Indice Off Topic Riflessioni > Spiegazione scientifica dell'esistenza dei corpi sottili

Discussioni, aforismi e pensieri di ordine culturale. Speculazioni filosofiche astratte, psicologia, antropologia, sociologia, arte, scienza, cultura e società...

Spiegazione scientifica dell'esistenza dei corpi sottili

Messaggioda Lucy » 07/06/2015, 18:25

Salve a tutti. E' da qualche giorno che cerco informazioni sulle OBE e sui corpi sottili. Devo dire che l'idea che lo spirito possa lasciare il corpo mi suona impossibile. Io stessa durante dei sogni ho provato l'esperienza di osservare il mio corpo da un'altra dimensione, ma credevo fosse solo una sensazione indotta dal sonno. Non saprei dire dove sia collocata l'anima, né spiegare di cosa possa essere composta chimicamente. E' questo che vorrei sapere. Se il nostro corpo è a sua volta composto da 4 corpi, i 2 corpi sottili di cosa sono composti, da quale tipo di materia? E questa materia è tangibile? Ho sentito parlare del prana, dei chakra, ma non riesco a trovare una spiegazione ad essi.
So che sarà difficile rispondere alle mie domande, ma so che qualcuno di voi utenti ha sperimentato delle OBE e quindi potrebbe darmi delle spiegazioni.
Grazie in anticipo.
Lucy
 
Messaggi: 8
Iscritto il: 07/06/2015, 9:06
Località: Bobbio (PC)
Ha  fatto 'Mi piace': 3 volte
'Mi piace' ricevuti:: 0 volta

Re: Spiegazione scientifica dell'esistenza dei corpi sottili

Messaggioda Filippo » 07/06/2015, 18:34

La spiegazione scientifica non c'è. Io ho sperimentato quello che hai sperimentato anche tu. Direi che di esperienze la nostra mente ne fa tante. Tuttavia ritengo che ci sia ancora un eccessivo misticismo attorno ad un fenomeno che da poco abbiamo iniziato a comprendere. Ognuno crede a ció che vuole. Appunto, crede. Dimostrare l'esistenza di cose che avvengono nella nostra mente è difficile. Credo cmq che le obe non siano altro che sogni lucidi con un particolare accesso.
L'infinito è nel presente di ogni singolo istante
Diario dei Lucidi di Filippo - viewtopic.php?f=10&t=7194
Spoiler:
OH CAVOLO MA E' UN SOGNO?
Avatar utente
Filippo
 
Messaggi: 505
Iscritto il: 24/03/2013, 12:22
Località: L'Aquila
Ha  fatto 'Mi piace': 79 volte
'Mi piace' ricevuti:: 251 volte

Re: Spiegazione scientifica dell'esistenza dei corpi sottili

Messaggioda Lucy » 07/06/2015, 18:40

Non credo completamente che l'anima possa lasciare il corpo perché non so spiegarmi di cosa essa è fatta. Magari in futuro anche queste domande avranno delle risposte. Forse alcune OBE sono solo sogni lucidi percepiti come tali, mentre altre sono vere e proprie separazioni dell'anima dal corpo fisico. Chi può saperlo...
Lucy
 
Messaggi: 8
Iscritto il: 07/06/2015, 9:06
Località: Bobbio (PC)
Ha  fatto 'Mi piace': 3 volte
'Mi piace' ricevuti:: 0 volta

Re: Spiegazione scientifica dell'esistenza dei corpi sottili

Messaggioda dixit » 07/06/2015, 20:20

Se proprio vogliamo ammettere l'esistenza di questi corpi sottili e dell'esperienza delle obe in modo distinto rispetto ai sogni lucidi, allora possiamo sbizzarrirci con le teorie. Siamo entrati in un terreno completamente nuovo in cui le esperienze di veglia non sono più valide allo stesso modo. Lo stesso spazio fisico cambia il suo comportamento. Se ci si può spostare in un istante da un luogo a un altro lontano, perché ci si dovrebbe domandare se l'anima lascia il corpo? E' ubiqua, no? :wyn:
Avatar utente
dixit
 
Messaggi: 4562
Iscritto il: 31/01/2008, 14:01
Località: Italia
Ha  fatto 'Mi piace': 129 volte
'Mi piace' ricevuti:: 624 volte

Re: Spiegazione scientifica dell'esistenza dei corpi sottili

Messaggioda Matz » 07/06/2015, 20:54

Io personalmente ho sentito spesso la "pseudospiegazione"(in realtà una scusa creata a tavolino per cercare di giustificare tali fenomeni)che il corpo sottile è composto da particelle tanto rarefatte da poter compenetrare e attraversare anche un solido.Rifuggo tale spiegazione per 2 motivi:se le particelle di tale corpo fossero tanto distanziate,non potrebbero avere legami tra loro;per quanto un materiale sia rarefatto non può attraversare il vuoto tra gli atomi di un solido per il campo magnetico degli stessi,se così non fosse qualsiasi cosa potrebbe entrare in qualsiasi cosa dato che la maggior parte dello spazio è vuota(quando camminiamo su un pavimento non succede che i nostri atomi si appoggiano sugli atomi del pavimento,ma i campi magnetici dei nostri atomi vengono respinti dai campi magnetici degli atomi del pavimento)anche se ciò non accade per le particelle subatomiche,in particolare quelle più sfuggenti,tipo i neutrini.

Sommariamente questo è un campo di ricerca totalmente nuovo e le scoperte fondamentali potrebbero essere tra decenni,o secoli,o mai. :shock:
Scheda Oniria
Spoiler:
Scheda Oniria
Sogni a Oniria:0---->0 comuni;0 lucidi
Punti ottenuti:0
Specializzato nella gilda:nessuna


Prossime task:
Spoiler:
Meditare in sogno
Non avere un corpo
Trasformare il mio corpo
Trovare il dream object
Trovare il kahiki
Trovare gli onironauti sulla spiaggia sotto la luna rossa
Teletasportarmi
Comunicare con il subconscio
Ammazzare i po per strada
Farmi venerare dai po
Avatar utente
Matz
 
Messaggi: 117
Iscritto il: 06/06/2015, 2:21
Località: Verona
Ha  fatto 'Mi piace': 12 volte
'Mi piace' ricevuti:: 5 volte

Re: Spiegazione scientifica dell'esistenza dei corpi sottili

Messaggioda teo » 07/06/2015, 21:03

Perché cerchi delle spiegazioni scientifiche?
Ultimamente ho riflettuto sul fatto che il pensiero logico ha un limite: le proprie ipotesi.
Immagina di creare una costruzione di oggetti che si tengono in equilibrio e che la costruzione poggi su una piccola mattonella; la costruzione è il pensiero logico-deduttivo-razionale, le sue ipotesi sono la mattonella. Immagina di aggiungere oggetti e ramificazioni alla tua costruzione man mano che sale verso l'alto, a mo' di albero. Ad un certo punto potrebbe capitare di aggiungere un ulteriore oggetto alla costruzione che non saprà reggersi in equilibrio, e cadrà quindi lontano dalla mattonella, cioè fuori dalle ipotesi. Quello che si può fare a questo punto è ignorare il nuovo oggetto o allargare le ipotesi, perché fuori dalle ipotesi il pensiero logico non permette di esistere

Quello che tu chiedi, e lo sai, è di mettere sulla costruzione un oggetto che è caduto fuori dalla mattonella

Al momento non credo sia possibile farlo, almeno fin quando non ci si renda capaci di un nuovo paradigma
O fin quando non si estendano le ipotesi

PS: ammesso e non concesso che quelle cose che tu hai scritto esistano veramente, ovviamente : Wink :
Mi hanno già conferito il potere che regge il mio destino,
e io nulla stringo, così non avrò nulla da difendere.
Non ho pensieri, così potrò vedere.
Non temo nulla, così ricorderò me stesso.
Distaccato e sereno, sfreccerò oltre l'Aquila, verso la Libertà




Devi lasciarti tutto dietro, Neo: paura, dubbio, scetticismo. Sgombra la tua mente
Avatar utente
teo
 
Messaggi: 174
Iscritto il: 09/06/2014, 1:12
Località: Roma
Ha  fatto 'Mi piace': 32 volte
'Mi piace' ricevuti:: 55 volte

Re: Spiegazione scientifica dell'esistenza dei corpi sottili

Messaggioda Matz » 07/06/2015, 21:14

quello che ho scritto,semplificando molto,è che l'ipotesi con finora più consensi è stupida e potremmo non vivere abbastanza per vedere una spiegazione soddisfacente.
Scheda Oniria
Spoiler:
Scheda Oniria
Sogni a Oniria:0---->0 comuni;0 lucidi
Punti ottenuti:0
Specializzato nella gilda:nessuna


Prossime task:
Spoiler:
Meditare in sogno
Non avere un corpo
Trasformare il mio corpo
Trovare il dream object
Trovare il kahiki
Trovare gli onironauti sulla spiaggia sotto la luna rossa
Teletasportarmi
Comunicare con il subconscio
Ammazzare i po per strada
Farmi venerare dai po
Avatar utente
Matz
 
Messaggi: 117
Iscritto il: 06/06/2015, 2:21
Località: Verona
Ha  fatto 'Mi piace': 12 volte
'Mi piace' ricevuti:: 5 volte

Re: Spiegazione scientifica dell'esistenza dei corpi sottili

Messaggioda nagualdreamer » 07/06/2015, 21:21

Io concordo decisamente con teo
Ultimamente ho riflettuto sul fatto che il pensiero logico ha un limite: le proprie ipotesi.
, e anche con le conclusioni di Matz
le scoperte fondamentali potrebbero essere tra decenni,o secoli,o mai.


ma soprattutto con Dixit

Siamo entrati in un terreno completamente nuovo in cui le esperienze di veglia non sono più valide allo stesso modo. Lo stesso spazio fisico cambia il suo comportamento. Se ci si può spostare in un istante da un luogo a un altro lontano, perché ci si dovrebbe domandare se l'anima lascia il corpo? E' ubiqua, no?


Il punto che emerge prorompente è la necessità di chiarire, almeno a se stessi, le assunzioni a priori(gli assiomi o credenze) e le definizioni il che permette di formalizzare le ipotesi. Questo è doveroso se si ricerca una chiara comprensione razionale dell'argomento ed è anche un presupposto indispensabile per ogni verifica sistematica che si voglia mettere in pratica e quindi per poter "evocare" il metodo scientifico (o la spiegazione scientifica).

Il problema è però che prima di poter chiarire le definizioni bisogna guadagnare almeno un po' di aderenza al soggetto che si vuole trattare, bisogna sviluppare un intuizione di base sulle obe, sul meccanismo della nostra percezione e e dello stato onirico, e putroppo questa compentenza/intuizione si puù aumentare soltanto attraverso l'esperienza diretta, personale e non di certo attraverso i libri.
Una volta guadagnata questa familiarità con il soggetto avremmo, forse, la necessaria intuizione raffinata per chiarificare a noi stessi e a gli altri le nostre ipotesi, congetture e definizioni.

Una volta fatto ciò è necessario approfondire anche il valore della prova scientifica, e checché ne dicano alcuni scienziati o filo-razionali e divulgatori scientifici, ciò necessità di un esame serio dei propri dogmi, delle proprie assunzioni e preconcetti. Qua siamo nell'ambito della filosofia della scienza.

La domanda che uno deve porsi è: il metodo scientifico è adatto o no per trattare con alcune ipotesi o no? Le ipotesi sono coerenti con il metodo che vogliamo usare per dimostrarle o no? in caso contrario la causa è del metodo scelto e dell'ipotesi mal formulata?

Non voglio dare una risposta definitiva sull'argomento, ma vorrei far riflettere sulla necessità di approfondire gli argomenti e trascendere il senso comune che diamo alle parole fino ad arrivare al cuore dei problemi. Abbandonare la superficialità integrare un sano senso di sincerità nella propria ricerca. Se questo atteggiamento non porta risposte immediate di certo aiuta la comprensione dei problemi...e il primo passo per dare una risposta è comprendere la domanda no?
Ultima modifica di nagualdreamer il 08/06/2015, 22:10, modificato 1 volta in totale.
" If we choose to recondition our interpretation system, reality becomes fluid,
and the scope of what can be real is enhanced without endangering the integrity of reality.

Dreaming, then, indeed opens the door into other aspects of what is Real."
~Carlos Castaneda
Avatar utente
nagualdreamer
 
Messaggi: 406
Iscritto il: 21/09/2014, 20:31
Ha  fatto 'Mi piace': 387 volte
'Mi piace' ricevuti:: 186 volte

Re: Spiegazione scientifica dell'esistenza dei corpi sottili

Messaggioda Matz » 07/06/2015, 21:33

Il metodo scientifico è il metodo più efficiente per indagare il nostro mondo,ma secondo molti nell'astrale si esce dal nostro mondo. : Surprice :
Scheda Oniria
Spoiler:
Scheda Oniria
Sogni a Oniria:0---->0 comuni;0 lucidi
Punti ottenuti:0
Specializzato nella gilda:nessuna


Prossime task:
Spoiler:
Meditare in sogno
Non avere un corpo
Trasformare il mio corpo
Trovare il dream object
Trovare il kahiki
Trovare gli onironauti sulla spiaggia sotto la luna rossa
Teletasportarmi
Comunicare con il subconscio
Ammazzare i po per strada
Farmi venerare dai po
Avatar utente
Matz
 
Messaggi: 117
Iscritto il: 06/06/2015, 2:21
Località: Verona
Ha  fatto 'Mi piace': 12 volte
'Mi piace' ricevuti:: 5 volte

Re: Spiegazione scientifica dell'esistenza dei corpi sottili

Messaggioda nagualdreamer » 08/06/2015, 6:17

Cosa intendi con metodo scientifico? E cosa intendi con "nostro mondo"?
" If we choose to recondition our interpretation system, reality becomes fluid,
and the scope of what can be real is enhanced without endangering the integrity of reality.

Dreaming, then, indeed opens the door into other aspects of what is Real."
~Carlos Castaneda
Avatar utente
nagualdreamer
 
Messaggi: 406
Iscritto il: 21/09/2014, 20:31
Ha  fatto 'Mi piace': 387 volte
'Mi piace' ricevuti:: 186 volte

Prossimo

Torna a Riflessioni

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Google [Bot] e 1 ospite