Indice I Sogni Lucidi Discussioni sui Sogni Lucidi > Ai confini dei sogni

Dialoghi sulle varie teorie scientifiche e spirituali, riflessioni sulla letteratura, le vostre domande e curiosità relative ai sogni lucidi.

Ai confini dei sogni

Messaggioda Searig » 26/10/2017, 9:20

Ciao! :D
Mi è capitato di fare un lucido con un finale un po' strano, per cui vorrei chiedere un vostro parere...

Verso la fine del sogno ho raggiunto un punto del paesaggio che prima avevo visto sullo sfondo, la cresta rocciosa di una montagna. Quando arrivo ai piedi della cresta mi ci arrampico per vedere cosa c'è oltre, e... Una specie di muro che tiene su la cresta da dietro (come se fosse artificiale) e poi oltre è tutto nero! :o In realtà non proprio, perché dopo un po' ho intravisto una stanza e ci sono entrato, ma tutt'intorno c'era questo sfondo nero.
Non me lo aspettavo e la cosa mi ha dato da pensare; spesso si è parlato del famoso Black World, ma lo si è descritto anche come una situazione in cui la coscienza è presente quando ancora il sogno non si è formato. Uno sfondo nero dato dall'assenza del sogno, mentre in questo caso il sogno c'era ed era ben formato (e anche abbastanza stabile :) ), quindi potrebbe essere semplicemente il sogno di uno sfondo nero, anziché uno sfondo nero da mancanza di sogno; scusate il gioco di parole...

Come potrei interpretare questa cosa? Lì per lì ho pensato ad un'ipotesi di questo tipo: forse potrebbe essere che la mente crea uno scenario con dei limiti e oltre a questo non c'è altro, ma solitamente non lo si nota perché il sogno si svolge sempre entro lo scenario che è stato costruito per lo stesso, ma in un sogno lucido si può procedere fino a questi limiti e vedere la mancanza di ulteriore scenario oltre questi. Magari in questo caso poi, il sogno provvede a ricostruire dei pezzi di scenario nuovi, come la camera che ho intravisto in un secondo momento nel nero... In questo caso si potrebbe parlare della possibilità di raggiungere il Black World semplicemente raggiungendo i confini del sogno, o meglio del suo scenario. Alternativamente a questa ipotesi, lo sfondo nero faceva semplicemente parte dello scenario anch'esso e quindi non centra niente col vero Black World...

Voi che cosa ne pensate? Avete esperienze simili da confrontare?
Searig
 
Messaggi: 2755
Iscritto il: 16/06/2015, 16:39
Ha  fatto 'Mi piace': 270 volte
'Mi piace' ricevuti:: 394 volte

Re: Ai confini dei sogni

Messaggioda olrac » 27/10/2017, 16:17

Searig ha scritto:Ciao! :D
Mi è capitato di fare un lucido con un finale un po' strano, per cui vorrei chiedere un vostro parere...

Verso la fine del sogno ho raggiunto un punto del paesaggio che prima avevo visto sullo sfondo, la cresta rocciosa di una montagna. Quando arrivo ai piedi della cresta mi ci arrampico per vedere cosa c'è oltre, e... Una specie di muro che tiene su la cresta da dietro (come se fosse artificiale) e poi oltre è tutto nero! :o In realtà non proprio, perché dopo un po' ho intravisto una stanza e ci sono entrato, ma tutt'intorno c'era questo sfondo nero.
Non me lo aspettavo e la cosa mi ha dato da pensare; spesso si è parlato del famoso Black World, ma lo si è descritto anche come una situazione in cui la coscienza è presente quando ancora il sogno non si è formato. Uno sfondo nero dato dall'assenza del sogno, mentre in questo caso il sogno c'era ed era ben formato (e anche abbastanza stabile :) ), quindi potrebbe essere semplicemente il sogno di uno sfondo nero, anziché uno sfondo nero da mancanza di sogno; scusate il gioco di parole...

Come potrei interpretare questa cosa? Lì per lì ho pensato ad un'ipotesi di questo tipo: forse potrebbe essere che la mente crea uno scenario con dei limiti e oltre a questo non c'è altro, ma solitamente non lo si nota perché il sogno si svolge sempre entro lo scenario che è stato costruito per lo stesso, ma in un sogno lucido si può procedere fino a questi limiti e vedere la mancanza di ulteriore scenario oltre questi. Magari in questo caso poi, il sogno provvede a ricostruire dei pezzi di scenario nuovi, come la camera che ho intravisto in un secondo momento nel nero... In questo caso si potrebbe parlare della possibilità di raggiungere il Black World semplicemente raggiungendo i confini del sogno, o meglio del suo scenario. Alternativamente a questa ipotesi, lo sfondo nero faceva semplicemente parte dello scenario anch'esso e quindi non centra niente col vero Black World...

Voi che cosa ne pensate? Avete esperienze simili da confrontare?


Bel titolo e bella domanda :)
Due settimane fa in un lucido mi sono imbattuto in un paesaggio che terminava bruscamente con una specie di velo verticale, di barriera sfuocata, oltre la quale sapevo che non c'era nessuna forma. Mi sono avvicinato volando ad una cinquantina di metri (circa), da quella altezza potevo vedere la barriera, se fossi arrivato camminando forse non me ne sarei accorto, perché c'erano collinette che sembravano create per rinforzare il velo.
Avvicinandomi ho sentito chiaramente che se fossi andato al di là avrei cambiato ambiente e tutto il sogno.
Questa struttura...'liminare' del sogno mi fa pensare che quel mondo, quella dimensione onirica, era stata creata per certi scopi. Andare oltre sarebbe stato come cambiare livello o tipologia di esperienza.
Un'altra ipotesi potrebbe essere che queste barriere sono generate...dai residenti del sogno, cioè da coloro che hanno l'energia per creare quell'ambiente. Nella realtà accade qualcosa di simile, quando si esce da una banca, da un ospedale o da un ambiente di forte consenso...si percepisce chiaramente che fuori c'è un altro mondo...completamente diverso.come se ci fossero barriere invisibili a limitare gli spazi.
olrac
 
Messaggi: 435
Iscritto il: 07/06/2014, 16:42
Ha  fatto 'Mi piace': 532 volte
'Mi piace' ricevuti:: 270 volte

Re: Ai confini dei sogni

Messaggioda Marley » 28/10/2017, 14:39

Wow! L'ho letto proprio ora questo post e lo trovo molto interessante, però non so che dire a riguardo... non mi è mai successa una cosa del genere in un sogno lucido o comune. Vorrei leggere altri post con questo argomento. :) Comunque grazie Searig per aver condiviso! : Thumbup : : greeting :
Avatar utente
Marley
 
Messaggi: 379
Iscritto il: 18/03/2016, 16:45
Ha  fatto 'Mi piace': 12 volte
'Mi piace' ricevuti:: 39 volte

Re: Ai confini dei sogni

Messaggioda Searig » 07/11/2017, 11:09

Grazie a entrambi! :)

Sì, è sembrata una cosa strana e affascinante anche a me, quindi ho voluto condividerla qui sul forum! :)
Searig
 
Messaggi: 2755
Iscritto il: 16/06/2015, 16:39
Ha  fatto 'Mi piace': 270 volte
'Mi piace' ricevuti:: 394 volte


Torna a Discussioni sui Sogni Lucidi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 5 ospiti


cron