Indice Ai confini dei Sogni Libera interpretazione onirica > Sento una voce demoniaca nel sogno

Sezione sperimentale per conoscersi meglio attraverso l'interpretazione dei sogni, intesi come messaggi dell'inconscio che comunicano emozioni, desideri, paure e schemi interiori. Raccontate i vostri sogni più curiosi per ricevere dagli altri utenti commenti e spunti su cui riflettere e per cercare di scoprire i collegamenti tra realtà ed elementi onirici.
Regole del forum
Lo scopo di questa sezione è quello di confrontarsi con gli altri utenti su sogni particolari ed il loro significato. Le risposte non hanno la valenza, e non possono sostituire il consulto psicologico condotto da professionisti. Non saranno tollerate richieste né offerte di pronostici o previsioni di nessun genere sulla base dei sogni qui riportati. Lo staff si riserva di eliminare le richieste non conformi allo spirito della sezione senza ulteriori spiegazioni.

Sento una voce demoniaca nel sogno

Messaggioda Elisa1995 » 27/06/2019, 18:58

Ciao ragazzi, vi scrivo perché stanotte ho fatto un sogno che mi ha spaventata non poco:
Mi trovavo seduta ad una tavolata con tante persone , alcune le conoscevo altre solo nel sogno. Ad un certo punto una mia zia, che si è ricoverata da poco per un tumore al seno, dall'altro lato della tavola mi urla di mangiare perché sono troppo magra. (Sono dimagrita in effetti , a causa di un evento personale che mi ha destabilizzata) . Io le dico che non sono affari suoi, che so io quanto devo mangiare o meno. Lei però continua imperterrita a ripetermelo, fino a che io molto seccata mi alzo e vado da lei dicendole un sonoro "hai rotto il c****" (non è da me rispondere in questa maniera :? ) . Alchè continuo dicendole " tu invece pensa a mangiare di meno" . In quel preciso istante, sento una pressione al lato destro della testa ed una voce demoniaca che mi intima di dirle " dille che sei felice che abbia fatto l'operazione al cancro al seno, dillo, dillo" . Mi spavento e mi sveglio alibita...premetto che sono in un brutto periodo e che non provo assolutamente astio per mia zia, anzi mi fa sempre piacere andarla a trovare, ma propio non capisco quella voce orribile che mi inculcava di ferirla emotivamente, sembra come se qualche entità sia entrata nel sogno... Voi cosa pensate?
Elisa1995
 
Messaggi: 3
Iscritto il: 27/06/2019, 18:38
Ha  fatto 'Mi piace': 0 volta
'Mi piace' ricevuti:: 0 volta

Re: Sento una voce demoniaca nel sogno

Messaggioda olrac » 28/06/2019, 22:45

Elisa1995 ha scritto:Ciao ragazzi, vi scrivo perché stanotte ho fatto un sogno che mi ha spaventata non poco:
Mi trovavo seduta ad una tavolata con tante persone , alcune le conoscevo altre solo nel sogno. Ad un certo punto una mia zia, che si è ricoverata da poco per un tumore al seno, dall'altro lato della tavola mi urla di mangiare perché sono troppo magra. (Sono dimagrita in effetti , a causa di un evento personale che mi ha destabilizzata) . Io le dico che non sono affari suoi, che so io quanto devo mangiare o meno. Lei però continua imperterrita a ripetermelo, fino a che io molto seccata mi alzo e vado da lei dicendole un sonoro "hai rotto il c****" (non è da me rispondere in questa maniera :? ) . Alchè continuo dicendole " tu invece pensa a mangiare di meno" . In quel preciso istante, sento una pressione al lato destro della testa ed una voce demoniaca che mi intima di dirle " dille che sei felice che abbia fatto l'operazione al cancro al seno, dillo, dillo" . Mi spavento e mi sveglio alibita...premetto che sono in un brutto periodo e che non provo assolutamente astio per mia zia, anzi mi fa sempre piacere andarla a trovare, ma propio non capisco quella voce orribile che mi inculcava di ferirla emotivamente, sembra come se qualche entità sia entrata nel sogno... Voi cosa pensate?


