Indice I Sogni Lucidi Diario dei Sogni Lucidi > ~DreamWorld~ la Saga

Raccontateci i vostri sogni lucidi e confrontatevi con quelli degli altri: una importante fonte di idee e ispirazione. Potete tenere un diario personale con i sogni che ritenete rilevanti.

~DreamWorld~ la Saga

Messaggioda Ambra » 08/05/2021, 11:57

105- Fidati

Sono a casa mia e c'e` qualcosa di strano e curioso... tenendo conto della struttura reale dei due piani, sopra, e` disposto un altro piano.
La parte strana e` la presenza di questo terzo piano.
Quella curiosa è che per accedervisi bisogna arrampicarsi per questa scaletta di corda in parte a me che si stacca dal terreno di 1.50m appena sopra il bordo del marciapiede.
La parte che mi attrae e` la presenza di un marciapiede in legno in sospensione largo 2m col bordo senza ringhiere. Tipo casa sull'albero.
E nella parte più a nord c'e` uno spiazzo più largo di legno e la casa e` aperta.
Attorno all'intero edificio c'e` a distanza di un metro la piscina che avvolge la casa.
Quindi c'e`

Siepe
Piscina
Marciapiede
Casa

Mia mamma e` sempre rimasta nella casa sull'albero sullo sdraio a leggere all'ombra e alla brezza leggera.
Ricordo di non aver mai usato la scaletta... non perché non ci arrivo... ma perché possiedo ancora le sfere gialle di ieri notte...

Mio papà mi rincorre per farmi il solletico... così passo buona parte del tempo a scappare attorno alla casa.
Poi finisco su per un albero alto per sfuggirgli... ma mi prende un senso di panico.
COME SCENDO DA QUI???
E se non mi tiene il ramo?
E se le sfere mi abbandonano?


Mamma mi chiama che sono arrivati gli zii e allora prima di farmi vedere in volo che poi verrebbe fuori uno shock generale, scendo con le sfere che mi reggono a malapena, l'ansia che ho addosso e l'insicurezza che non mi tengano e` talmente presente che si realizza la cosa e SPLASH ta l'acqua.
Esco ma sono stranamente asciutta... gli zii provano a salire la scaletta ma non ci riescono.
Saliamo in macchina e andiamo via.
Non so la meta precisa ma so che gli zii hanno portato da casa due bici smontabili perché in questo posto servono le bici...
Passiamo per le foreste (in macchina) e la cosa mi elettrizza... uau... escursione tra le foreste... : Love 2 :
Ma poi svoltato l'angolo siamo in un paesaggio smorto fatto di sabbia e rifiuti grossi sparsi in giro e il mare è ancora lontano. : Blink :

E niente... non è successo granché di speciale... solo quelle cose belle della casa e delle sfere
It's not just a Dream, it's your Life.
~~~
E che i miei sogni possano influenzare i vostri.
Avatar utente
Ambra
 
Messaggi: 126
Iscritto il: 17/03/2020, 16:16
Ha  fatto 'Mi piace': 6 volte
'Mi piace' ricevuti:: 17 volte

~DreamWorld~ la Saga

Messaggioda Ambra » 26/05/2021, 21:32

Ok. Ci siamo. Questo e` l'ultimo sogno cazzeggio. I promise... anche se potrebbe essere il preludio a quello che ci aspetta.
Nella cronologia originale siamo a quota 216, compresi i sogni di Laura, ma ahime` stanno scemando sempre di piu` causa studi.
Ma noi no, noi resistiamo e procediamo a infittirci di casini. : Yahooo :


106- Oceania

Sono spaparanzata sul divano che mi guardo la tv. Sto guardando il film oceania (Moana)(che è uscito o deve uscire e che NON ho visto ancora) ed è tutto ambientato su isole tropicali caraibiche con spiagge belle, acqua bella e foreste di mangrovie. La telecamera si immerge nell'acqua torbida tra le mangrovie e la risoluzione dell'immagine e` fin troppo perfetta... fatto sta che quell'acqua torbida inizia a sgrondare dalla tv. Come se la tv fosse un recipiente d'acqua. NO. : Surprice :
Si mette a sgrondare anche l'acquario in parte a me. NO. :shock:
E in pochi secondi si sono formati 5/6cm di acqua corrente...
Mi spavento e urlo "VOGLIO ANDARE VIA DI QUI!!"
E con un puf mi catapulto in un supermercato. Qui incontro due anziani che... sono i due protagonisti del film oceania che stavo guardando prima che si inondasse la casa.
"Tu. Voi due siete. Ma. NO. Sono nel futuro??"
:shock:
Si scambiano due occhiate un botto preoccupate e mi portano da un altro tipo dicendomi che può spiegarmi cos'è successo.
Assolutamente si, voglio risposte.
In pratica distorcendo il tempo ho causato una reazione a catena disastrosa che avrebbe distrutto TUTTI i miei poteri. I due personaggi del film ormai vecchiotti non sono riusciti a rimettere tutto a posto e la tipa ha perso i poteri!! :shock:
Il vecchietto che mi ha spiegato sta tragedia mi dice che ora devo tornare nel passato... ma passato più passato di quando è uscita acqua dalla tv. Devo trovare i due personaggi del film oceania ancora giovani e trentenni al supermercato, per poi farmi arrivare al mio presente con un telecomando specifico per spegnere la tv usando una pozione che mi ha appena dato il vecchietto prima di spedirmi nel passato.
Afferro la pozioncina e la tengo stretta... per andare nel passato devo liberare la mente e in fretta. Perché se sono nel passato il tempo presente scorre più lento, se sono nel futuro come adesso, il tempo del presente resta fermo ed è il tempo del futuro stesso a correre all'impazzata, rischiando di allontanarmi troppo persino dal mio vero presente... che casino. : Surprice :
Mi concentro a svuotare la mente.
Svuoto la mente e dopo 3 tentativi sparisco nel passato. Qui trovo il tipo trentenne che mi porta al supermercato despar più vicino e mi consegna il telecomando sacro. Bevo la pozioncina in piena disperazione e svengo cadendo di fianco, non a terra, ma sul mio divano riprendendo immediatamente i sensi poiché tornata al mio presente.
Oh c*zzo.
:shock:
Qui non c'è più salotto ma mezzo metro di acqua tropicale che sfiora il bordo del divano ed e` tutto pieno di mangrovie rigogliose.
Dalla tv con l'acqua corrente arrivano piccoli germogli cresciuti di mangrovia che sgrondando, trovano un punto d'appiglio e crescono a vista d'occhio.
Devo spegnere la tv!! Non voglio rimanere senza poteri per il resto della Dreamworld!!
Provo a spegnere la tv col telecomando sacrosanto ma non funziona.
Batterie ci sono e il segnale del decoder c'è. Quindi. Cosa c'è che non va??

La tv e` in syandby. Ha la lucetta rossa in basso a destra. Dal divano mi protendo verso la tv ma senza toccare ne` foglie ne` acqua poiché se lo faccio, tempo e spazio si distruggerebbero e tutto sarebbe perduto. Quindi con una posa da angelo con la gamba per aria per l'equilibrio, riesco a schiacciare il bottone di accensione. La lucetta diventa verde, ed ora in posizione.
Devo mettermi come quando è iniziato il sogno. Spaparanzata com'ero altrimenti tutto sarebbe vano.

E infine... da spaparanzata... spengo la tv col telecomando e il sogno intero si spegne.

Quindi stanotte vedremo se sono riuscita a salvare il mondo interdimensionale e i miei poteri...
It's not just a Dream, it's your Life.
~~~
E che i miei sogni possano influenzare i vostri.
Avatar utente
Ambra
 
Messaggi: 126
Iscritto il: 17/03/2020, 16:16
Ha  fatto 'Mi piace': 6 volte
'Mi piace' ricevuti:: 17 volte

~DreamWorld~ la Saga

Messaggioda Ambra » 27/05/2021, 12:14

Non dimentichiamoci che mi sto infossando sempre piu` con Assassin's Creed, viaggi mentali e fantasticherie ad occhi aperti sono l'ordine del giorno.

107- Fazioni inospitali

Devo partire in viaggio per la fazione della terra. Devo assolutamente imparare a dominare zolle di terra, non e` possibile che sia l'unica cosa che ancora non mi riesce.
Ovviamente non so in che ordine sono messe ste fazioni elementali... così parto dalla terrazza a casa dei nonni, e per l'occasione, nonno ha abbattuto un pezzo di ringhiera per permettermi una partenza liscia e positiva.
Solo che io non mi sono mai buttata dalla terrazza senza ringhiera e quindi non ho le misure giuste.
Parto ma scivolo e plano a terra... riprovo e fanc*lo mi butto ad angelo e TIÈ mi alzo... ma il controvento mi assale e non riesco a proseguire. Così plano a terra e saluto tutti marciando a terra.
Parto con un bel gruzzoletto di schei, cibo, ma niente borse poiché un peso esterno squilibrerebbe l'aerodinamicità.
Cammino e volo per dove mi guida il cuore. Arrivo ad una fazione tutta rossa e nera con solo poche entrate. Mi addentro ma inizio a fare scelte sbagliate come parlare con gente che mi ride in faccia e che mi squadra. Poi 7 ragazzi/e iniziano a seguirmi e mi addentro ancora di più. Qui ci sono piste ammassate per gokart, sale slot, giostre varie, luoghi dove si prendono a pugni...
Scappando ho scatenato un corri corri contro di me e vogliono imprigionarmi. Sbatto contro un ragazzo alto e figo con una maglietta stretta
"Scusa Scusa! Non volevo urtarti! Sto cercando la fazione della terra, puoi indicarmi velocemente la strada senza che ti arrabbi e cerchi anche tu di uccidermi?"

Inaspettatamente mi offre il suo aiuto vedendomi spaesata. Mi porta in un posto nascosto con un tubo dove ci si appende e ti tira su a mezz'aria a 5m nascosto da tutto e da tutti.
Non saprei ma mi fido.
Lui è appeso alla molla e io sono appesa a lui... dopo un po' visto che non vediamo niente decidiamo di passare ad un'azione fulminea.
Mi dice, appena scendo di proseguire verso destra e tirare dritto finché tra le mura non trovo un'arcata con un portone di legno gigantesco. Lì c'è la fazione dell'aria, dove posso trovare aiuto.
Scendiamo dal cilindro e scatto verso l'uscita. Lo saluto e ringrazio provando a svolacchiare ma ho sempre qualcuno che mi insegue...
Trovo il portone di legno e busso
. Ma nessuno apre. Prendo la spinta e volo fin sopra la mura e plano rovinosamente a terra. Trovo due guardie color rosa (strano) che fluttuano a mezz'aria mediante propulsione rossa (simile alla mia gialla)(ma comunque molto strano che non siano del colore del cielo... mah)
Chiedo aiuto disperatamente tra la gente. Mi tranquillizzano e mi mostrano dove posso trovare quello che mi serve. Mi dicono inoltre che se voglio, posso prendere un piccolo dispositivo che se attivato da la mia posizione al sistema "posta" di questa fazione. Consiste nel inviarmi due di queste guardie volanti wherever sono, posso fare una lista di cose che mi possono essere utili e nel giro di qualche attimo ritornano queste due guardie con gli oggetti che ho ordinato, posso pagarli con soldi o altre cose preziose tipo baratto. Ringrazio e parto per la prossima fazione. Passo per i campi di roba gialla fitta e morbidosa. Arrivo alla fazione successiva. È sfumata di azzurro. Presumo siano dell'acqua poiché nessuna delle persone che incontro vola.
Mi addentro a questa fazione (strutturata come un grande edificio tipo biblioteca misto a università misto alle scuole normali) involontariamente, forse perché spinta o perchè mi vogliono arrestare... si.
Vogliono arrestarmi.
La domanda è perché.

Essendo la fazione dell'acqua, qui non ci poteva entrare nessuno che possedesse anche un solo elemento diverso dall'elemento acqua. Io che svolacchiavo disperatamente a destra e a sinistra rispecchiavo parecchio la fazione dell'aria e a questi bacucchi non va.
Quindi un altro fusto muscoloso e abbastanza carino coi capelli castano scuro con il ciuffo sparato in avanti e con la tshirt blu, mi spinge in un'aula di questo labirinto... inforcando una lancia.
Provo a cercare un'uscita alternativa... salto sui banchi e corro come una gallina in trappola. Il tipetto con la lancia chiude la porta a chiave ed è molto tranquillo perché sa che non posso scappare da questa stanza chiusa. Mi gira attorno verso il muro... e si siede su un banco dicendomi cose tipo
"È inutile che ti scaldi tanto..."
"Non capisco cosa ti induca a scappare..."
Mi avvicino alla porta e lui "È chiusa..."
E io sussurro...
"Lo soh..." : Smile :
Sbuffo velocemente e mi concentro velocissimamente...


Ragionamento:
Sono in una stanza chiusa.
Il soffitto è alto.
Il soffitto chissenefrega non uscirò mai dal soffitto.
Le finestre.
Sono tante e di vetro grosso.
Sulla finestra davanti a me c'è una piccola crepa.
Oppure è uno sghitto di uccellino.
Ma secondo i miei calcoli e la visione tridimensionale che un umano come em possiede, i vetri sono inclinati verso fuori e... la lieve crepa è il danno che si creerà se io mi butto di peso provando a sfondarlo.
Ma se io invece scagliassi una scarica elettrica in quella direzione perpendicolarmente al muro e con un'elevata tensione elettrica potrei riuscire a rompere il vetro.


E sotto i miei occhi si forma una visione ologrammatica del crepone che si formerebbe sotto la scarica... ci sta. Di lì poi mi butto e addio fusto con la lancia.

Ok. Ok. Concentrazione...

E ripeto a voce come se avessi la voce di Elio e le storie tese nella pubblicità degli oreo
"La scarica. La scarica. Forte. Dai. La voglio forte. Con una forte ci riesco. Esco di qui. Voglio uscire. Dai. Dai. Carica il fulmine. Pronti. Dai. Dai. DaiDaiDaiDaiDaidaidaidai"

E SWAAAAASHSHSH il vetro si infrange in mille frantumi e via corri buttati e fuori planando verso la salvezza.
C'è una casetta dove vive una signora amica di mia nonna che mi sta aspettando per una rifocillazione nel mio viaggio.
Prima di bussare alla porta mi guardo indietro e vedo che la vetrata da cui mi sono buttata sgronda di pezzetti luccicanti di qualcosa... ne sono piena anch'io... prendo un pezzetto e sono diamanti! :o
E dalla finestra c'è il fusto con la lancia che si affaccia e mi guarda esterrefatto chiamando altre guardie per andare a prendermi. Così se non arrivano questi dell'acqua arriveranno quelli del fuoco di prima.
Non ho tempo per fare un salto dalla signora.
Devo proseguire.

Attivo il dispositivo che bippa una volta e tra qualche attimo arriveranno le 2 guardie. Nel frattempo che aspetto le due guardie volanti raccolgo i diamanti che ho appesi sparsi per la felpa il cappuccio le braghe e tutto il resto in una piccola sacca che tiro fuori dalla tasca della felpa.
Dentro ci butto i diamanti e ci trovo un rotolino di soldi (ne sono rimasti pochi) due merendine e un brichetto di succo. Che carestia...

Arrivano le guardie rosa e ordino
"Salve. Ok. Vorrei ordinare... emmm... intanto una sacca più capiente (tanto ho capito che non riesco a volare), cibo, acqua in bottiglia... e poi..."
Mi servono armi... ma non so cosa prendere. A me non dovrebbe servire niente ma visto le circostanze...
"E una pistola"
Li pago con qualche diamante.
E dopo qualche attimo mi si distorce il sogno e mi sveglio.

Perché pistola?
Perché non mi funziona più niente?
Perché non riesco mai ad arrivare ai templi della terra?
PERCHÉ???
It's not just a Dream, it's your Life.
~~~
E che i miei sogni possano influenzare i vostri.
Avatar utente
Ambra
 
Messaggi: 126
Iscritto il: 17/03/2020, 16:16
Ha  fatto 'Mi piace': 6 volte
'Mi piace' ricevuti:: 17 volte

~DreamWorld~ la Saga

Messaggioda Ambra » 01/06/2021, 18:29

108- Deve far parte di te...


Sono in una "gara" "competizione" "interrogazione" per avere il posto di apprendista stregone. A quanto pare mi sono "iscritta" perché mi sono accorta che in questo periodo c'è qualcosa che non va in me e la cosa mi spaventa (non riesco più a volare, non riesco più a lanciare incantesimi complessi) così nel frattempo mi affaccio alla ringhiera e guardo il panorama di una bellissima foresta a pendiio infinita.
Creo un ologramma di una civetta (una semplice illusione) e la faccio volare fino a terra lontano da me. Qui faccio impazzire un lupo che cerca da un po' di acchiappare questa civetta beige. Dopo un po' ci chiamano tutti a sederci ai banchi in mezzo al bosco come se fosse un'interrogazione di scuola e iniziano a chiamare gente a caso alla lavagna a rispondere mediante descrizione grafica alcune cose che c'erano scritte in una rivista che dovevamo studiare.
Alla lavagna ora c'è Giacomo che da lontano mi guarda in cerca di aiuto ma gli suggerisco sbagliato e perde l'occasione di essere scelto. Credo... e io di questa rivista non so niente.

Ma allora cosa ci faccio qui? Qui scelgono solo quello che sa di più su questo pezzo di carta. A cosa serve sapere cose su un pezzo di carta (che non parla di magia) ed essere scelto per imparare a maneggiare la magia se non hai mai visto la magia in vita tua o se non sei capace di evocarla ma devi essere istruito fin dall'inizio e forse non ci riuscirai mai? Magari ad altre persone che hanno veramente un'opportunità, questa gli viene bruciata sotto gli occhi da qualcuno che non la merita : Sad :

Mi alzo dai ceppi d'albero con lo sguardo vuoto e mi allontano sotto lo sguardo del saggio lontano e incappucciato che assiste all'interrogatorio e vede chi può essere scelto.
Mi appoggio di nuovo alla ringhiera e guardo la mia opportunità di sapere cosa sta andando storto in me che sta bruciando lentamente.
Ad un tratto una presenza lontana alla mia destra mi fa staccare dalla ringhiera e mi fa andare indietro di qualche passo.
La presenza si rivela il saggio incappucciato. È molto simile alla figura della morte in generale, e la faccia è un mucchio di "fumo" nero che offusca totalmente qualsiasi forma.

"Perché ti sei ritirata?"

È una voce molto calda, calma, anziana, saggia, rassicurante.

"Tutto questo... è una perdita di tempo..."
"Perché dici questo? Era quello che volevi, quello che stavi cercando e aspettando da tempo..."
Mi viene in mente quello che ho pensato appena prima di allontanarmi e lo guardo.
E qui vedo il nero del cappuccio e l'oscurità al suo interno. Lo guardo e lui sembra capire quello che penso.

"Non voglio essere scelta perché so più cose degli altri su questa rivista..."


Passa qualche secondo...

"... la magia. Va governata col proprio cuore e le proprie emozioni."

Faccio un gesto con la mano sinistra mentre dico quella frase... e come se stessi tirando su un pizzico di sabbia con tutte le dita unite... lo porto in sospensione e si forma una polvere nera che avvolge in una grossa spirale l'intera mano partendo dalla sabbia che sto raccogliendo, andando verso sinistra e passa sopra il dorso della mano e poi passa nel buco tra indice e pollice, e infine svanisce perché apro leggermente le dita... tutto questo in un secondo barra due.

Il sogno inizia a distorcersi. È l'ora di svegliarsi...

Mi scende quasi una lacrima da tutti quei pensieri tristi che mi assalgono...

"La magia... deve essere parte... di te"



"Perché andarsene allora..."
It's not just a Dream, it's your Life.
~~~
E che i miei sogni possano influenzare i vostri.
Avatar utente
Ambra
 
Messaggi: 126
Iscritto il: 17/03/2020, 16:16
Ha  fatto 'Mi piace': 6 volte
'Mi piace' ricevuti:: 17 volte

~DreamWorld~ la Saga

Messaggioda Ambra » 04/06/2021, 19:41

Prima di partire...
Si`, mi sto infossando con questo Mario che ha deciso bene di sedersi in parte a me a tempo pieno e rendermi la scuola una frustrazione continua e
Si`, pure con Assassin"s Creed... :oops:


109- Il Cervo della Terra

Non so se veramente ho le ali. Volo abbastanza bene ma sto solo sbatacchiando le braccia, a volte le sento frusciare a volte no.
Sono in compagnia di Mario il più delle volte. Lui sa che ho le ali. Non devo farmi vedere dalle altre persone perché sarei un mostro ai loro occhi. Siamo in un'altra città vicino al mare, c'è il mare in lontananza e qualche fiumiciattolo salmastro, ci sono zone boschive e alcune scuole con campetti da calcio qua e là con la civiltà attorno.
Fin dall'inizio ho passato tutto il tempo con Mario, sto con lui e quando accidentalmente mi vedono dei ragazzi parte subito lo scatto per sparire dalla circolazione per qualche minuto e Mario che si diverte a guardarmi correre via.
Dopo la seconda volta che mi nascondo urgentemente con Mario, ci rifugiamo tra i boschi ma non c'è abbastanza vegetazione... incontro un cervo. Anche lui indispettito dal fatto che non ci sono abbastanza barriere di cespuglioni...
Gli dico al cervo "dai so che ci riesci"
Lui punta di peso le zampe davantia terra, sale in una mezza impennata e le corna si illuminano di giallo fluorescente, e con il movimento delle corna dal basso verso l'alto si creano improvvisamente catene di cespugli larghi 3m alti 4m uno dietro l'altro che arrivano in corsa alle spalle del cervo che si espandono di 5 al secondo riempiendo a caso gli spiazzi vuoti.
Sapevo potesse farlo.
Mi trovo poi in laguna e volo a raso acqua... poi vedo che l'acqua più avanti diventa blu scuro e mi viene in mente un dubbio gigantesco: e se quando ci passo sopra salta fuori una balena o uno squalo gigantesco che mi azzanna e mi mangia??? Provo a guadagnare quota ma sono troppo lucida e ho troppo il controllo del sogno. Provo a fregarmene e a disinteressarmi del "potere" che ho sul sogno e vedo che mi alzo sempre di più. CI RIESCO. E mi riabbasso. NO. Fregatene di nuovo. E supero gli alberi.

Fin'ora ho cazzeggiato pensando a passare una bel sogno spensierato... ma non mi sono accorta del casino che si è creato sotto i miei occhi.
In pratica tutti noi umani compresi siamo rinchiusi in queste mura basse ma che racchiudono uno spazio gigantesco. Noi tutti siamo dentro questo zoo tipo, e non possiamo uscire. Anche perché nessuno se n'e` accorto.
Conosco altre due ragazze che volano sbatacchiando le braccia e ci dirigiamo nella civiltà in un posto disabitato ma che nasconde traffico illegale di pesce pescato nelle acque di questo zoo.
Perché dobbiamo andare qui? Perché lo spazio creato dal cervo (tutto il verde e gli ecosistemi) e` stato spinto un po' alla volta al centro di questo zoo, avvolto dal cemento e con poche possibilità di arrivare al mare o trovare spazi più grandi.
Quindi dobbiamo andare in questa pescheria per disintegrare tutti quello che avevano pescato per cominciare a tagliare i guadagni ottenuti sfruttando i poteri del cervo.
Entriamo da una finestra rotta e mandiamo a monte i loro piani spaccando fuori tutti e spaventando i trafficanti. Usciamo velocemente prima che ci prendano coi mitra e voliamo tutte e tre in una piccola oasi rimasta su un fiume bellissimo pieno di salici e niente civiltà. Ci attacchiamo ad un salice e osservo il posto da cartolina.
L'acqua trasparente coi riflessi verde degli alberi risalta le foglioline ferme sulla superficie. Non ci sono argini visibili ma solo erba soffice e lunga che si muove con gli sbuffi d'aria che arrivano dal fiume.
Qui c'è gente che si rilassa e gente... che... fa altro dietro i cespugli. :?
La ragazza che ci ha portato qui ci manda telepaticamente una mappa vista dall'alto di tutto lo zoo, mostrando com'era qualche minuto fa e com'è adesso.
Prima era praticamente quasi tutto verde e pieno di oasi come questa con poca civiltà lungo i bordi e qualche insenatura. E poi ho visto l'"ora"... tutto nero e grigio con una zona verde verso il lato più lontano dal mare, ha una forma di toscana coi bordi sfasati ma ormai è neanche 3/20 di com'era prima. Il cervo dev'essere lì. Dobbiamo trovarlo e proteggerlo rompendo il cemento ed estinguere gli umani. Ma dobbiamo sbrigarci. Siamo dalla parte opposta di dove dobbiamo andare e dobbiamo volare per tantissimi kilometri attraverso smog e distruzione.
Dobbiamo risalire il fiume. Lo troveremo così. Forse...
It's not just a Dream, it's your Life.
~~~
E che i miei sogni possano influenzare i vostri.
Avatar utente
Ambra
 
Messaggi: 126
Iscritto il: 17/03/2020, 16:16
Ha  fatto 'Mi piace': 6 volte
'Mi piace' ricevuti:: 17 volte

~DreamWorld~ la Saga

Messaggioda Ambra » 09/06/2021, 12:21

110- No info iniziali


Mi sveglio sul divano. Non è mai successo prima. Non so niente. Non so cosa devo fare.
Passa mia mamma e mi guarda con espressione divertita "Ti sei svegliata Si?"
Ma cos'è sta storia che non ho informazioni riguardo a quello che è successo prima di addormentarmi... vuoi vedere che è l'inizio?
"... ... ma cos'è success.. no. Che giorno è?"

"Mentre dormivi sono arrivati i tuoi amici, ora sono su a prepararsi"

Chi miei amici???

"Che amici?"
"Ma non ti ricordi più?"
Se ti dico di no... no.
"Oggi non avevate la prova?"
"No..."
Lei ride e se ne va.
MA COSA STA SUCCEDENDO?
Scendono dalle scale Laura e Goku vestiti normalmente. Goku è piccolino con la codona e la tuta arancione, Laura è vestita di blu con i jeans scuri.
Chiedo informazioni... e Laura gentilmente mi spiega che oggi è il giorno della prova a coppie. La coppia deve superare insieme tutte le vicissitudini che si presenteranno. E queste vicissitudini non le sa nessuno... quindi sarà tutto improvvisato.
Mi sento già sollevata... anche loro che non sanno niente... ah per fortuna.

Suonano al campanello e mamma va ad aprire un tipo in giacca e cravatta tutto tirato entra e consegna alla mamma qualcosa... ci porta un fazzoletto bianco di carta quadrato grosso... con all'interno 3 mirtilli striminziti.
Laura ne prende uno... e anche Goku... e io prendo l'ultimo chiedendo... "cos'è?"
Il tipo che è entrato prima ci spiega che la bacca, ci avrebbe addormentato per un breve periodo e quando ci saremmo svegliati saremmo stati tipo degli zombie ambulanti che camminano senza orientamento che così la prova sarebbe stata più difficile. Non ho capito molto da quello che ha detto... però se mangio subito la bacca mi sveglio prima e ho un piccolo vantaggio sul risvegliare i sensi e procedere con questa "prova".
Mi ridistendo sul divano, mia mamma è seduta vicino a me alla mia sinistra, Goku è seduto per terra e Laura è seduta alla mia destra... il tipo conta 3 2 1 e giù la bacca. E il tipo se ne va. La mastico velocemente e la mando giù. Sa di mirtillo aspro, quelli ancora un po' crudini...
E mi sento la testa girare. Mi appioppo malissimo sul divano con la testa tutta storta e gli occhi semichiusi puntati contro Goku.
Loro due si addormentano subito e io invece soffro di una sonnolenza abbastanza pesante... mi sento di dormire ma non riesco ad addormentarmi... mi lamento con mia mamma rantolandole
"Mammahh... non l'ho presa... non riesco a dormire... mammah... non arriva l'effetto... mammahh... come faccio..."

E lei sorride.
Ok mi sono stufata di stare così. Provo a muovermi e piano piano mi alzo mentre gli altri due dormono beatamente. Mi schiaffeggio più volte, strizzo gli occhi, scuoto la testa... e loro due si svegliano intorcoliti mugolando come zombie. Ci alziamo tutti e tre e mia mamma ci accompagna in macchina (non ricordo il tragitto) e ci fa scendere in una piazzola con dei giochi per bambini. Qui ci lasciano e corro subito al castello di legno. Questo è un graaaaaaande castello giocattolo, ci sono tantissimi piani e stanzette con due tre ponti sospesi e tanti altri giochini tutti attorno.
Scopro che riesco a volare come Goku.
:D
Qui giocando, dovevamo trovare un partner. Vedo Laura che fa amicizia con una ragazza alta quasi quanto lei e le vedo camminare verso il pullmino.. e io con chi sto? : Blink :
Vedo Goku che guarda una sua amichetta (disegnata a manga) scappare con un'altra ragazza... che a quanto pare e` proprio la Laura... e anche lui c'è rimasto male... in questo castello c'è ancora tanta gente che gira... io volo più su vicino a Goku e gli dico
"Ehi Goku, mi dispiace per la tua amichetta... ma sono sicura che qui in giro troverai un altro amichetto "
Sto per andarmene quando
mi dice
"Ma nessuno vuole stare con me, sono strano e nessuno vuole stare con uno così"
"Perché pensi così?"
Lui distoglie finalmente li sguardo dalla sua amichetta e mi vede a mezz'aria...
" :o ! Ma tu riesci a volare!"
"Dai vieni che ormai manchiamo solo noi!"
Ci presentiamo in coda vicino all'autobus
dove consegnano uno strato copricapo... è a forma di campanella, il fiore. Davanti a noi c'è l'ultima coppia e gli danno la campanella color viola.
La coppia se ne va e il tipo che distribuisce i copricapi ci dice "eh... li abbiamo finiti... voi fate senza"
Ok. Meglio.
Il tipo entra in autobus e io mi perdo a richiamare Goku che sta giocando con le farfalle. E il bus parte.
"GOKU!!"
Io e Goku schizziamo in aria e vediamo due bus. Un bus e` pieno di gente vestita di rosso e un bus e` pieno di gente vestita di blu... o sono le tendine??
Fatto sta che ci buttiamo in picchiata e guardiamo in corsa attraverso i vetri in quale bus dobbiamo salire
In quello blu! In quello blu!
Lievito dolcemente sul parabrezza del bus blu e inizio a bussare dicendo "Fateci entrareee"

Così il bus si ferma e ci fa entrare.

Ci sediamo su due posti liberi vicino sulle porte e noto che l'interno del bus è diverso. I posti a sedere sono tutti rivolti verso l'interno. 3-4 posti alla mia destra c'è seduta Laura con la campanellina verde ed è impossibile perché la sua amichetta manga non era contenta di stare con lei in squadra, ma voleva stare con un ragazzo con la campanella bianca... il ragazzo dalla campanella bianca era in squadra con l'unico ragazzo che alla Laura stava antipatico.
Quindi la ragazza manga ha voluto stare a tutti i costi col suo amichetto con la campanellina bianca, e alla Laura gli è stato appioppato il partner più insopportabile del gruppo.

Ihihihihi la mia campanellina verde.
: Love :

Chiedo se si può guardare fuori dal finestrino ma mi viene negata la richiesta.

Siamo in stazione e prendiamo tutti un treno. In coda per salire rimaniamo io e Laura che ci guardiamo, io senza niente e lei con la sua campanellina verde che mi guarda impassibile. Poi il treno si ferma dopo qualche fermata e apre le porte. Riescono a scendere quasi tutti ma le porte si richiudono prima del previsto. Rimaniamo io Laura e il tipo che non mi ha dato il copricapo. Lo guardo e lui "ehhh... pazienza. Prenderemo il treno dopo..."

Eh no. : Frown : Se non sono assieme a Goku lui non può proseguire. La coppia deve proseguire assieme.

"Eh no!"
E schiaccio il freno d’emergenza
. E` a forma di triangolo e il treno si ferma e apre le porte.
Il tipo mi guarda in cerca di spiegazioni e io esco volando dalla porta dicendogli con lo stesso tono di voce che mi aveva piazzato prima
"Ehh la coppia deve proseguire insieme.." : Wink :
Trovo Goku fermo accanto al treno che mi guardava prima con una faccia smorta da tradimento e poi con un bellissimo sorriso a 54 denti che mi ha dato la forza di proseguire e di non fermarmi mai.

Saliamo su un altro pullmino e chiedo se posso volare vicino invece che rimanere lì dentro... negata l'opzione.

Siamo finiti tra le colline pratate e rocce altissime e cave.

E dopo tante curve... ci scaricano in mezzo alle montagne.
Ma siamo alti!
: Love 2 :

Non sono montagne montagnose... ma sono ricoperte anche da erbette verde chiaro con la rugiada ancora attaccata... : Love 2 : e le montagne più alte avevano la neve... : Love 2 : e non erano montagne scoscese... erano inaccessibili : Love 2 : il mio paradiso e per quelli che riescono a volare. Stranamente Laura non vola. : :s :
Ci dicono che dobbiamo scendere e raggiungere il villaggio più vicino per passare la notte... ok cominciamo la discesa.
Io e Goku apriamo la strada e vediamo le varie opzioni più consone ai non volatori... arriviamo poi ad un punto stupendo dove mi blocco, e guardo verso destra.
In pratica mi sono appoggiata col c*lo ad una parete verticale di roccia quasi sospesa, col piede sinistro mi tengo alla parete opposta ricoperta interamente di erbette con la rugiada mentre le altre persone aspettano... ma chissene guarda che paesaggio nascosto.
La roccia sporgente con le erbette davanti a me e` a forma di patata e sotto la patata non c'e` niente per kilometri. Da qui dove sono con la patata verde davanti... guardo a destra e... e... le rocce si alternano da formare buchi che danno alle montagne più alte e... e... le erbette cambiano colore dalla prospettiva e... e... e poi Goku che mi urla perché non do una mano. : Wink :
Prendo la Laura per una mano ma non si fida a lasciarsi andare. Goku trova uno scorcio tra due rocce, con un piccolo salto di un metro loro possono arrivare in cima a quella roccia là che da ad una discesa morbida d'erba fino a mezza valle. Non mi ricordo come hanno fatto a passare dall'altra parte ma era un buon flusso quindi bravi che vi siete arrangiati.
Aiutiamo gli ultimi impediti e Goku schizza via dai primi citrulli che non ci aspettano... aiuto l'ultima banana a passare e con una spinta con la gamba destra alla patata piena di erbette, mi catapulto con le braccia aperte da Goku. Atterro tra la gente e Goku mi ferma con sguardo fermo e mi dice facendo cenno alle rocce lontane "lupi..."
"Facciamo veloci prima che ci vedano"
Da lontano ci sono queste due grandi orecchie di lupo grigie che guardano in questa direzione. Il tutto nascosto dall'erba altissima.
Ad un certo punto le orecchie cominciano a correre e sbuca la testa, i denti, il petto... le zampe... CORRIIIIIII
Sono pietrificata di fronte alla grandezza del lupo grigio. Sarà alto più di 6m e non scherzo... il lupo corre vicino alle rocce scavate e si dirige verso la gente più avanti che sta correndo terrorizzata.. allungo le mani e formo una barriera di ghiaccio piena di spuntoni diagonali e verticali sfumati di nero alta più di 20m e larga più di 30 così da toccare le rocce e di bloccare la sua corsa.
Un lupo nero carica verso di me e formo all'ultimo un paio di spuntoni diagonali che lo fanno frenare di botto... subito slancio spuntoni altissssimi verticali mi il lupo gigante li salta come se fossero alti mezzo metro!
Un terzo lupo nero fa il giro degli spuntoni che il secondo lupo ha saltato... e azzanna un povero cristiano a due metri da me alla spalla trafiggendolo e facendolo venare tutto di nero bruciandogli gli occhi.
Il lupo mi guarda con i suoi occhioni neri iniettati di sangue e i denti erano enormi e venati di nero.
Gli sparo punte di ghiaccio addosso e il lupo lascia la presa su quel povero cristiano che cade morto a terra. Mi giro un attimo e vedo il lupo nero che aveva saltato gli spuntoni alla destra della mandria di cristiani che ringhia al lupo grigio (alla sinistra della mandria di umani) e Goku che carica in volo il lupo nero a destra... io correndo mi do uno slancio, spicco un volo carpiato, e come se spostassi un'enorme massa d'acqua verso sinistra... una catena di spuntoni alti quanto il lupo intrappolano la corsa del lupo sotto le rocce cave. Mi giro e dietro di me il lupo nero che ha la bocca spalancata a 5m da me... da mezz'aria dove soni spingo le gambe e schizzo più veloce e con un movimento rapido dal basso verso l'alto sposto sempre la massa d'acqua e si formano spuntoni di ghiaccio grossissimi verticali che il lupo non evita e ci sbatte il muso. Mi giro in avanti e mi si spegne tutto
It's not just a Dream, it's your Life.
~~~
E che i miei sogni possano influenzare i vostri.
Avatar utente
Ambra
 
Messaggi: 126
Iscritto il: 17/03/2020, 16:16
Ha  fatto 'Mi piace': 6 volte
'Mi piace' ricevuti:: 17 volte

Re: ~DreamWorld~ la Saga

Messaggioda LuKe94 » 19/06/2021, 14:56

Che bei sogni ricchi di azione!
Insomma hai conosciuto il piccolo Goku e hai viaggiato per della montagne inaccessibili. Attualmente sto cercando di trovare anch'io dei personaggi anime, e pure io sono affascinato dalle alte montagne dei sogni. Da me hanno quell'atmosfera di inesplorato che è fantastica. A volte sembra di stare in un altro pianeta.
Vai così, ci si rilegge! : Sailor :
Get chance and luck!
Avatar utente
LuKe94
 
Messaggi: 175
Iscritto il: 25/02/2011, 13:34
Località: Colli Euganei
Ha  fatto 'Mi piace': 4 volte
'Mi piace' ricevuti:: 8 volte

~DreamWorld~ la Saga

Messaggioda Ambra » 12/08/2021, 18:22

Ok, questo capitolo e` alquanto ridicolo dalla fermezza con cui seguo la trama.


111- Uniti

Sono a scuola ed è l'ultimo giorno prima di partire per le vacanze invernali.
Siamo tutti in palestra e tutti vestiti normali guardiamo gli altri giocare aspettando il suono della campana.
Io mi sono messa praticamente a giocare coi capelli di Mario che stranamente sono ricci.
Mi annoio e su per le pareti trovo disegni di gomma colorata che si appiccicano ai vetri, ho chiesto e me ne hanno regalati due tre pannelli.
Esco fuori e sta venendo giù roba strana dal cielo... non sarà mica neve?
Faccio confusione con le corriere e prendo quella sbagliata.
Faccio fermare la corriera e corri a prendere la corriera giusta... prima però trovo Simone che gentilmente mi sta "cercando" col mio zaino e il mio giubbotto che avevo lasciato in palestra.
Ringrazio e trovo Angelica che mi ferma e mi dice
"Sono venuti a prendermi in macchina, se vuoi ti porto io a casa!"
Accetto volentieri e saliamo in macchina. Alla guida c'è la mamma di Angelica, in parte ci sono io, dietro c'è la Chiara e L'Angelica.
Passiamo il cavalcavia della stazione e sta nevicando nicio-nicio.
"Dai che nevica"
"Che ore sono?"
"È l'1:46"
"Avevano chiamato neve all'1:45"
"No ma quell'orologio è indietro di 2 minuti"

Quindi sono le 44... quando saranno le 47 saranno le 45 e sarà giusto.

L'orologio scatta le 47 e nevica di brutto. Viene giù grossa e fitta senza un briciolo di vento a muoverla.

Arrivo a casa, ringrazio e mi metto subito all'opera.
Visto che qua non prende mai quando nevica perché è sempre umido per terra o altre scuse per non attecchire, parto da camera mia, esco in terrazza e comincio a ghiacciare le piastrelle a terra, così quando finirà di nevicare avrò la mia bella piscinetta di neve fofficiona. Poi ghiaccio anche i balconi perché sta venendo su vento molto forte e molto strano.

Passo in giardino, neanche tempo di fare la strada dalla camera al giardino che per terra ci sono già 40cm di neve compatta.
Da un lato sono felice perché non è mai successo da anni un fenomeno del genere, dall'altra sono molto perplessa riguardo alla velocità con cui si sono formati questi cm di neve...
Il vento arriva da est, dal davanti della casa, e di solito arriva dall'ovest, dal dietro della casa.

Cammino verso il cancelletto davanti.

