Indice I Sogni Lucidi Tecniche di induzione > Nuova tecnica - WIR -

Come ottenere e mantenere la lucidità nei sogni? Parliamo delle tecniche conosciute e delle vostre domande e commenti. Raccontateci le vostre tecniche personali e confrontatele con quelle degli altri. Aiuti esterni: dieta, integratori, dispositivi elettronici, musiche specifiche...

Re: Nuova tecnica - WIR -

Messaggioda kalpa » 22/05/2012, 16:09

NebulaWa ha scritto:L'ho inventata io, intendevo dire che forse involontariamente la faceva anche lui (o comunque lo presumo perchè tante cose non vengono dette al pubblico) : Thumbup :

Funziona perchè aggira la psiche e rende la realtà una essenza onirica


Sisi, da quello che ho letto, quando viene citata da Laberge non viene presentata sotto forma di tecnica vera e propria.
Ho letto qualcosa di yoga-nidra, probabilmente lo sai già, la WIR (o comunque qualcosa di molto simile) è considerata (da Tenzin Wangyal Rinpoche) una delle quattro pratiche fondamentali, che sono (semplificando):
1) WIR
2) considerare anche le proprie reazioni (rabbia, delusione , euforia etc.) illusorie e della stessa materia dei sogni
3) prima di andare a dormire, ricordare la giornata e riconoscerla come un sogno
4) al risveglio ricordare i sogni e rafforzare l'intenzione di praticare

PS premetto che ne capisco poco di questo (<allora stai zitto> potreste ribattere, e avreste ragione) però ho trovato molti spunti interessanti nello yoga nidra e visto che Nebula ha praticato la WIR sarebbe interessante sapere cosa ne pensa
kalpa
 
Messaggi: 531
Iscritto il: 08/01/2012, 15:15
Ha  fatto 'Mi piace': 25 volte
'Mi piace' ricevuti:: 46 volte

Re: Nuova tecnica - WIR -

Messaggioda NebulaWa » 23/05/2012, 8:31

la WIR ha diverse facce della medaglia. Ovviamente essendo un po pericolosa può far fare cose non piacevoli o non logiche.
D'altra parte rafforza molto il rapporto con l'onirico.
Alla fine diventa un tuttuno dove si possono provare SLTC.
Mi è capitato all'inizio del percorso di essere convinto di una cosa quando invece non era così.
Altro esempio che mi è capitato è che quando ho dei ricordi di quel periodo non so se fosse realtà o sogno. Tuttora non lo so cosa fosse.
La WIR confonde molto le idee su cosa è e su cosa non è perchè inverte il tutto. Quindi è molto soggettiva e si può praticare solo se si ha un rapporto con se stessi molto forte e sicuro.
..Superare i propri limiti.. SogniLucidi.net
Avatar utente
NebulaWa
 
Messaggi: 2076
Iscritto il: 28/01/2008, 20:19
Ha  fatto 'Mi piace': 37 volte
'Mi piace' ricevuti:: 116 volte

Re: Nuova tecnica - WIR -

Messaggioda Radjan » 23/05/2012, 19:30

Intendi dire essere sempre sicuri di sè stessi e di quello che si fa?Bene:non è la tecnica per me! :(
"tu sei frutto della mia mente...non avere paura e aiutami!"
Avatar utente
Radjan
 
Messaggi: 96
Iscritto il: 01/01/2012, 18:15
Ha  fatto 'Mi piace': 0 volta
'Mi piace' ricevuti:: 0 volta

Re: Nuova tecnica - WIR -

Messaggioda eritzio » 02/06/2012, 15:29

il sogno come la realtà viene effettivamente eleborata allo stesso modo dal cervello (anche se a liv pratico ci sono delle ovvie differenze tipo non posso andare a lavoro volando XD ) il discorso è che a me è capitato innumerevoli volte di rendermi conto di quanto un ricordo del sogno sia al pari di un ricordo della realtà...
c'è una popolazione di cui non ricordo il nome in cui la pratica dei SL è integrata in modo assoluto nel quotidiano e gli antropologi riferiscono che è impossibile discerenere i loro racconti onirici da quelli "reali" perchè per loro stessi sono ad un pari livello e quindi non divisibili... due realtà oridnarie o meglio ancora due facce della stessa medaglia della vita.

questo per dire che nessuno di loro si butta da un dirupo pensando di volare ma alla domanda sai volare? la risposta sarebbe sicuramente affermativa.

per Tenzin Wangyal Rinpoche maestro della realtà onirica non c'è differenza tra i due mondi (a livello percettivo ) tranne per le qualità pratiche di entrambi... l'ho ascoltato in streaming in diverse conferenze ed è bello centrato, sa perfettamente di non poter volare davanti alla telecamera come dire....

tutto questo per dire che secondo me non è poi così pericoloso a meno che non sei un dissociato di tuo...
è strano per noi per la considerazione che gli diamo culturalemnte.

spero di essermi spiegato! ;)
Avatar utente
eritzio
 
Messaggi: 231
Iscritto il: 18/07/2010, 14:33
Ha  fatto 'Mi piace': 0 volta
'Mi piace' ricevuti:: 0 volta

Re: Nuova tecnica - WIR -

Messaggioda Haini » 05/02/2013, 18:19

Per chi ha visto Induction:
so che quel film non ha assolutamente nessuna base scientifica seria, ma l'ispirazione che da è buona;
infatti tutti gli onironauti hanno un oggetto che consente loro di distinguere la realtà dal sogno.
chiaro che la nostra mente sa ricreare qualcosa di così semplice, quindi bisognerebbe optare per "qualcosa" che reputiamo essere concreto ed incorruttibile nella realtà di partenza, spetta a noi decidere cosa.
Opinioni?
Neo: Mi fanno male gli occhi
Morpheus: E' perché non li hai mai usati
Avatar utente
Haini
 
Messaggi: 9
Iscritto il: 30/01/2013, 19:08
Località: Fottuto Nebbioso Friuli
Ha  fatto 'Mi piace': 0 volta
'Mi piace' ricevuti:: 0 volta

Re: Nuova tecnica - WIR -

Messaggioda PK2 » 05/02/2013, 19:10

Mi dispiace deluterti, ma i monaci tibetani la praticano da millenni, anche se non come tecnica ma come convincimento filosofico-pratica spirituale. Forse per questo sognano lucido in modo spontaneo.
« Gli invisibili unicorni rosa sono esseri dotati di grande potere spirituale. Questo lo sappiamo perché sono capaci di essere invisibili e rosa allo stesso tempo. Come tutte le religioni, la fede negli invisibili unicorni rosa è basata sia sulla logica che sulla fede. Crediamo per fede che siano rosa; per logica sappiamo che sono invisibili, perché non possiamo vederli. »

Sogni lucidi lucidosi
Avatar utente
PK2
 
Messaggi: 1341
Iscritto il: 15/09/2012, 9:11
Ha  fatto 'Mi piace': 22 volte
'Mi piace' ricevuti:: 385 volte

Re: Nuova tecnica - WIR -

Messaggioda night » 05/02/2013, 22:22

Ma questa tecnica è simile all' ADA?
Avatar utente
night
 
Messaggi: 97
Iscritto il: 31/01/2013, 1:02
Ha  fatto 'Mi piace': 0 volta
'Mi piace' ricevuti:: 0 volta

Re: Nuova tecnica - WIR -

Messaggioda Alkimist » 06/02/2013, 18:56

night ha scritto:Ma questa tecnica è simile all' ADA?

In realtá, a quanto ho capito, è in un certo senso
l'esatto opposto
: King : / : Queen :
"Davanti agli occhi di una bestia crolla come un castello di carte qualunque sistema filosofico."
L. Pirandello

Pensieri
°°°°
Virtualmente affine ad Alrescha
Avatar utente
Alkimist
 
Messaggi: 1003
Iscritto il: 12/11/2012, 4:15
Ha  fatto 'Mi piace': 361 volte
'Mi piace' ricevuti:: 237 volte

Re: Nuova tecnica - WIR -

Messaggioda NebulaWa » 27/12/2014, 18:09

l'ADA è stata scritta casualmente dopo che ne ho parlato su forum con alcuni utenti :| comunque nel tempo è variata di molto.
La tecnica ADA attualmente non so come è diventata ma sulla mia ho specificato meglio alcune cose:

Per questa mia tecnica ci vuole costanza e esserne consapevoli in piu giorni, si lavora col proprio inconscio:WIR: (What Is Real ):
Dobbiamo pensare che quando siamo nella realtà , stiamo “sognando” (cioè siamo dentro una realtà parallela); mentre quando stiamo per addormentarci dovremo pensare che entreremo in un’altra realtà altrettanto vera.
Ci vuole un po di sforzo, specialmente nella realtà (in inverno specialmente perchè sentiamo il freddo)…perchè generalemente nei sogni non lo sentiamo.
Cercate di soffermarvi su momenti della giornata riflessivi , emozionanti o diversi…. sopratutto a quella sensazione ed emozione del sogno lucido.
Questa tecnica consiste nel essere convinti che non sia tutto frutto della mente ma un’altra realtà , che può essere volendo scambiata con quella onirica. E’ bene scindere completamente quindi questi mondi.
Ci sono delle similitudini con tecniche come la reflection o altre tecniche basate sulla autosuggestione. Una di queste è che nella WIR dobbiamo esserne profondamente consci fino in fondo di questo per tutta la giornata, nella nostra esistenza , compresi quei momenti apparentemente inutili. La difficoltà è alta senza dubbio e impone un continuo sforzo mentale.
La tecnica non va bene per chi ha problemi di salute mentale ovviamente.

I contro: si vuole sempre di piu, confusione e difficoltà sulle regole e sul ambiente reale. Inoltre in questa realtà parallela si può rimanere delusi dalla realtà e quindi una sorta di depressione momentanea. D’altra parte la depressione può avvenire anche nel mondo onirico per la ragione inversa.
..Superare i propri limiti.. SogniLucidi.net
Avatar utente
NebulaWa
 
Messaggi: 2076
Iscritto il: 28/01/2008, 20:19
Ha  fatto 'Mi piace': 37 volte
'Mi piace' ricevuti:: 116 volte

Re: Nuova tecnica - WIR -

Messaggioda roberto89 » 07/07/2015, 13:01

NebulaWa ha scritto:l'ADA è stata scritta casualmente dopo che ne ho parlato su forum con alcuni utenti :| comunque nel tempo è variata di molto.
La tecnica ADA attualmente non so come è diventata ma sulla mia ho specificato meglio alcune cose:

Per questa mia tecnica ci vuole costanza e esserne consapevoli in piu giorni, si lavora col proprio inconscio:WIR: (What Is Real ):
Dobbiamo pensare che quando siamo nella realtà , stiamo “sognando” (cioè siamo dentro una realtà parallela); mentre quando stiamo per addormentarci dovremo pensare che entreremo in un’altra realtà altrettanto vera.
Ci vuole un po di sforzo, specialmente nella realtà (in inverno specialmente perchè sentiamo il freddo)…perchè generalemente nei sogni non lo sentiamo.
Cercate di soffermarvi su momenti della giornata riflessivi , emozionanti o diversi…. sopratutto a quella sensazione ed emozione del sogno lucido.
Questa tecnica consiste nel essere convinti che non sia tutto frutto della mente ma un’altra realtà , che può essere volendo scambiata con quella onirica. E’ bene scindere completamente quindi questi mondi.
Ci sono delle similitudini con tecniche come la reflection o altre tecniche basate sulla autosuggestione. Una di queste è che nella WIR dobbiamo esserne profondamente consci fino in fondo di questo per tutta la giornata, nella nostra esistenza , compresi quei momenti apparentemente inutili. La difficoltà è alta senza dubbio e impone un continuo sforzo mentale.
La tecnica non va bene per chi ha problemi di salute mentale ovviamente.

I contro: si vuole sempre di piu, confusione e difficoltà sulle regole e sul ambiente reale. Inoltre in questa realtà parallela si può rimanere delusi dalla realtà e quindi una sorta di depressione momentanea. D’altra parte la depressione può avvenire anche nel mondo onirico per la ragione inversa.


Ho letto per la prima volta il concetto di WiR da te espresso.
Mi sembra di aver percepito che io entri automaticamente nello stato di sforzo mentale/riflessivo di questa tecnica quando seguo l'istinto dell'atto creativo fotografico.
Mi spiego meglio: la necessità continua di voler scindere il reale dall'immaginario e le motivazioni che stanno alla base di ciò sono un po il percorso che quasi ogni creativo fa.
A seconda del contesto in cui questa Intelligenza Creativa (non intesa come quella della Meditazione Trascendentale ma simile) viene applicata.. si potranno raccogliere dei "frutti di coscienza" che entra in contatto con nuove percezioni e sensazioni.

Per quanto riguarda invece i SL,credo tenterò di applicare la WiR in senso strettamente onirico, nelle azioni di tutti i giorni.
Ti terrò informato! : Yahooo :
roberto89
 

PrecedenteProssimo

Torna a Tecniche di induzione

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Google [Bot] e 3 ospiti


cron