Indice I Sogni Lucidi Diario dei Sogni Lucidi > Silent Lucidity: i sogni lucidi di Robb

Raccontateci i vostri sogni lucidi e confrontatevi con quelli degli altri: una importante fonte di idee e ispirazione. Potete tenere un diario personale con i sogni che ritenete rilevanti.

Silent Lucidity: i sogni lucidi di Robb

Messaggioda Robb » 01/02/2012, 9:50

salve a tutti, ho deciso di aprire un mio diario di sogni lucidi, in cui scriverò una risposta per ogni lucido che ho vissuto e che vivrò.
comincia l'avventura ;)

(appunto: mi sono interessato ai sogni lucidi a partire dal 21/12/2011)
Ultima modifica di Robb il 10/02/2012, 20:10, modificato 1 volta in totale.
your dream is over... or has it just begun?
suddenly, you hear and see this magic new dimension
In the dream domain, your soul set free to fly...

-- Silent Lucidity, Queensrÿche --


Avatar utente
Robb
 
Messaggi: 423
Iscritto il: 24/12/2011, 12:16
Ha  fatto 'Mi piace': 0 volta
'Mi piace' ricevuti:: 19 volte

Re: Silent Lucidity: i sogni lucidi di Robb

Messaggioda Robb » 01/02/2012, 9:57

copio e incollo il primo sogno lucido della mia vita da quando ho iniziato ad interessarmi dell'argomento (ne ho fatto un altro moltissimi anni fa, spontaneo ma molto breve). questo sogno è datato 26/12/2011, ed è avvenuto 13 giorni dopo che ho iniziato a coltivare l'interesse per i sogni lucidi.

ieri sera ho tentato una wild come di consueto, e dopo un ora ho desistito, avendo ottenuto soltanto qualche spasmo involontario dei muscoli e qualche movimento d'occhi, con pochissime se non nessuna immagine ipnagogica.
così mi sono arreso e mi son messo a dormire normalmente. verso metà notte ho fatto un sogno, ambientato in una città abbastanza simile alla mia. poi,credo al termine del sogno, mi sono svegliato qualche istante, e credo di aver cambiato posizione. col cervello addormentato mi son detto: "tentiamo una DEILD" -è da un paio di giorni che ci provo quando mi viene in mente- "cosa devo fare? ah sì, pensare al sogno appena fatto".

così ho fatto e dopo pochi istanti mi sono ritrovato in un sogno, nella tromba delle scale di un palazzo di una città. stavo scappando su per le scale da 2 uomini, non ho idea del perchè. comunque mentre correvo su mi son detto "è un sogno?" e ho fatto il test di realtà del trapassare la mano sinistra con l'indice della destra (strano perchè durante il giorno non faccio mai quel test) e ha funzionato! il dito ci è passato attraverso e mi son reso conto di essere in un sogno lucido. nel frattempo ero arrivato all'ultimo pianerottolo del palazzo, non avevo vie di fuga. così mi son detto: "aspetta un momento, se è un sogno quelli che mi inseguono sono soltanto proiezioni delle mie paure...non possono farmi nulla! posso batterli"

così avevo bisogno di un'arma: tra le mie braccia è apparsa una fighissima motosega rombante.
così ho sceso le scale e ho fatto a pezzi i due che mi inseguivano (eh che vi devo dire? : Chessygrin : )

dopo essermi liberato del pericolo, ho pensato "cosa mi piacerebbe fare?"
facile: volare.
così mi sono alzato in volo e sono uscito da una finestra. l'edificio era molto alto e sotto di me scorreva una grossa strada, a un centinaio di metri di distanza, ma non avevo paura. e ho notato un controllo nel volo che non avevo mai avuto nei sogni normali in cui mi capitava di provarci. in volo ricordo di aver gridato "aumentare lucidità!" ma non è cambiato un gran che...comunque ero già abbastanza lucido.
alla fine ho volato seguendo la strada tra i palazzi, e il sogno è finito così.


dopo ero talmente esaltato da quest'esperienza (a tutti i livelli di coscienza : Chessygrin : ) che ho fatto ben due sogni inconsci in cui raccontavo a tutti di aver sognato lucido!

bè in poche parole è stato grandioso. dopo soltanto 13 giorni dal mio primo tentativo di sogno lucido e dopo soltanto due dal primo di effettuare una DEILD ce l'ho fatta. questo dà una grossa spinta al mio morale e prossimamente tenterò di ottenere più sogni e il più lucidi possibile : WohoW :
your dream is over... or has it just begun?
suddenly, you hear and see this magic new dimension
In the dream domain, your soul set free to fly...

-- Silent Lucidity, Queensrÿche --


Avatar utente
Robb
 
Messaggi: 423
Iscritto il: 24/12/2011, 12:16
Ha  fatto 'Mi piace': 0 volta
'Mi piace' ricevuti:: 19 volte

Re: Silent Lucidity: i sogni lucidi di Robb

Messaggioda Robb » 01/02/2012, 20:00

questa notte, dopo 37 giorni dall'ultimo lucido che ho avuto, ho di nuovo sognato lucido. è stupefacente, perchè soltanto 2 giorni fa mi "lamentavo" del fatto che fosse passato molto tempo dal primo lucido, e che non mi ero effettivamente "sbloccato" in questo senso. ciò prova come la volontà non conosca barriere. questo lucido è concatenato ad un sogno inconscio molto lungo e abbastanza vivido, che però vi risparmio : Chessygrin :


vi basti sapere che era ambientato nel pozzo principale di una miniera, e che dopo varie peripezie la mia visione è cambiata, inquadrando il fondo del pozzo dall'alto e risalendo verso la superficie, fino ad inquadrare tutto il pozzo da sopra, come fosse un film.
in quel momento la mia mente mi ha suggerito che fossi Goku, e che stessi volando in alto ( : Chessygrin : ). al che mi sono domandato: "da quando sono Goku??? dev'essere un sogno!" e ne fui assolutamente certo, senza dover fare alcun test di realtà. così la prima cosa che ho fatto è stato lasciare quella maledetta miniera, ambientazione un pò opprimente, e sono uscito all'aria aperta. mi sono ritrovato su un sentiero di montagna, circondato da prati e bassi arbusti, immerso nel verde. ho notato che piano piano i miei pensieri stavano andando alla deriva, così mi son ricordato di una delle tecniche di LaBerge per stabilizzare i sogni ed ho iniziato a sfregarmi le mani, percependo l'attrito e il calore generato.

ha funzionato a meraviglia, il sogno è diventato stabile e io ero pienamente cosciente di me. i miei sensi si sono acuiti in modo impressionante, ero in grado di percepire, vedere e sentire tutto ciò che mi circonda. "è fantastico! non avrei mai pensato che un sogno potesse apparire così vivido, reale e dettagliato!" mi sono detto, in estasi. mai prima d'ora avevo percepito così chiaramente qualcosa, fosse sogno o realtà.

per prima cosa mi sono guardato intorno: il colore dell'erba era un verde estremamente carico e piacevole, così come il grigio delle rocce e il marroncino del sentiero. alla mia sinistra, ad una ventina di metri di distanza, c'era la riva del mare: ma era al di sopra del livello del terreno! il livello dell'acqua era circa 2m al di sopra del terreno dove mi trovavo, come fosse dietro al vetro di un acquario, solo che il confine non era così netto, anzi vista dal lato, l'acqua sembrava ribollire agitata. Ho proseguito lungo il sentiero, leggermente in salita, e sono sbucato in un enorme campo, l’erba arrivava alle caviglie. Mi sono detto “sto sognando no? E allora voliamo!” e ho spiccato un grande balzo, ma sono atterrato una cinquantina di metri in avanti. Ho provato un paio di volte ma niente, non riuscivo a volare, solo a fare grandi balzi. “Va bè, pazienza” mi son detto. Procedendo nel campo è apparso un piccolo parco giochi, con qualche giostrina e una sorta di castelletto di legno. Ad un tratto mi squilla il cellulare. Ricordo precisamente di come l’ho estratto dalla tasca e ho trascinato il dito verso destra per rispondere. Era una voce femminile deferente, che si scusava per l’ora (nel sogno era giorno, ma effettivamente stavo dormendo : Chessygrin : ). La voce mi trattava come il suo capo, e mi diceva che i calcoli fatti per alcune passerelle per la miniera del sogno precedente erano sbagliati. A quanto pare ero il capo della miniera o comunque un supervisore. Così mi sono arrabbiato e ho telefonato a chi di dovere per lamentarmi… mentre parlavo è cambiata l’ambientazione e mi sono ritrovato in una sorta di palazzo che dava sul mare, con molti terrazzi e balconi. Dopodiché il sogno ha cominciato a sfumare fino a perdersi…


è stata indubbiamente una delle più esaltanti esperienze della mia vita, e mi ha stupito il livello di dettaglio e vividezza che ho riscontrato nel sogno. Era davvero come essere nella vita reale, anzi forse persino qualcosa di meglio ;)
your dream is over... or has it just begun?
suddenly, you hear and see this magic new dimension
In the dream domain, your soul set free to fly...

-- Silent Lucidity, Queensrÿche --


Avatar utente
Robb
 
Messaggi: 423
Iscritto il: 24/12/2011, 12:16
Ha  fatto 'Mi piace': 0 volta
'Mi piace' ricevuti:: 19 volte

Re: Silent Lucidity: i sogni lucidi di Robb

Messaggioda Robb » 10/02/2012, 20:05

stanotte lucido! sono passati 9 giorni dall'ultimo, i tempi si stanno accorciando a livello esponenziale, e oltretutto questo è un periodo abbastanza stressante per me. comunque, bando alle ciance ed ecco il sogno lucido di stanotte:

sono in mezzo ad una strada sterrata, in mezzo ai campi, di quelle con i solchi ai lati lasciati dai trattori e la striscia di erba in mezzo. è notte fonda, c'è molto buio tranne un tenue chiarore, forse lunare, che illumina la stradina; nel cielo splendono miliardi di stelle, una quantità da mozzare il fiato. sto ascoltando in qualche modo una canzone di De Andrè con la PFM, e mi sto dirigendo in fondo alla stradina dove, a circa mezzo chilometro, vedo le luci di un paesino, da cui arriva anche della musica. mentre cammino guardo di nuovo il cielo, e mi dico "cavolo ci sono davvero un sacco di stelle!" in quel momento divento lucido: mi è già capitato di sognare cieli notturni con "troppe" stelle, e stavolta ha fatto scattare la mia consapevolezza.

"Sto sognando!" mi dico, senza alcun dubbio. non faccio nemmeno dei test per appurarlo. in questo periodo mi sono prefissato di fare alcune cose nel prossimo sogno lucido, la prima delle quali è stabilizzare il sogno. così mi dico che lo farò appena arrivo al paesino. immediatamente sono lì, più vicino alla musica, c'è gente che passa ma nella penombra nessuno fa caso a me. così uso la tecnica dell'altra volta: sfrego le mani l'una contro l'altra, percependo il calore della frizione. questa volta non ci sono stati cambiamenti drastici nella vividezza del sogno: era già piuttosto lucido e realistico. provo ad avvicinarmi ad un albero e a guardare i dettagli della sua corteccia: mi sembra incredibile, ci sono migliaia di intarsi e scanalature, proprio come legno vero. però il legno e le foglie mi sembrano quasi di formica, il materiale usato per i piani di cottura: formica intagliata a regola d'arte. lascio perdere l'albero e ricordo che la tecnica più efficace per stabilizzare i sogni è ruotare su se stessi, ma col rischio di cambiare scenario. decido di provare, mi son sempre chiesto come dev'essere ruotare in sogno. lo faccio e vedo la scena cambiare.

ora sono in una sorta di capanna, fatta di canne e paglia; da fuori entra la luce splendente del sole, e ho la certezza di trovarmi in qualche località tropicale. nella capanna non sono solo: ci sono infatti un uomo indefinito e una donna, che assume l'aspetto di Olivia, la protagonista della serie Fringe. usciamo fuori, davanti a me si stende una bellissima spiaggia bianca che digrada fino al mare. qui mi ricordo di un'altra cosa che volevo fare in sogno: guardare il cielo durante il giorno, so che i cieli onirici sono spesso fantastici. così alzo gli occhi e trovo un bel cielo blu ma abbastanza banale e senza alcuna peculiarità, a parte la totale assenza di nuvole. "ah sì? adesso ci penso io. Ragazzi venite, vi faccio vedere una cosa" chiamo gli altri due e ci sdraiamo sulla sabbia. guardo il cielo e dico a gran voce "voglio vedere un cielo fantastico". ed ecco che subito nel blu uniforme si insinuano striature, sfumature di viola, verde ed altri colori simili, in un turbinare estatico. "ok così va meglio". mi alzo e torno nella capanna, dato che da sveglio mi ero prefisso di fare altre prove.

ora sono all'interno di una spaziosa camera d'albergo, e sposto i mobili per creare uno spazio vuoto al centro della stanza. "ora tenterò di creare uno specchio e di guardare la mia immagine riflessa. sapete, nei sogni non riflette mai come siamo in realtà" spiego ai miei due amici, che mi hanno seguito ma non hanno mai parlato finora. così mi concentro, impongo le mani e penso di far apparire uno specchio con una voluminosa cornice, ed ecco che... appare una banale lampada da tavolo. :(
con stizza faccio un gesto con la mano e la lampada si polverizza, i frammenti volano via verso destra, scomparendo. "ci riprovo. far apparire le cose dal nulla fissando lo spazio è una delle cose più difficili in un sogno. sarebbe molto + semplice chiudere gli occhi e visualizzarla, ma voglio provarci" spiego loro. così mi concentro di nuovo, e stavolta comincia ad uscire una cornice dal pavimento, ma io ne vedo il retro poichè ora ho una visione di me in terza persone che evoco lo specchio, e mi guardo da davanti. quando è uscito per circa un metro dal pavimento mi avvicino e vedo che non è uno specchio, ma una poltrona marroncina che ha montato uno specchio in basso, puntato sul pavimento. totalmente inutile. allora ci rinuncio, chiudo gli occhi e materializzo un cavolo di specchio : Chessygrin :
mi avvicino e guardo. all'inizio non è chiaro cosa vedo, poi intravedo come fibre muscolari accavallate, di colore marrone-giallo ocra. faccio un verso di disgusto, distolgo lo sguardo e guardo di nuovo. ora è più chiaro: le fibre ora compongono busto e testa della "cosa" dei fantastici 4. "wow" mi dico divertito "sono la cosa!" : Chessygrin :

"ok ora proviamo un'altra cosa..." dico tra me con sorriso malefico. mi avvicino ad Olivia e tento di baciarla. lei mi respinge, senza una parola. "ok, ci ho provato" mi dico. "wow un 2 di picche onirico...figo!" mi dico, per nulla demoralizzato. "bè a questo punto posso provare qualcos'altro..." penso, e la scena cambia di nuovo. ora sono nel mio soggiorno, e c'è una splendida ragazza sdraiata sul tappeto, in calzoncini e maglietta. provo a farle fare qualcosa con la mente ma non si muove. allora provo a farla addormentare e si addormenta "strana sta cosa" mi dico.
poi... bè, diciamo che il sogno è finito qui : Chessygrin : : Chessygrin :



ho fatto questo sogno al mattino, subito dopo mi sono svegliato ed erano le 7.00. è stato un sogno piuttosto lungo, come ci si può aspettare dalle ultime fase REM della notte.
è stato indubbiamente un bel sogno, in cui ho mantenuto la lucidità dall'inizio alla fine, anche se non ha raggiunto i livelli di nitidezza e dettaglio del mio sogno lucido precedente (livelli comunque estremamente elevati). sono molto contento del fatto che l'intervallo tra i sogni lucidi si sta riducendo, e spesso nei sogni normali mi dico che è un sogno o che potrebbbe esserlo, anche se poi di fatto lo continuo inconsciamente. sento che sto facendo progressi : WohoW :
your dream is over... or has it just begun?
suddenly, you hear and see this magic new dimension
In the dream domain, your soul set free to fly...

-- Silent Lucidity, Queensrÿche --


Avatar utente
Robb
 
Messaggi: 423
Iscritto il: 24/12/2011, 12:16
Ha  fatto 'Mi piace': 0 volta
'Mi piace' ricevuti:: 19 volte

Re: Silent Lucidity: i sogni lucidi di Robb

Messaggioda Lucky144 » 10/02/2012, 20:31

Grande Robb!
Leggo i tuoi sogni e spero che mi siano di ispirazione.... l'hai fatta addormentare ?.... : Chessygrin :
Stato attività:
Spoiler:
Stato: In sperimentazione.
Obbiettivo: Indurre sogni lucidi tutte le notti.

Diario dei sogni lucidi

Gioia
Riconoscenza
Gioco...


Dovresti pensare che dove ora sei tu io ci sono già stato, tu invece qui non ci sei ancora arrivato.........
Cerchi un programma per tenere traccia dei tuoi sogni ?...http://www.sognilucidi.it/forum/viewtopic.php?f=4&t=4528
Avatar utente
Lucky144
 
Messaggi: 1757
Iscritto il: 19/12/2011, 18:09
Ha  fatto 'Mi piace': 0 volta
'Mi piace' ricevuti:: 210 volte

Re: Silent Lucidity: i sogni lucidi di Robb

Messaggioda dixit » 10/02/2012, 21:51

due di picche onirico? benvenuto nel club :D
bel sogno lungo, non mollare!
Avatar utente
dixit
 
Messaggi: 4719
Iscritto il: 31/01/2008, 14:01
Località: Italia
Ha  fatto 'Mi piace': 145 volte
'Mi piace' ricevuti:: 680 volte

Re: Silent Lucidity: i sogni lucidi di Robb

Messaggioda Gaman » 11/02/2012, 0:40

Cavolo sei un portento! Io ci ho meso mesi per il mio primo lucido e ne faccio massimo uno al mese, se mi va bene. Mi fai quasi invidia : Twisted :
''Ogni realta' non e' altro che il sogno di un'altra e ogni dormiente un Dio inconsapevole''
''La vita è in pratica un miracolo, una raccolta nel tempo di momenti sbalorditi di trovarsi l'uno di fronte all'altro.'' Immagine
http://www.youtube.com/watch?v=4iQg_MK-Lxo
Avatar utente
Gaman
 
Messaggi: 76
Iscritto il: 02/09/2011, 2:22
Ha  fatto 'Mi piace': 0 volta
'Mi piace' ricevuti:: 0 volta

Re: Silent Lucidity: i sogni lucidi di Robb

Messaggioda Robb » 12/02/2012, 20:33

Lucky144 ha scritto:Grande Robb!
Leggo i tuoi sogni e spero che mi siano di ispirazione.... l'hai fatta addormentare ?.... : Chessygrin :

si, sono riuscito a fare giusto quello : Chessygrin :
ti ringrazio per i complimenti comunque ;)


Gaman ha scritto:Cavolo sei un portento! Io ci ho meso mesi per il mio primo lucido e ne faccio massimo uno al mese, se mi va bene. Mi fai quasi invidia : Twisted :

effettivamente ho ottenuto dei bei risultati, però c'è da dire che mi sono applicato molto : Chessygrin :
ho trascritto moltissimi sogni sul diario (e già li scrivevo prima di sapere dei sogni lucidi), ho letto il libro di laberge un paio di volte e un'infinità di altra documentazione a riguardo, ho provato le tecniche quotidianamente e assiduamente... spero che l'abitudine renda i sogni lucidi più "naturali" col passare del tempo, in modo da poterne avere anche senza un impegno così costante :D
your dream is over... or has it just begun?
suddenly, you hear and see this magic new dimension
In the dream domain, your soul set free to fly...

