DreamSign, gli indizi del sogno

Un dream sign (dall’inglese, letteralmente “indizi del sogno”) può essere un oggetto, una persona, una situazione, una sensazione, che compare nei sogni più volte di altri elementi. Ad esempio, se una persona sogna spesso di trovarsi in montagna, questo luogo potrebbe essere scelto come dream sign. Riuscendo ad individuare questi segni, possiamo ricordarci che la situazione in cui ci troviamo potrebbe essere un sogno, e quindi possiamo fare un test di realtà per trovarne l’eventuale conferma ed ottenere lucidità.

Grazie ai risultati derivanti dalle ricerche di Stephen LaBerge, possiamo affermare con una certa sicurezza che quasi ogni sogno possiede elementi, o segni, che possono indicarne la sua natura onirica, e che ogni individuo tende a replicare nei propri sogni determinate tipologie di questi segni in modo ricorrente, rendendone così possibile una ricerca mirata (attraverso l’analisi degli stessi nel nostro diario dei sogni, ad esempio).


Tipologie di dream sign

Stephen LaBerge ha classificato i dream sign riscontrati in quattro categorie principali:

  • Consapevolezza interiore: dream sign legati a stati d’animo insoliti del sognatore. Si può essere spaventati, felici, adirati, sessualmente eccitati senza alcun motivo plausibile o nei confronti di persone per cui normalmente non potremmo avere tali sentimenti e/o atteggiamenti, o addirittura nei confronti di sconosciuti.
  • Azioni: il soggetto sognante o altri personaggi del sogno compiono azioni impossibili da compiere nella vita reale, come ad esempio volare o cambiare il proprio aspetto.
  • Contesto: ci si trova in situazioni che non concernono la nostre abitudini; giochiamo un ruolo insolito o comunque ci troviamo in contesti sociali fuori dai nostri standard. Essere nudi per strada o andare a lavoro in pigiama possono essere due esempi.
  • Forma: I luoghi, gli oggetti o altri dettagli non sono come dovrebbero essere. La forma di determinati luoghi potrebbe risultare diversa o essere mutevole.

Caccia ai dream sign

Quello che andremo adesso ad analizzare, sarà il come utilizzare i dream sign a nostro vantaggio al fine di indurre sogni lucidi attraverso le tecniche di tipo DILD. Per fare ciò, sarà necessario aver riportato almeno una decina di sogni nel nostro diario dei sogni. Se non avete ancora un diario dei sogni, questo è il momento giusto per iniziare a tenerne uno. Una volta raggiunto tale obiettivo, iniziamo a rileggere tutti i sogni ivi riportati a caccia di dream sign, possibilmente sottolineandoli e dedicando alla fine di ogni sogno uno spazio in cui elencarli tutti suddividendoli per tipologia. Il nostro scopo è analizzare con che frequenza ogni categoria di dream sign si presenta nei nostri sogni al fine di sceglierne due (quelle riscontrate più frequentemente), che diventeranno a questo punto i nostri veri e propri dream sign personali, che ci permetteranno di capire di essere in un sogno.

Considerando che nei sogni tendiamo spesso ad assumere gli atteggiamenti della vita di veglia, è buona norma, dopo aver delineato quali debbano essere le categorie interessate, andare a caccia di esse durante il giorno, cercando di notare quelle stranezze che in un sogno potrebbero indicarci che stiamo appunto sognando, spingendoci ad eseguire quindi dei test di realtà. Ad esempio se siamo soliti condurre una vita sedentaria, e abbiamo scelto come categoria di riferimento i dream sign di contesto, potremmo svolgere un test di realtà se ci troviamo a fare sport, o mentre ci accingiamo a fare qualsiasi altra cosa si discosti dalle nostre abitudini. Assumendo tale atteggiamento, aumenteremo in maniera esponenziale la possibilità di notare uno dei “dream sign obiettivo” mentre sogniamo, dando così luogo, con tutta probabilità, ad un sogno lucido di tipo DILD. Particolarmente utili e funzionali sono quei dreamsign già notati in qualche sogno e che ti hanno quindi reso lucido. Infatti in casi come questi sarà molto più facile notarli nuovamente se si presentano in modo molto simile alla precedente esperienza, proprio perchè conosciamo già le sensazioni che ci ha suscitato, all’interno del sogno, in modo diretto.

Lascia un commento