Indice Cantina Archivio Oniria - Istruzioni, discussioni, storico Diari degli Onironauti > le Para-cronache di Oniria e dintorni

Sezione riservata alle schede dei personaggi che vivono a Oniria: le cronache delle avventure.

le Para-cronache di Oniria e dintorni

Messaggioda paranoia » 26/06/2011, 20:33

paranoia

SL: 1 e un'acciuga
ST: 2
Punti:
Quest:
Eventi:



Inauguro il mio diario oggi 26/06/11, : PirateCap :
ieri sera ero così eccitato dall'idea di visitare Oniria che stanotte e stamattina ho sognato moltissimo e ricordo molto bene i sogni, ne riporto brevemente due che considero collegati all'idea di partire per un nuovo viaggio : Chessygrin :

1 - ero in una specie di astronave diretta per chissà dove (Oniria?) e all'improvviso una ragazza che era nell'equipaggio ha aperto una porta ed è uscita, curioso l'ho seguita. la porta dava sull'interno di un dirigibile e in fondo al dirigibile c'era un buco(forse oblò) che dava sullo spazio aperto,mi sono gettato dalla porta e ho cominciato a fluttuare roteando lentamente nell'aria, poi mi sono accorto che fuori dall'oblò c'erano diverse teste lunghe di alieni che guardavano all'interno.



2 - ero in treno (sogno sempre treni e stazioni) e stavo andando in India (un posto spirituale che può ricondurre a Oniria, forse, no?) però dovevo cambiare il treno in Spagna (ne io nel mio inconscio conosciamo la geografia), in treno succedono varie cose irrilevanti, era pieno di gente con turbanti, ah da specificare che il treno era una bellissima locomotiva di quelle antiche , nera con parti rosse, ad un certo punto vado alla fine di un vagone sulla parte esterna che collegava le locomotive e trovo mio fratello che caga giù dal treno reggendosi a malapena su un appiglio.

Arrivo in stazione(non so se India o Spagna) girando trovo un banco dove fanno adottare cuccioli, sento che parlano italiano, mi fermo a parlare con queste signore, sul banco ci sono delle confezioni di plastica per tenere gli alimenti, e dentro ci sono dei cuccioli di labrador bianchi, che dormono. ne apro una e comincio a giocare con il cagnolino che esce subito, dopo poco qualcosa mi distrae.

mi ritrovo nella mia scuola, il banco c'è ancora ma la signora è diventata una mia prof e il cane è un insetto minuscolo, eppure nel sogno è la normalità che i cuccioli di cane siano insetti : Surprice :
continuo a giocare con questo cucciolo-insetto, abbastanza brutto da vedere, dopo un pò lo perdo di vista e poi gli schiaccio una gamba per sbaglio(sono stato influenzato da racconti di torture agli insetti di killall?)

mi dispiace cosi lo prendo e lo ripongo in una scatola sul banco, a quel punto mentre parlo con la prof, lo scenario cambia e sono a casa dei miei nonni che parlo con mia zia e le dico "ma lo so che stavo sognando mica mi freghi! anzi forse anche adesso sto sognando", la scena si ripete qualche volta simile in modo diverso , poi quando sento la lucidità e capisco che.....
DRIIIIIIIIIN. SVEGLIA DI MERDA. : WallBash :
Ultima modifica di paranoia il 15/09/2011, 19:55, modificato 2 volte in totale.
e non capisci gli incubi dei pesci rossi...

"Se le porte della percezione venissero aperte, tutto apparirebbe all'uomo come in effetti è, infinito." W.Blake

i passi delle onde che danzavano sul mare a piedi nudi, come un sogno di follie venduto all'asta...
Rino Gaetano...

"La libertà è una forma di disciplina.
Assomiglia all'ingenuità la saggezza." Giovanni Lindo Ferretti


http://medusediluce.blogspot.it/ il mio blog di poesia onirica.
Avatar utente
paranoia
 
Messaggi: 492
Iscritto il: 11/11/2010, 2:09
Località: instabile
Ha  fatto 'Mi piace': 1 volta
'Mi piace' ricevuti:: 15 volte

Re: le Para-cronache di Oniria e dintorni

Messaggioda Claudio » 26/06/2011, 20:47

Forse non ho capito bene le regole, ma credo che si considerano sogni riguardanti Oniria quando nel sogno tu pensi esplicitamente a questa correlazione.
Avatar utente
Claudio
 
Messaggi: 268
Iscritto il: 01/11/2010, 13:33
Ha  fatto 'Mi piace': 0 volta
'Mi piace' ricevuti:: 0 volta

Re: le Para-cronache di Oniria e dintorni

Messaggioda paranoia » 26/06/2011, 21:14

Claudio ha scritto:Forse non ho capito bene le regole, ma credo che si considerano sogni riguardanti Oniria quando nel sogno tu pensi esplicitamente a questa correlazione.


i miei non riguardano direttamente Oniria è vero..ma credo siano stati influenzati dall'idea di Oniria, così li ho riportati giusto per inaugurare il diario
e non capisci gli incubi dei pesci rossi...

"Se le porte della percezione venissero aperte, tutto apparirebbe all'uomo come in effetti è, infinito." W.Blake

i passi delle onde che danzavano sul mare a piedi nudi, come un sogno di follie venduto all'asta...
Rino Gaetano...

"La libertà è una forma di disciplina.
Assomiglia all'ingenuità la saggezza." Giovanni Lindo Ferretti


http://medusediluce.blogspot.it/ il mio blog di poesia onirica.
Avatar utente
paranoia
 
Messaggi: 492
Iscritto il: 11/11/2010, 2:09
Località: instabile
Ha  fatto 'Mi piace': 1 volta
'Mi piace' ricevuti:: 15 volte

Re: le Para-cronache di Oniria e dintorni

Messaggioda paranoia » 24/07/2011, 12:11

24/07/2011 , domenica mattina

1- Arrivo(finalmente!) e fuga da Oniria


Sognavo di essere in camera mia, osservavo la pioggia fuori dalla finestra, mi alzo e in poco capisco con il test di realtà del dito che sto sognando, vado in bagno, mi guardo nello specchio, sono uguale, credo, sono eccitatissimo, sento che non è un lucidino come quelli di qualche giorno fa , chiedo chiarezza e lucidità ad alta voce, tutto si fa più nitido, controllato, mi dirigo verso il water, "Oniria!" penso subito.

Guardo nel cesso onirico e noto che qualcuno ha fatto pipì senza tirare lo sciacquone, non m'importa, decido di andare a Oniria come avevo già deciso, entro nel water con tutte e due le gambe, sto molto stretto, tiro l'acqua, prendo un grande respiro e vado giù, buio mi sento tornare su e noto che sono nello stesso bagno, ma sono convinto che sono nella "dimensione" di Oniria, così esco dalla finestrella del bagno e mi butto giù iniziando a volare per cercare l'ormai nota città del sogno.

Volo per tantissimo, ricordo i miei ragionamenti e pensieri nel frattempo, le mie richieste di chiarezza e di un controllo perfetto, il paesaggio era di campagna, in giro qualche traliccio dell'elettricità, ad un certo punto scorgo una ferrovia e inizio a seguirla, deve portare a Oniria! continuo volando a velocità massima, vedo un treno fermo, continuo.

Dopo un pò arrivo davanti a delle piccole mura di colore chiaro, c'è una ragazza dentro che mi accoglie, ma dentro con lei ci sono due mostriciattoli orribili, tipo un incrocio tra dei gatti mannari e dei topi assatanati, entro e subito una delle due bestiole mi si getta addosso, mi morde una mano e resta attaccato, mi dimeno, ma anche l'altro mi morde una mano e continua a tenerla stretta agito le mani e riesco a scagliarli via, saluto la ragazza che ride, apro l'altro cancello e lo richiudo prima che i gatti mannari (che hanno anche la faccia simile a dei pipistrelli)mi saltino addosso.

Finalmente faccio il mio ingresso a Oniria, appena entro noto molte case, piccole e fatte di mattoni chiari, tutte attaccate, una stradina stretta in mezzo, mi avvicino, stupito osservo intorno, su un tetto c'è seduto un ragazzino di colore con dei lunghi rasta, lì vicino passa un uomo anche lui di colore e con dei dread,

continuo per la stradina e arrivo in una piazzetta affollata, c'è gente di tutti i tipi, gli abiti sono per lo più medievali, ma noto accessori innovativi e moderni, come occhiali da sole strani, cappelli e altro, la gente è molto colorata, ma è veramente troppa, non riesco a soffermarmi su di loro, le stradine che si diramano dalla piazzetta sono strette e affollate, nella piazzetta in cui sono noto che c'è un mercato, che con mio grande stupore vende animali morti vestiti elegantemente , ad esempio ricordo un pollo spennato in giacca e cravatta :lol: .

vedo una porta aperta e sopra l'entrata c'è uno stemma con la faccia di quello che sembra un papa, entro dentro curioso, ci trovo mio nonno e altra gente, steso su un lettino, c'è un ragazzotto dall'aspetto nobile e viziato vestito da damerino medievale e con un paio di occhiali da sole neri rotondi alla john lennon, osservo un pò la scena poi esco.

Uscendo ricordo che ho iniziato a cercare la piazza centrale e la famosa fontana della lucidità ma ho iniziato a volare, e questo credo abbia scatenato le Oniroguardie, dei ragazzotti muscolosi vestiti di bianco, pantaloni lunghi e t-shirt.

Dovunque atterravo interi plotoni mi arrivavano addosso e io li sbaragliavo con delle folate potentissime d'aria che facevo uscire dalle mie mani, cercavo di visitare Oniria ma non avevo tempo, continuavano ad arrivare in centinaia, e io continuavo a farli volare a destra e manca con mosse di varia natura, getti infuocati, onde energetiche ecc..

Ad un certo punto mi sono svegliato, mi sono sforzato per rientrare nel sogno e ci sono riuscito, ma ero in prigione, in cella con me c'era una ragazza, le pareti della cella erano chiare e di mattoni, le sbarre erano grosse e bianche, le ho allargate un pò e ci sono volato in mezzo evadendo, appena evaso una grossa oniroguardia con un mantello ha cercato di catturarmi, io sgattaiolavo via ma lui mi stava dietro, ho capito che era un superiore, e sapeva volare anche lui infatti mi stava sempre alle calcagna.

Scappando in giro per Oniria mi sono imbattuto in un'altra piazzetta con una specie di torretta piena di cibo in mezzo, ho notato un kinder paradiso l'ho afferrato e mentre lo stavo per mangiare ho pensato che volevo sapesse di salame. così fu.
buio. mi sveglio.
rientro nel sogno.

c'è di nuovo l'oniroguardia volante che mi insegue, scappo volando nel cielo di Oniria, che mi è sembrato essere stranamente "pesante" ossia non riuscivo ad andare troppo in alto. sarà qualche sistema di difesa magico di Oniria??

mentre scappavo sono finito in un centro commerciale gigantesco, di colore azzurrognolo, una volta entrato mi sono guardato un pò in giro, ma le fottute oniroguardie non mi lasciavano in pace e ho continuato a prenderle a mazzate, poi è rispuntato il mega guardione cazzuto con cui non mi apprestavo a combattere, sono volato contro il soffitto altissimo del supermercato, sembrava un edificio futuristico, con un pugno al volo ho distrutto il primo soffitto e sono finito al secondo piano, sempre inseguito ho distrutto piani su piani a forza di pugni e ogni volta continuava, era una specia di grattacielo gigantesco, non finiva più.

a forza di scappare dentro il centro commerciale, ho seminato il guardione, e mi sono fermato a parlare con delle ragazze, volevo sapere di Fammerev, allora ho chiesto se lo conosceva, chi era, ma la ragazza ridacchiando mi ha risposto" chi fommorov? fommoro?ahahah chi è?" , stanco e deluso ho cercato di guardargli le tette ma.. buio.

mi sono svegliato

ricordo un pezzo di sogno a Oniria in cui stavano preparando un reality show e stavano preparando il cibo da congelare per i concorrenti. poi altre cose me le ricordo male e a pezzi. così preferisco scrivere solo le cose che ricordo bene.

ah comunque le oniroguardie sembrano dei marinai! : Captain :

Capitan Paranoia : PirateCap :
e non capisci gli incubi dei pesci rossi...

"Se le porte della percezione venissero aperte, tutto apparirebbe all'uomo come in effetti è, infinito." W.Blake

i passi delle onde che danzavano sul mare a piedi nudi, come un sogno di follie venduto all'asta...
Rino Gaetano...

"La libertà è una forma di disciplina.
Assomiglia all'ingenuità la saggezza." Giovanni Lindo Ferretti


http://medusediluce.blogspot.it/ il mio blog di poesia onirica.
Avatar utente
paranoia
 
Messaggi: 492
Iscritto il: 11/11/2010, 2:09
Località: instabile
Ha  fatto 'Mi piace': 1 volta
'Mi piace' ricevuti:: 15 volte

Re: le Para-cronache di Oniria e dintorni

Messaggioda DayDreamer » 24/07/2011, 19:31

Senza parole... molto bellissimo! E complimenti per la coraggiosa e dorata "via del water" :lol:

L'invasione delle Oniroguardie potrebbe rappresentare un ostacolo dell'inconscio (naturalissimo), che agisce esattamente come in inception quando la lucidità è "troppa" e quindi cerca di fermarti. Ma va educato, non deve fare così! Interpretiamolo/risolviamolo secondo le "regole del gioco" di Oniria: le oniroguardie sono efficienti ma amiche, e tu puoi farti riconoscere come cittadino a pieno titolo di Oniria (hai il nick blu!). Ne hai tutto il diritto, le oniroguardie sono al TUO servizio, non il contrario. Se ricapita, rimettile con giusta fermezza al loro posto usando un tono autoritario!
IMHO
"WILDs always happen in association with brief awakenings (sometimes one or two seconds long) from the immediate return to REM (rapid eye movement) sleep. The sleeper has a subjective impression of having been awake." (S. Laberge)

"I’ve learned how to have lucid dreams at will, so I know that it can be done, and I also know that it’s easy
— once you know how." (S. Laberge)
Avatar utente
DayDreamer
Autore wiki
 
Messaggi: 3326
Iscritto il: 23/01/2008, 19:32
Ha  fatto 'Mi piace': 166 volte
'Mi piace' ricevuti:: 370 volte

Re: le Para-cronache di Oniria e dintorni

Messaggioda Felie » 25/07/2011, 15:17

Non credo ai miei occhi!!!!!!!! Che sogno stupendo! : WohoW : : WohoW : : WohoW :
E' tate veramente lungo...e assolutamente completo! (hai anche completato la task di luglio 2011 :D ). Hai avuto l'occasione di visitare moltissimi posti...e anche svariati personaggi!
Ora sappiamo molto di più sulle Oniroguardie e hai anche scoperto nuovi edifici....
Che sogno meraviglioso! : Love :
Sorella di Snockfy e Blackmoral

Non è vero che abbiamo poco tempo,
abbiamo troppo tempo che non riusciamo ad utilizzare... (Séneca)
Avatar utente
Felie
 
Messaggi: 634
Iscritto il: 02/01/2011, 15:27
Ha  fatto 'Mi piace': 0 volta
'Mi piace' ricevuti:: 2 volte

Re: le Para-cronache di Oniria e dintorni

Messaggioda paranoia » 15/09/2011, 19:47

15/09/11 pomeriggio ore 14:00

missione: WILD
esito: boh


TESTA DI CUBO e PERSO A ONIRIA

Ero in un locale con amici, ero strafumato e non riuscivo a ordinare un caffè in inglese (anche se ero nella mia città)
dal nulla spunta un altro amico, lo saluto ridendo e mentre ci parlo al suo posto ne sbuca un altro.

Credo siano spuntati da sotto al tavolo e ridendo li mando affanculo, poi il posto pian piano sfruttando la mia fattanza e quindi confusione si trasforma in casa di un amico, ma scompaiono tutti.

Li cerco invano in stanza poco credibili.
Mi avventuro fuori, è sera, qualcosa di strano mi fa pensare in modi strani.

C'è una ragazza sul marciapiedi, capelli tipo a caschetto biondi,giacca rossa alla cappuccetto rosso, io sono al centro della strada, andiamo di pari passo,
la osservo, lei nota che la osservo e mi guarda male, mentre la osservo penso una cosa tipo "fammi capire che sto sognando", lei mi guarda ancora più male insistentemente, sembra aver paura di me.

Dopo qualche metro mi paro davanti a lei, ma ora al posto della testa ha un cubo nero.

"SONO LUCIDOOO!" inizio a fare strani gesti mistici con le mani, e dietro la strada cambia, ma non ci faccio attenzione, penso "che diavolo sto facendo, sono lucido! mi guardo le mani, le braccia, le sento "comparire" alla mia vista, come dal nulla, poi guardo verso i tetti.

e voooom scatto in volo verso l'alto, volevo salire sui tetti, ma salto troppo in alto e mi ritrovo a guardare i tetti minuscoli.

scendo un pò di quota, sono proprio un abile volatore. altro che le aquile.

volo in mezzo a palazzi molteplici, sto pensando a cosa fare, dove andare e ... Oniria!

mi porto due dita alle tempie. penso forte ONIRIA! e mi teletrasporto.

confusione. vedo immagini strane susseguirsi, vedo un disegno a matita su un muro.
credo di starmi per svegliare. cerco di tornare in volo. niente.
vedo sempre di più questo muro disegnato. non so perchè credo che sia la camera di un mio amico.
e credo che il sogno prima, non lucido, in cui ero nel locale, fosse la realtà.


è così che confuso perdo la consapevolezza di star sognando.
sono incazzato perchè credo di aver bruciato il lucido col teletrasporto.

ritento la wild. niente. (per forza sono già in un sogno merda)

mi alzo. mi guardo intorno. e sono sempre più convinto di aver fatto serata ed essere andato a dormire da un amico.
lo cerco ma non lo trovo. la casa è strana e onirica.

esco fuori. sono ad Oniria ma non lo so. non so dove sono in quanto troppo confuso per capire che quel dannato teletrasporto ha funzionato.

in giro è bello. sembra di essere in una jamaica beduina, colorata e bizzarra, c'è gente strana, che in effetti mi ricorda il primo sogno di Oniria. girando solo per le strade, incontro svariati negozietti vintage, mi piace l'ambiente.
ma sono ancora incazzato per il lucido..sprecato.. arrivo a un telefono stranissimo..sembra una biglietteria automatica di quelle nuove che sono in stazione dei treni, touchscreen, provo a telefonare a questo mio amico per vedere che fine ha fatto e dove sono, traffico un pò ma in sostanza non funziona, non ho credito, bo.
giro ancora un pò cercando di capire come muovermi in questa terra nuova, ma dopo un pò...

MI SVEGLIO. AAAAAAAAAAAAAAAAAAAAARGH : WallBash : :censored: :angry: : PirateCap : : Sad :

ce l'avevo fatta ad andare Oniria! falso risveglio bastaaaaardoooo


RISULTATO MISSIONE:devo ricominciare a fare i test di realtà o potrei compiere insani gesti.

copiato e incollato dal digidiario.
e non capisci gli incubi dei pesci rossi...

"Se le porte della percezione venissero aperte, tutto apparirebbe all'uomo come in effetti è, infinito." W.Blake

i passi delle onde che danzavano sul mare a piedi nudi, come un sogno di follie venduto all'asta...
Rino Gaetano...

"La libertà è una forma di disciplina.
Assomiglia all'ingenuità la saggezza." Giovanni Lindo Ferretti


http://medusediluce.blogspot.it/ il mio blog di poesia onirica.
Avatar utente
paranoia
 
Messaggi: 492
Iscritto il: 11/11/2010, 2:09
Località: instabile
Ha  fatto 'Mi piace': 1 volta
'Mi piace' ricevuti:: 15 volte

Re: le Para-cronache di Oniria e dintorni

Messaggioda Felie » 16/09/2011, 14:21

Ciao Paranoia!
In effetti il falso risveglio è stata una cosa positiva...almeno eri andato a Oniria.....
Sorella di Snockfy e Blackmoral

Non è vero che abbiamo poco tempo,
abbiamo troppo tempo che non riusciamo ad utilizzare... (Séneca)
Avatar utente
Felie
 
Messaggi: 634
Iscritto il: 02/01/2011, 15:27
Ha  fatto 'Mi piace': 0 volta
'Mi piace' ricevuti:: 2 volte

Re: le Para-cronache di Oniria e dintorni

Messaggioda paranoia » 17/09/2011, 0:34

Felie ha scritto:Ciao Paranoia!
In effetti il falso risveglio è stata una cosa positiva...almeno eri andato a Oniria.....


aaaaa no no! no positivo! noooo! :lol: ci sono andato teletrasportandomi..dovevo solo capire che aveva funzionato.. e invece ho pensato di essermi svegliato.

non c'è niente di positivo capperi! : WallBash :
e non capisci gli incubi dei pesci rossi...

"Se le porte della percezione venissero aperte, tutto apparirebbe all'uomo come in effetti è, infinito." W.Blake

i passi delle onde che danzavano sul mare a piedi nudi, come un sogno di follie venduto all'asta...
Rino Gaetano...

"La libertà è una forma di disciplina.
Assomiglia all'ingenuità la saggezza." Giovanni Lindo Ferretti


http://medusediluce.blogspot.it/ il mio blog di poesia onirica.
Avatar utente
paranoia
 
Messaggi: 492
Iscritto il: 11/11/2010, 2:09
Località: instabile
Ha  fatto 'Mi piace': 1 volta
'Mi piace' ricevuti:: 15 volte


Torna a Diari degli Onironauti

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite