cause erano il caldo e la pessima serata.
Comunque sia, alle 4 mi sveglio, mi faccio il solito giro per casa, saluto le gatte, bevo qualcosa di fresco e torno a dormire

Anche questa volta la WBTB mi concede qualche sogno normale, ricordo di averne fatti tre.
Nuovamente, come da vecchia abitudine, li rivivo appena sveglio ma il secondo ed il terzo vengono nuovamente "cancellati" dalla memoria mano a mano che li ripercorro.
Mi rassegno (Lottare con la memoria è controproducente), mi rilasso per qualche istante e infine il terzo sogno mi torna alla mente, pronto per essere trascritto anche lui.

Bene, iniziamo:


[...] Sono sul lavoro, nonostante dovessi essere in ferie. SC, uno dei due titolari, ha richiamato i responsabili dei vari reparti più alcuni tecnici, per dare una "smazzata" all'assistenza tecnica, visto che c'è stato un boom di ticket durante la prima settimana di vacanza.
Il sogno è vividissimo: anche ora, da sveglio, i dettagli lo rendono talmente realistico che potrebbero trattarsi di veri ricordi di una giornata lavorativa.
So solo che, tra le altre cose, SC e AT (uno dei commerciali) mi chiedono di dare attenzione ad un ticket di TK-IX (Un cliente, per l'appunto, di AT) che segnala 7600 particolari con i tempi di lavorazione calcolati in maniera errata.
Io ricordo però, che tra le bestemmie tirate per il fatto che dovrei essere a riposo a casa e che la prossima volta SC può organizzare dei turni di copertura in modo che uno si possa fare le sacrosante vacanze, mi sto concentrando su ticket di altri clienti, problemi che reputo più urgenti che non quello segnalatomi da loro due, visto che quel cliente in 8 anni non ha mai imparato ad usare il sistema a modo e che ad un certo punto può anche tenerseli i suoi problemi.
Nel sogno ricordo anche che il programma è quello di coprire l'assistenza per le prime due mezze giornate della settimana di ferragosto.
Una delle poche cose stonate rispetto alla realtà è che, nonostante il sogno sia ambientato nella settimana di ferragosto, i clienti se chiamati al telefono rispondono e quindi le ditte sono praticamente tutte aperte.
Il resto è reso alla perfezione: i colleghi sono loro, con i loro visi, il loro carattere e temperamento, gli uffici sono quelli giusti, con il loro corretto arredamento ed ognuno è alla sua postazione reale (Tutto questo lo rende il primo sogno ambientato in ufficio veramente realistico visto che tutti gli altri fino ad ora sono stati una rappresentazione piuttosto grottesca e/o distorta dell'ambiente di lavoro)
Ricordo persino l'illuminazione sulla mia scrivania e sul mio monitor coerenti con quella che dovrebbe esserci al mattino, d'estate
[...]


Come dicevo, il secondo sogno è stato letteralmente disintegrato (o così almeno mi pare) dalla memoria quando l'ho rivissuto al risveglio, ricordo solo che parlava probabilmente di supereroi e paradossi temporali. L'unico dettaglio che ricordo è una sorta di nastro trasportatore sospeso a mezz'aria in un grosso capannone: serviva per rappresentare il flusso del tempo.
Dovessi ricordare altro lo scriverò qui


Terzo sogno:

