Indice Ai confini dei Sogni Esplorare la mente > Respirazione

Tecniche di meditazione e di rilassamento, indirettamente utili per la pratica onirica. Domande ed esperienze, test psicologici e discussioni sulla mente in generale.

Respirazione

Messaggioda Viaggiatore » 21/10/2016, 17:14

conoscete una tecnica facile?
Viaggiatore
 
Messaggi: 371
Iscritto il: 12/11/2010, 18:16
Ha  fatto 'Mi piace': 2 volte
'Mi piace' ricevuti:: 30 volte

Re: Respirazione

Messaggioda PK2 » 21/10/2016, 22:46

Inspiri-espiri-inspiri-espiri e così via
« Gli invisibili unicorni rosa sono esseri dotati di grande potere spirituale. Questo lo sappiamo perché sono capaci di essere invisibili e rosa allo stesso tempo. Come tutte le religioni, la fede negli invisibili unicorni rosa è basata sia sulla logica che sulla fede. Crediamo per fede che siano rosa; per logica sappiamo che sono invisibili, perché non possiamo vederli. »

Sogni lucidi lucidosi
Avatar utente
PK2
 
Messaggi: 1340
Iscritto il: 15/09/2012, 9:11
Ha  fatto 'Mi piace': 22 volte
'Mi piace' ricevuti:: 384 volte

Re: Respirazione

Messaggioda Sonme » 22/10/2016, 21:26

Ma, se sei ancora vivo, credo che fin'ora, la respirazione, tu sia riuscito a farla senza troppi intoppi.
Avatar utente
Sonme
 
Messaggi: 799
Iscritto il: 04/04/2015, 23:20
Ha  fatto 'Mi piace': 74 volte
'Mi piace' ricevuti:: 211 volte

Re: Respirazione

Messaggioda FreedomDesires » 24/10/2016, 22:19

Sonme ha scritto:Ma, se sei ancora vivo, credo che fin'ora, la respirazione, tu sia riuscito a farla senza troppi intoppi.

Esatto, è il punto su cui io e i miei insegnanti di canto non siamo quasi mai andati d'accordo :cool:
Guardate che la respirazione diaframmatica fisiologica è esattamente quella che si fa mentre si scrive al pc, che si fa quando siamo normalmente rilassati e comodi in ogni situazione della giornata si respira "di pancia" e non "di petto" e a maggior ragione si fa distesi, non è nient'altro, poi magari si può ampliare, renderla consapevole, applicare a qualche disciplina come appunto il canto ma di base di diaframma si respira xD
L'unico momento in cui il diaframma non si muove è quando si amplifica solo il torace, in quel caso gli intercostali prendono il lavoro del diaframma e dovendo sollevare l'intera gabbia toracica, fanno un lavoro molto più impegnativo.

E' stato quasi paradossale andare a seminari di respirazione diaframmatica per il canto e vedere la gente a sedere che respirava con il diaframma rilassata mentre ascoltava, naturalmente ignara di farlo. : Chessygrin :
"Chiudere gli occhi e trovarsi nel nero, ad un tratto ti accorgi, c'è l'arcobaleno!
Dolci le onde e le vibrazioni, sfuma il tuo corpo, sii solo emozioni."

-Matteo Nucci (FreedomDesires)
Avatar utente
FreedomDesires
 
Messaggi: 165
Iscritto il: 01/03/2014, 16:50
Ha  fatto 'Mi piace': 7 volte
'Mi piace' ricevuti:: 56 volte

Re: Respirazione

Messaggioda sciamano » 29/11/2016, 10:12

PK2 ha scritto:Inspiri-espiri-inspiri-espiri e così via


ahahahahah geniale :lol: :lol: :lol:

non riuscirei a dire niente di meglio così se dovessi usare parole mie... perciò scelgo di fare una citazione senza commenti: la respirazione "PIKO PIKO" dal libro"LO SCIAMANESIMO HAWAIANO" di Paola Dianetti:


∗ L’ENERGIA
L’energia è la fonte di tutto quello che esiste, ciò che tiene insieme atomi e molecole
facendoli vibrare, producendo così luce e calore. E’ l’unica vera essenza dell’universo, che
si cela sotto l’apparenza delle forme materiali. Qualsiasi componente del cosmo può
essere suddiviso in parti sempre più piccole che conservano ancora l’identità originaria;
ma andando oltre, nell’infinitamente piccolo, si raggiunge un livello di radiazione sottile che
è pura energia indifferenziata, cioè la sostanza base dalla quale hanno origine le varie
forme di aggregazione.
Questo viene insegnato da secoli dai saggi di tutte le tradizioni e oggi è stato dimostrato
anche dai fisici della meccanica quantistica.
Le diversità osservabili in tutte le cose che vediamo, e delle quali facciamo esperienza,
nascono dalla quantità di particelle aggregate e dalla particolare frequenza della loro
vibrazione energetica.
Le vibrazioni a bassa frequenza creano corpi solidi e lenti, come gli oggetti, le persone, gli
animali, che siamo abituati a vedere. Più la frequenza si fa alta, più l’aggregazione risulta
veloce e rarefatta e sfugge alla capacità dei nostri sensi. Aumentando la velocità delle
particelle tramite il calore, possiamo trasformare il ghiaccio (che è un solido) in acqua (che
è un liquido) e poi ottenere il vapore (che è un gas). In questa trasformazione da solido a
gas, lo stesso tipo di sostanza passa da uno stato visibile ad uno invisibile.
I raggi X e gamma, ad esempio, attraversano indisturbati i nostri corpi e le nostre case
senza che nessuno possa vederli.
L’energia viene detta sottile proprio perché non viene osservata direttamente, ma ogni
volta che entriamo in contatto con essa sperimentiamo la sua presenza sotto forma di
calore, leggera vibrazione, pizzicore, ecc.
I sensitivi che sviluppano una capacità visiva fuori della norma, riescono a percepire il
campo di energia che circonda ogni cosa o persona sotto forma di luce colorata; questo
campo viene chiamato aura.

[...]

∗ PIKO PIKO
Il primo metodo per usufruire di un maggior quantitativo di energia è praticare la
respirazione profonda.
Ognuno di noi fa esperienza del respiro come fonte di vita fin dalla nascita: ci stacchiamo
dall’utero materno e come primo atto della nostra vita da esseri autonomi iniziamo a
respirare. Questo è anche l’ultimo atto prima della morte. La respirazione permette la
nostra partecipazione alla vita dell’universo, poiché attraverso essa assorbiamo l’energia
vitale che è disponibile nell’aria.
Nessuno è in grado di vivere senza respirare, si può stare senza mangiare e senza bere,
ma non senza respirare e questo non avviene per pura necessità di ricevere ossigeno,
perché dando ossigeno a un morto di certo non torna in vita.
Tutte le discipline spirituali danno ampio spazio alle tecniche di respirazione perché, a
seconda di come viene utilizzata l’energia e di quanta ne viene assorbita, si ottengono
differenti risultati a livello psico-fisico.
Noi facciamo riferimento alla tradizione hawaiana e vi illustrerò un esercizio chiamato
PIKO PIKO, che significa “da centro a centro”.
Questo esercizio concentra il flusso dell’energia, facendola scorrere attraverso il corpo in
un quantitativo maggiore, producendo rilassamento, ricarica e concentrazione mentale.
Stando seduti con la schiena ben dritta, iniziate a respirare profondamente, portando
l’attenzione alla sommità della testa mentre inspirate, e spostando l’attenzione all’ombelico
mentre espirate.
Non è necessario inspirare dalla testa ed espirare attraverso l’ombelico, l’unica cosa che
dovete fare è spostare l’attenzione dal centro della testa al centro dell’ombelico, mentre
respirate profondamente.
Questa continua alternanza di concentrazione produce un flusso di energia che si spande
per tutto il corpo.
Avatar utente
sciamano
 
Messaggi: 165
Iscritto il: 11/12/2015, 17:13
Ha  fatto 'Mi piace': 21 volte
'Mi piace' ricevuti:: 46 volte


Torna a Esplorare la mente

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite