Indice Ai confini dei Sogni Libera interpretazione onirica > sognare una vecchia fiamma

Sezione sperimentale per conoscersi meglio attraverso l'interpretazione dei sogni, intesi come messaggi dell'inconscio che comunicano emozioni, desideri, paure e schemi interiori. Raccontate i vostri sogni più curiosi per ricevere dagli altri utenti commenti e spunti su cui riflettere e per cercare di scoprire i collegamenti tra realtà ed elementi onirici.
Regole del forum
Lo scopo di questa sezione è quello di confrontarsi con gli altri utenti su sogni particolari ed il loro significato. Le risposte non hanno la valenza, e non possono sostituire il consulto psicologico condotto da professionisti. Non saranno tollerate richieste né offerte di pronostici o previsioni di nessun genere sulla base dei sogni qui riportati. Lo staff si riserva di eliminare le richieste non conformi allo spirito della sezione senza ulteriori spiegazioni.

sognare una vecchia fiamma

Messaggioda Eucalipto » 03/06/2017, 14:43

Buon pomeriggio!! Chiedo l'interpretazione di questi 3 sogni che riguardano (fatti comunque di recente.. nell'arco di tre mesi penso) un ragazzo che ai tempi del liceo, quando avevo 14-15 anni, mi piaceva non molto, di più! E' stata una ''storia'' (di storie in realtà non ce ne sono mai state, non siamo mai stati insieme) complessa, prima io a lui non interessavo proprio, poi il tempo passa e lui cambia atteggiamento nei miei confronti senza parlarmi comunque, .. si fidanza con una ragazzina all'epoca un po' 'scema' (sorry) e io, rimastaci molto male, l'ho debellato dalla mia mente senza nemmeno fare troppa fatica. L'anno dopo sembrava quasi che i ruoli si fossero invertiti, lui tramite amici era tornato a cercarmi ma io l'ho mandato al diavolo. Da lì, basta, l'ultima volta che l'ho visto è stata 5 anni fa, per un nanosecondo a una festa di paese.

Questo per dire in che rapporto siamo stati. Ora: non capisco perchè debba sognarlo proprio adesso, dato che sto facendo col mio fidanzato progetti importanti.
Sogno 1: io e mia mamma dobbiamo andare al paesino di questo ragazzo (dove lui vive e lavora, e dove ho un amico) per motivi che non ricordo, io nel sogno comunque approfitto della situazione per curiosare e vedere 'lui' ancora una volta, per sapere cosa fa e come sta. Allora partiamo, arriviamo a destinazione (tutta un'altra strada, che in altri sogni è sempre la strada che sogno per andare in un altro paese delle vicinanze,sempre e solo quello), scendiamo al parcheggio di una che sembra essere una scuola elementare, usandola come 'scusa' per aspettare qualche bambino. Io intanto mi volto indietro verso il luogo dove 'lui' lavorerebbe, e lo vedo all'interno del suo ufficio. Ma l'ufficio e il luogo di lavoro sono grigi e tetri, contrariamente al tutto bellino e colorato del resto del posto! Intravedo il suo viso, che mi sembra triste e che guarda verso il basso, lui è appoggiato ad una finestra, e pure lui è grigio. Non so spiegarmi meglio, vedo una sagoma grigia dal viso triste. In quel momento provo un po' di tristezza per lui, chiedendomi cosa gli sia successo. Mia mamma improvvisamente mi chiama e decidiamo di andare ad un bar, dove incontro delle signore che sembrano invece del mio paese e inizio a pensare ''o mamma, devo ordinare questa cosa per il mio negozio'', ''devo riordinare la vetrina''... eccetera, contenta di quello che nei prossimi giorni dovrei fare in negozio. E lì mi sveglio.

Sogno 2, molto breve: siamo ai tempi del liceo, d'estate, in piscina. Io sono con un gruppo di amici, in particolare sono sempre avvinghiata a uno di loro con cui in quegli anni ho avuto una storiella breve. Questo mio amico mi abbraccia e io intanto mi accorgo che ''lui'' passa, ci guarda di sfuggita e abbassa lo sguardo, rimanendoci male. Fine.

Sogno 3, il più assurdo: devo sposarmi, è un matrimonio combinato. I miei genitori se ne sono appena andati via e io sono lì con questa signora che dovrebbe essere la mia futura suocera, la mamma di ''lui''. Lui arriva, ma non è lui, è un'altro! Insomma, lui ha il viso di un altro, che non credo di aver mai visto in vita mia. Lo vedo diverso, brutto, noioso, insignificante ma poi penso: ''va beh, se proprio mi tocca sposarlo, devo farmelo andar bene!''... camminiamo per la piazza di questa città, arriviamo alla nostra futura casa, ricca, bella e quant'altro, ma di quel che vedo non me ne importa molto, sono apatica. A un certo punto la piazza rimane la stessa ma lo scenario cambia, è sera e c'è come una festa di beneficienza. Io parlo con gente elegante sempre con un aria apatica e svogliata e ad un certo punto improvvisamente mi allontano, con l'intento di dare fuoco al luogo di lavoro di ''lui'', restando però anch'io all'interno, perchè pur di non sposarlo preferivo bruciare viva assieme a tutto quello che lui aveva costruito. Lui e i miei futuri suoceri però mi raggiungono prima che io possa fare qualcosa, si chiedono cosa ci faccio lì anzichè essere alla festa e non sospettano nulla, guardo 'lui' e provo un senso di pena al pensiero di aver voluto rovinare quel che ha costruito per il suo futuro e rimugino su come trovare un'alternativa per uccidermi. Poi mi sveglio.

Che ne pensate? E' proprio quest'ultimo sogno che mi ha lasciata perplessa °_°. Grazie mille a chi risponde!!! :oops: : Mr green : : Thumbup : : Wink :
Eucalipto
 
Messaggi: 4
Iscritto il: 03/06/2017, 14:13
Ha  fatto 'Mi piace': 0 volta
'Mi piace' ricevuti:: 0 volta

Torna a Libera interpretazione onirica

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite