Indice Il Mondo Onirico Discussioni generali sul sonno e i sogni > Continui falsi risvegli

Sezione in cui discutere del mondo onirico oltre l'ambito lucido. Letteratura, teoria, domande sui sogni in generale, oltre ai fenomeni del nostro corpo quando sta per addormentarsi o svegliarsi.

Continui falsi risvegli

Messaggioda furia117 » 26/12/2015, 10:28

Ciao a tutti, stanotte ho effettuato la tecnica WBTB e sono entrato in un sogno lucido, ero nella mia stanza e la prima cosa che volevo fare era quella di fare apparire una ragazza per.. :D beh vi dico solo che poi ho perso il controllo perchè facevo apparire altre cose e pian piano incominciai a perdere lucidità, mi succede spesso che non riesca a far apparire quel che voglio ma di solito si chiude li e mi sveglio.
Questa volta invece ho fatto un falso risveglio: tutto sembrava realissimo ma appena afferro il cellulare e tento di sbloccarlo ad ogni tentativo si spegne, mi guardo poi le mani realizzando di avere 7-8 dita: sto ancora sognando e qui vado nel panico e mi sveglio di nuovo ma.... di nuovo un falso risveglio! ho sempre tante dita e non riesco ad accendere le luci.
La cosa va avanti per almeno altri 4-5 falsi risvegli ma alla fine accade la cosa peggiore... mi sveglio e sono completamente bloccato non vedo niente ma sento il sussurro di una voce femminile, inquietantissima e vicina all'orecchio, e mi sento afferrato per i piedi come se mi volessero tirare giu dal letto.
Io tento di urlare come un disperato ma non riesco poi di colpo mi sveglio... davvero inquietante, sapete qualche tecnica per risvegliarsi subito? mi aiuterebbe molto se mi succede ancora
Avatar utente
furia117
 
Messaggi: 18
Iscritto il: 19/08/2015, 9:37
Località: Biella
Ha  fatto 'Mi piace': 8 volte
'Mi piace' ricevuti:: 2 volte

Re: Continui falsi risvegli

Messaggioda fcm19 » 26/12/2015, 11:13

Ciao Furia. Se hai così tanti falsi risvegli ti conviene allenarti a riconoscerli per prolungare la durata del sogno lucido, è un peccato sprecarli così. Ecco perché è buona norma allenarsi a fare i test di realtà per riconoscere i falsi risvegli.

Per quanto riguarda la paralisi al risveglio, se sai di cosa si tratta non dovrebbe farti paura più di tanto, e in più potresti sfruttarla per rientrare in un sogno, magari facendo uno spinning o immaginando di rotolare giù dal letto.
Ma se proprio vuoi interrompere il tutto e uscire velocemente dalla paralisi, esiste un trucchetto molto semplice ed efficace, che consiste nell'alterare la frequenza respiratoria: fai qualche respiro molto veloce, poi rallenti, poi velocizzi ancora e così via. Così facendo in breve tempo si dovrebbe ripristinare il normale stato di veglia. Ovviamente anche in questo caso fai dei test di realtà per assicurarti di esserti svegliato veramente!
Avatar utente
fcm19
 
Messaggi: 2224
Iscritto il: 30/07/2015, 11:38
Ha  fatto 'Mi piace': 294 volte
'Mi piace' ricevuti:: 422 volte

Re: Continui falsi risvegli

Messaggioda Searig » 26/12/2015, 17:13

furia117 ha scritto:Ciao a tutti, stanotte ho effettuato la tecnica WBTB e sono entrato in un sogno lucido, ero nella mia stanza e la prima cosa che volevo fare era quella di fare apparire una ragazza per.. :D beh vi dico solo che poi ho perso il controllo perchè facevo apparire altre cose e pian piano incominciai a perdere lucidità, mi succede spesso che non riesca a far apparire quel che voglio ma di solito si chiude li e mi sveglio.


Secondo me occorrerebbe non forzare troppo le cose, l'inconscio, se vogliamo usare un termine trito e ritrito, non è uno a cui piace farsi controllare tanto facilmente; cosa intendo dire con questo? Che bisogna cercare soluzioni alternative per indurlo "dolcemente" ad accontentarci, in modo che non si senta forzato e noi raggiungiamo il nostro obbiettivo. Esempio specifico del tuo caso? Vuoi fare comparire una ragazza ma non ci riesci? In questo caso una qualche forma di razionalità che è in te si ribella all'idea che tu possa fare apparire una persona, quindi il sogno non ti accontenta, non ama farsi forzare a fare una cosa che tu non ritieni possibile. Come fare dunque a indurre dolcemente l'inconscio ad accontentarci? Semplice, aggirando la tua incredulità e facendo una cosa più accettabile sia per te che per il tuo inconscio, cioè vai in giro e cerchi una ragazza. Andare in giro per lo scenario onirico fino a quando si incontrano delle persone è certamente più accettabile da parte della tua razionalità della possibilità di farle comparire dal nulla, quindi semplicemente aggiri l'ostacolo; ti metti magari a vagare qua e là finché incontri delle persone.

I sogni sono così "mentali" che quando una cosa non riesce probabilmente c'è un ostacolo di carattere mentale, quindi è conveniente, in questi casi, cercare soluzioni alternative, aggirando così i nostri stessi eventuali blocchi mentali. Un trucchetto potrebbe essere appunto proprio quello di non cercare fin da subito di fare cose che sembrano impossibili, ma agire normalmente, come nella realtà ordinaria, assecondando il sogno per alcuni aspetti e dirigendolo a tuo piacimento per altri. Le cose "impossibili" poi possono anche essere fatte, come volare, passare attraverso un muro, mangiare qualsiasi cosa, respirare sott'acqua, etc., ma vanno affrontate con calma e magari per gradi (quelle che ho citato risultano abbastanza semplici da ottenere e in genere le si può fare fin da subito), fino ad abituare la mente ed il sogno a rispondere più docilmente ai tuoi desideri.

furia117 ha scritto:Questa volta invece ho fatto un falso risveglio: tutto sembrava realissimo ma appena afferro il cellulare e tento di sbloccarlo ad ogni tentativo si spegne, mi guardo poi le mani realizzando di avere 7-8 dita: sto ancora sognando e qui vado nel panico


Perché, scusa? Il tuo primo lucido è sfumato, sai di avere immediatamente un altro sogno lucido a disposizione (senza fare tecniche varie, aspettare domani notte, etc.) e la cosa non ti piace?

furia117 ha scritto:e mi sveglio di nuovo ma.... di nuovo un falso risveglio! ho sempre tante dita e non riesco ad accendere le luci.
La cosa va avanti per almeno altri 4-5 falsi risvegli ma alla fine accade la cosa peggiore... mi sveglio e sono completamente bloccato non vedo niente ma sento il sussurro di una voce femminile, inquietantissima e vicina all'orecchio, e mi sento afferrato per i piedi come se mi volessero tirare giu dal letto.


Beh, volevi una ragazza? :lol:
Poverina, è solo arrivata un po' in ritardo! : Mr green :
Scusa, mi piace sempre scherzare... Da come la descrivi sembrerebbe un risveglio con paralisi e un'allucinazione ipnopompica, sono cose che possono accadere...

furia117 ha scritto:Io tento di urlare come un disperato ma non riesco poi di colpo mi sveglio...


In che senso, nel senso che lei è scomparsa e sei riuscito a muoverti o che era un altro sogno e poi ti sei ritrovato sveglio davvero? Perché in questo caso non sarebbe un'ipnopompica, anche se la menzione alla paralisi mi fa pensare a quello...

furia117 ha scritto:davvero inquietante, sapete qualche tecnica per risvegliarsi subito? mi aiuterebbe molto se mi succede ancora


Io ho il problema opposto: quelle poche volte che lucido il risveglio imminente incombe su di me, sbattendomi violentemente fuori dal mondo dei sogni consapevoli in cui riesco a entrare raramente con tanta fatica... Per questo quoto fcm, che dice che i falsi risvegli possono aiutare a

fcm19 ha scritto:prolungare la durata del sogno lucido, è un peccato sprecarli così.


Nell'esempio che ci hai raccontato appare infatti, come ti ho detto prima, che il primo lucido è andato un po' male rispetto alle tue aspettative e poi hai anche perso la lucidità ad un certo punto, ma col primo falso risveglio riconosciuto hai riacquisito immediatamente la lucidità appena persa: era una bella occasione per riprendere a lucidare, no? Quale è il problema in questo? E' come se ti venisse data una seconda possibilità: crash, perdita di lucidità, obbiettivi mancati o quant'altro, sei tornato nel lucido e puoi continuare a divertirti... Perché non approfittarne?

Però, per risponderti, ho letto sul forum che pensare al proprio corpo fisico provochi un risveglio immediato... Se vuoi prova, ma io preferirei rimanere nel sogno un po' di più...

Io trovo molto affascinanti i falsi risvegli: anche quando li ritrovo in alcune scene di film che ricalcano l'argomento onirico, mi emozionano molto: il momento in cui il personaggio si rende conto che è nuovamente nel sogno è quasi più "carico e denso" della scena precedente che mostrava il sogno in maniera "normale"...

Ci pensavo proprio l'altro giorno ai falsi risvegli e pensavo anche di scrivere qualcosa a proposito, poi ho desistito perché avrei aggiunto poco contenuto rispetto a quello che già c'è sul forum, ma trovando questo post non ho potuto non intervenire...

I falsi risvegli sono quasi universalmente accolti con un certo senso di dispiacere, quando per me invece sono uno dei regali più belli che la nostra testolina possa farci mentre cerchiamo di indurre un lucido... Perché sappiamo quanto sia faticoso e quelli, quando sono riconosciuti (perché ufficialmente ogni cambio di scenario, di sogno, etc. è un falso risveglio, in quanto crediamo in ogni sogno normale di essere svegli), sono di fatto acquisizione di lucidità: hai un falso risveglio=ti sei appena accorto di essere in un sogno, ecco un bel lucido nuovo tutto per te! :D

Quindi non capisco la generale ostilità nei loro confronti, posso capirla per cose come la paralisi, le ipnopompiche, i falsi lucidi, etc., ma qui non ne trovo i fondamenti: avere un falso risveglio significa avere la possibilità di lucidare ancora e basta. L'unico che ho colto coscientemente mi ha dato una grande gioia, perché ancora una volta, dopo mesi, ero in un sogno lucido (oltre al fatto che ho sperimentato cose che fino a quel momento avevo solo letto, come le luci che non si accendono).

Questa notte, anche se non ricordo molto bene, ho l'impressione di averne fatti almeno un paio del tipo "non riconosciuti come tali" e quindi niente lucidità, cioè, al termine di un sogno e all'inizio di uno successivo, ricordavo il precedente riconoscendolo come "sogno", allo stesso modo in cui alzandoci al mattino ricordiamo i sogni fatti dormendo, senza cioè, ovviamente, capire che stavo ricordando un sogno non da sveglio, ma in un altro sogno, quindi non sono stato in grado di lucidare... Ovviamente la cosa non mi ha spinto a fare RC o a pormi domande, ricordavo il sogno precedente e basta, dando per scontato di essere ormai sveglio. So che il senso critico nei sogni normali è annullato, ma la cosa non smette mai di sorprendermi...
Searig
 
Messaggi: 2755
Iscritto il: 16/06/2015, 16:39
Ha  fatto 'Mi piace': 270 volte
'Mi piace' ricevuti:: 394 volte

Re: Continui falsi risvegli

Messaggioda LunainpescilLady » 09/01/2016, 17:04

Searig ha scritto: Secondo me occorrerebbe non forzare troppo le cose, l'inconscio, se vogliamo usare un termine trito e ritrito, non è uno a cui piace farsi controllare tanto facilmente; cosa intendo dire con questo? Che bisogna cercare soluzioni alternative per indurlo "dolcemente" ad accontentarci, in modo che non si senta forzato e noi raggiungiamo il nostro obbiettivo. Esempio specifico del tuo caso? Vuoi fare comparire una ragazza ma non ci riesci? In questo caso una qualche forma di razionalità che è in te si ribella all'idea che tu possa fare apparire una persona, quindi il sogno non ti accontenta, non ama farsi forzare a fare una cosa che tu non ritieni possibile. Come fare dunque a indurre dolcemente l'inconscio ad accontentarci? Semplice, aggirando la tua incredulità e facendo una cosa più accettabile sia per te che per il tuo inconscio, cioè vai in giro e cerchi una ragazza. Andare in giro per lo scenario onirico fino a quando si incontrano delle persone è certamente più accettabile da parte della tua razionalità della possibilità di farle comparire dal nulla, quindi semplicemente aggiri l'ostacolo; ti metti magari a vagare qua e là finché incontri delle persone


Interessante

Searig ha scritto: Però, per risponderti, ho letto sul forum che pensare al proprio corpo fisico provochi un risveglio immediato... Se vuoi prova, ma io preferirei rimanere nel sogno un po' di più...



Perchè succederebbe questo?Speravo di poterlo sfruttare nella lucidità per rendermi più consapevole e magari chissà stabilizzare
... -mi dica un ultima cosa.E' vero?O sta succedendo dentro la mia testa?-
-Certo sta accadendo dentro la tua testa, Harry.Ma perchè dovrebbe voler dire che non è vero?- (Harry Potter)


Si dice che per soppravivere qui bisogna essere matti come un cappellaio.E per fortuna...io lo sono. (Alice in Wonderland)

WILD=1 (forse) MILD= circa una dozzina
Avatar utente
LunainpescilLady
 
Messaggi: 1085
Iscritto il: 18/06/2013, 23:26
Ha  fatto 'Mi piace': 160 volte
'Mi piace' ricevuti:: 153 volte

Re: Continui falsi risvegli

Messaggioda fcm19 » 10/01/2016, 14:48

LunainpescilLady ha scritto:
Searig ha scritto:Però, per risponderti, ho letto sul forum che pensare al proprio corpo fisico provochi un risveglio immediato... Se vuoi prova, ma io preferirei rimanere nel sogno un po' di più...


Perchè succederebbe questo?Speravo di poterlo sfruttare nella lucidità per rendermi più consapevole e magari chissà stabilizzare


In diverse circostanze mi è capitato di pensare al corpo fisico durante i sogni lucidi, perché, come si sa, certi pensieri e aspettative che in quel momento non dovrebbero esserci corrono veloci e hanno un effetto istantaneo... Infatti, quando mi è capitato, in un attimo il sogno si è destabilizzato, il sonno si è alleggerito di colpo ed è arrivato il risveglio. Mi pare questa sia addirittura una tecnica nota per svegliarsi volontariamente da un sogno lucido, oltre a quella di chiudere gli occhi e rimanere inattivi...

Non conosco la causa di ciò, però potrei ipotizzare (ma è solo una mia ipotesi) che se si pensa al corpo fisico la mente è indotta a credere che la realtà in cui ci si trova, cioè il sogno, sia qualcosa di anomalo, per cui di conseguenza viene ripristinato lo stato di veglia. Sicuramente il tutto è anche alimentato da una serie di aspettative che si creano e si avverano.
Ma forse questo capita in particolare quando il sonno è già troppo leggero di suo ed è quindi difficile mantenere stabile il sogno.
Avatar utente
fcm19
 
Messaggi: 2224
Iscritto il: 30/07/2015, 11:38
Ha  fatto 'Mi piace': 294 volte
'Mi piace' ricevuti:: 422 volte

Re: Continui falsi risvegli

Messaggioda Searig » 10/01/2016, 17:48

LunainpescilLady ha scritto:
Searig ha scritto: Però, per risponderti, ho letto sul forum che pensare al proprio corpo fisico provochi un risveglio immediato... Se vuoi prova, ma io preferirei rimanere nel sogno un po' di più...



Perchè succederebbe questo?Speravo di poterlo sfruttare nella lucidità per rendermi più consapevole e magari chissà stabilizzare


Mah, credo, banalmente, perché rimanda la nostra attenzione al mondo esteriore. Giustamente tu noti un controsenso rispetto alle regole auree della stabilizzazione: intensificare il contatto sensoriale con lo scenario onirico, cosa che implica necessariamente un intervento "corporeo", però forse bisognerebbe distinguere. Quando ad esempio si osserva la mano o la si fora col dito, ci si concentra sì sul proprio corpo, ma sul corpo "qui", nel sogno; si rimane mentalmente entro i confini del sogno. Se però si pensa al proprio corpo nel senso di quello addormentato nel letto, si invia l'attenzione fuori dai confini del sogno, nel mondo esteriore. Ciò potrebbe causare risveglio: così come, nella WILD, si dice che l'attenzione si sposta dall'esterno all'interno (e dovrebbe succedere anche nei sogni normali), in questo caso si farebbe il procedimento opposto, cioè spostare la propria attenzione dall'interno all'esterno, causando così risveglio. Ma è un'ipotesi.

Io ricordo che in un lucido, proprio quello avuto su falso risveglio, mi sono svegliato proprio mentre, trovandomi davanti alla porta della cucina, ho eseguito un'associazione mentale del tipo "colazione-mattina" e in quella mi sono svegliato. Prima era stabile, poco controllato ma stabile. Il bello è che, essendo stato una DILD, nella prima parte del sogno ero effettivamente in cucina e si stava pensando alla colazione, ma il sogno era stabile, forse perché mancando la lucidità, la concentrazione all'interno dello stesso era priva di "minacce da aspettative di risveglio". In seguito mi sono ritrovato a letto (cambio di scenario) e, grazie alla cosa delle luci che non si accendono, ho colto il falso risveglio e ho lucidato. Ho cominciato a spostarmi per la casa e, una volta giunto nuovamente di fronte alla cucina, ho ripensato all'episodio immediatamente precedente (la colazione) e... Crash!

Io ad esempio non ho pensato al corpo fisico, ma mi è bastato che il mio pensiero andasse ad una cosa associata al risveglio perché mi svegliassi veramente. Penso che sia una cosa simile anche nel pensare al proprio corpo, non quello del sogno, perché in tal caso stabilizzerebbe ulteriormente, ma a quello sdraiato nel letto, cosa che, come è accaduto a me con la colazione, sposta "fuori" l'attenzione, la riporta dal mondo dei sogni a quello della veglia, con le conseguenze del caso.
Searig
 
Messaggi: 2755
Iscritto il: 16/06/2015, 16:39
Ha  fatto 'Mi piace': 270 volte
'Mi piace' ricevuti:: 394 volte

Re: Continui falsi risvegli

Messaggioda LunainpescilLady » 10/01/2016, 23:59

Ok grazie...verificherò di persona quando mi troverò in una situazione del genere :)
... -mi dica un ultima cosa.E' vero?O sta succedendo dentro la mia testa?-
-Certo sta accadendo dentro la tua testa, Harry.Ma perchè dovrebbe voler dire che non è vero?- (Harry Potter)


Si dice che per soppravivere qui bisogna essere matti come un cappellaio.E per fortuna...io lo sono. (Alice in Wonderland)

WILD=1 (forse) MILD= circa una dozzina
Avatar utente
LunainpescilLady
 
Messaggi: 1085
Iscritto il: 18/06/2013, 23:26
Ha  fatto 'Mi piace': 160 volte
'Mi piace' ricevuti:: 153 volte

Re: Continui falsi risvegli

Messaggioda furia117 » 24/01/2016, 12:26

Searig ha scritto:Perché, scusa? Il tuo primo lucido è sfumato, sai di avere immediatamente un altro sogno lucido a disposizione (senza fare tecniche varie, aspettare domani notte, etc.) e la cosa non ti piace?


Non chiedermi perchè, cioè è stupido lo so ma in sogno non ragiono esattamente come nella realtà, diciamo che su una scala in percentuale sono lucido al 70/80% ma resta sempre una parte di me che pensa in modo non razionale. : Chessygrin : anche perchè, penso che ottenendo la lucidità totale mi sveglierei.
Li mi sentivo come "bloccato" dentro al sogno cioè volevo solo svegliarmi e basta invece non riuscivo e questo mi ha fatto prendere dal panico, difatti penso sia per questo che poi ho avuto la paralisi : Hurted :
Avatar utente
furia117
 
Messaggi: 18
Iscritto il: 19/08/2015, 9:37
Località: Biella
Ha  fatto 'Mi piace': 8 volte
'Mi piace' ricevuti:: 2 volte


Torna a Discussioni generali sul sonno e i sogni

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Bing [Bot] e 1 ospite