[...] Hanno rifatto la serie di cartoni animati di Gundam e la sto guardando in anteprima sul servizio di streaming che la sta riproponendo.
La resa grafica è bellissima: animazioni 3D computerizzate degne dell'intro cinematografica di un videogame "Tripla A" dei più blasonati o, se vogliamo, di opere cinematografiche come "Final Fantasy", "Capitan Harlock" o "9".
L'episodio pilota inzia facendo vedere la baia di Tokio che viene attaccata da un robottone gigante, in una scena che potrebbe appartenere a "Pacific Rim".
Questo mostro viene distrutto da un potente raggio laser, della cui sorgente la telecamera inquadra soltanto una gamba metallica bianca con dei rinforzi rossi: la gamba del Gundam!
Da qui parte la sigla iniziale, rock nipponico aggressivo e super pompato, mi vengono i brividi dall'eccitazione, questo nonostante stiano letteralmente stuprando il concetto di Gundam rendendolo simile ad una serie animata di robottoni molto più simile a Goldrake o Mazinger. Infatti mentre in questi c'era un nemico che, puntata dopo puntata, mostro robotico dopo mostro robotico, tentava beceramente di conquistare la Terra, Gundam parlava di un conflitto, di una vera e propria guerra tra due nazioni interplanetarie, dove oltre ai normali mezzi e veicoli venivano usati anche i Mech da combattimento.
La scena è resa però in maniera talmente bella e grezzamente epica che mi piace e decido di gustarmi il resto della puntata, nonostante tutto.
L'episodio continua con l'arrivo di un'altro Mecha nemico, questa volta grande quanto un palazzo...nel senso che è una griglia di sbarre metalliche a forma di parallelepipedo grosso quanto un palazzo di 10 piani. Appena tocca terra le sbarre inziano a spostarsi ed è come se iniziasse a "schiudersi" dall'alto.
A questo schiudersi iniziano ad emergere robottoni di tutti i tipi, alcuni dei quali identici a Geeg, Goldrake e Mazinger, e a rimanere in piedi sul tetto di questo parallelepipedo. Qui la musica diventa magistralmente sinfonica, con toni drammatici e mi rendo conto che l'episodio è trasmesso con un'opzione molto simile alla "premiere" di Youtube: gli utenti connessi che lo stanno osservando possono interagire tra di loro commetando a voce o via chat.
E me ne accorgo perchè sento la voce di Sabaku no Maiku (il mio youtuber preferito in assoluto) che inizia a commentare, elogiandolo, ciò che viene motrato a schermo.
Mentre parla (senza per nulla disturbare, come se fosse un vero commentatore professionista) le griglie di tubi avvolgono i robottoni sul soffitto, "ingabbiandoli", dagli spigoli spuntano delle grosse ruote e queste gabbie iniziano a ruotare su se stesse riversandosi a terra e trasformando ogni robottone in un veicolo a 4 ruote che si dirige verso un'angolo diverso di Tokio. Mentre questa drammatica scena si svolge sento la voce di Sabaku che commenta "Ragazzi, la vedete l'arte all'opera? Riuscite a cogliere l'ispirazione di questa scena, ed il suo significato implicito per il resto della puntata?"
[...]

Proprio in questo momento mi sveglio per un miagolio di Angel, che da in cima alla scala di alluminio (sto facendo dei lavori in casa) mi chiama ad alta voce per poi saltare sul letto appena vede che apro gli occhi... ha decisamente fame...

Bene, la memoria onirica sta riprendendo a funzionare, seppure senta ancora parecchia resistenza nell'accedere a quel tipo di ricordi (i sogni sono fortemente legati alle emozioni), ma un sentiero si sta (Ri)aprendo.


Alla prossima!
I sogni sono il sussurro di un bambino che non sa ancora mentire

This Dreamer was formerly known as ErikBauer

Il mio progetto "I sogni - Porta dell'Anima" su YouTube:
https://www.youtube.com/watch?v=S2kiaQoTchI&list=PL5xfGe_qM73Zx1U2v6MwpyDZqRSwL9zff
Avatar utente
Saladriel
 
Messaggi: 253
Iscritto il: 09/06/2015, 10:14
Località: Fossano (Cn)
Ha  fatto 'Mi piace': 88 volte
'Mi piace' ricevuti:: 65 volte

Re: Diario Onirico di Saladriel

Messaggioda Saladriel » 19/08/2019, 9:10

Ho saltato un po' di giorni, la causa principale una combinazione di influenza ed attacchi d'ansia. L'ansia è un grande "nemico" della Memoria Onirica: l'attenzione della mente viene portata quasi completamente su paure e problematiche presenti e future, lasciando ben poco spazio ad altre attività mentali quotidiane, figuriamoci cosa ne rimane dell'accesso alla memoria onirica (evolutivamente molto meno importante di una buona risposta agli stati di paura).
In compenso però questa volta ho avuto modo di toccare con mano come le attività manuali (come le pulizie,l'aggiustare un qualcosa in casa che si è rotto, ecc...) hanno un effetto molto benevolo sugli stati di ansia e voglio condividere questa cosa con voi, nel csao qualche altro utente si trovi a dover affrontare questa condizione nella vita reale.

Tornando a noi, ricordo un sogno fatto nella notte tra l'altro ieri e ieri, poco prima di svegliarmi:

[...] sono in camera mia, lo sguardo è rivolto verso l'armadio che fa da separatore tra la zona letto e la zona "soggiorno" della stanza, la porta vetro che da sul balcone alle mie spalle è aperta ed entra una luce tipica del tardo mattino.
Sopra l'armadio, sdraiata e bella allungata c'è Angel (il che è strano, di solito lì ci va Tiger, l'altra gatta). Mi muovo verso di lei per accarezzarla, senza rendermene conto fluttuo fino ad avere il petto all'altezza del bordo superiore dell'armadio, ed inizio a coccolarla. Come suo solito Angel inizia ad agitarsi e ribellarsi dopo pochi sencondi di coccole e con un lesto scatto di reni passa da "sdraiata sul fianco" ad "in piedi, in posizione di scatto, rivolta con le spalle a mio favore", pronta ad andarsene . Qualcosa però va storto nel suo piano felino: il tetto dell'armadio è ricoperto di uno strato di due dita di polvere (se non fosse per il colore e la temperatura sembrerebbe uno strato di neve sul tetto di una casa) che la fa scivolare all'indietro! Mentre rischia di cadere giù di schiena dall'armadio la afferro e la sospingo su al suo posto, mentre un bel tocco di quella polvere si stacca dal blocco proncipale, proprio come se fosse neve su di un tetto, rischiando di cadere per terra. Afferro anche questo, lo compatto tra le mani, "scendo" levitando verso il pavimento e lo butto nel cestino della scrivania del computer.
[...]
qui finiscono i ricordi del sogno.


Questo invece quello che ricordo dei sogni fatti stanotte:

[...] Sono molto più giovane di adesso, intorno alla ventina, e sono con un gruppo di amici ed amiche (che non so identificare di preciso) e siamo su di un treno. Mi ricordo che stiamo cercando dei posti tranquilli dove sederi per poter parlare delle nostre cose da giochi di ruoilo senza essere ascoltiati dai "babbani", che potrebbero fraintendere i nostri discorsi e prederci per cultisti o robe simili.
Il treno sembra uno di quei locali vecchio stile con sedili scomodi in legno tipo le sedie che si trovano in classe alle superiori. Le sedie sono messe in file da 3, tutte sullo stesso lato della carrozza, mentre il corridoio è sul lato opposto., e sono girati in senso di marcia. Tra il corridoio e i sedili c'è un corrimano fatto con un tubo di acciaio cromato e ogni gruppo di 3-4 file di sedili c'è un separatore in plexiglass trasparente.
Ricordo che il gruppo di sedili più isolato che siamo riusciti a trovare aveva due signore sedute una di fronte all'altra (improvvisamente le file di sedili per ogni gruppo diventano 4, girate a due a due una verso l'altra) nei sedili lato corridoio di uno dei gruppi. Tra i nostri amici c'è una ragazza che è poco contenta di questa cosa e si lamenta del fatto che avremmo dovuto scegliere il gruppo di sedili del vagone precedente, anche se erano più scomodi, visto che non c'era nessuno (mi ricorda parecchio la mia ex moglie in questo). Comunque sia ci sediamo più lontano possibili dalle due signore ed iniziamo a parlare di giochi di ruoilo.
[...]
Fino ad ora non avevo fatto caso a ciò che c'era fuori dal finestrino, ma guardando fuori vedo che siamo lungo la costiera di Lucca (nei miei sogni Lucca è sempre stata una città costiera avente due agglomerati urbani: "fuori le mura" e "dentro le mura". Uno avvolge l'altro, ma allos tesso tempo sono a parecchia distanza l'uno dall'altro, e comunicano tramite una ferrovia che percorre la costiera a filo del mare). Sitamo andando dalla zona "fuori le mura" a quella "dentro le mura". C'è il "Lucca Comix and Games" e seduto vicino a me c'è un ragazzo toscano che vedo sempre e solo in occasione della fiera.
So di aver appena visto la fiera "fuori dalle mura" e mi sto spostando a quella "dentro le mura". Ad un certo punto gli faccio "Lo sai, vero, che una volta fatta la fiera fuori le mura, quella dentro le mura è talmente meno densa di gente che a confronto è letteralmente una passeggiata?" e mentre lo dico mi allungo sul sedile (improvvisamente di quelli imbottiti e comodi) incrociando le dita dietro la nuca.
Lui risponde qualcosa di affermativo, poi mi ricorda che abbiamo prenotato una sessione di GDR presso lo stand dell'associazione della quale fa parte.
Rispondo annuendo che non vedo l'ora di farmi una sana giocata con loro
[...]
I ricordi continuano all'interno della fiera, allo stand di questa associazione, che è sempre lo stesso in tutti i sogni: un'angolo della fiera isolato a mo di "bolla" a forma di asola da grossi scaffali ricolmi di manali fotocopiati, miniature e scatole di giochi. All'interno di questa "zona di pace", circondato da borse, zaini e sedie, c'è il tavolo di gioco al quale ci sediamo per giocare.
A differenza degli altri sogni ambientati in quest'angolo della fiera di Lucca, non sono io a fare il Master, ma semplicemente gioco (non ricordo a cosa stiamo giocando, ma non è WFRP).
[...]



