Indice Ai confini dei Sogni Esplorare la mente > Ricordo di sè (Gurdjieff)

Tecniche di meditazione e di rilassamento, indirettamente utili per la pratica onirica. Domande ed esperienze, test psicologici e discussioni sulla mente in generale.

Ricordo di sè (Gurdjieff)

Messaggioda VictaPompa » 30/01/2013, 19:29

Qualche buon anima saprebbe darmi un sito (gratuito) dove trovare le tecniche di gurdjieff al riguardo del ricordo di sè ovvero attenzione divisa ?
Avatar utente
VictaPompa
 
Messaggi: 114
Iscritto il: 03/09/2012, 10:40
Ha  fatto 'Mi piace': 0 volta
'Mi piace' ricevuti:: 1 volta

Re: Ricordo di sè (Gurdjieff)

Messaggioda PK2 » 30/01/2013, 23:25

Io ho scaricato molta roba col muletto
« Gli invisibili unicorni rosa sono esseri dotati di grande potere spirituale. Questo lo sappiamo perché sono capaci di essere invisibili e rosa allo stesso tempo. Come tutte le religioni, la fede negli invisibili unicorni rosa è basata sia sulla logica che sulla fede. Crediamo per fede che siano rosa; per logica sappiamo che sono invisibili, perché non possiamo vederli. »

Sogni lucidi lucidosi
Avatar utente
PK2
 
Messaggi: 1340
Iscritto il: 15/09/2012, 9:11
Ha  fatto 'Mi piace': 22 volte
'Mi piace' ricevuti:: 384 volte

Re: Ricordo di sè (Gurdjieff)

Messaggioda PK2 » 31/01/2013, 10:39

Personalmente però, pur non avendo approfondito il tema, trovo le teorie di Gurdjieff troppo elaborate e mistiche, e davvero poco pratiche. Ci sono intuizioni sicuramente valide, ma all'interno di un marasma di avvertenze, peggio di un bugiardino di un medicinale.
Se vuoi partire con una pratica quotidiana poco invasiva ma costante, ti consiglio di leggere magari Tolle (Il potere di Adesso): nella sua semplicità ci sono tutti gli strumenti che bastano per lavorare su se stessi.
« Gli invisibili unicorni rosa sono esseri dotati di grande potere spirituale. Questo lo sappiamo perché sono capaci di essere invisibili e rosa allo stesso tempo. Come tutte le religioni, la fede negli invisibili unicorni rosa è basata sia sulla logica che sulla fede. Crediamo per fede che siano rosa; per logica sappiamo che sono invisibili, perché non possiamo vederli. »

Sogni lucidi lucidosi
Avatar utente
PK2
 
Messaggi: 1340
Iscritto il: 15/09/2012, 9:11
Ha  fatto 'Mi piace': 22 volte
'Mi piace' ricevuti:: 384 volte

Re: Ricordo di sè (Gurdjieff)

Messaggioda ErikBauer » 31/01/2013, 10:43

PK2 ha scritto:Personalmente però, pur non avendo approfondito il tema, trovo le teorie di Gurdjieff troppo elaborate e mistiche, e davvero poco pratiche. Ci sono intuizioni sicuramente valide, ma all'interno di un marasma di avvertenze, peggio di un bugiardino di un medicinale.
Se vuoi partire con una pratica quotidiana poco invasiva ma costante, ti consiglio di leggere magari Tolle (Il potere di Adesso): nella sua semplicità ci sono tutti gli strumenti che bastano per lavorare su se stessi.


Non ho letto Gurdjieff ma concordo su "Il potere di Adesso", la sua semplicità e schiettezza sono disarmanti e può e sicuramente va letto a più livelli, ad ogni passo del cammino interiore una rilettura svela chiavi prima insospettate.
I sogni sono il sussurro di un bambino che non ha ancora imparato a mentire.

"Ama, sii Umile, Ringrazia, Sorridi, Festeggia"
Avatar utente
ErikBauer
 
Messaggi: 1784
Iscritto il: 18/11/2008, 10:34
Località: Fossano (Cn)
Ha  fatto 'Mi piace': 371 volte
'Mi piace' ricevuti:: 297 volte

Re: Ricordo di sè (Gurdjieff)

Messaggioda cikalino » 31/01/2013, 12:21

leggilo il baffone piuttosto e poi vedi te... non serve a niente praticare qualche tecnicuccia così a casaccio.
Comunque tutto gurdjeff è una (bella e avvincente) scopiazzatura di pratiche spirituali esoteriche derivanti da lignaggi antichi... di tolle non ne parliamo!
Avatar utente
cikalino
 
Messaggi: 692
Iscritto il: 14/11/2010, 23:50
Ha  fatto 'Mi piace': 30 volte
'Mi piace' ricevuti:: 48 volte

Re: Ricordo di sè (Gurdjieff)

Messaggioda PK2 » 31/01/2013, 12:41

cikalino ha scritto:Comunque tutto gurdjeff è una (bella e avvincente) scopiazzatura di pratiche spirituali esoteriche derivanti da lignaggi antichi... di tolle non ne parliamo!

Quale pratica spirituale non è derivante da lignaggi antichi, e in particolare dalla pratica buddista? Questo secondo me aggiunge valore alla cosa piuttosto che toglierla.
Tolle fa una reinterpretazione in chiave moderna delle pratiche meditative samatha e vipassana oltre allo zen/mindfullness, nulla di nuovo sotto il sole, e questo secondo me fa ben sperare, perchè vuol dire che nulla si perde dei 3000 anni di esperienza buddista.

Esistono comunque approcci più scientifici, per chi è interessato, ad esempio quelli di Charles Tart: http://www.druglibrary.org/special/tart/soccont.htm
« Gli invisibili unicorni rosa sono esseri dotati di grande potere spirituale. Questo lo sappiamo perché sono capaci di essere invisibili e rosa allo stesso tempo. Come tutte le religioni, la fede negli invisibili unicorni rosa è basata sia sulla logica che sulla fede. Crediamo per fede che siano rosa; per logica sappiamo che sono invisibili, perché non possiamo vederli. »

Sogni lucidi lucidosi
Avatar utente
PK2
 
Messaggi: 1340
Iscritto il: 15/09/2012, 9:11
Ha  fatto 'Mi piace': 22 volte
'Mi piace' ricevuti:: 384 volte

Re: Ricordo di sè (Gurdjieff)

Messaggioda cikalino » 31/01/2013, 19:40

PK2 ha scritto:Tolle fa una reinterpretazione in chiave moderna delle pratiche meditative samatha e vipassana oltre allo zen/mindfullness


...proponendo ai suoi lettori un surrogato new age :lol:

Quale pratica spirituale non è derivante da lignaggi antichi, e in particolare dalla pratica buddista?


Se intendi le discipline ascetiche, beh non sono tutte di derivazione buddhista anzi il cosiddetto buddhismo si origina dagli insegnamenti indù. La meditazione, poi, è una pratica senza tempo; comunque non è questo il punto.
Avatar utente
cikalino
 
Messaggi: 692
Iscritto il: 14/11/2010, 23:50
Ha  fatto 'Mi piace': 30 volte
'Mi piace' ricevuti:: 48 volte

Re: Ricordo di sè (Gurdjieff)

Messaggioda PK2 » 04/02/2013, 11:38

Comunque se qualcuno vuole qualcosa sul metodo di Gurdjieff mi dia in pvt la sua email.
« Gli invisibili unicorni rosa sono esseri dotati di grande potere spirituale. Questo lo sappiamo perché sono capaci di essere invisibili e rosa allo stesso tempo. Come tutte le religioni, la fede negli invisibili unicorni rosa è basata sia sulla logica che sulla fede. Crediamo per fede che siano rosa; per logica sappiamo che sono invisibili, perché non possiamo vederli. »

Sogni lucidi lucidosi
Avatar utente
PK2
 
Messaggi: 1340
Iscritto il: 15/09/2012, 9:11
Ha  fatto 'Mi piace': 22 volte
'Mi piace' ricevuti:: 384 volte

Re: Ricordo di sè (Gurdjieff)

Messaggioda PK2 » 04/02/2013, 14:46

cikalino ha scritto:
PK2 ha scritto:Tolle fa una reinterpretazione in chiave moderna delle pratiche meditative samatha e vipassana oltre allo zen/mindfullness


...proponendo ai suoi lettori un surrogato new age :lol:


C'è di peggio, e comunque io parto dall'idea che accetto di ogni "insegnamento" solo quello che sperimento direttamente, a costo di prendere poco dell'uno e poco dell'altro.
Pur partendo da uguali considerazioni (l'uomo è in uno stato di sonno o inconsapevolezza) e proponendo pratiche sostanzialmente simili, l'approccio di Tolle e di Gurdjieff è radicalmente antitetico: Tolle ritiene che tutti dovrebbero evolvere verso livelli di consapevolezza maggiori, mentre Gurdjieff è più "settario" e dice addirittura che solo una minoranza di persone può arrivare a elevarsi dallo stato di "zombie" a uno stato pienamente cosciente.
« Gli invisibili unicorni rosa sono esseri dotati di grande potere spirituale. Questo lo sappiamo perché sono capaci di essere invisibili e rosa allo stesso tempo. Come tutte le religioni, la fede negli invisibili unicorni rosa è basata sia sulla logica che sulla fede. Crediamo per fede che siano rosa; per logica sappiamo che sono invisibili, perché non possiamo vederli. »

Sogni lucidi lucidosi
Avatar utente
PK2
 
Messaggi: 1340
Iscritto il: 15/09/2012, 9:11
Ha  fatto 'Mi piace': 22 volte
'Mi piace' ricevuti:: 384 volte

Re: Ricordo di sè (Gurdjieff)

Messaggioda cikalino » 09/02/2013, 16:37

PK2 ha scritto:C'è di peggio, e comunque io parto dall'idea che accetto di ogni "insegnamento" solo quello che sperimento direttamente, a costo di prendere poco dell'uno e poco dell'altro.
Pur partendo da uguali considerazioni (l'uomo è in uno stato di sonno o inconsapevolezza) e proponendo pratiche sostanzialmente simili, l'approccio di Tolle e di Gurdjieff è radicalmente antitetico: Tolle ritiene che tutti dovrebbero evolvere verso livelli di consapevolezza maggiori, mentre Gurdjieff è più "settario" e dice addirittura che solo una minoranza di persone può arrivare a elevarsi dallo stato di "zombie" a uno stato pienamente cosciente.


Su ciò ha ragione gurdjeff comunque sì, sicuramente meglio Tolle di quel buffone di, ad esempio, Salvatore Brizzi, ma io lo sconsiglio vivamente e anzi sconsiglio qualsiasi tipo di autore "moderno" che parli di tematiche quali la non-mente, la consapevolezza, ecc ecc.

Tolte da specifici contesti sono tutte amenità che non portano assolutamente a nulla, o peggio possono sfociare nella condizione psicopatologica, se non integrate con una pratica meditativa regolare che sia insegnata da un maestro qualificato di una specifica tradizione.
Avatar utente
cikalino
 
Messaggi: 692
Iscritto il: 14/11/2010, 23:50
Ha  fatto 'Mi piace': 30 volte
'Mi piace' ricevuti:: 48 volte

Prossimo

Torna a Esplorare la mente

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite