Indice Ai confini dei Sogni Libera interpretazione onirica > Un campanello che suona, la fuga... e lo stop.

Sezione sperimentale per conoscersi meglio attraverso l'interpretazione dei sogni, intesi come messaggi dell'inconscio che comunicano emozioni, desideri, paure e schemi interiori. Raccontate i vostri sogni più curiosi per ricevere dagli altri utenti commenti e spunti su cui riflettere e per cercare di scoprire i collegamenti tra realtà ed elementi onirici.
Regole del forum
Lo scopo di questa sezione è quello di confrontarsi con gli altri utenti su sogni particolari ed il loro significato. Le risposte non hanno la valenza, e non possono sostituire il consulto psicologico condotto da professionisti. Non saranno tollerate richieste né offerte di pronostici o previsioni di nessun genere sulla base dei sogni qui riportati. Lo staff si riserva di eliminare le richieste non conformi allo spirito della sezione senza ulteriori spiegazioni.

Un campanello che suona, la fuga... e lo stop.

Messaggioda PoisonIvy » 15/06/2015, 18:00

Ciao!
Grazie per avermi accettata.
Stanotte ho fatto un sogno abbastanza angosciante, tant'è che dentro di me mi ripetevo "svegliati svegliati!" ma non riuscivo ad aprire gli occhi.
Così quando finalmente è finito ho deciso di scrivermi subito cos'era successo, nonostante la sonnolenza.

Ero a tavola, ad un certo punto suona il campanello una nostra ex vicina di casa, la facciamo entrare e inizia a parlare, subito dopo suonano ancora al campanello, è qualcuno che mi fa paura, ma rimane nell'ingresso, non entra nel mio campo visivo e non riesco a capire chi è. Quando entra spara ad alcune persone a tavola, io mi nascondo dentro i mobili della cucina. Poi arriva un ragazzino che conosco e che inizia a pizzicarmi dietro la schiena, al centro, tanto forte da togliermi il respiro, in 4 step: ogni volta pizzica più forte senza mai mollare la presa. Dopo mi si dice di tornare (in auto, ma non so dove) con una persona con cui ho vissuto ma anche litigato molto, io rispondo di no, che piuttosto sarei tornata da sola. A questo punto la persona diventa una specie di putto (tipo quelli dei dipinti, ma senza riccioli d'oro, non bello) con un occhio nero (destro) e uno rosso (sinistro), ha un'espressione minacciosa, io gli dico che non ha nessun diritto di farmi del male e mi risponde che ha appena iniziato, gli faccio vedere le mie mani disarmate e gli urlo stop.

è stato paralizzante! :o


Su cosa dovrei ragionare ?
Mi sapreste aiutare?
Grazie!
PoisonIvy
 
Messaggi: 4
Iscritto il: 15/06/2015, 14:58
Ha  fatto 'Mi piace': 0 volta
'Mi piace' ricevuti:: 0 volta

Torna a Libera interpretazione onirica

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti