Indice I Sogni Lucidi Diario dei Sogni Lucidi > I sogni lucidi di Bonomelli

Raccontateci i vostri sogni lucidi e confrontatevi con quelli degli altri: una importante fonte di idee e ispirazione. Potete tenere un diario personale con i sogni che ritenete rilevanti.

I sogni lucidi di Bonomelli

Messaggioda Bonomelli » 18/02/2018, 1:33

Comincio col raccontarvi il sogno lucido che ho fatto oggi pomeriggio durante una pennichella...

Il tutto è iniziato con un sogno normale che sinceramente non ricordo, ma ricordo che qualcosa mi aveva portato a sospettare che stessi sognando, al che mi guardo la mano destra e noto che avevo sei dita... "STO SOGNANDO!!!" pensai con eccitazione. : Yahooo : Ricordo che ero dentro la scuola dove ho fatto le medie, ero nell'atrio e non c'era nessuno, decisi che volevo fare sesso con una bellissima ragazza, immaginai di trovarmela dietro di me e così e stato! : WohoW : :wyn: C'era una bellissima ragazza mora (che non avevo mai visto) dietro di me a sedere su un banco di scuola appoggiato a un muro, e niente, l'ho trombata alla grande! : Chessygrin : stavo godendo così tanto che urlavo come una bestia e non riuscivo a trattenermi (io non sono un urlatore a letto nella vita reale) avevo paura di fare urla porno anche nella realtà dentro al mio letto mentre dormivo con la porta della mia camera aperta e dato che mia mamma era in casa, sarebbe venuta sicuramente a vedere che cavolo stava succedendo... spero di non aver urlato veramente! Che vergogna...
Tutto a un tratto mi sveglio in un letto d'ospedale, con mio zio che mi guarda cercando di trattenere le risate... "cazzo ho urlato davvero..." pensai. : WallBash :
Era chiaramente un falso risveglio ma io non me n'ero ancora accorto. Mi accorgo che nella stanza dell'ospedale ci sono i miei zii con mio cugino e mi dicono che non sono riusciti a farmi il regalo per il mio compleanno (il mio compleanno è a luglio LOL) io sono ancora imbarazzato perchè ero convinto di aver urlato per via del sogno erotico.
Nel mentre arriva il dottore, aveva in mano delle carte e mi dice: "firma qui" indicandomi dove firmare, nel frattempo mi spiega cosa c'era scritto in quei documenti, io lo ascolto e poi gli chiedo: "mi scusi, dove ha detto che devo firmare'?" (perchè i documenti che avevo per le mani erano diversi rispetto a prima e non c'era più lo spazio dove firmare) e lui mi dice: "qui, guarda" indicando un punto diverso rispetto a prima. : Surprice :
"Ok, c'è qualcosa che non va" pensai, "che cavolo centra il mio compleanno? e perchè cavolo i documenti che ho sottomano sono cambiati in un secondo?! Aspetta... vuoi vedere che..."
mi guardo la mano destra ed avevo il pollice al posto del migliolo, un dito più lungo, uno cortissimo... "STO SOGNANDO DI NUOVOOOOO!!!" esclamai. : Yahooo : Il dottore e i miei zii mi guardano come se fossi completamente uscito di testa, :shock: esco dal letto con indosso una vestaglia a dir poco ridicola e decido di voler lanciare due belle fiammate dalle mie mani così a caso, vado tutto esaltato per lanciarle e dalle mani al posto delle fiammate esce della musica chiassosa e confusionaria fatta con strumenti palesemente scordati, un fiasco totale. : WallBash : Poi ho fatto altre cavolate in giro per l'ospedale che sinceramente non ricordo, non chidetemi perchè non sono uscito di li perchè proprio non lo so nemmeno io :lol:
Mi sveglio. Sono nel mio letto della mia camera. Realizzo quello che è appena successo :shock: e mi alzo dal letto, vado in cucina tutto esaltato per raccontare a qualcuno quello che ho sognato e trovo mia sorella che si sta preparando un panino. Sto per raccontarle tutto quando mi anticipa lei dicendo "Pepe ha detto: -il salotto, la tristezza...-" (Pepe è il mio cane) al che le chiedo: "Che cosa?! Pepe ha parlato? Com'è possibile?!" e lei: "ma no, non l'ha detto Pepe, lo ha detto C. (una sua amica) Pepe è li per terra in corridoio".
Ho iniziato a pensare che qualcosa non andava, troppo strana questa conversazione, non è proprio da lei. Mi guardo le mani e vedo le mie dita che sono molto più lunghe del solito e sono tutte arricciate tipo rotella haribo
"MA NON MI DIRE!!!! STO SOGNANDO DI NUOVOOOOOOO!!!!! ASSURDOOOOO!!!!" esclamai. : Yahooo : Ammetto di essermi un pochino spaventato perchè credevo di essere entrato in un ciclo di sogni che non finiva più senza svegliarmi mai, però poi ho pensato che ormai c'ero dentro, tanto valeva fare qualche cavolata.
Vado subito fuori di casa e sta volta decido che voglio provare a volare, faccio un salto da uno scalino e faccio una morbida spanciata con stile :lol: Dico morbida perchè comunque qualcosa di insolito è successo, è stato come se fossi sulla luna e mi fossi tuffato di pancia per terra, c'è stata una morbida discesa fino al terreno, come se non ci fosse gravità. La gente per strada mi guarda perplessa, io mi rialzo e faccio finta di niente pulendomi i vestiti con le mani.

Dopo di ciò non sono sicuro se il sogno è continuato o meno, non ricordo... mi sono svegliato per davvero questa volta e ho raccontato tutto a mia sorella che si stava facendo un panino sul serio :shock: si è messa a ridere... :lol:
Ultima modifica di Bonomelli il 19/02/2018, 13:32, modificato 11 volte in totale.
Bonomelli
 
Messaggi: 33
Iscritto il: 17/02/2018, 18:08
Ha  fatto 'Mi piace': 1 volta
'Mi piace' ricevuti:: 13 volte

Re: I sogni lucidi di Bonomelli

Messaggioda Melody » 18/02/2018, 1:51

bellissimo questo lucido! : Razz : Ma .. ma - quanta confusioneee!!! : WohoW :
Melody
Autore wiki
 
Messaggi: 102
Iscritto il: 15/09/2011, 0:21
Ha  fatto 'Mi piace': 84 volte
'Mi piace' ricevuti:: 54 volte

Re: I sogni lucidi di Bonomelli

Messaggioda Bonomelli » 18/02/2018, 1:55

La mia mente contorta non partorisce mai nulla che abbia un senso logico ahahahahahah :lol:
Bonomelli
 
Messaggi: 33
Iscritto il: 17/02/2018, 18:08
Ha  fatto 'Mi piace': 1 volta
'Mi piace' ricevuti:: 13 volte

Re: I sogni lucidi di Bonomelli

Messaggioda Bonomelli » 19/02/2018, 12:55

Questa mattina mi sono svegliato ancora non riposato del tutto, così decido di riaddormentarmi pensando che era un'ottima occasione per lucidare, dato che ho notato che mi capita più spesso se mi riaddormento dopo un risveglio. :sleep:

Il sogno comincia con un falso risveglio, mi alzo dal letto di camera mia, con lo stesso pigiama che avevo quando sono andato a dormire sta notte nella realtà, stessa casa, stesso pavimento, stessi dettagli, insomma, stesso tutto. :lol:
Il "problema" dei miei sogni è che sono tutti fottutamente reali e vividissimi, che siano lucidi o no, sono veramente uguali alla realtà, nel senso che provo tutti i 5 sensi benissimo, sento tutte le senzazioni ed emozioni come se fosse la vita reale, non c'è niente di sfocato. Questo di solito non mi porta a dubitare che io sia in un sogno, a meno che non succeda qualcosa di veramente strano... : Surprice :
Va be, a parte questo, dopo essermi alzato vado in cucina e incontro mia mamma e non ricordo per quale motivo (forse una strana conversazione) comincio a dubitare di questa realtà in cui mi trovo.
Faccio il mio solito RC, ovvero mi guardo la mano destra e noto di avere 4 dita, di cui una più corta delle altre, poi tolgo lo sguardo dalla mano, la riguardo e noto che ora sono 6. "Bene, come immaginavo... tutto questo è un sogno!" pensai, cercando però di non esaltarmi troppo per paura di svegliarmi. Mi ricordo subito la mia task, che era riuscire a volare, dato che nel lucido precedente non ci ero riuscito. Penso subito al consiglio che Dixit mi ha dato in chat, quindi provo a fare un saltello e a immaginare di avere dei razzi propulsori sotto ai piedi che mi diano la spinta e noto che funziona! è facile! : Thumbup : Cerco di non eccitarmi troppo per non svegliarmi e comincio a sperimentare la mia nuova abilità acquisita, sono ancora dentro casa ma mi diverto a volare fino a toccare quasi la testa al soffito, dicendo: "Guarda mamma sto volando!". Lei mi guarda e sorride con una faccia stupita di quello che sta vedendo : WohoW : sempre volando, vado in camera di mia sorella per farlo vedere anche a lei, la trovo seduta sul letto che sta leggendo un libro e le dico: "Guarda sto volando!" svolazzando per la stanza. Lei però non sembra molto stupita da ciò ma non mi importa, vado verso la porta d'ingresso la apro e penso che sto provando la senzazione che proverebbe sicuramente un uccellino che riesce ad aprire una gabbia, è un'emozione indescrivibile la libertà. Mi prometto che non terrò mai nessun animale dentro ad una gabbia.
Bene, ora sono di fuori in pigiama e comincio a volare fino al piano di sopra della mia casa, dove abitano i miei vicini, svolazzo un po' intorno ai terrazzi e alle finestre sperando di beccarli e fargli vedere che sto volando, ma non li trovo, forse non sono in casa.
Sento mia mamma che mi urla dall'uscio di casa mia e non so per quale motivo, mi sta dicendo qualcosa riguardante al fatto che non posso farmi vedere dagli altri che sto volando, come se gli altri non dovessero assolutamente saperlo (non ricordo precisamente le parole che ha detto ma il senso era quello).
Non so che cosa mi passa per la testa ma le obbedisco e torno in casa (dannati PO :angry: ). Dentro casa continuo a svolazzare perchè non riuscivo a trattenermi, ad un certo punto sento suonare il campanello e mia mamma mi dice: "Vai in camera tua che c'è O. alla porta!" perchè evidentemente non voleva che O. mi vedesse volare e io le risposi: " Ma mamma è come se stai dicendo a superman di non usare i suoi poteri, perchè dovrebbe darti retta?" e lei: "Fa come ti ho detto".
Sempre svolazzando decido di darle retta di nuovo e mi chiudo in camera mia per farla contenta ma ovviamente voglio aprire la finestra e volare via di nascosto. Prima di farlo però, decido di approfittare della situazione per ripetermi un mantra, pensando che questa era una buona occasione per poter instaurare una nuova credenza positiva nel mio inconscio, quindi ripeto una frase (che non vi dico :P) per 5 volte ad alta voce.
Bene, fatto ciò, penso che è ora di andare a volare in giro per il mondo, apro la finestra e mentre lo faccio un senso di libertà e goia mi pervade l'animo
ma proprio in quel momento mi sveglio.
Nessun falso risveglio questa volta, guardo la mia mano destra ed è tutto normale, sento che c'è mia zia in casa e sta parlando ad alta voce come suo solito, sicuramente è stato questo a svegliarmi e capisco che il campanello che ho sentito suonare nel sogno è stato lo stesso che ha suonato mia zia nella realtà.
Poi penso che questa è la prima volta in cui un PO cerca di mettermi un bastone fra le ruote, strano.
Bonomelli
 
Messaggi: 33
Iscritto il: 17/02/2018, 18:08
Ha  fatto 'Mi piace': 1 volta
'Mi piace' ricevuti:: 13 volte

Re: I sogni lucidi di Bonomelli

Messaggioda Bonomelli » 09/01/2019, 14:44

È da un pezzo che non scrivo più qua i miei lucidi! A dire il vero era anche da un po' che non ne facevo più, sta mattina ne ho fatto uno, più tardi quando ho un po' di tempo vi racconto : Chessygrin :
Bonomelli
 
Messaggi: 33
Iscritto il: 17/02/2018, 18:08
Ha  fatto 'Mi piace': 1 volta
'Mi piace' ricevuti:: 13 volte

Re: I sogni lucidi di Bonomelli

Messaggioda Neon » 09/01/2019, 21:10

Non vedo l'ora :lol:
Adesso lasciami nuotare stammi bene, attraverso il mare finchè l'universo non si vede
Avatar utente
Neon
 
Messaggi: 41
Iscritto il: 22/08/2018, 19:21
Ha  fatto 'Mi piace': 0 volta
'Mi piace' ricevuti:: 7 volte

Re: I sogni lucidi di Bonomelli

Messaggioda Bonomelli » 13/01/2019, 22:44

Come promesso, vi racconto il mio lucido fatto giorni fa :D

Il sogno comincia dentro ad un'azienda, dove, a quanto pare, io ci lavoro.
C'è una tipa che comincia a ballare davanti a delle casse stereo, da sola, mentre tutti lavorano.
Per quanto possa sembrare assurdo, quello è il suo lavoro, ballare davanti allo stereo. Tutti devono farlo ogni tanto, qualcuno dev'esserci sempre a ballare davanti a quello stereo quando viene acceso. È come se questo stereo avesse un timer impostato in modo tale che si accenda ad una certa ora automaticamente e che i vari dipendenti facciano a turni per ballarci davanti. Di fatti la tipa che sta ballando ha più un'aria scocciata che divertita, sembra che debba farlo per diverse ore controvoglia.
Non so dire che cosa si faccia in quest'azienda come lavoro, di sicuro si fa qualcosa di più concreto che ballare, ma che qualcuno balli davanti a quello stereo quando si accende è essenziale, è come se ballando li davanti si crei l'energia che alimenta tutti i macchinari dell'azienda.
Non so come faccio a sapere queste cose, le so e basta, lavoro in questa azienda da molto a quanto pare.
Nel sogno ero in malattia, quindi sarei dovuto stare a casa ma non so per quale motivo ero dentro all'azienda dove lavoravo.
Era quasi l'ora di chiusura e della fine della giornata lavorativa.
Avevo paura che mi vedessero, per prima cosa per come ero vestito (indossavo mutande bianche, t-shirt nera e calzini grigi di spugna, nient'altro) e poi perchè ero in malattia e non sarei dovuto essere li... avrebbero dubitato che non fossi realmente influenzato se mi avessero visto gironzolare per l'azienda.
Ad un certo punto comincio a sentirmi come se fossi invisibile agli occhi degli altri colleghi, o meglio, come se non importasse se mi vedessero... perchè tanto... pensai... "questo è un sogno!" : Yahooo : In effetti non conosco nessuno qui, e questo posto non l'ho mai visto. Non ho fatto nessun RC, mi sono semplicemente reso conto di essere in un sogno, era tutto troppo strano.
Non lucidavo da mesi ormai, avrei voluto urlare dalla gioia o fare qualche cosa di super emozionante subito, ma mi sono contenuto, per paura di svergliarmi per l'adrenalina.
Rimango pacato, tranquillissimo, come se tutto fosse normale, come se lucidassi ogni giorno e che fosse la normalità, come se non ci fosse niente da festeggiare.
Osservo per un po' cosa fanno i dipendenti ma capisco che stanno per uscire, la giornata lavorativa è finita.
Vado verso la porta d'uscita, ed esco fuori. Quest'azienda è situata in mezzo al verde, in mezzo alla natura, circondata da colline verdi, e alberi sparpagliati un po' ovunque. È ancora pieno giorno, c'è un sole splendido e il cielo è sereno, con giusto qualche nuvoletta qua e la bianca e soffice, come un batuffolo di cotone.
Decido di volare un po', è da un pezzo che non lo faccio. Davanti a me c'è un triciclo per bambini e decido di prenderlo, spiccare il volo e sedermici sopra a mezz'aria, pedalando, come se fosse un triciclo volante.
Parte il ritornello della canzone rocket man di elton john, il mio cervello deve averla immagazzinata mentre vedevo una qualche pubblicità, perchè non ascolto mai elton jhon... :lol:
È stato bello, ho provato un'emozione che non provavo da molto tempo e mi sono un po' commosso.
Ero li, che pedalavo su questo triciclo sospeso nel vuoto di questo cielo magnifico, sopra le colline, immerso in questo paesaggio fantastico.
Non mi allontano comunque dall'azienda, sono curioso di sapere cosa faranno adesso i PO usciti dal lavoro.
Vedo uscire le prime due persone, una ragazza di circa la mia età e una donna sulla cinquantina.
La ragazza più giovane ha un bimbo in braccio, il triciclo dev'essere suo.
Torno giu da lei e glielo resistituisco.
Sono ancora a mezz'aria, a 2 metri e mezzo da terra circa e chiedo alla ragazza giovane: "andiamo?" (pur non sapendo nemmeno io dove, volevo semplicemente vedere dove sarebbe andata e a fare cosa) e lei dice di si.
Scendo alla sua altezza, la prendo per mano e le chiedo: "sai volare vero?". Lei mi risponde di si.
A questo punto le dico: "fammi vedere".
Non avevo mai visto un PO volare... lei si libra in volo con me e io le lascio la mano. Sta fluttuando in aria, a circa 3 metri d'altezza.
Ad un tratto però cambia espressione, si posa a terra e comincia a guardarsi intorno con una faccia strana e preoccupata, come se stesse per succedere un'apocalisse o qualche evento climatico catastrofico.
Così le chiedo: "cosa c'è? Va tutto bene?"
Le giro intorno e vedo che dietro la testa era rasata per metà, ma non le mancavano solo i capelli, le mancava anche la cute. Aveva un buco nel cranio vicino al collo ma non perdeva sangue, era come se fosse sempre stata così (non l'avevo ancora vista da dietro a lei).
Lei mi risponde: "devo andare in un posto di cui non mi è permesso parlare con quelli come te, non sapevo che sapessi". : Surprice :
Mi prende un pelino d'angoscia a sentire queste parole, mi viene subito da pensare che quel "non sapevo che sapessi" fosse riferito al fatto che lei non sapeva che io fossi lucido in questo sogno. Devo averle destato sospetti quando le ho chiesto se sapeva volare.
Poi continua dicendo: "io non ho giocato con te e tu non dovresti giocare, ti taglieranno le orecchie e ti faranno a fette". :shock:
Quest'ultima frase sembra proprio che l'abbia detta come per giustificarsi con la donna cinquantenne che era li con noi, come se lo avesse detto a posta per farsi sentire da lei, togliendosi ogni colpa, per avermi quasi portato in questo posto misterioso.
Mi è quasi parso come se nessuno che stesse sognando consapevolmente doveva andare in quel posto. Magari ci sono gia stato, ma da non lucido. Di fatti la tipa mi ci stava per portare... ma perchè come ha capito che ero lucido ha detto queste cose? Era come se temeva per la sua incolumità per aver rischiato di portarmici da lucido.
Probabilmente non avrei dovuto chiederle se sapeva volare, ma me ne sono accorto troppo tardi.
Avrei potuto fingere di essere un sognatore inconsapevole, chissà cosa avrei visto o cosa avrei scoperto.
Quando lucido cerco sempre di "indagare" e di scoprire più cose possibili su questo mondo onirico, ma non è la prima volta che i miei sogni cercano di farmi capire che dovrei farmi gli affaracci miei, e di non curiosare.

Non ho fatto nemmeno in tempo a risponderle che mi sono svegliato. Avrei voluto chiederle tante cose, come per esempio che cosa significasse quello che aveva detto, se avevo interpretato bene le sue parole, chi è chi mi farà a fette e altro...
Questo PO comunque sembrava sapere di essere in un sogno, mi capita raramente di incontrarne di PO così... anzi... più che raramente, dato che è solo la seconda volta che incontro PO del genere... Una volta ne incontrai due che camminavano insieme per strada e con uno di loro ci feci una bella chiaccherata che purtroppo però non ricordo... : WallBash : ricordo solo che mi aveva detto che rappresentavano gli angeli : Surprice :
Bonomelli
 
Messaggi: 33
Iscritto il: 17/02/2018, 18:08
Ha  fatto 'Mi piace': 1 volta
'Mi piace' ricevuti:: 13 volte

Re: I sogni lucidi di Bonomelli

Messaggioda Bonomelli » 13/01/2019, 23:18

Lucido brevissimo e stupidissimo di sta mattina :lol: : Chessygrin :

stavo facendo un sogno normale, in cui ero seduto a tavolino con uno sconosciuto. Eravamo in un bar e i tavolini erano all'aperto, sotto una tettoia.
Non so per quale motivo ma nel sogno decido di disegnarmi l'aspetto fisico della faccia : Surprice :
È una cosa strana da spiegare, in pratica stavo disegnando mentalmente l'aspetto fisico della mia faccia. Vedevo un clone della mia faccia a mezz'aria, come fosse un ologramma. Mentalmente, quindi senza usare le mani e strumenti di sorta come penne o matite, andavo a disegnare i lineamenti e i particolari della faccia di quest'ologramma e mentre lo facevo, anche il mio viso cambiava in tempo reale.
Mi sono disegnato il volto di uno gnomo con barba e baffi lunghi bianchi : Surprice :
Volevo andarmene da quel tavolino e chiudere la conversazione con questo tizio.
Mi cambio la faccia, mi alzo e me ne vado camminando, verso una strada in salita.
Mentre mi sto allontanando, sento una voce che urla al tizio che era seduto con me al tavolino: "guarda che è lui!" (dicendo proprio il mio nome).
"Ma come cacchio ha fatto a riconoscermi?!" pensai.
Il tizio del tavolino si alza e comincia a seguirmi, io giro l'angolo e mi arrampico sopra una trave, a circa 3 metri da terra, nascondendomi li, nell'attesa che il tizio passi e che perda le mie tracce.
Mentre sono steso su questa trave capisco che tutto questo è un sogno. Non esiste che nella realtà mi possa modellare la faccia con il pensiero, visualizzando ologrammi di me stesso che gli altri non possono vedere, è assurdo! (In questi ultimi due lucidi mi ha sorpreso comunque il fatto di accorgermi di essere in un sogno senza fare nemmeno un RC, di solito i miei lucidi cominciano sempre che io dubito di essere in un sogno e faccio un RC per avere conferma...)
Decido di scendere da quella trave e di fare qualche cavolata sta volta, per puro divertimento. Stavo pensando che non ho mai testato i miei poteri nel combattimento, non mi sono mai batutto con nessuno in un lucido... che poteri avrò? Mi incammino nella direzione verso il tizio del tavolino (che era gia passato sotto di me mentre non ero ancora lucido) se riesco a ritrovarlo, gli faccio passare la voglia di darmi la caccia. : Twisted :
Incontro due uomini dietro ad un bancone da bar, che non so a cosa servisse, non c'era niente in quella strada, faccio la forma di una pistola con una mano, puntandogli l'indice contro e tenendo il pollice teso verso l'alto (la classica forma di una pistola che fanno con le mani i bambini) e decido di sparagli in testa a tutti e due :lol:
Vado per sparare e mi esce un raggio laser dalla punta dell'indice, la mia mira è perfetta e faccio secco il primo... in meno di un secondo sparo in testa anche a quell'altro. Rimango sorpreso :lol:
Adesso però voglio un avversario più temibile, voglio lottare contro un fottuto ninja! Mi metto a urlare: "ninjaaaaa dove sei?! Fatti avanti coniglio!".
Sbuca fuori un ninja e mi molla un calcio volante in faccia per poi suonarmele di santa ragione...

Mi sveglio.
Fine :lol:
Ultima modifica di Bonomelli il 14/01/2019, 23:23, modificato 1 volta in totale.
Bonomelli
 
Messaggi: 33
Iscritto il: 17/02/2018, 18:08
Ha  fatto 'Mi piace': 1 volta
'Mi piace' ricevuti:: 13 volte

Re: I sogni lucidi di Bonomelli

Messaggioda Hari » 14/01/2019, 14:01

Grande Bon ! Bei lucidi :) molto interessante nel primo quando la tipa scopre che sei lucido, ti è andata bene, a me di solito quando lo scoprono non mi avvisano, mi pestano direttamente :D. A parte gli scherzi comunque dovresti approfondire questa cosa, quella di fingerti inconsapevole e farti portare in quel posto misterioso è un'ottima idea ; ). Sperando non ci siano ninja nascosti da qualche parte :lol: :lol: :lol:
Hari
 
Messaggi: 75
Iscritto il: 14/04/2016, 21:01
Ha  fatto 'Mi piace': 17 volte
'Mi piace' ricevuti:: 37 volte

Re: I sogni lucidi di Bonomelli

Messaggioda Neon » 14/01/2019, 19:13

Bei lucidi! Adesso aggiorno anche io il mio diario :lol:
Adesso lasciami nuotare stammi bene, attraverso il mare finchè l'universo non si vede
Avatar utente
Neon
 
Messaggi: 41
Iscritto il: 22/08/2018, 19:21
Ha  fatto 'Mi piace': 0 volta
'Mi piace' ricevuti:: 7 volte


Torna a Diario dei Sogni Lucidi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Google [Bot] e 3 ospiti


cron