Indice Il Mondo Onirico Diario dei sogni comuni > Diario Onirico di Saladriel

Sogni o incubi, unici o ricorrenti. Sogni particolarmente emotivi o bizzarri che volete condividere e su cui volete sentire commenti e associazioni degli altri utenti.

Re: Diario Onirico di Saladriel

Messaggioda Saladriel » 12/12/2015, 10:14

Ieri sera vado a dormire dopo una partita di prova a Dark Souls II "Scholar of the first sin". Mamma mia che scenari spettacolari! Subito all'inizio c'è un paesello medioevale posto su di una scogliera, con il sole al tramonto che illumina la scena... è una di quelle location ad effetto che ti fanno subito innamorare dell'atmosfera del gioco.

Comunque sia mi corico e appena chiudo gli occhi mi si ripropongono scenografie vagamente simili a quelle del gioco, paesaggi fantasy riccamente illuminati... le ipna non sono dinamiche, ma come una serie di diapositive vagamente scolorite dal tempo e proiettate con poco contrasto. Le vedo passare una davanti all'altra, alcune di queste si muovono per un secondo o due, come se la telecamera ci volasse all'interno, altre invece rimangono statiche. [...]
Mi viene in mente prima di proiettarmici dentro, poi di controllarle ma per entrambe ho sentito come se ci fosse una lastra di vetro a tenermi separato dall'Ipna, come se la mente fosse troppo stanca per poterlo fare. Ed in effetti, ascoltandomi, mi sentivo poco "lucido".
Ora, a pensarci bene, è la solita sensazione che mi porto appresso da quando ho memoria: anche quando apparentemente va tutto bene c'è questa sorta di "tensione" mentale che avvolge internamente la muscolatura, come una sorta di ragnatela... mano a mano la sto lasciando andare, ma c'è ancora... e ho la sensazione che sia direttamente collegata con la qualità del sonno, dei sogni e con la capacità di diventare Lucido in sogno.
I sogni sono il sussurro di un bambino che non sa ancora mentire

This Dreamer was formerly known as ErikBauer

Il mio progetto "I sogni - Porta dell'Anima" su YouTube:
https://www.youtube.com/watch?v=S2kiaQoTchI&list=PL5xfGe_qM73Zx1U2v6MwpyDZqRSwL9zff
Avatar utente
Saladriel
 
Messaggi: 264
Iscritto il: 09/06/2015, 10:14
Località: Fossano (Cn)
Ha  fatto 'Mi piace': 88 volte
'Mi piace' ricevuti:: 70 volte

Re: Diario Onirico di Saladriel

Messaggioda Saladriel » 13/12/2015, 17:04

Non ricordo quali erano i sogni di questa notte, ho dormito fuori casa... e al mattino non ero così presente da pensare ai sogni.
In compenso mi sono goduto un bel sonnellino pomeridiano e di quello ricordo il sogno fatto


[...] Sono in una via di Fossano, è quella dietro al minimarket "Dì per Dì" e sto parlando con GG. Lei è bionda anziché mora e quella tinta le dona parecchio bene.
Non ricordo di cosa stiamo parlando, ricordo però che è di pomeriggio e siamo a Settembre/Ottobre a giudicare dalla luce e da come siamo vestiti. Improvvisamente sento alle mie spalle una voce conosciuta, mi giro e vedo DF e sua moglie SF, due dei giocatori del mio vecchio gruppo di Vercelli.
"Ciao D! Come mai da queste parti?" Li saluto...
DF si gira nella mia direzione, sorride, fa un cenno alla compagna la quale mi riconosce subito e viene verso di me, abbracciandomi.
Sorrido, sono contento di riverderli! Stringo la mano a DF e ci mettiamo a chiacchierare, come al solito di cose piuttosto Nerd. SF coinvolge subito nel discorso GG, dopo qualche scambio di battute mi riprendo e li presento:
"G, questi sono D e S, del mio vecchio gruppo di gioco di Vercelli" faccio una pausa, poi continuo "D, S... questa è G, se vi guarda un po' strano è solo perchè non è abituata al nostro gergo Nerd" e le strizzo un occhio.
MI rendo conto mentre scrivo queste righe che l'ho trattata come se uscissimo assieme.
[...]


Qui i ricordi del sogno finiscono
I sogni sono il sussurro di un bambino che non sa ancora mentire

This Dreamer was formerly known as ErikBauer

Il mio progetto "I sogni - Porta dell'Anima" su YouTube:
https://www.youtube.com/watch?v=S2kiaQoTchI&list=PL5xfGe_qM73Zx1U2v6MwpyDZqRSwL9zff
Avatar utente
Saladriel
 
Messaggi: 264
Iscritto il: 09/06/2015, 10:14
Località: Fossano (Cn)
Ha  fatto 'Mi piace': 88 volte
'Mi piace' ricevuti:: 70 volte

Re: Diario Onirico di Saladriel

Messaggioda Saladriel » 14/12/2015, 10:57

ieri dedico la giornata allo "Svacco Casalingo"... e gioco quasi tutto il giorno a Dark Souls. Vado a dormire verso mezzanotte, abbozzo l'idea di una meditazione ma la volontà è particolarmente stanca... così desisto mentre mi addormento.


[...] Sono in una base futuristica mista ad Anor Londo (una delle location di Dark Souls I), c'è Thanos (uno dei Supervillain più potenti della Marvel) che sta distribuendo delle carte, servono per divinare la fine del mondo.
Io ovviamente sono un infiltrato e fingo di essere uno dei suoi sgherri più fidati, a me lascia la "Carta Finale", oltre al resto del mazzo della divinazione. Non vuole assolutamente sapere che carta è, la guarderà al momento giusto.
Lo vedo allontanarsi volgendoci le spalle, percorre l'immensa piazza per tutta la larghezza ed entra in un portone adatto alle sue dimensioni. Il sole è al tramonto e tutto quanto ha una luce arancio/dorato stupenda.
Sono circondato da strutture che sono un misto tra il neogotico e il supermoderno e tutto ha delle proporzioni esageratamente grandi.
Faccio per andarmene quando noto delle persone che si stanno avvicinando, ora i dettagli della piazza nella quale mi trovo si fanno più evidenti: è circondata da un verde prato di corta erba tenuta all'inglese, ci sono gradinate che portano ad un'altra piazza sulla destra, mentre alla mia sinistra altre gradinate portano ad un giardino botanico con tanto di panchine e fontane con giochi d'acqua. Improvvisamente c'è molta gente, per lo più ragazzi giovani, sembra la piazza centrale di un campus universitario. Tra le varie persone noto SM!
Quando la vedo ho la consapevolezza che questa piazza enorme si trova a Fossano, perchè è strano vederla qua (Da anni si è trasferita in Toscana), sta passeggiando con il capo chino, assorta nei suoi pensieri come al solito, con i lunghi capelli neri che le incorniciano il viso. Non mi ha visto... faccio per farmi notare quando vedo comparire alle sue spalle MA che con un balzo la afferra per le spalle, lei si gira di scatto come sorpresa e i due iniziano a parlare scambiandosi battute che paiono già scritte, con movimenti esaltati ed amplificati... mi viene in mente che stanno provando una parte per il teatro, non ci sono altre spiegazioni! :D
Passano alcuni istanti, dopo di che MA mi vede e mi corre in contro, abbracciandomi calorosamente, ricambio l'abbraccio dicendogli quanto sono contento di rivederlo. L'abbraccio dura qualche minuto, durante i quali SM si fa schiva e si mette da parte "Sicuramente non mi userà tutto quel calore", penso.
Finito l'abbraccio i due si prendono la mano e si allontanano chiacchierando, li guardo per qualche istante... sì, sono proprio una coppia felice.
[...]
Sto parlando con una signora, sotto dei portici poco distante da dove ho incontrato MA e SM, lei conosce SM e mi dice quanto è cambiata rispetto a 5 anni fa... "E' come sbocciata! Ora fa l'aiuto guardia forestale in un parco pieno di animali, lavora il cartongesso, dipinge..." mentre va avanti a descrivermi la nuova vita di SM mi rendo conto di quanto sia effettivamente cambiata se fa tutte queste cose "Ha la vita piena!" il pensiero mi arriva così, da solo, e lo associo ad un color giallo sole intenso, quasi dorato.
[...]
Sto entrando all'interno della base di Thanos, mancano poche ore al momento in cui gli serviranno le carte divinatorie... e visto che mi viene in mente sbircio quella che mi ha dato... un 2 di Cuori! (Vedo chiaramente la carta, vera, nitida). Rimango un attimo basito, dovevano essere dei tarocchi molto potenti... il 2 di cuori mi sembra una carta piuttosto comune... "MA! Ma certo! MA è dalla parte dei buoni pure lui, durante l'abbraccio ha scambiato il tarocco con una carta inutile, così i Vendicatori conosceranno in anticipo i piani di Thanos!" Rido mentre cammino, sono felice... andrà tutto bene!
Entro così in una sorta di ufficio/laboratorio elettronico della base e mi metto al mio bancone di lavoro, stiamo lavorando a delle tute potenziate per i soldati di Thanos. Il laboratorio è parecchio disordinato, ci sono componenti ed attrezzature dappertutto.
Ad un certo punto passa un tipo talmente robusto da essere quasi deforme, con gli addominali che sembrano panza, veste un costume molto simile a quello di Cap. America ma in versione villain, sta spingendo un carrello con delle attrezzature piuttosto pesanti, alcuni miei colleghi che stavano cazzeggiando si rimettono a lavorare di buona lena, nonostante il lavoro umile che compie è un'altro dei lacchè fidati di Thanos... e io so che in realtà è proprio Cap. America sotto copertura.
L'ultimo ricordo che ho del sogno è quello di lui che passa attraverso una porta...
[...]
I sogni sono il sussurro di un bambino che non sa ancora mentire

This Dreamer was formerly known as ErikBauer

Il mio progetto "I sogni - Porta dell'Anima" su YouTube:
https://www.youtube.com/watch?v=S2kiaQoTchI&list=PL5xfGe_qM73Zx1U2v6MwpyDZqRSwL9zff
Avatar utente
Saladriel
 
Messaggi: 264
Iscritto il: 09/06/2015, 10:14
Località: Fossano (Cn)
Ha  fatto 'Mi piace': 88 volte
'Mi piace' ricevuti:: 70 volte

Re: Diario Onirico di Saladriel

Messaggioda Saladriel » 15/12/2015, 10:09

Ieri sera vado a dormire verso mezzanotte, bello carico dopo una giornata di "trasformazioni interiori" piuttosto positive :)
Mentre mi addormento porto l'attenzione in parte osservando il respiro ed in parte osservando una sfera blu che irradia dolcemente centrata sul 5° Chakra (Pomo d'adamo)... non appena lo faccio ogni tensione corporea svanisce, emetto spontaneamente un profondo respiro e mi ritrovo in un bellissimo stato di rilassamento mentale e fisico; il 5° Chakra regola, tra le altre cose, i sogni ed il ciclo del sonno... uno degli esercizi dello Yoga Tibetano del sonno e del sogno è proprio quello di concentrarsi sul 5° Chakra per favorire quelli che chiamano "Sogni di tranquillità". Loro usano però una luce di colore diverso sulla quale compare il simbolo della A Tibetana... Funziona molto bene, io sto iniziando a sperimentare usando il colore naturale del 5° Chakra che è il Blu; inoltre portando l'attenzione su due cose contemporaneamente (in questo caso il Chakra ed il Respiro) la mente non ha più "potenza di calcolo" per fare altro e letteralmente lascia andare in maniera spontanea ogni tensione.
Il fatto è che essendo bello carico ed energico dopo la giornata passata ad elaborare blocchi e liberare energie interiori non sono riuscito ad addormentarmi subito, ne ho aprofittato a giocare un po' con Angel che era in vena di coccole... dopo di che il sonno è arrivato da se.

Ecco ciò che ricordo del sogno fatto stanotte

[...]
Sono in una base operativa delle "forze del bene", sostanzialmente un hangar gigantesco dove vengono messi a riposo e manutenuti i vari robottoni resi famosi dai cartoni animati anni '80: Goldrake, Jeeg, i vari Mazinga, Gundam... ecc..., io sono il pilota di Jeeg. Improvvisamente suona l'allarme generale, una città è stata attaccata da una forza devastante di robot nemici... tant'è che siamo certi che sia l'attacco finale dei vari cattivoni riuniti tutti assieme. C'è un attivarsi generale di tutti i piloti e tecnici di manutenzione e la scena mostra i robottoni più famosi prepararsi per il decollo e partire a tutta velocità verso la città da proteggere.
Io sono leggermente in ritardo, me la prendo comoda... indosso la mia tuta di cuoio da motociclista e mi dirigo verso l'hangar dove c'è Jeeg pronto al decollo (Si si, so che nella realtà avrei dovuto prendere la moto, trasformarmi nella testa di Jeeg lancinadomi da un burrone e contemporaneamente farmi lanciare i componenti... ma in questo sogno era così ;) )
Sto salendo la scaletta di metallo che mi permette di arrivare fino alla postazione di comando e sento scattare un secondo allarme: un'altra città è stata attaccata! Questa volta sono in gran parte villain non robottoni...
Proprio in quel momento ho un Deja Vù, una sorta di memoria/premonizione dove vado a combattere da solo questa seconda invasione (visto che tutti gli altri sono impegnati nella prima) e non me la cavo per nulla bene. La mia assistente, Miwa (quella che lancia i componenti dal suo Jet) mi afferra un braccio, mi volta e, guardandomi negli occhi con fare drammatico mi dice: "Non andare, morirai!" (Sembra una scena alla "Via col vento").
Io, da vero duro impassibile alla Han Solo le rispondo "Devo", scosto il braccio e continuo a salire, mentre mi siedo nell'abitacolo la guardo ancora una volta e le faccio "Non temere, ho degli amici" e strizzo l'occhio.
Detto fatto decollo e apro subito il comunicatore, tramite il quale contatto Kiassharn, Hurricane Polymar, Tekkamen e i Gatchaman... non sono affatto dei robottoni, uno è un androide, gli altri quando va bene umani potenziati... ma so che i nemici che vado ad affrontare sono poco più di dimensione umana (I robot cattivi di Kyassharn, le seppie di Matrix, ecc...).
[...]
Vedo precchie scene di combattimento, su entrambi i fronti, in entrambe le città le forze del bene e quelle del male si stanno affrontando per lo Showdown finale... anzi, lo scontro al quale partecipo io avviene addirittura nelle campagne al di fuori della città che stiamo difendendo. Siamo abbondantemente sottonumero eppure, contro ogni probabilità, ce la stiamo cavando... io penso alle creature più grandi (sembrano dei Gaiju leggermente più piccoli di quelli del film "Pacific Rim"), i miei compagni alle creature e agli androidi da combattimento più piccoli... di tanto in tanto mi sembra di notare che qualcuno si sia aggiunto alle nostre forze.
Improvvisamente vedo una scena di Jane, il Cigno dei Gatchaman, seduta esausta vicino alle sponde di un laghetto, un albero alla sua destra, un soffice manto di erba verde ricopre il terreno. Lei è leggermente ferita, ci sono resti di nemici abbattuti tutto intorno, poi noto che a fianco a lei c'è una figura scura, seduta a gambe incrociate, con una sorta di bastone da passeggio in mano... no... non è un bastone... è una bacchetta del potere, il volto della figura è un teschio... e' Fantaman! Si è aggiunto anche lui alle nostre forze! Mi guardo in torno, vedo Robocop, i Power Ranger... una comunicazione radio mi dice che stanno per arrivare i G.I. Joe...
"Bene, bene... arrivano i rinforzi!" Penso...
[...]
I sogni sono il sussurro di un bambino che non sa ancora mentire

This Dreamer was formerly known as ErikBauer

Il mio progetto "I sogni - Porta dell'Anima" su YouTube:
https://www.youtube.com/watch?v=S2kiaQoTchI&list=PL5xfGe_qM73Zx1U2v6MwpyDZqRSwL9zff
Avatar utente
Saladriel
 
Messaggi: 264
Iscritto il: 09/06/2015, 10:14
Località: Fossano (Cn)
Ha  fatto 'Mi piace': 88 volte
'Mi piace' ricevuti:: 70 volte

Re: Diario Onirico di Saladriel

Messaggioda Saladriel » 16/12/2015, 9:59

Ieri vado a dormire a mezzanotte circa, l'intento è quello di concentrarmi nuovamente sul respiro e sul 5° Chakra contemporaneamente, ma la volontà è stanca e seguo la mente nei suoi voli pindarici mentre mi addormento.

Ecco ciò che ricordo di quello che ho sognato: ARACNOFOBI NON LEGGETE


[...] Siamo diverse persone in una struttura piuttosto grande, sembra un mix tra l'ITIS che ho frequentato da ragazzo ed un palazzo in costruzione con le pareti in cemento già tirate su, ma ancora privo di porte, pavimentazione, ecc... E' tutto piuttosto strano, ricordo che ogni sera prima di andare a dormire arriva "L'ora della Tarantola"... ci sono un certo numero di pertugi dai quali escono delle tarantole, ce ne è una a testa, se questa tarantola non viene fermata da qualcuno, questa va a mordere la "sua persona", uccidendola mentre si addormenta. Allo stesso tempo è proibito uccidere una tarantola (non si sa bene perchè).
Allora sono stati istituiti dei turni di guardia, dove alcuni volontari si mettono vicino ai pertugi, afferrano le tarantole quando escono e le mettono in un contenitore di plastica fino al mattino dopo, dove sono libere di ritornare nei loro pertugi (evidentemente queste sono animali notturni).
So che ad un certo punto uno dei volontari è indisponibile, per cui ne serve un'altro... tocca a me! Non so come mi offro volontario, credo per far colpo su una ragazza o robe del genere, perchè in cuor mio sono terrorizzato dal prendere in mano una tarantola.
Vicino a me c'è RR che mi ripete come funziona la cosa, "Ok, mal che vada indosserò dei guanti di lattice" penso tra me e me
"Eh no! Ma alloa non hai letto il manuale di sopravvivenza che ho scritto!" inveisce
" : Surprice : ?!? " Rispondo
"C'è scritto che il morso della tarantola buca i guanti di lattice" Insiste
" :roll: " Il primo pensiero è che devo spiegargli tutto... poi continuo con parole migliori "... stavo pensando ad alta voce...vedi, non li indosso per non farmi mordere, penso di saper padroneggiare la presa che ci hai insegnato, facendo pinza sul dorso... li indosso perchè mi fa senso toccare direttamente un ragno, tutto lì... a mani nude penso me lo lascerei scappare dopo qualche istante, immagina il casino :D "
Sorride forzatamente, prende sul serio il suo ruolo di mastro delle tarantole, ma posso capirlo, ne va della vita delle persone.
Mentre parliamo il sogno è inframmezzato da immagini dell'Ora della Tarantola, immagini di studio di quegli animali, documentari, libri sulle tarantole, ecc...
Ricordo chiaramente la presa che ci stava insegnando: il ragno va afferrato sul dorso (la parte di schiena con la corazza dove sono attaccate le gambe) al limitare del restringimento che porta alla pancia (la parte finale del ragno, ciccia e rotonda)
[...]



Faccio anche un'altro sogno: ARACNOFOBI LEGGETE PURE

[...]
Siamo in viaggio, io e i miei amici, dobbiamo raggiungere il Sud Italia (Calabria, Puglia... non ricordo di preciso) ma ad un certo punto la macchina si rompe.
C'è qualcosa per cui siamo a corto di fondi e compriamo un'auto da 100 euro in uno sfasciacarrozze, è a malapena in grado di viaggiare e sembra una di quelle auto americane allungate anni '70 che già erano da pochi soldi quando sono uscite.
Ricordo frammenti del viaggio, forse una stazione autogrill, forse ci fermano i carabinieri almeno una volta...
Ricordo anche che, come in tanti altri sogni (che ricordo ora ma non quando li ho fatti** ), mentre viaggiamo la visuale zooma all'esterno facendoci vedere l'Italia dall'alto come se fosse un grosso plastico, con la strada che stiamo percorrendo sproporzionatamente esagerata e la nostra macchina che ci corre sopra come una macchinina su di una pista.
[...]


** Come per i sogni sui treni e sulla stazione di Fossano, anche questi qua dei viaggi verso il Sud Italia sono strani... ora che mi viene in mente è come se ne avessi fatti centinaia, nessuno dei quali però me lo sono ricordato il mattino dopo per scriverlo sul diario. Questo mi fa venire in mente che la Memoria Onirica non viene quasi mai cancellata, semplicemente "archiviata" in una zona "poco accessibile" della memoria, zona che ritorna accessibile quando ci sono ricordi simili (questa è la mia teoria, basata sulla mia esperienza attuale... poi chissà, nuove esperienze possono portare a modificarla)


EDIT:

Mi è venuto in mente che, durante l'ultimo sogno descritto (quello del viaggio in macchina) passiamo per S.Antonino, quello Onirico.
S.Antonino è un paesello che sta nella vallata subito sotto a Salmour, il paesello dove sono cresciuto. Nei sogni prende sempre la stessa conformazione (che non centra nulla con quella originale) ed è a Giù/Sud rispetto a Salmour (nella geografia dei sogni che lo rappresentano, il Giù ed il Sud corrispondono sempre). Se non ricordo male ci passiamo all'inizio del sogno per andare all'imbocco dell'autostrada di Asti, e mentre ci passiamo dico ai miei compagni di viaggio "Sapete, sogno sovente questo paesello, proprio così come lo vediamo ora".
Inoltre la macchina si rompe subito prima di arrivare ad Asti, ed è proprio da uno sfasciacarrozze vicino all'imbocco dell'autostrada che compriamo l'auto Americana anni '70 usata. [...]



Inoltre, mi è venuto in mente un'altro sogno


[...] Sto leggendo i News Feed su Internet quando mi passa davanti un articolo di ComicBookMovie.com che mi colpisce particolarmente: la WB/DC annuncia che di Wonder Woman non faranno un solo film, bensì una trilogia.
Ricordo di aver dato una sbirciata all'articolo e di aver iniziato a fantasticare sulla trilogia appena annunciata, al che il sogno fa balzi avanti ed indietro nel tempo, saltando di continuo alla visione di sprazzi di film quando sono perso nel mio fantasticare, per poi tornare davanti all'articolo quando torno "in me", articolo che ovviamente è illeggibile (trattandosi di un sogno prossimo al risveglio) e del quale più che leggere le parole percepisco i contenuti ascoltando direttamente i pensieri che formano il sogno stesso. Questo succede mentre
mi sto svegliando, tant'è che i miei primi pensieri semicoscienti vanno alla mia videoteca, che presto conterrà, a fianco del Marvel Cinematic Universe, anche i Blu Ray del DC Extended Universe... inutile dire che mi sveglio gongolando :D
I sogni sono il sussurro di un bambino che non sa ancora mentire

This Dreamer was formerly known as ErikBauer

Il mio progetto "I sogni - Porta dell'Anima" su YouTube:
https://www.youtube.com/watch?v=S2kiaQoTchI&list=PL5xfGe_qM73Zx1U2v6MwpyDZqRSwL9zff
Avatar utente
Saladriel
 
Messaggi: 264
Iscritto il: 09/06/2015, 10:14
Località: Fossano (Cn)
Ha  fatto 'Mi piace': 88 volte
'Mi piace' ricevuti:: 70 volte

Re: Diario Onirico di Saladriel

Messaggioda Saladriel » 26/12/2015, 10:49

Sono un po' di mattine che non scrivo i sogni, come ho spiegato nel topic dedicato ad Awoken: http://www.sognilucidi.it/forum/viewtopic.php?f=7&t=9188 buona parte dello stress è nato dal fatto che l'avevo impostato con troppi allarmi diurni. Riducendo il numero di allarmi lo stress verso il mondo dei sogni è calato e ho ripreso voglia di fare attenzione a quello che succede di notte nella mia testa.
Inoltre ieri sera prima di addormentarmi sono riuscito a fare nuovamente un po' di meditazione, calmando così la mente e addormentandomi meglio.

Questa notte ho persino fatto un breve Lucido grazie ad Awoken:

http://www.sognilucidi.it/forum/viewtopic.php?f=10&t=8575&p=87951#p87951

Dopo di che lo stesso sogno è ripreso in via normale diventando qualcosa di epico nella lotta tra il bene e il male, qualcosa pieno di supereroi e personaggi di videogame che purtroppo non ricordo... l'unica cosa che ricordo sono paesaggi vagamente ispirati alla cittadina con le armature animate giganti di Scholar of the First Sin. Mi sono svegliato nel mezzo della notte e mi sono appuntato mentalmente il sogno, ripassandone i punti più salienti... ma la memoria onirica è poco allenata e io sono stato poco "presente" in questi giorni, per cui alla fine ricordo ben poco.
I sogni sono il sussurro di un bambino che non sa ancora mentire

This Dreamer was formerly known as ErikBauer

Il mio progetto "I sogni - Porta dell'Anima" su YouTube:
https://www.youtube.com/watch?v=S2kiaQoTchI&list=PL5xfGe_qM73Zx1U2v6MwpyDZqRSwL9zff
Avatar utente
Saladriel
 
Messaggi: 264
Iscritto il: 09/06/2015, 10:14
Località: Fossano (Cn)
Ha  fatto 'Mi piace': 88 volte
'Mi piace' ricevuti:: 70 volte

Re: Diario Onirico di Saladriel

Messaggioda Saladriel » 28/12/2015, 15:07

Ieri notte ho sognato abbondantemente, l'unica parte del sogno però che mi viene in mente in questo istante è quella finale:
[...] vedo per terra un piccolo mucchietto di polvere, peli di gatto e terriccio, mi fa strano perchè ho appena fatto le pulizie di casa (questo ricordo arriva dalla memoria di ciò che ho fatto in giornata, non di quello che è successo in sogno) e fino a poco prima non cera.
Comunque sia decido di chinarmi e raccoglierlo un poco per volta con le mani, proprio in quel momento noto che dentro c'è qualcosa di nero, immobile... pare una Umanità di Dark Souls (Uno spiritello nero dalla forma umana, si dice contenga la parte di anima che conferiva l'Umanità di un defunto) [...]



Questa notte ho sognato di nuovo abbondantemente, ma non ricordo alcunchè.
I sogni sono il sussurro di un bambino che non sa ancora mentire

This Dreamer was formerly known as ErikBauer

Il mio progetto "I sogni - Porta dell'Anima" su YouTube:
https://www.youtube.com/watch?v=S2kiaQoTchI&list=PL5xfGe_qM73Zx1U2v6MwpyDZqRSwL9zff
Avatar utente
Saladriel
 
Messaggi: 264
Iscritto il: 09/06/2015, 10:14
Località: Fossano (Cn)
Ha  fatto 'Mi piace': 88 volte
'Mi piace' ricevuti:: 70 volte

Re: Diario Onirico di Saladriel

Messaggioda Saladriel » 29/12/2015, 9:04

Ieri sera pratico un po' di meditazione ascoltando suoni di tamburi, dopo di che vado a casa di un'amica a fare due chiacchiere.
Tra una cosa e l'altra rientro a casa che è quasi l'una e vado a dormire poco dopo.

Sogno abbondantemente, ecco ciò che ricordo:


[...] Sono in una sala fiocamente illuminata e c'è un buon numero di persone, riconosco RR, MS, FC, AM... insomma buona parte del vecchio gruppo di gioco, più altri. Si sta giocando la campagna di WFRP di AM e io interpreto ancora Erik Bauer, cavaliere devoto alla divinità della Purificazione e del Castigo. Il nostro party è in una cittadina che sta per essere assediata da un'esercito devoto a Nurgle, divinità Caotica della Disperazione e della Pestilenza (Ricorda per tanti versi il finale della seconda campagna che ha arbitrato, anni fa).
La sala nella quale siamo ricorda vagamente degli uffici, appena me ne rendo conto ricordo che lavoriamo tutti assieme e abbiamo l'abitudine di rimanere in ufficio una sera alla settimana, ordinare delle pizze, tirare fuori le schede e passare la serata e parte della nottata a giocare di ruolo. Siamo lì e discutiamo di come organizzare le difese della cittadina: noi siamo una decina e per quanto potenti e valorosi non bastiamo, abbiamo bisogno di sfruttare al meglio la milizia della cittadina.
Ricordo che mentre discutiamo il sogno balza di continuo dall'ufficio all'ambientazione della campagna, un minuto siamo un gruppo di nerd che giocano di ruolo, un minuto dopo siamo un manipolo di avventurieri nella piazza di una cittadina medioevale. Mi ricordo che indosso l'armatura barocca da cavaliere e... ecco, in quell'occasione Erik indossava l'armatura da cavaliere della Cerca, devoto ad Arianka, dea della Disciplina... il sogno così come la seconda campagna di AM è ambientato prima che diventasse cavaliere di Solkan, divinità della purificazione e del castigo (Le due divinità sono consorti e allo stesso tempo fratello e sorella).
Dicevo, indosso l'armatura barocca da cavaliere e porto con me il Sacro Spadone Fiammeggiante, un'arma perfetta per combattere il Caos, negli attimi di nervosismo lo estraggo da dietro la schiena e faccio qualche movimento, simulando affondi e fendenti per scaricare la tensione delle braccia.
Il sogno continua a rimbalzare avanti ed indietro tra ufficio e cittadella, quando mi viene in mente un'idea: se ci uniamo io, RR (che in questo sogno interpreta un cavaliere Bretoniano) e MT (Che interpreta un Templare di Ulrik, dio dell'inverno, dei lupi e delle battaglie), insomma tre cavalieri potenti, nati per le battaglie ed equipaggiati da testa a piedi per poter sopravvivere e formiamo una piccola squadra d'assalto possiamo penetrare tra le fila dell'armata nemica, raggiungere il loro generale e ucciderlo direttamente. Mentre formulo l'idea RR mi guarda come se fossi impazzito, mentre MT sembra valutare la cosa con celato entusiasmo... io tra me e me rimpiango solo che Beck Rowen, campione dell'arena dei gladiatori, personaggio di IB esista nella mia campagna e non i quella di AM, perchè sarebbe stato un'ottimo personaggio da sfondamento da aggiungere al nostro terzetto.
Mentre valutiamo la folle idea vedo con la coda dell'occhio AM che ci guarda sogghignando come suo solito, evidentemente deve essere un'idea più folle di quello che pensavo.

Il sogno si evolve con AM che diventa in parte GR (titolare dell'azienda nella quale lavoriamo) e si parte per una gita aziendale verso il paese assediato dall'armata ('realtà' e 'finzione' oniriche si stanno fondendo).
Ricordo che ho preso la macchina e altre 4 persone sono salite con me, tra le quali GR/AM che si siede al fianco del posto guida. Viaggiamo per un certo tempo, fino a quando mi fa fermare la macchina su di uno spiazzo lungo una provinciale, alla nostra destra un capannone bianco grigio... campi dappertutto... siamo davanti a casa dei miei genitori!
GR sta tirando fuori dei biglietti, sono per le camere d'albergo... io gli dico "Beh, ma se me lo dicevi chiedevo ai miei se potevo dormire da loro" e indico la villa che c'è dietro al fabbricato. E' una battuta ma lui mi guarda piuttosto seriamente, leggo nei suoi occhi una cosa del tipo "Ci stiamo preparando per un assedio e questo è il cameratismo che proponi?"...
"Era una battuta, G... scherzavo. Dammi pure il biglietto per la camera"
Lui me lo sporge, poi mi fa "Come si dorme lì?"
"Scusa, ma di quale albergo stai parlando?" gli chiedo
Lui indica davanti a noi, la provinciale tira dritta per diversi Km (nella realtà dopo meno di un Km curva a destra iniziando una scollinata in discesa piena di curve) verso una zona commerciale nella quale in effetti vedo sorgere un albergo, l'immagine è bellissima e coloratissima, con il sole che sta tramontando poco distante e sfumature di colori che vanno dall'azzurro intenso fino all'arancione/pesca.
"Non lo so, G... questo è il paese dove sono cresciuto, abitavo a 50m da dove siamo noi, non ho mai dormito in albergo qua" gli faccio
"... Giusto!" risponde lui "Beh, andiamo"
[...]
I sogni sono il sussurro di un bambino che non sa ancora mentire

This Dreamer was formerly known as ErikBauer

Il mio progetto "I sogni - Porta dell'Anima" su YouTube:
https://www.youtube.com/watch?v=S2kiaQoTchI&list=PL5xfGe_qM73Zx1U2v6MwpyDZqRSwL9zff
Avatar utente
Saladriel
 
Messaggi: 264
Iscritto il: 09/06/2015, 10:14
Località: Fossano (Cn)
Ha  fatto 'Mi piace': 88 volte
'Mi piace' ricevuti:: 70 volte

Re: Diario Onirico di Saladriel

Messaggioda Saladriel » 30/12/2015, 11:32

Ieri vado a dormire prestissimo, stanco e mezzo rotto, causa una "bolla emotiva" che sto facendo maturare per poi scioglierla.

Comunque sia, so di aver sognato abbondantemente, questo è quanto ricordo al momento:


[...] Sto parlando con una donna vestita di scuro, con un cappuccio che le cela il volto. Ad un certo punto vedo uscire una mano da una delle larghe maniche della veste, la pelle è olivastra, ha un paio di anelli piuttosto grandi, la riconosco come la mano di una zingara... ma allo stesso tempo so essere la mano di MK, la riconosco! Qui mi pare di riuscire a scorgerla in viso, ma ormai è palese, la sensazione è quella di star parlando con lei.
Continuiamo a parlare, credo sia qualcosa di piuttosto profondo a livello spirituale
[...]
I sogni sono il sussurro di un bambino che non sa ancora mentire

This Dreamer was formerly known as ErikBauer

Il mio progetto "I sogni - Porta dell'Anima" su YouTube:
https://www.youtube.com/watch?v=S2kiaQoTchI&list=PL5xfGe_qM73Zx1U2v6MwpyDZqRSwL9zff
Avatar utente
Saladriel
 
Messaggi: 264
Iscritto il: 09/06/2015, 10:14
Località: Fossano (Cn)
Ha  fatto 'Mi piace': 88 volte
'Mi piace' ricevuti:: 70 volte

Re: Diario Onirico di Saladriel

Messaggioda Saladriel » 08/01/2016, 9:19

Ecco ciò che ricordo dei sogni di questa notte:


[...] Sono in una grossa sala rettangolare, piastrellata con ampie piastrelle quadrate e chiare, una rampa di scale interna porta verso il basso, è di quelle in vecchio stile, con battuta in marmo chiaro.
Non sono solo, con me c'è MK (ma ho qualche dubbio che fosse MM... forse era un misto tra le due), abbiamo dei fogli e stiamo scrivendo degli appunti sul nostro lavoro interiore. Nonostante l'atmosfera sia gaia (stiamo letteralmente giocando) c'è un sottofondo di malinconia e tensione. Ad un certo punto apriamo una porta nella parete della sala e vediamo che al di là c'è una stanza anch'essa rettangolare ma più piccola, all'interno ci sono una decina di persone sedute a semicerchio nella posizione del Loto, al centro del lato vuoto del semicerchio c'è un'altra persona. Riconosco immediatamente che è uno degli incontri spirituali ai quali partecipa MS (Un carissimo amico), quindi faccio cenno ad MK di fare silenzio e di venire sulla soglia con me ad ascoltare. Nessuno dei presenti si rende conto di noi, così possiamo assistere tranquillamente...
Diversamente da quello che mi ha raccontato MS nella vita reale, qui il Maestro Spirituale parla di Vipassana, ed è completamente diverso da come lo immaginavo.
Tra l'altro mi rendo conto che non ho visto MS, allora lo cerco bene con lo sguardo in mezzo alle altre persone, fino a quando non lo vedo in mezzo al lato alla mia destra del semicerchio, indossa una felpa grigioverde con il cappuccio alzato e tiene il capo chino su di un foglio, come se stesse leggendo qualcosa mentre ascolta le parole del Maestro.
Io ed MK entriamo ed usciamo dallo stanzino più volte, commentando ogni volta quello che abbiamo visto e sentito.
[...]



Secondo sogno (Era molto più lungo di quello che sto per scrivere, ma al momento non mi sovviene la parte iniziale)

[...] Sono a casa dei miei genitori, c'è diversa gente, in buona parte sembrano essere i partecipanti agli incontri spirituali del sogno precedente (che i due sogni siano in realtà un sogno solo? Boh...), so che sto girando per casa quando esco sotto al porticato davanti alla vecchia cucina e sento dei rumori e degli schiamazzi dalla piscina, mi dirigo allora in quella direzione e sento nominare CS (CS è una ragazza che ha iniziato da poco a seguire i corsi di difesa personale femminile), appena la sento nominare faccio "Ma dai?" e mi incammino in quella direzione... raggiungo la piscina e vedo, tra sdraiate al sole e a bagno nell'acqua, almeno una quindicina di persone.
Compare mia madre e mi fa "Hanno deciso di organizzare una festa, nel frattempo". Come in tutti i miei sogni il lato Nord della casa (quello dove c'è la piscina) è a metà strada tra il normale ed il fatiscente, ci sono strani tralicci in legno e nonostante la gente si comporti come se ci fosse un sole di piena estate, l'aria è piuttosto cupa e grigia.
[...]


Mi è tornato in mente un'altro pezzo di sogno fatto sta notte:


[...] Sono in un prato, in collina... ad un certo punto sento un rumore roboante nel cielo, alzo lo sguardo e vedo una grossa massa fumante ed infuocata scendere dal cielo... un asteroide è entrato nell'atmosfera e sta per colpire la terra una collina o due di distanza da dove sono io!
Grido "A TERRA!" e mi butto a pancia sull'erba, c'è uno scossone, mi giro ad osservare e vedo il bolide schiantarsi con un'angolo molto piatto contro la fiancata di una collina poco distante e, spinto dall'inerzia, scavarsi la strada nel sottosuolo verso la nostra direzione!
Temo per un attimo il peggio, poi sento di essere ancora vivo e riapro gli occhi, il lungo cratere lasciato dall'impatto termina non distante da noi.
Sento la voce di mio padre, allora mi giro e gli faccio "Papà, guarda, è caduto un'asteroide! Proprio qui, poco distante da noi!"
Lui mi fa "Ma figurati vah!" con uno sguardo di sufficienza
Allora mi giro e gli indico il cratere "Guarda un po' lì invece?", lui si gira e si ammutolisce...
[...]
I sogni sono il sussurro di un bambino che non sa ancora mentire

This Dreamer was formerly known as ErikBauer

Il mio progetto "I sogni - Porta dell'Anima" su YouTube:
https://www.youtube.com/watch?v=S2kiaQoTchI&list=PL5xfGe_qM73Zx1U2v6MwpyDZqRSwL9zff
Avatar utente
Saladriel
 
Messaggi: 264
Iscritto il: 09/06/2015, 10:14
Località: Fossano (Cn)
Ha  fatto 'Mi piace': 88 volte
'Mi piace' ricevuti:: 70 volte

PrecedenteProssimo

Torna a Diario dei sogni comuni

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti