Indice Ai confini dei Sogni Esplorare la mente > Intervista ai personaggi onirici

Tecniche di meditazione e di rilassamento, indirettamente utili per la pratica onirica. Domande ed esperienze, test psicologici e discussioni sulla mente in generale.

Re: Intervista ai personaggi onirici

Messaggioda Parsifal » 05/03/2014, 9:27

Discussione veramente stimolante e interessantissima! Complimenti :)
Posso dare un piccolissimo contributo con una mia esperienza, che ho già postato nella seguente discussione viewtopic.php?f=6&t=5097&start=60

Mi trovavo in un bosco stupendo, scuro e con una leggera nebbiolina. Sapevo per certo che quello era un bosco tipo delle fiabe, che tutti coloro che si sono avventurati si sono persi la dentro (ho preso coscienza quando il sogno era già formato).
Allora entro proprio con l'intento di perdermici. E camminando camminando incontro un anziano seduto su una sedia di legno, in mezzo al nulla, con un bimbo alla sua sinistra e un adulto coi baffi, sulla trentina, alla sua destra. Il bimbo parla e mi dice che il vecchietto -barba e capelli bianchi, lunghissimi- era cieco e non parla mai con nessuno. Sentivo che aveva qualcosa importante da dirmi, quindi ho chiesto se ci fosse qualche mezzo, uno qualsiasi, per comunicare con lui.
Il bimbetto mi dice "Si, certo! Tieni! -e mi porge un fungo viola-. Mangiandolo ci potrai parlare!"
Allora lo mangio, si sfoca tutto e mi ritrovo all'inizio del bosco. Come fosse tutto ricominciato da capo. Però era pesissima la sensazione di essere in botta da fungo. Cammino e ritrovo il vecchietto seduto sulla sedia. Sempre cieco, ma stavolta mi metto davanti a lui e parliamo. Finalmente.

Mi dice un casino di robe interessanti, tutte correlate al suo stato di cecità presente nella parte superiore del sogno. Robe del tipo
"Ci si ferma troppo spesso alle apparenze. Non è detto che chi è cieco non riesca a vedere, perchè tanti al mondo hanno il dono della vista ma non sono capaci di vedere realmente quello che hanno davanti. A volte quella che potrebbe essere vista come una disgrazia, in realtà è un dono importantissimo".
Parliamo così per non so quanto tempo, tipo maestro e discepolo, poi finisce la botta e mi sveglio. Non nel corpo.
Mi ritrovo davanti al vecchio, di nuovo, col bambino vicino. L'adulto che era con noi è sparito.
Il bimbo mi dice, sorridendo:"Allora? Com'è andata?"
Ero ancora frastornato dalla "botta", non capivo com'era successa na roba del genere. Ci rifletto un attimo e mi sveglio. Ricordo di aver bestemmiato per lo stupore :D


Credo di aver avuto a che fare con un numero 6, ma non ne sono sicuro. Era il tipico uber saggio, tipo boss di fine livello, col quale ho intrattenuto una conversazione lunga e -al contrario della maggior parte delle altre con altri PO- carica di significato. Quindi il dubbio resta e le cose possono essere due:
1. Non ho incontrato un tipo 6 ma qualcos'altro;
2. Esiste un modo per parlare col tipo 6.

Ancora complimenti per la discussione. Geniale.
"Quando il disegno si fa più intricato e sottile, essere trascinati via non basta più..."
-Waking Life-

Immagine
Avatar utente
Parsifal
 
Messaggi: 17
Iscritto il: 18/05/2013, 18:55
Ha  fatto 'Mi piace': 7 volte
'Mi piace' ricevuti:: 1 volta

Re: Intervista ai personaggi onirici

Messaggioda Citrato » 06/03/2014, 3:15

Parsifal grazie per il tuo contributo e per i tuoi complimenti. Sei davvero molto gentile. Sono contento di sapere che questo topic è in grado di solleticare la tua curiosità.