EDIT:

Uh, bene! Stavo per chiudere il sito quando mi è tornato in mente un'altro sogno:

[...] sono al pub di Fossano, seduto al tavolone in legno assieme ad un gruppo composto dai miei amici e dai colleghi più giovani. Il tavolone non vicino al muro ma quasi in centro sala.
Stiamo parlando di Musica e ad un certo punto salta fuori il discorso che Elisa canta come terza voce in un singolo di un gruppo Italiano (potrei dire i Negroamaro, ma non credo fossero loro). Nel sogno la terza voce è quella meno importante e fa da supporto ai cori.
Mi giro verso chi ne ha appena parlato, VC una mia collega, e le faccio, esclamando "Elisa Toffoli, la miglior voce femminile Italiana fa da terza voce per questi qua?!?", lei annuisce e fa spallucce, confusa quanto me dalla notizia
[...]
I sogni sono il sussurro di un bambino che non sa ancora mentire

This Dreamer was formerly known as ErikBauer

Il mio progetto "I sogni - Porta dell'Anima" su YouTube:
https://www.youtube.com/watch?v=S2kiaQoTchI&list=PL5xfGe_qM73Zx1U2v6MwpyDZqRSwL9zff
Avatar utente
Saladriel
 
Messaggi: 253
Iscritto il: 09/06/2015, 10:14
Località: Fossano (Cn)
Ha  fatto 'Mi piace': 88 volte
'Mi piace' ricevuti:: 65 volte

Re: Diario Onirico di Saladriel

Messaggioda Saladriel » 21/08/2019, 8:57

So di aver fatto parecchi sogni frammentati queesta notte.

Stamane ricordo questo:

Sono nella mia casa, in camera da letto, sto guardando verso la zona sala (O sono in cucina e guardo verso il corrodoio? ... i ricordi sono confusi) e vedo Angel camminare verso di me. Sta zoppicando: quando appoggia la zampina anteriore destra a terra fa un movimento strano con gomito e spalla, come se si fosse fatta male saltando da troppo in alto.
Mi passa per la testa che forse è scesa di corsa dal trespolo che usa per uscire sui tetti e ha fatto un salto scavalcando il televisore fino al pavimento e magari è scivolata.
MI chino per accarezzarla e vedere quanto le fa male la zampa [...]


Qui i ricordi si fermano.
Due note su questo sogno:
1)Era molto dettagliato e realistico, tant'è che mentre lo sto scrivendo mi viene quasi da controllare il gatto che stia bene (per fortuna ho appena finito di giocare con lei e so che non si è slogata nulla)
2)Sto iniziando a fare sempre più sogni ambientati nella casa dove vivo attualmente a favore di quelli ambientati nella casa dove sono cresciuto. Credo sia un risultato del lavoro interiore fatto in questi anni

EDIT:
Mi sono ricordato un'altro frammento di sogno
[...] C'è RR che mi parla, faccia a faccia "Luca, devi iscriverti al nuovo sito della banca, se no ti scade l'invito arrivato via mail... [...]


Ricordo pochissimi dettagli di questo sogno, solo che il viso di RR è giovane
I sogni sono il sussurro di un bambino che non sa ancora mentire

This Dreamer was formerly known as ErikBauer

Il mio progetto "I sogni - Porta dell'Anima" su YouTube:
https://www.youtube.com/watch?v=S2kiaQoTchI&list=PL5xfGe_qM73Zx1U2v6MwpyDZqRSwL9zff
Avatar utente
Saladriel
 
Messaggi: 253
Iscritto il: 09/06/2015, 10:14
Località: Fossano (Cn)
Ha  fatto 'Mi piace': 88 volte
'Mi piace' ricevuti:: 65 volte

Re: Diario Onirico di Saladriel

Messaggioda Saladriel » 22/08/2019, 22:56

Oggi pranzo abbondante a casa dei miei, dopo di che la solita pennichella.
Chiudo gli occhi mentre penso alla partita fatta in mattinata ad Inquisitor Martyr... nel dormiveglia della pennichella le immagini diventano sempre più vivide fino a diventare più di semplici ipna, ma meno di veri e propri sogni. Sono brevi scene della durata di 4-5 secondi ciascuna, delle quali ho vagamente consapevolezza. Credo che se fossi stato più allenato ed attento, avrei potuto aprofittarne per lasciarmi entrare in una di queste usando la WILD, ma già è sempre stata una tecnica per me sfuggente anche quando ero allenato, figuriamoci ora.

Comunque è già buon segno che me ne sia ricordato ad ore di distanza. La memoria onirica si sta riallenando, bene bene...
I sogni sono il sussurro di un bambino che non sa ancora mentire

This Dreamer was formerly known as ErikBauer

Il mio progetto "I sogni - Porta dell'Anima" su YouTube:
https://www.youtube.com/watch?v=S2kiaQoTchI&list=PL5xfGe_qM73Zx1U2v6MwpyDZqRSwL9zff
Avatar utente
Saladriel
 
Messaggi: 253
Iscritto il: 09/06/2015, 10:14
Località: Fossano (Cn)
Ha  fatto 'Mi piace': 88 volte
'Mi piace' ricevuti:: 65 volte

Re: Diario Onirico di Saladriel

Messaggioda Saladriel » 26/08/2019, 7:30

Sonno leggermente agitato stanotte, probabilmente perchè oggi riprendo a lavorare.

Comunque sia, ecco ciò che ricordo dei sogni fatti:

Mi sveglio alle 5 circa: i gatti stanno correndo sul tetto, probabilmente inseguendo qualche piccione o pipistrello e il rumore mi strappa dal sonno facendomi aprire gli occhi. Bevo un bicchiere d'acqua, vado in bagno, Tiger mi sente e rientra in casa miagolando... controllo le ciotole: vuote.
Riempio le ciotole di croccantini e poi mi ricorico. Accompagnato dallo scrocchiare dei croccantini sotto i denti di Tiger mi lascio riaddormentare esprimendo l'intento di ricordare i sogni al risveglio.


[...] Sono in quello che nel sogno penso fosse il mio posto di lavoro: una serie di uffici e stanze da affittare simili ad un mix tra un'albergo e l'azienda per la quale ho lavorato a Cuneo nel '98. Non ricordo di preciso quale fosse il lavoro che svolgevo lì dentro o quello che fosse lo scopo degli uffici, so solo che c'erano moltissime cose da cui fare conto.
Il ricordo del sogno parte con un briefing dove mia sorella (che nel sogno lavora lì con me) mi fa un passaggio di consegne prima di andare in ferie: ogni sera devo controllare la stanza 24 (che sta al 3° piano) e poi dalla 26 alla 28 che sono in un androne adiacente al ballatoio rettangolare del 2° piano (Questo "ballatoio" è una zona rettangolare di
"porticato" al 2° piano che corre attorno ad un grosso foro centrale che da sul cortile al piano terra. Le pareti del ballatoio sono piene di porte che danno su altrettante stanze).
Per ognuna delle stanze che devo controllare c'è una pagina apposta su di un quadernetto giornaliero e in ogni pagina delle sezioni da compilare.
Fatto questo devo consegnare il quadernetto giornaliero alla portineria quando esco per andare a casa la sera.
Ci sono parecchie cose di cui tenere conto, che mia sorella mi spiega una dietro l'altra, ma che sento faccio fatica a cogliere, ho la mente distratta e annebbiata dall'ansia di non essere in grado di far bene questo lavoro.
[...]
Nel sogno passano due o tre giorni lavorativi nei quali a fine giornata faccio ciò che mi ricordo di quello che mi è stato spiegato, ma sento dentro di me di aver dimenticato delle cose
[...]
Un rumore in casa mi sveglia e mentre prendo coscienza, la realtà si alterna al sogno in brevi flash dove vengo colto da sensi di colpa perchè me ne sto andando dal sogno senza aver fatto bene il lavoro che mi è stato assegnato
Quando il velo onirico finisce di dipanarsi rimango qualche istante nel letto aspettando che il senso di colpa si dipani, quando lo fa rimane un sottofondo di paura fatta di senso di inadeguatezza e certezza di non essere all'altezza (sensazioni che mi sono compagne di vita da parecchio tempo)
I sogni sono il sussurro di un bambino che non sa ancora mentire

This Dreamer was formerly known as ErikBauer

Il mio progetto "I sogni - Porta dell'Anima" su YouTube:
https://www.youtube.com/watch?v=S2kiaQoTchI&list=PL5xfGe_qM73Zx1U2v6MwpyDZqRSwL9zff
Avatar utente
Saladriel
 
Messaggi: 253
Iscritto il: 09/06/2015, 10:14
Località: Fossano (Cn)
Ha  fatto 'Mi piace': 88 volte
'Mi piace' ricevuti:: 65 volte

Re: Diario Onirico di Saladriel

Messaggioda Saladriel » 05/09/2019, 7:15

Ieri fialmente son riuscito a partecipare alla "Chat Mensile", è stato piacevole reincontrare vecchie conoscenze, parlare di sogni, premonizioni e subconscio.
Mi sono sentito "A casa" :)

Nonostante questo, al momento non ricordo nulla di quanto sognato stanotte.
Dovesse venirmi in mente qualcosa durante la giornata, me lo appunto e lo riporto qua

EDIT:

Ecco i ricordi che arrivano, dopo la colazione, il caffè ed un po' di gioco con le gatte:

[...] Vado in cucina a prepararmi qualcosa da mangiare e, mentre metto la pentola sul fuoco vedo che è successo qualcosa alle piastrelle dietro al gas:
Sono piene di macchie rosse colorate, e di scritte.
Le macchie sono leggere, come se qualcosa di verniciato di rosso (come una matita o un gioco per bambini in legno) fosse stato sfregato su parete e piastrelle, lasciandovi parte del pigmento.
Ora che ci penso nel sogno le piastrelle invece di arrivare fino all'altezza dei pensili si alzano rispetto al gasi di un paio di spanne al massimo, lasciando spazio all'intonaco bianco di scendere (in realtà la cucina ha un intonaco giallo chiaro)
Le scritte sono nere e sembrano fatte con un pennarello non troppo pesante. Non ricordo cosa riportavano, so che erano sparpagliate e caotiche, come quelle che ci sono sulle pareti del pub che frequento, qua a Fossano.
Ricordo chiaramente di aver pensato qualcosa a riguardo del fatto che avrei dovuto prendermi più cura della cucina e fare più attenzione a non imbrattarla, anche se per i primi due o tre secondi ho cercato di capire da dove arrivassero quelle macchie e quelle scritte, visto che fino all'ultima volta non c'erano... poi però la realtà del sogno ha preso il sopravvento e il dubbio è cessato
[...]
I sogni sono il sussurro di un bambino che non sa ancora mentire

This Dreamer was formerly known as ErikBauer

Il mio progetto "I sogni - Porta dell'Anima" su YouTube:
https://www.youtube.com/watch?v=S2kiaQoTchI&list=PL5xfGe_qM73Zx1U2v6MwpyDZqRSwL9zff
Avatar utente
Saladriel
 
Messaggi: 253
Iscritto il: 09/06/2015, 10:14
Località: Fossano (Cn)
Ha  fatto 'Mi piace': 88 volte
'Mi piace' ricevuti:: 65 volte

Re: Diario Onirico di Saladriel

Messaggioda IlBagatto » 05/09/2019, 10:30

Saladriel ha scritto:Ricordo chiaramente di aver pensato qualcosa a riguardo del fatto che avrei dovuto prendermi più cura della cucina e fare più attenzione a non imbrattarla, anche se per i primi due o tre secondi ho cercato di capire da dove arrivassero quelle macchie e quelle scritte, visto che fino all'ultima volta non c'erano... poi però la realtà del sogno ha preso il sopravvento e il dubbio è cessato


Azz, c'eri quasi Saladriel! Io sto prendendo l'abitudine di fare un test di realtà quando vedo qualcosa di strano in waking life, anche se sono sicuro al 100% di essere sveglio... Sento che mi aiuta in questo tipo di situazioni.

Interestingly enough, il colore rosso scuro è apparso anche nei miei sogni.

Che bello il chattone mensile! Dovremmo farlo più spesso, è stato un piacere chiacchierare con voi, anche se per poco : Love :
Ma io vorrei essere un'aquila, vedere il piano del mondo che inclina verso di noi, e le leggi che s'inchinano,
Lanciarmi a inseguire il tuo deserto, e i saperi solenni, e le porte dorate... Cominciare di nuovo il viaggio.
Avatar utente
IlBagatto
 
Messaggi: 133
Iscritto il: 24/08/2019, 17:08
Ha  fatto 'Mi piace': 56 volte
'Mi piace' ricevuti:: 73 volte

Re: Diario Onirico di Saladriel

Messaggioda Saladriel » 05/09/2019, 19:22

Eh lo so, lo so! Una volta queste situazioni casalinghe erano foriere di Lucidi... ma ho intenzione di tornare a quel livello di attenzione, se non meglio
I sogni sono il sussurro di un bambino che non sa ancora mentire

This Dreamer was formerly known as ErikBauer

Il mio progetto "I sogni - Porta dell'Anima" su YouTube:
https://www.youtube.com/watch?v=S2kiaQoTchI&list=PL5xfGe_qM73Zx1U2v6MwpyDZqRSwL9zff
Avatar utente
Saladriel
 
Messaggi: 253
Iscritto il: 09/06/2015, 10:14
Località: Fossano (Cn)
Ha  fatto 'Mi piace': 88 volte
'Mi piace' ricevuti:: 65 volte

Re: Diario Onirico di Saladriel

Messaggioda Saladriel » 06/09/2019, 7:16

Ieri sera nuovamente chat sul forum, poi vado a dormire verso le 23

Sogno, lo so... verso le 4 mi sveglio e mi appunto mentalmente un sogno appena fatto.
Al mattino suona la sveglia e mi ricordo di essermi appuntato un sogno... ma i ricordi dello stesso paiono annebbiati, confusi, sfuggenti
Scrivo queste note sul diario, per aprire la porta ai ricordi... dovessero farsi più chiari li riporterò qui, come al solito.


NOTA:
Faccio veramente fatica a mantenere fissa e stabile la mia volontà, in questo periodo più che mai sento la mia mente frammentata e dispersiva.
Occorre allenarmi nuovamente a rimanere concentrato.
I sogni sono il sussurro di un bambino che non sa ancora mentire

This Dreamer was formerly known as ErikBauer

Il mio progetto "I sogni - Porta dell'Anima" su YouTube:
https://www.youtube.com/watch?v=S2kiaQoTchI&list=PL5xfGe_qM73Zx1U2v6MwpyDZqRSwL9zff
Avatar utente
Saladriel
 
Messaggi: 253
Iscritto il: 09/06/2015, 10:14
Località: Fossano (Cn)
Ha  fatto 'Mi piace': 88 volte
'Mi piace' ricevuti:: 65 volte

Re: Diario Onirico di Saladriel

Messaggioda IlBagatto » 06/09/2019, 13:07

Saladriel ha scritto:Faccio veramente fatica a mantenere fissa e stabile la mia volontà, in questo periodo più che mai sento la mia mente frammentata e dispersiva.
Occorre allenarmi nuovamente a rimanere concentrato.


Se posso chiedere, stai provando qualcosa in particolare?
Ma io vorrei essere un'aquila, vedere il piano del mondo che inclina verso di noi, e le leggi che s'inchinano,
Lanciarmi a inseguire il tuo deserto, e i saperi solenni, e le porte dorate... Cominciare di nuovo il viaggio.
Avatar utente
IlBagatto
 
Messaggi: 133
Iscritto il: 24/08/2019, 17:08
Ha  fatto 'Mi piace': 56 volte
'Mi piace' ricevuti:: 73 volte

PrecedenteProssimo

Torna a Diario dei sogni comuni

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite