Indice I Sogni Lucidi Task ed eventi > Comunicazione inconscia mediata dal sogno lucido

Le task del mese: idee, missioni e spunti da provare e portare a termine nei nostri sogni lucidi. Eventi, reali e non, organizzati dallo staff e dagli utenti per sognare insieme obiettivi comuni.

Comunicazione inconscia mediata dal sogno lucido

Messaggioda Citrato » 14/10/2019, 21:51

Salve sognatori della galassia,

chi avrà letto uno dei più recenti sogni lucidi de “IlBagatto” sarà senz’altro al corrente del fatto che, durante una delle sue sessioni oniriche, è stato chiesto al suo inconscio di lasciare un messaggio per il mio. La risposta ottenuta è stata la seguente:

“Posso farti arrivare le vacanze di Natale o mandarti dei metri di Masedonas”.

Una così strana asserzione è il risultato di una mia richiesta fatta a IlBagatto circa il tentativo di prestarsi ad una sorta di esperimento. Pertanto, una volta portata a termine con successo la missione, IlBagatto mi ha legittimamente chiesto di dare spiegazioni circa le ragioni per cui l’ho pregato di approfittare dei sogni lucidi per rivolgere simili richieste al suo inconscio e, di conseguenza, scrivo questo post per poter finalmente fornire le dovute elucidazioni.

Questo mio esperimento rientra nell’alveo di una ipotesi di lavoro psicologica che ho coniato col termine di “comunicazione inconscia mediata dal sogno lucido” (CIMSL) o, se preferite in Inglese: “lucid-dream-mediated unconsciousness communication” (LDMUC). Secondo questa ipotesi, è possibile sfruttare il sogno lucido affinchè le nostre coscienze possano mediare la comunicazione tra inconsci anche lontani. L’idea nasce dalla consapevolezza che, se da un lato due persone possono far comunicare la loro coscenza attraverso il linguaggio convenzionale, non si può dire altrettanto per i loro rispettivi inconsci (sebbene anche tra quest’ultimi una forma di comunicazione sotterranea potrebbe avvenire). Per tale ragione, al contrario della nostra coscienza, l’inconscio è come intrappolato in una sorta di limbo dove sarebbe incapace di attingere agli strumenti canonici di comunicazione. Verosimilmente, sarebbe bello se un giorno anche i nostri inconsci potessero comunicare normalmente attraverso le forme di linguaggio per noi convenzionali, così da permetterci di estendere ulteriormente i livelli della nostra consapevolezza e, magari, mettere l’inconscio stesso nella posizione di poter un giorno rivendicare un proprio diritto di cittadinanza che lo porti ad avere libertà civili paragonabili a quelle che siamo soliti riconoscere alle nostre coscienze. Ecco perchè ho ritenuto che il sogno lucido, almeno sulla carta, potrebbe essere un viatico attraverso il quale poter mediare la libera comunicazione tra inconsci. Come previsto, il messaggio lasciato dall’inconscio de IlBagatto è ben lungi dal poter essere compreso o interpretato dalla nostra coscienza, almeno apparentemente. Questa incongruenza potrebbe ipoteticamente venire spiegata dal fatto che gli inconsci comunicano con un linguaggio simbolico che non obbedisce alle regole semantiche adoperate dalle nostre menti vigili. Inoltre, questo linguaggio inconscio potrebbe esprimersi non necessariamente solo attraverso le parole, ma potrebbe anche fare uso di raffigurazioni visive e suoni che potrebbero, comunque, continuare ad apparire per noi incomprensibili (il tempo ce lo dirà). Ricordiamoci infatti che questo tipo di comunicazione è unicamente riservato ai nostri inconsci e noi restiamo solo dei mediatori. Non di meno, è comunque probabile che i messaggi criptati dell'inconscio possano anche agire dall’interno per modificare gli stati d’animo della nostra parte senziente e, magari, instaurare una maggiore armonia in noi così come anche tra noi e le persone con cui abbiamo condotto l’esperimento. Un’altra ipotesi è che questa comunicazione che scaturisce dall'inconscio, poichè dovrà trovarsi a passare attraverso la mediazione della nostra coscienza, possa anche venire usata per testare l’ipotesi di Jung circa l’esistenza degli archetipi, dal momento che gli inconsci potrebbero anche scegliere di comunicare attraverso simboli universali che fanno parte del cosiddetto “inconscio collettivo”. Infine, questa sorta di esperimento potrebbe anche avere un ambito psicoterapeutico, rivelandosi ad esempio utile a sciogliere conflitti irrisolti nelle relazioni di coppia. Probabilmente potrebbero essere molte altre le cose in cui questo genere di tentativi potrebbe trovare un’applicazione e, quindi, vostri eventuali suggerimenti sono i benvenuti.

Spero di essere stato abbastanza chiaro nel fornire delle spiegazioni su questo mio bizzarro esperimento ed esorto gli altri onironauti ad esercitarsi tra loro sulla task della CIMSL. Sono fiducioso del fatto che quanto più due persone si conoscano bene reciprocamente, tanto più questa sorta di esperimento risulterà fruttuoso. In caso di esito positivo, vi prego di tenermi al corrente postando le vostre esperienze in questo topic. Inoltre aspetto anch’io di avere un sogno lucido in cui chiederò al mio inconscio se sarà disposto a lanciare un messaggio di ritorno all’inconscio de IlBagatto. In caso favorevole non esiterò a farvi sapere. Per il momento siamo solo dei pionieri della conoscenza che si avventurano timidamente in un territorio inesplorato. Del resto anche Guglielmo Marconi riuscì all’inizio ad ottenere solo flebili segnali dalla sua radio, ma col tempo questa sua rivoluzionaria invenzione venne sempre più perfezionata. Spero quindi di contare sul vostro aiuto, amici esploratori della mente, per poter meglio decodificare il nostro linguaggio inconscio.

Buoni sogni! : greeting :
Sognatori di tutto il mondo unitevi!
Avatar utente
Citrato
 
Messaggi: 513
Iscritto il: 30/11/2013, 3:34
Ha  fatto 'Mi piace': 72 volte
'Mi piace' ricevuti:: 216 volte

Torna a Task ed eventi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Google [Bot] e 1 ospite


cron