Poi una cosa stranissima. Arriva una folata di vento afoso e caldissimo dal sud che fa sparire quasi tutta la neve tranne gli ultimi 10cm che si colorano di verde chiaro simulando l'erba appena nata... tocco per terra ed è neve... e al mio tocco la neve torna bianca e tornano i 45cm di neve come un ologramma... c'è qualcosa che non va.

...

HHHHHH!!!

È un messaggio dalle terre del sud! Stanno chiedendo aiuto! Devo andare!

Entro in cucina e papà e mamma sono a tavola che è quasi pronto.
"Devo andare"

"Dove??"
"Via. A sud. Hanno bisogno di me"
"Ma chi?? Perché?"
"Non lo so, hanno chiesto aiuto. È urgente, hanno bisogno del mio aiuto!"
"Ma..."
"DEVO ANDARE!"

Ed esco dalla cucina. Prendo la spinta e salgo sul tetto e in tre battiti d'ala sono in cima. Tira un vento fortissimo e quasi cado a terra... mi accuccio e mi tengo duro sui coppi. Mi concentro e mi vedo in terza persona frontalmente. Ho la tuta nera ultimo aggiornamento, le ali grandi e marroni, ho il ginocchio destro e il piede sinistro ben saldo ai coppi. Ho la coda alta foltissima, senza occhiali e gli occhi chiusi in un'espressione truce. Il braccio sinistro è totalmente appoggiato al corpo e la mano tiene il gomito destro, che piegato a 90, tiene dritto l'avambraccio e la mano destra chiusa come un pugno tranne per l'indice e il medio che sono dritti appoggiati in mezzo alle sopracciglia.
Sento che mi concentro e la neve attorno a me rallenta quasi a fermarsi e poi...

P-PUF

Teletrasportata come Goku da un'altra parte. Teletrasportata nelle terre del sud.
Sono su una spiaggia durante la bassa marea e davanti a me come se fosse sbucato dall'entroterra, si erge davanti a me un mostro di ferro completamente nero.
È di forma cilindrica con larghezza vicino al kilometro... altissimo come un grattacielo. La forma è quella di una supposta gigante... guardo lontano e zummo... stanno caricando due gruppi di persone entrambi molto numerosi: sono entrambi formati da umani, un gruppo monta cavalli bianchi ornati da battaglia (stranamente non ferro ma solo fronzoli di tessuto quadrettato azzurro) tutti muniti di spada e scudo molto medievali, l'altro gruppo è molto moderno... jeep mimetiche, gente con mitra e armi varie...
Due popoli nemici che si sono messi insieme per distruggere questo mostro? Dev'essere tosto da abbattere.
E poi ci sono io che corro attorno alla supposta gigante per analizzarla.

Copro in corsa un quarto di supposta e lei nota il mio movimento girando la testa.
La testa è separata dal corpo da un taglio da cui fuoriesce una luce fortissima verde. La luce risalta l'unico grande occhio rotondo che emana anche lui luce verde.
Adesso che vedo l'intero mostro mi ricorda molto il film Mostri contro Alieni.
Poi mi tira addosso un'ascia nera col filo della lama verde che mi sfiora e che se non inchiodavo mi affettava.
Salto indietro di qualche metro e poi SFIUM scatto in avanti senza il minimo sforzo e SB... No! Volevo prendere in pieno la lama e spaccargliela ma la supposta se lè ripresa prima dell'impatto... l'ascia è attaccata mediante una catena ad anelli giganteschi.
Corro lontano in modo da non essere nel raggio d'azione del suppostone.
Breve riflessione e concludo con un:


Non ce la farò mai con i miei poteri. Non funzioneranno da soli. Se sapessi dominare la terra lo sotterrerei sotto una montagna... ma... non possiedo l'elemento terra.
E se la terra mi ascoltasse?


E partì una preghiera alla terra.

Se mi senti cara terra... dacci una mano con il mostriciattolo così torno a cada per pranzo così non si preoccupano.

E la terra tremò. Prima piano e poi sempre più forte. Mi guardo intorno e vedo i due popoli di umani che si guardano spaesati. E dietro a loro un esercito infinito di vestie quadrupede munite di corna che avanzavano al galoppo.
Si avvicinavano sempre di più e riesco a distinguere forme di cervo.
Mi sorpassano due cervi e riconosco le due specie.

Una è il cervo in lega di vibranio, una volta mi sono trasfigurata in lui tempo fa, episodio 60.
L'altra è il cervo della terra con il petto e le corna verdi.
Tutti e due hanno il manto scuro/nero, ma quello in lega di vibranio aveva le corna, il petto e gli zoccoli argentati, mentre quell'altro era sempre col manto scuro ma con questi 3 particolari verde fluo.
Ma ce n'erano a migliaia e arrivavano in carica da tutte le parti.

Ha ascoltato! Ma sicuramente non sono stata io, è la terra che ha inviato il suo popolo a combattere per lei!

Vedo il capo tribù medievale che mi guarda e gli urlo
"ALL'ATTACCO! TUTTI INSIEME"


E così 3 popoli nemici tra di loro si unirono insieme per distruggere il mostro di ferro.

Inizio a correre e i cervi caspita se corrono.
Mi lancio in volo e riesco a tener testa ad un cervo di vibranio. Lui mi vede e schizza ancora più veloce.

Vedo che i cervi si ammassano sul mostro emettendo un verso non di cervo... è proprio la voce della terra che esce dai cervi. Sento che devo atterrare. Vado raso terra e poi un'inchiodata al suolo mai vista. Posizione di attacco con i gomiti serrati ai fianchi, pugni chiusi e sfodero il mio urlo di guerra più potente mai emesso. Sento i capelli svolacchiare violentemente verso l'alto e i cervi che si allontanano da me. Il mostro mi guarda col suo occhione e vedo nell'occhio un lampo di terrore e poi non vedo più niente per qualche secondo.
Mi torna la vista dopo due secondi e stiamo tutti festeggiando lì sulla spiaggia la vottoria sul mostro. C'è mia mamma mio papà il popolo della terra e quello medievale. Io boh non ricordo niente ma sono felice comunque, il mostro è andato e i miei non sono arrabbiati perché non sono tornata a casa a mangiare
It's not just a Dream, it's your Life.
~~~
E che i miei sogni possano influenzare i vostri.
Avatar utente
Ambra
 
Messaggi: 126
Iscritto il: 17/03/2020, 16:16
Ha  fatto 'Mi piace': 6 volte
'Mi piace' ricevuti:: 17 volte

Re: ~DreamWorld~ la Saga

Messaggioda NeuroEngineer » 26/08/2021, 20:00

Salve Ambra,
sono nuovo sul forum (presentazione viewtopic.php?f=2&t=12842) e ho letto il tuo ultimo sogno.
E' molto interessante e completo il modo in cui racconti le storie, complimenti!
Probabilmente farò una domanda più che ovvia, ma non ho avuto il tempo di rileggere tutti i messaggi passati di questa sezione, perciò: i sogni che racconti sono normali oppure lucidi? Inoltre, li hai vissuti tutti realmente in prima persona?
Non che siano eccessivamente complessi o strani, dopotutto parliamo di sogni lucidi e ne so qualcosa. Però il tuo modo di descriverli porta il lettore ad immedesimarsi e quindi mi ha fatto interessare molto.
Al di là di questo, sono un neuroscienziato e onironauta che ormai da anni sta studiando il mondo onirico sia dal punto di vista professionale che personale e di conseguenza vorrei farti qualche domanda, se per te non è un problema: :!:

-) "Una è il cervo in lega di vibranio, una volta mi sono trasfigurata in lui tempo fa, episodio 60.": anche a me è capitato di fare sogni lucidi che si rifacevano ad altri sogni lucidi avvenuti mesi (o addirittura anni) prima. Volevo chiederti: durante il sogno lucido, ti sei subito ricordata di aver già visto lo stesso cervo tempo prima o ne sei diventata consapevole solo dopo il risveglio quando ti sei messa a scrivere la storia sul diario?
Mi aiuterebbe ad aggiungere dati per uno studio sul funzionamento della memoria nei sogni lucidi.

-) Il vibranio è un metallo immaginario presente nell'universo Marvel, di conseguenza non puoi averlo visto o percepito nella vita reale. Nel sogno, hai mai provato a percepire come era al tatto tale metallo? Se sì, cosa hai percepito? Sembrava normale ferro/alluminio/metallo generico o altro?

-) "E la terra tremò. Prima piano e poi sempre più forte.": la percezione era simile/uguale a quella di un terremoto? Se sì, ne hai già percepito uno nella realtà in precedenza?

-) "Arriva una folata di vento afoso e caldissimo dal sud": sapevi che era calda o hai percepito proprio il calore sulla pelle come se accadesse nella realtà? La percezione della temperatura nel mondo onirico funziona solitamente a malapena.

-) "Accetto volentieri e saliamo in macchina.": sei stata in grado di vedere tutti i dettagli dell'auto o non ti ci sei soffermata? Gli interni (volante, sedili, ecc.) erano realistici oppure esemplificati?

Spero non sia un peso per te rispondere a queste domande, nel caso non preoccuparti! ;)
But - just like the power of perspective itself - it will have been as real as you believed it to be
Avatar utente
NeuroEngineer
 
Messaggi: 50
Iscritto il: 26/08/2021, 17:53
Ha  fatto 'Mi piace': 2 volte
'Mi piace' ricevuti:: 6 volte

Re: ~DreamWorld~ la Saga

Messaggioda Ambra » 27/08/2021, 20:47

Salve NeuroEngineer, sono onorata di aiutarti con i tuoi studi sull'argomento e sarò più esaurente possibile.
Questi sogni risalgono ancora ad anni fa ma quando li rileggo mi ricordo pure i particolari che non ho scritto ma che ci sono sempre.
Andiamo per punti.

I sogni che pubblico sono quasi sempre lucidi, dico quasi perché in alcuni momenti osservo solo in prima persona quello che cedo e che sento e che penso, ma trovo sempre un qualcosa che mi fa attivare e comincio a prendere decisioni e cambiare le carte in tavola.

Quando scrivo che ho una visione o che mi vedo in terza persona in quel momento vedo veramente me stessa in terza persona, ma non riesco a prendere decisioni nel mentre, ma mi vedo compiere quello che stvo fcendo e che voglio portare a termine (volare via o combattere esempio). Ma sì, sono tutti in prima persona.

Quella cosa del cervo che nell'episodio 60 era in lega di vibranio, io in quell'episodio sapevo per certo che era di vibranio. Quando mi si para davanti un sogno fin dall'inizio acquisisco informazioni di quello che è successo, della trama corrente e che devo seguire o che poi mi andrà di cambiare. Quindi quando quel cervo l'ho rivisto, l'ho riconosciuto e collegato a quello precedente, ipotizzando pure trame parallele e collegate alla presenza del cervo.
Non l'ho toccato personalmente, ma il metallo ha consistenza, è freddo pesante e liscio, come nella realtà.

Nei miei sogni riconosco vari universi come quello della marvel, dc, cartoni animati, anime e personaggi di libri che immagino e proietto nei sogni. Questi hanno la voce doppiata, intonazione e atteggiamento come li presentano in tv, ma reindirizzati alla trama del sogno corrente.

La sensazione di terremoto l'ho avuta simile su un tappeto vibrante alle giostre da piccola ma la sensazione la sentivo sul serio sia sui piedi fino al torace. L'intensità l'ho percepita personalmente e fisicamente.

Nei sogni mi scotto e mi congelo pure. Il freddo non lo sento spesso quando sono in paesaggi ghiacciati, però se sogno una giornata assolata, sento il tepore sulla pelle come stare sotto il sole, e in quell'episodio che arrivò una folata di aria caldissima si è sentita proprio sulla pelle, il formicolio caldo soffocante e l'aria calda attraverso il respiro era presente e lucido.

Ho la sfortuna che i test di realtà nei miei sogni sono inutili. Gli orologi vanno tutti nel modo giusto, le fibre dei tessuti e la consistenza c'è, ho sempre tutte le dita delle mani, le immagini sono molto nitide, vedo i miei peli sulle braccia e ogni fibra di capello presente, le cortecce degli alberi sono rugose come cortecce, le rocce siano appuntite o lisce le sento al tatto, quando corro il battere delle scarpe è sempre presente sia su sassi che asfalto quindi se devo essere silenziosa rallento e mi aqquatto fino a che i passi sono ovattati. Il pelo degli animali è morbido alla stessa maniera, si sente il frusciio delle foglie e il vento che soffia tra i capelli. Sono molto realistici ed è anni che fare test di realtà mi fa perdere tempo nel trovare la falla nel sistema o trovare la persona che ti dice "sì stai sognando" ogni oggetto ha il suo posto, ogni perosna ha un ruolo (o no, dipende dalla trama).
Se qualcosa è diverso dalla reape percezione lo scrivo (c'è nebbia, non riesco più a vedere, mi sento tirare a terra, c'è qualcosa che mi trattiene)
E anche gli interni di quell'auto erano definiti e tutte le persone avevano movimenti e la voce loro che hanno nella realtà ^^

In più sogni ricorrono elementi e la lucidità costante mi fa intrecciare sia ipotesi che decisioni legate a questi elementi. In più c'è la sfera di abilità che con il tempo ho sviluppato quali manipolazione di spazio, tempo e materia, magia fisica e psichica ma niente spoiler : Thumbup :
It's not just a Dream, it's your Life.
~~~
E che i miei sogni possano influenzare i vostri.
Avatar utente
Ambra
 
Messaggi: 126
Iscritto il: 17/03/2020, 16:16
Ha  fatto 'Mi piace': 6 volte
'Mi piace' ricevuti:: 17 volte

PrecedenteProssimo

Torna a Diario dei Sogni Lucidi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 7 ospiti


cron