-- Silent Lucidity, Queensrÿche --


Avatar utente
Robb
 
Messaggi: 423
Iscritto il: 24/12/2011, 12:16
Ha  fatto 'Mi piace': 0 volta
'Mi piace' ricevuti:: 19 volte

Re: Silent Lucidity: i sogni lucidi di Robb

Messaggioda Robb » 19/02/2012, 21:52

stanotte ho fatto un breve lucido... la cosa strana è che al risveglio non lo ricordavo, mi è venuto in mente dopo un pò. le altre volte facevo quasi fatica ad aspettare il mattino tanto ero esaltato... comunque è andata così:

dopo un sogno ambientato in un pub (sogno di cui non ricordo altro), decido di uscire a prendere una boccata d'aria. l'aria è fresca e pulita, sono in uno spiazzo fuori dal pub e vedo alcune case del paese dove sono (mai viste nella realtà). il cielo è coperto, e per le strade c'è un pò di neve, non molta, il residuo di nevicate passate. mi soffermo sul tetto/sottotetto di una villetta, ne noto tutti i dettagli e mi dico: "chissà se noterei tutti questi dettagli, se ora stessi sognando... aspetta... ma sto sognando!!"
così mi guardo intorno, ancora sorpreso dal livello di dettaglio del sogno. per prima cosa penso che vorrei un cielo limpido, col sole, che renderebbe il paesaggio con la neve bellissimo. così immagino una grande esplosione nel cielo che spazzi via le nuvole, ma ottengo solo che si apra un varco tra le nubi che lascia filtrare il sole. meglio di niente. poi provo a saltare su un muretto che ho vicino, per avere una migliore visuale della zona circostante, tuttavia quando spicco il salto non atterro! continuo a salire in aria, come galleggiando. "ah già" mi dico "nei sogni saltare da strani risultati..." comunque assecondo il mio galleggiamento, e il sogno si perde...
your dream is over... or has it just begun?
suddenly, you hear and see this magic new dimension
In the dream domain, your soul set free to fly...

-- Silent Lucidity, Queensrÿche --


Avatar utente
Robb
 
Messaggi: 423
Iscritto il: 24/12/2011, 12:16
Ha  fatto 'Mi piace': 0 volta
'Mi piace' ricevuti:: 19 volte

Re: Silent Lucidity: i sogni lucidi di Robb

Messaggioda Robb » 23/02/2012, 19:44

stanotte ho fatto un sogno alquanto strano...

sono in un cambo erboso, e sono vestito da militare (pochi giorni fa mi sono vestito così per una festa di carnevale). ci sono altre persone in uniforme vicino a me.
d'un tratto guadagno parzialmente lucidità, e urlo "sto sognando!! devo ricordarmi le 8.30! le 8.30!!"
senza alcuna ragione.

dopodichè il sogno termina, che io ricordi. ma potrebbero esserci dettagli che ho dimenticato, dato che essendo il ricordo del sogno alquanto confuso credo di averlo fatto nelle prime ore della notte.

strano... sapevo che era un sogno ma mi sono limitato a gridare quelle frasi incoerenti senza agire di conseguenza. il livello di lucidità era evidentemente molto basso... :?
your dream is over... or has it just begun?
suddenly, you hear and see this magic new dimension
In the dream domain, your soul set free to fly...

-- Silent Lucidity, Queensrÿche --


Avatar utente
Robb
 
Messaggi: 423
Iscritto il: 24/12/2011, 12:16
Ha  fatto 'Mi piace': 0 volta
'Mi piace' ricevuti:: 19 volte

Prossimo

Torna a Diario dei Sogni Lucidi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 5 ospiti


cron