Elisa la voce demoniaca potrebbe semplicemente essere l'espressione di un 'io interiore', una delle centinaia di voci che riusciamo a percepire solo quando siamo in sogno; queste voci spesso si caricano di espressività e si deformano e storpiano, per varie ragioni.
Io credo che tutti abbiamo internamente almeno uno di questi 'io demoniaci', come ne abbiamo altri angelici, romantici, ottusi, geniali o umoristici.
Il fatto che si generi nella parte destra del cervello potrebbe far pensare ad una vocina che proviene dalla cosiddetta 'parte irrazionale' del cervello, a differenza dell'emisfero razionale sinistro.
Non darei troppa importanza alla vocina ma cercherei piuttosto di osservare che il tuo sogno è molto realistico nella sua trama e sembra apparentemente che manchino assurdità e incongruenze che si trovano nella maggior parte dei sogni comuni, e questo è un ottimo modo per passare ai sogni lucidi! :)
olrac
 
Messaggi: 529
Iscritto il: 07/06/2014, 16:42
Ha  fatto 'Mi piace': 662 volte
'Mi piace' ricevuti:: 345 volte

Re: Sento una voce demoniaca nel sogno

Messaggioda Bonomelli » 13/09/2019, 3:00

alla faccia! :shock: :lol: : Twisted :
Bonomelli
 
Messaggi: 39
Iscritto il: 17/02/2018, 18:08
Ha  fatto 'Mi piace': 2 volte
'Mi piace' ricevuti:: 13 volte

Re: Sento una voce demoniaca nel sogno

Messaggioda IlBagatto » 13/09/2019, 19:09

Ciao Elisa,

Ho ascoltato di recente questo TED talk di Charley Morley, dove parla dell'integrazione degli aspetti "ombra" della psiche. Non sono un esperto di psicologia, ma mi sembra di capire che questo termine è stato introdotto da Carl Jung per indicare quegli aspetti della psiche che non sono integrati nella nostra persona e tendono ad essere respinti e repressi. Di conseguenza possono riemergere nei sogni sotto forma di mostri, demoni o personaggi minacciosi. Vale la pena di dargli un'occhiata se capisci un po' d'inglese. Non essendo uno psicologo e non conoscendoti di persona non so se sia questo il tuo caso, ma può essere interessante pensare a questa come una possibile interpretazione.

A proposito di questi aspetti della psiche, LaBerge racconta un episodio legato a Frederick van Eeden, il primo ricercatore ad usare l'espressione "sogno lucido". Van Eeden aveva spesso sogni lucidi in cui si ritrovava in paradiso, circondato da angeli, e provava una sensazione di beatitudine. Ma un elemento ricorrente in questi sogni era l'arrivo di figure demoniache, che lui cercava invano di fare scomparire. La sua incapacità di far scomparire queste "entità morali di basso livello" lo portò ad attribuire loro un'esistenza concreta ed indipendente dal sognatore, invece di riconoscerle semplicemente come un aspetto della sua psiche in cerca di riconciliazione.

Sia Charley Morley che LaBerge parlano dei sogni lucidi come un modo per fare pace con queste parti di noi stessi, che di solito tendiamo a fuggire o rifiutare, tramite il dialogo, l'accettazione e la condivisione di emozioni positive.
Ma io vorrei essere un'aquila, vedere il piano del mondo che inclina verso di noi, e le leggi che s'inchinano,
Lanciarmi a inseguire il tuo deserto, e i saperi solenni, e le porte dorate... Cominciare di nuovo il viaggio.
Avatar utente
IlBagatto
 
Messaggi: 83
Iscritto il: 24/08/2019, 17:08
Ha  fatto 'Mi piace': 25 volte
'Mi piace' ricevuti:: 53 volte


Torna a Libera interpretazione onirica

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


cron