Indice I Sogni Lucidi Task ed eventi > task mani in diverse dimensioni oniriche

Le task del mese: idee, missioni e spunti da provare e portare a termine nei nostri sogni lucidi. Eventi, reali e non, organizzati dallo staff e dagli utenti per sognare insieme obiettivi comuni.

Re: task mani in diverse dimensioni oniriche

Messaggioda olrac » 11/12/2014, 0:44

woland ha scritto:
sembra proprio che alcune materie terrestri o extraterrestri attirino particolarmente la tua attenzione, tanto da concentrare tutta la lucidità su di esse. come se si volesse carpirne qualcosa: una forma di nutrimento?

Ti dirò Olrac che quelle sono le materie di cui è costituito il mondo in cui vivo, nel quale non sono diverso dagli altri animali selvatici: annuso, lascio che i miei occhi si riempiano di colori, sento l' energia che spinge e scalda il mio corpo... Anche agli animali il mondo piace un sacco.

Immagine

Stanotte ho scoperto qualcosa di nuovo: Ho realizzato che il sogno lucido dista un soffio dalla veglia
Dalla televisione accesa usciva una musica discreta e le immagini avanzavano e arretravano. Potevo decidere di "vedere"
La cosa é andata avanti per un poco fino a che la televisione non ha cominciato a parlare
La parola ha immediatamente frantumato lo stato in cui mi trovavo
La parola attiva un livello di coscienza che non comprende il sogno lucido
Per ora non so altro


grazie Woland, le tue parole sono molto preziose!
la tua descrizione mi fa immaginare che hai davanti un mondo davvero straordinario da esplorare!

Spoiler:
la frase "l'energia che spinge e scalda il mio corpo" mi farebbe pensare al magnetismo animale (mesmer) come fluido che permette i movimenti del corpo sottile...
olrac
 
Messaggi: 600
Iscritto il: 07/06/2014, 16:42
Ha  fatto 'Mi piace': 798 volte
'Mi piace' ricevuti:: 426 volte

Re: task mani in diverse dimensioni oniriche

Messaggioda woland » 08/01/2015, 17:00

Curioso come io mi senta a casa in questi posti. La loro complessità é veramente mirabile
Vecchi cortili e muri e scale ed edifici. Tutto molto vecchio e abbandonato
Tutto assolutamente familiare e tranquillizzante
A sovrastare tutto questa scala, che come nelle illustrazioni di Escher non permette realmente di scendere o salire
A un tratto mi trovo con il naso spiattellato su una superficie e... sto osservando!
Mi determino a mettere a fuoco le mani, che vedo ma restano sfuocate
Sono sull' orlo di un cornicione a guardare di sotto ed ecco, mi dico "sei in un sogno: non ti può accadere niente!"
Così mi lancio di sotto e l' esperienza é come mi aspettavo: plano velocemente e mi appoggio cabrando come un deltaplano
C' è dell' altra gente che se ne va attorno, silenziosa
Altri onironauti?

Immagine
The rabbit-hole went straight on like a tunnel for some way, and then dipped suddenly down, so suddenly that Alice had not a moment to think about stopping herself before she found herself falling down what seemed to be a very deep well
Avatar utente
woland
 
Messaggi: 30
Iscritto il: 08/01/2012, 21:04
Ha  fatto 'Mi piace': 5 volte
'Mi piace' ricevuti:: 13 volte

Re: task mani in diverse dimensioni oniriche

Messaggioda olrac » 10/01/2015, 12:17

woland ha scritto:Curioso come io mi senta a casa in questi posti. La loro complessità é veramente mirabile
Vecchi cortili e muri e scale ed edifici. Tutto molto vecchio e abbandonato
Tutto assolutamente familiare e tranquillizzante
A sovrastare tutto questa scala, che come nelle illustrazioni di Escher non permette realmente di scendere o salire
A un tratto mi trovo con il naso spiattellato su una superficie e... sto osservando!
Mi determino a mettere a fuoco le mani, che vedo ma restano sfuocate
Sono sull' orlo di un cornicione a guardare di sotto ed ecco, mi dico "sei in un sogno: non ti può accadere niente!"
Così mi lancio di sotto e l' esperienza é come mi aspettavo: plano velocemente e mi appoggio cabrando come un deltaplano
C' è dell' altra gente che se ne va attorno, silenziosa
Altri onironauti?

Immagine


grazie per queste condivisioni,
la cosa più bella dei mondi onirici è che sono tutti, sempre, emozionanti da esplorare.
il senso di appartenenza a certi luoghi non può essere casuale ma, per me, è un ricordo così forte da essersi stabilizzato nella memoria. e questa è una cosa molto intima e personale...
la presenza di altri esploratori onirici è possibile ma è altrettanto plausibile il contatto con tutta una serie di esseri umani e non umani, p.o., forme aliene, forme-pensiero, voci materializzate, gusci, immagini mentali, esseri nati in altri mondi, defunti, persone conosciute in questa vita o in altre vite con cui si intercetta un contatto.
finchè non ci si parla, anche telepaticamente, è difficile dire cosa si ha davanti...anche dalle risposte e dai comportamenti.
olrac
 
Messaggi: 600
Iscritto il: 07/06/2014, 16:42
Ha  fatto 'Mi piace': 798 volte
'Mi piace' ricevuti:: 426 volte

Re: task mani in diverse dimensioni oniriche

Messaggioda LuKe94 » 13/05/2021, 13:09

Dico la mia. Nei sogni lucidi le mani le ho viste sempre come sono nella realtà, dita più dita meno. Nel viaggio astrale ho provato a guardarle una sola volta. Erano nere e trasparenti. Sembravano fatte di vetro fluido. Al loro interno scorrevano dei puntini o delle linee bianche. Ricordavano le stelle dell'universo.
Avatar utente
LuKe94
 
Messaggi: 155
Iscritto il: 25/02/2011, 13:34
Località: Padova
Ha  fatto 'Mi piace': 0 volta
'Mi piace' ricevuti:: 3 volte

Re: task mani in diverse dimensioni oniriche

Messaggioda olrac » 14/05/2021, 23:00

LuKe94 ha scritto:Dico la mia. Nei sogni lucidi le mani le ho viste sempre come sono nella realtà, dita più dita meno. Nel viaggio astrale ho provato a guardarle una sola volta. Erano nere e trasparenti. Sembravano fatte di vetro fluido. Al loro interno scorrevano dei puntini o delle linee bianche. Ricordavano le stelle dell'universo.


Molto interessante e, secondo me, molto vero. In una visione abbiamo la mano per come appare alla vista, l'immagine esterna, l'involucro, la parte fisica visibile agli occhi fisici, dove la forma è la simulazione della realtà e l'unica incongruenza è la ripetizione di un elemento (dita), e dall'altra abbiamo la visione di una mano completamente astratta, non-retinica, non-fisica, in cui si vedono strati, particelle in movimento, vibrazioni, luci, emanazioni, in cui la mano non sembra avere densità, diventa trasparente, nera, fumosa, evanescente e sostanzialmente 'fantasmatica'.
(Certo, ci sono anche vari stati intermedi ma qui si ragiona per opposti per capire le cause)
Perché? La mia risposta è che sono livelli di percezione diversi a seconda dell'attenzione che il sognatore sta mettendo in quel momento nell'osservare. Cioè: se vedo una mano ordinaria è perché in quel momento sono centrato sul riconoscere la mia mano per diventare lucido. Diversamente, sto già entrando in vari stati di coscienza che il mio cervello sta elaborando e se vedo una mano trasparente probabilmente non sono perfettamente stabilizzato dentro un certo ambiente e questo crea un effetto di 'forma indeterminata'.
olrac
 
Messaggi: 600
Iscritto il: 07/06/2014, 16:42
Ha  fatto 'Mi piace': 798 volte
'Mi piace' ricevuti:: 426 volte

Precedente

Torna a Task ed eventi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti


cron