Francamente, dal momento che non hai potuto appurare se il tuo PO fosse consapevole di stare sognando, non so se è possibile stabilire a quale tipologia faccia parte. Potrebbe anche trattarsi di un PO di tipo 4 o 5, con tratti marcati di personalità o potrebbe trattarsi davvero di altro come dici tu. In fin dei conti il metodo di classificazione dei PO dovrebbe essere preso con beneficio di inventario. Sarebbe interessante sapere se vi è una qualche relazione tra la saggezza e la cecità del PO e qualche aspetto della tua vita reale.

Ciao!
Sognatori di tutto il mondo unitevi!
Avatar utente
Citrato
 
Messaggi: 508
Iscritto il: 30/11/2013, 3:34
Ha  fatto 'Mi piace': 71 volte
'Mi piace' ricevuti:: 213 volte

Re: Intervista ai personaggi onirici

Messaggioda Amos » 11/03/2014, 16:31

Bellissima guida citrato,ti ringrazio per averla pubblicata,mi è piaciuta molto,complimenti! :cool:
25/11/2014 (22:46:16) Giulia213446: Ma che palle Amos si fa fare i pompini dalle ex oniriche e io non posso incontrare lukey e Ashy !?

"Così continuiamo a remare, barche controcorrente, risospinti senza posa... nel passato."

さようなら

Avatar utente
Amos
 
Messaggi: 266
Iscritto il: 27/05/2013, 18:06
Località: Londra
Ha  fatto 'Mi piace': 45 volte
'Mi piace' ricevuti:: 56 volte

Re: Intervista ai personaggi onirici

Messaggioda Citrato » 11/03/2014, 20:41

Grazie mille Amos. Spero che anche tu possa presto arricchire questo topic con qualche nuova esperienza onirica, dando un tuo contributo.
Sognatori di tutto il mondo unitevi!
Avatar utente
Citrato
 
Messaggi: 508
Iscritto il: 30/11/2013, 3:34
Ha  fatto 'Mi piace': 71 volte
'Mi piace' ricevuti:: 213 volte

Re: Intervista ai personaggi onirici

Messaggioda Parsifal » 12/03/2014, 14:31

Citrato ha scritto:Sarebbe interessante sapere se vi è una qualche relazione tra la saggezza e la cecità del PO e qualche aspetto della tua vita reale.


Potrebbe trattarsi di un semplice stereotipo legato alla saggezza (gli sciamani ciechi, i guerrieri e via discorrendo). D'altronde, è una figura che appare continuamente in film, videogiochi e molte altre forme d'intrattenimento, persino in libri o storie vere.
Ricordo di aver letto il libro "La Via dello Sciamano", di Michael Harner, nel quale raccontava la sua esperienza con la tribù amazzonica dei Conibo. Dopo una sessione di Ayahuasca, le cose che vide gli furono in seguito spiegate più chiaramente dal capo sciamano della tribù, un uomo cieco.
"Quando il disegno si fa più intricato e sottile, essere trascinati via non basta più..."
-Waking Life-

Immagine
Avatar utente
Parsifal
 
Messaggi: 17
Iscritto il: 18/05/2013, 18:55
Ha  fatto 'Mi piace': 7 volte
'Mi piace' ricevuti:: 1 volta

Re: Intervista ai personaggi onirici

Messaggioda Morfeo99 » 12/03/2014, 16:25

Parsifal ha scritto:
Citrato ha scritto:Sarebbe interessante sapere se vi è una qualche relazione tra la saggezza e la cecità del PO e qualche aspetto della tua vita reale.


Potrebbe trattarsi di un semplice stereotipo legato alla saggezza (gli sciamani ciechi, i guerrieri e via discorrendo). D'altronde, è una figura che appare continuamente in film, videogiochi e molte altre forme d'intrattenimento, persino in libri o storie vere.
Ricordo di aver letto il libro "La Via dello Sciamano", di Michael Harner, nel quale raccontava la sua esperienza con la tribù amazzonica dei Conibo. Dopo una sessione di Ayahuasca, le cose che vide gli furono in seguito spiegate più chiaramente dal capo sciamano della tribù, un uomo cieco.


Se posso proverei a dare anch'io una spiegazione a questa relazione saggezza-cecità. Studiai qualche anno fa la vita di Omero.
A parte tutto il mistero su Omero (alcuni ritengono che possa essere femmina) degli storici pensano che fosse cieco, il suo nome si può tradurre come "ostaggio" ma anche appunto "cieco". Ora la cecità ha nell'antichità un carattere sacrale e spesso era simbolo di doti profetiche e di profonda saggezza. E' forse per questo che il PO del sogno era rappresentato privo della vista?
Rimane comunque una strana coincidenza ;) .
Attività onirica da 1 a 10:
Spoiler:
Durata:5
Vividezza :9
Percezione:8
Lucidità:7
Controllo:6
Memoria:8


Immagine

Sogni Lucidi (23): DILD(17) - WBTB(6)

Comprese che l'impegno di modellare la materia incoerente e vertiginosa di cui si compongono i sogni è il più arduo che possa assumere un uomo, anche se penetri tutti gli enigmi dell'ordine superiore e dell'inferiore: molto più arduo che tessere una corda di sabbia o monetare il vento senza volto.
Avatar utente
Morfeo99
 
Messaggi: 369
Iscritto il: 09/05/2013, 19:47
Ha  fatto 'Mi piace': 62 volte
'Mi piace' ricevuti:: 120 volte

Re: Intervista ai personaggi onirici

Messaggioda Parsifal » 13/03/2014, 0:20

Un pò OT, ma non mi dilungo.
Effettivamente, Morfeo, l'associazione cecità/saggezza potrebbe essere accostabile a quella mole d'informazioni che Jung definiva archetipi, o anche a una "Mente Collettiva", se vogliamo, che ci appartiene in quanto esseri sociali appartenenti alla stessa razza e cultura.

Paolo Maria Clemente, nel suo libro "Imperfetto Onirico" parla di eterocliti, ossia di insiemi di informazioni esposte percettivamente in forme diverse ma che sostanzialmente hanno lo stesso significato. Tanti modi per dire la stessa cosa, insomma.
Scusate l'OT.
"Quando il disegno si fa più intricato e sottile, essere trascinati via non basta più..."
-Waking Life-

Immagine
Avatar utente
Parsifal
 
Messaggi: 17
Iscritto il: 18/05/2013, 18:55
Ha  fatto 'Mi piace': 7 volte
'Mi piace' ricevuti:: 1 volta

Re: Intervista ai personaggi onirici

Messaggioda LostInWonderland » 16/03/2014, 0:35

Beh io ho una categoria speciale, penso sia l'incarnazione del mio subconscio, non ha ne faccia ne particolari, è una sagoma bianca che è sempre presente nei miei lucidi. Decide lei quando posso lucidare ed ha le mie stesse capacità, e mi parla spesso anche dando mi consigli. Una sua perla: Se volete lucidare di più il posto in cui dormite deve essere ordinato xD
Ho sognato di poter volare,di poter toccare il sole con un dito,di poter cambiare le costellazioni delle stelle e scrivere il nome mio e della mia lei nel cielo,Ho sognato di vivere la mia vita come avrei sempre voluto,poi mi sono svegliato,e sono tornato alla triste realtà.
Avatar utente
LostInWonderland
 
Messaggi: 31
Iscritto il: 10/08/2013, 13:31
Ha  fatto 'Mi piace': 3 volte
'Mi piace' ricevuti:: 12 volte

Re: Intervista ai personaggi onirici

Messaggioda ici4ever » 16/03/2014, 14:40

Morfeo99 ha scritto:
Parsifal ha scritto:
Citrato ha scritto:Sarebbe interessante sapere se vi è una qualche relazione tra la saggezza e la cecità del PO e qualche aspetto della tua vita reale.


Potrebbe trattarsi di un semplice stereotipo legato alla saggezza (gli sciamani ciechi, i guerrieri e via discorrendo). D'altronde, è una figura che appare continuamente in film, videogiochi e molte altre forme d'intrattenimento, persino in libri o storie vere.
Ricordo di aver letto il libro "La Via dello Sciamano", di Michael Harner, nel quale raccontava la sua esperienza con la tribù amazzonica dei Conibo. Dopo una sessione di Ayahuasca, le cose che vide gli furono in seguito spiegate più chiaramente dal capo sciamano della tribù, un uomo cieco.


Se posso proverei a dare anch'io una spiegazione a questa relazione saggezza-cecità. Studiai qualche anno fa la vita di Omero.
A parte tutto il mistero su Omero (alcuni ritengono che possa essere femmina) degli storici pensano che fosse cieco, il suo nome si può tradurre come "ostaggio" ma anche appunto "cieco". Ora la cecità ha nell'antichità un carattere sacrale e spesso era simbolo di doti profetiche e di profonda saggezza. E' forse per questo che il PO del sogno era rappresentato privo della vista?
Rimane comunque una strana coincidenza ;) .


ah! omero eh!
Guarda caso circa 2 settimane fa ho chiesto all inconscio il suo nome....
Uomerus
Sogni lucidi con wild+wbtb: 3
Con wild pomeridiana: 1
Con DEILD: 1
Con dild: 2
Avatar utente
ici4ever
 
Messaggi: 91
Iscritto il: 22/10/2013, 13:48
Ha  fatto 'Mi piace': 2 volte
'Mi piace' ricevuti:: 18 volte

Re: Intervista ai personaggi onirici

Messaggioda KaitoH2 » 15/05/2014, 19:25

Ho avuto anche io l'occasione di fare una particolare domande a dei P.O. nel mio sogno.
Ho chiesto a 6 di loro (anche se inizialmente volevo chiederlo solo ad uno), che vedevo attraverso "una chat con video-chiamata" onirica, quale sarebbe stato il mio futuro. La risposta è stata per me incomprensibile anche dopo aver cercato di chiarirla. Riporto qui lo stralcio di sogno:

Dal diario dei Sogni Lucidi di KaitoH2 ha scritto:"H. vorrei chiederti una cosa"
"Hm..."
"Quale sarà il mio futuro?"
Appena lo chiedo la mia visuale sballa completamente. Di colpo è come se stessi osservando con dei Google Glasses una schermata in cui c'è una videochiamata con 6 persone (due file orizzontali fatte da 3 quadrati l'una).
Ci sono varie persone, una sembra un vichingo moderno: ha la barba rossa folta e un mascellone imponente.
Tra gli altri c'erano H e poi boh... credo di aver visto Crilin di dragon ball.
I sei personaggi parlottano tra di loro, sembra si stiano mettendo d'accordo su qualcosa. Poi il vichingo esordisce:
"Sarai un malacattore"
"Malaca-che?" rispondo io decisamente confuso.
Gli altri intanto annuisco contenti che si sia trovata la definizione giusta.
"Forse voleva dire malfattore.." dico io, anche se sicuramente non avrei voluto fosse stata quella la previsione del mio futuro.
"No no, un malacattore" rispondono loro in coro.
Mentre mi chiedo che diavolo significhi, ipotizzando cose assurde tipo "cattatore di malfattori, insomma colui che scopre e cattura i malfattori (che già sarebbe stato meglio)", la visione sfuma e mi sveglio.

Per il sogno completo ---> viewtopic.php?f=10&t=6380&p=70975#p70942
"Perché sei così contento?"
"Perché sto per andare a dormire"


Legenda Diario dei Sogni Lucidi:
Spoiler:
- Pre-lucido, quando sto acquisendo lucidità ma la consapevolezza non è ancora sufficiente
- Sogno Lucido, quando ho consapevolezza del sogno ed eventualmente padronanza di esso
- Veglia, quando sono sveglio
- Indeterminazione, quando non sono certo di essere stato lucido o meno a causa dei miei ricordi compromessi (o anche quando non so se mi trovo in sogni o allucinazioni)
Avatar utente
KaitoH2
Autore wiki
 
Messaggi: 491
Iscritto il: 31/07/2013, 1:18
Ha  fatto 'Mi piace': 676 volte
'Mi piace' ricevuti:: 346 volte

PrecedenteProssimo

Torna a Esplorare la mente

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite