Indice Off Topic Riflessioni > Dio, l'universo e tutto il resto...

Discussioni, aforismi e pensieri di ordine culturale. Speculazioni filosofiche astratte, psicologia, antropologia, sociologia, arte, scienza, cultura e società...

Re: Dio, l'universo e tutto il resto...

Messaggioda Dreyeam » 12/05/2014, 20:50

KaitoH2 ha scritto:Mi piace, mi piace, mi piace un sacco l'idea di questo post.
Mi getto a capofitto dicendovi come la penso io...

Il punto di partenza è dire che il nulla non esiste. Perché, sia lode a Parmenide, il nulla è il non-essere ed in quanto tale non deve esistere: se esistesse si contraddirebbe da solo. A questo punto però, come possiamo definire l'esistenza? Se non abbiamo il nulla come termine di paragone l'esistenza diventa insignificante.
Ecco "l'inghippo" che trascende la logica umana e quindi fatica a comprendersi: se esistesse il nulla, si contraddirebbe l'ipotesi e quindi niente... ma anche nel caso che non esistesse si arriverebbe ad una contraddizione. Se non esistesse il nulla, l'unica cosa esistente sarebbe l'essere. In tal caso però questo essere dentro cosa sarebbe contenuto? E secondo quale criterio potremmo affermare che esso esiste?
Ciò che vien fuori da ragionamento è che necessariamente deve esserci una convivenza di essere e non-essere.
Inizialmente c'è il nulla. Di conseguenza il nulla diventa qualcosa di esistente. Esso genera spontaneamente l'essere e ciò contemporaneamente con sé stesso. L'essere tuttavia rompe l'equilibrio dell'universo, che prima si trova in stato di quiete (anche se parlare di prima e dopo a livello temporale perde di significato, ma uso questi termini per farmi capire). Ogni sostanza tende da sé all'equilibrio (e ne abbiamo esperienza nel mondo in cui viviamo). L'essere tende a tornare non-essere per raggiungere l'equilibrio. Una volta fatto ciò l'essere torna nulla, ma questo spontaneamente ri-crea l'essere. In un ciclo continuo fuori dallo spazio e dal tempo.
Questa perturbazione, che ricorda moltissimo i meccanismi delle onde elettromagnetiche, genera lo spazio-tempo. All'interno di questa realtà dimensionale l'essere ed il non essere si presentano come un tutt'uno: il DIVENIRE (il movimento).
La realtà in cui viviamo tende a sopravvivere e contemporaneamente a distruggersi da sola: la natura progredisce per migliorarsi e poter vivere, ma ogni forma di vita a scapito dell'altra.

Ma quindi la nostra vita è segnata da un destino preciso dovuto ad un susseguirsi ben determinato di eventi? non lo so, posso dire che spero non sia così. E il fatto che le teorie del caos matematico confermino la quasi (dico quasi perché è una questione molto delicata) impossibilità di determinare completamente un sistema sembrano favorire l'ipotesi che il meccanismo automatico del divenire sia comunque soggetto alla probabilità.

E Dio.. esiste o no? Per quanto mi riguarda sì: ritengo il fatto che in una realtà determinata possano esistere il caos e le possibilità, la prova che esiste qualcosa che trascende completamente la logica umana e permette l'evolversi degli eventi.

Ok sono imploso in una serie di ragionamenti, spero non essere stato troppo contorto..! Che è comunque naturale per una limitata mente umana... lol


Mi inchino. : Thumbup :
It's just a ride
Avatar utente
Dreyeam
 
Messaggi: 726
Iscritto il: 09/11/2013, 2:17
Ha  fatto 'Mi piace': 675 volte
'Mi piace' ricevuti:: 164 volte

Re: R: Dio, l'universo e tutto il resto...

Messaggioda lorenzo » 12/05/2014, 20:59

dijan987 ha scritto:
lorenzo ha scritto:ops vero il senso del post era aprine una discussione!! Scusa ho travisato!
Io personalmente non sono credente, peró certe volte qualche dubbio mi viene quando penso: ok luniverso é nato dal bigbrn peró tutta la materia che c'era allinizio da dove viene fuori? Da dove saltano fuori le particelle elementari? alla fine era molto piu intuitivo il NULLA, peró il fatto che esista la materia é molto strano! Anche lo spazio inteso come dimensione, wow, perche esiste? e il tempo? presente passato e futuro come li spieghiamo scientificamente? Perche scorrono i minuti? Alla fine mi intrippo un sacco con questi ragionamenti!

Mm..secondo me il problema é la nostra mentr! La nostra mente é limitata..e non comprende l infinito..come dice Einstein..il tempo è relativo! Ma per me la coscienza umana é infinita! Magari in un altro piano..dimensione possiamo comprendere di più..visitate "viaggioastrale.it"


penso che questo sia un off topic ma mi sento di consigliarti un libro, si chiama " Linizializzazione" e si basa sulle teorie di Rudolf steiner, é un libro molto interessante riguardanti quello che hai chiamato piano astrale!

Ritornando a discorso iniziale. Bhe cavolo Filippo magari hai ragione luniverso é molto piú semplice si quello che pensiamo, e magari quello che noi chiamiamo Dio ci ha dotato di un intelligenza di tipo Logico propio per evitare di essere scoperto hahaha sarebbe divertente no?
Ultima modifica di lorenzo il 12/05/2014, 23:36, modificato 3 volte in totale.
Avatar utente
lorenzo
 
Messaggi: 79
Iscritto il: 20/04/2014, 22:44
Località: Venezia
Ha  fatto 'Mi piace': 39 volte
'Mi piace' ricevuti:: 35 volte

Re: Dio, l'universo e tutto il resto...

Messaggioda SandStorm » 12/05/2014, 21:01

KaitoH2 ha scritto: E il fatto che le teorie del caos matematico confermino la quasi (dico quasi perché è una questione molto delicata) impossibilità di determinare completamente un sistema sembrano favorire l'ipotesi che il meccanismo automatico del divenire sia comunque soggetto alla probabilità.


E' questo il nodo centrale della questione secondo me! Possiamo arrivare a determinare solo una parte della realtà. Per quanto riguarda la materia siamo arrivati all'atomo, ma cosa c'è dentro un neutrone? Una roccia lavica ci sembrava uniforme, tutta uguale, la spezzavamo e ne ricavavamo pezzettini uguali. Poi abbiamo scoperto che possiamo scomporre questi pezzettini in pezzettini più piccoli che hanno elementi diversi fra loro. Allora perché l'atomo non dovrebbe essere formato a sua volta da un universo ancora più microscopico che non possiamo percepire? E se isoliamo un pezzo di materia dall'influenza degli atomi e lo chiamiamo "nulla" chi ci dice che effettivamente è "nulla" e che non c'è dentro qualcos'altro?

Immagine

: zip :
Avatar utente
SandStorm
 
Messaggi: 971
Iscritto il: 29/10/2011, 9:06
Ha  fatto 'Mi piace': 97 volte
'Mi piace' ricevuti:: 67 volte

Re: Dio, l'universo e tutto il resto...

Messaggioda KaitoH2 » 12/05/2014, 21:25

SandStorm ha scritto:E se isoliamo un pezzo di materia dall'influenza degli atomi e lo chiamiamo "nulla" chi ci dice che effettivamente è "nulla" e che non c'è dentro qualcos'altro?


Quoto, quoto! Per questo anche preferisco anche parlare di essere e non-essere in sé piuttosto che materia.
Ciò non toglie che gli stessi ragionamenti fatti da me e in generale tutta la nostra scienza sono basati sulla nostra logica binaria che nessuno ci dice essere corretta per comprendere l'universo... l'unica certezza che io ho è di esistere. So che però non è solo merito mio, e so che non è solo merito dei miei genitori. Allora ringrazio Dio di esistere e di poter agire/scegliere nello spazio e nel tempo, nel senso che ringrazio me, gli altri, l'universo e tutto ciò che non comprendo o non posso comprendere ma che mi ha permesso di essere qui ora a scrivere ciò e ad esserne cosciente.
Forse non è il Dio che molti cercano o che molti vogliono, forse non è quello cristiano, quello buddista, forse è uno di questi, forse tutti... ma quando vedo la semplicità con cui posso muovermi nello spazio attraverso il tempo quando ad esempio alzo un braccio a dispetto del paradosso razionale che c'è dietro mi viene da sorridere e dire: "Ma tutto ciò è meraviglioso!"
"Perché sei così contento?"
"Perché sto per andare a dormire"


Legenda Diario dei Sogni Lucidi:
Spoiler:
- Pre-lucido, quando sto acquisendo lucidità ma la consapevolezza non è ancora sufficiente
- Sogno Lucido, quando ho consapevolezza del sogno ed eventualmente padronanza di esso
- Veglia, quando sono sveglio
- Indeterminazione, quando non sono certo di essere stato lucido o meno a causa dei miei ricordi compromessi (o anche quando non so se mi trovo in sogni o allucinazioni)
Avatar utente
KaitoH2
Autore wiki
 
Messaggi: 491
Iscritto il: 31/07/2013, 1:18
Ha  fatto 'Mi piace': 676 volte
'Mi piace' ricevuti:: 346 volte

Re: Dio, l'universo e tutto il resto...

Messaggioda Dreyeam » 12/05/2014, 21:32

E poi ci stavo pensando adesso... Kaito tu dici che il nulla non potrebbe esistere perchè effettivamente sarebbe un paradosso. Ma io con nulla intendo "Il nulla", non un nulla "qualcosa", pensiamo in pratica e non in teoria (se capite cosa intendo). Quindi non so se vale il ragionamento, perchè il nulla non è che esisterebbe, semplicemente non ci sarebbe nulla. E poi anche tu dici: "Inizialmente c'è il nulla" e quindi ti smentisci. Noi sappiamo che l'universo era grande meno della più piccola parte di un atomo prima del Big Bang ed è li che tutto è partito! (Forse :cry: ) Quindi inizialmente, almeno dalle prove fino ad ora a nostra disposizione c'era qualcosa. L'universo! Quello di cui facciamo parte e che fa parte di noi. Chi ha creto questo "Universo"? Poi dici: "Di conseguenza il nulla diventa qualcosa di esistente. Esso genera spontaneamente l'essere e ciò contemporaneamente con sé stesso. L'essere tuttavia rompe l'equilibrio dell'universo, che prima si trova in stato di quiete." Non capisco come si potrbbe spiegare materialmente questo. Sto solo esponendo dei dubbi. : Chessygrin : Penso però di non aver compreso in pieno.
It's just a ride
Avatar utente
Dreyeam
 
Messaggi: 726
Iscritto il: 09/11/2013, 2:17
Ha  fatto 'Mi piace': 675 volte
'Mi piace' ricevuti:: 164 volte

Re: Dio, l'universo e tutto il resto...

Messaggioda Dreyeam » 12/05/2014, 21:33

KaitoH2 ha scritto:
SandStorm ha scritto:E se isoliamo un pezzo di materia dall'influenza degli atomi e lo chiamiamo "nulla" chi ci dice che effettivamente è "nulla" e che non c'è dentro qualcos'altro?


Quoto, quoto! Per questo anche preferisco anche parlare di essere e non-essere in sé piuttosto che materia.
Ciò non toglie che gli stessi ragionamenti fatti da me e in generale tutta la nostra scienza sono basati sulla nostra logica binaria che nessuno ci dice essere corretta per comprendere l'universo... l'unica certezza che io ho è di esistere. So che però non è solo merito mio, e so che non è solo merito dei miei genitori. Allora ringrazio Dio di esistere e di poter agire/scegliere nello spazio e nel tempo, nel senso che ringrazio me, gli altri, l'universo e tutto ciò che non comprendo o non posso comprendere ma che mi ha permesso di essere qui ora a scrivere ciò e ad esserne cosciente.
Forse non è il Dio che molti cercano o che molti vogliono, forse non è quello cristiano, quello buddista, forse è uno di questi, forse tutti... ma quando vedo la semplicità con cui posso muovermi nello spazio attraverso il tempo quando ad esempio alzo un braccio a dispetto del paradosso razionale che c'è dietro mi viene da sorridere e dire: "Ma tutto ciò è meraviglioso!"


Questo pensiero mi fa venire in mente il testo di Parabol/Parabola dei Tool! : Chessygrin : Ti consiglio di sentirla! : Thumbup : http://www.youtube.com/watch?v=aTCwnUSiTrw
It's just a ride
Avatar utente
Dreyeam
 
Messaggi: 726
Iscritto il: 09/11/2013, 2:17
Ha  fatto 'Mi piace': 675 volte
'Mi piace' ricevuti:: 164 volte

Re: Dio, l'universo e tutto il resto...

Messaggioda Filippo » 12/05/2014, 21:56

Il punto che secondo me è interessante notare è quello della percezione. Noi usiamo 5 sensi più il ragionamento per avvertire l'essere; credete che bastino per percepire l'universo? La sedia la si può soltanto vedere, annusare, leccare, ascoltare e toccare? Chi ci dice che tutto ciò che vediamo è solo come ci sembra, magari ci stiamo perdendo qualcosa. Dell'universo (o dell'essere) conosciamo il 5%, il restante 95% è formato da materia oscura o energia oscura; esse non equivalgono al non essere. Il non essere per essere tale o non esiste (come accennato nei post precendeti, che è la cosa più probabile), oppure deve agire attraverso leggi totalmente differenti. Quindi il non essere non si può vedere, gustare, sentire, toccare o annusare (e direi neanche pensare, con buona pace per tutti quelli che ci hanno provato). Non c'è collegamento capite? Sono cose opposte. Quì mi sto dilungando sul non essere e non era mia intenzione cmq... Tornando a bomba. Oggi diamo per scontato che il tempo esista e che il metro esista. Il punto non è se esistono, piuttosto in base a cosa. La misura è relativa come il tempo. Le scienze oggi mettono in discussione molte leggi che credevamo vere. Alcune cose non andrebbero aggiornate ma cancellate perchè errate. Se osserviamo le cose, l'essere cosa notiamo? Che tutto è collegato e che ogni cosa non potrebbe esistere senza tutto il resto. Siamo un tutt'uno. Dio non può esistere per il semplice fatto che sarebbe parte del tutto e dipenderebbe da tutto il resto. Risponderebbe ad ogni legge che governa l'universo. L'universo ai suoi occhi cos'è se non se stesso? Dio quindi cos'è se non tutto e nulla?
L'infinito è nel presente di ogni singolo istante
Diario dei Lucidi di Filippo - viewtopic.php?f=10&t=7194
Spoiler:
OH CAVOLO MA E' UN SOGNO?
Avatar utente
Filippo
 
Messaggi: 505
Iscritto il: 24/03/2013, 12:22
Località: L'Aquila
Ha  fatto 'Mi piace': 79 volte
'Mi piace' ricevuti:: 251 volte

Re: Dio, l'universo e tutto il resto...

Messaggioda Filippo » 12/05/2014, 22:01

P.S. L'avevo scritto molto meglio e dettagliato ma mi ha dato un'errore e ho devuto riscrivere tutto : WallBash :
L'infinito è nel presente di ogni singolo istante
Diario dei Lucidi di Filippo - viewtopic.php?f=10&t=7194
Spoiler:
OH CAVOLO MA E' UN SOGNO?
Avatar utente
Filippo
 
Messaggi: 505
Iscritto il: 24/03/2013, 12:22
Località: L'Aquila
Ha  fatto 'Mi piace': 79 volte
'Mi piace' ricevuti:: 251 volte

Re: Dio, l'universo e tutto il resto...

Messaggioda Dreyeam » 12/05/2014, 22:07

Si Dio in effetti sarebbe l'universo stesso. Comunque mi fa piacere che il topic piaccia. Mi interessa molto fare questo tipo di discussioni. :roll:
It's just a ride
Avatar utente
Dreyeam
 
Messaggi: 726
Iscritto il: 09/11/2013, 2:17
Ha  fatto 'Mi piace': 675 volte
'Mi piace' ricevuti:: 164 volte

Re: Dio, l'universo e tutto il resto...

Messaggioda Filippo » 12/05/2014, 22:14

Vuol dire che possiedi il "Gaudium de veritate" Drey... Cosa che oggi ben pochi hanno, putroppo.
L'infinito è nel presente di ogni singolo istante
Diario dei Lucidi di Filippo - viewtopic.php?f=10&t=7194
Spoiler:
OH CAVOLO MA E' UN SOGNO?
Avatar utente
Filippo
 
Messaggi: 505
Iscritto il: 24/03/2013, 12:22
Località: L'Aquila
Ha  fatto 'Mi piace': 79 volte
'Mi piace' ricevuti:: 251 volte

PrecedenteProssimo

Torna a Riflessioni

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Google [Bot] e 1 ospite


cron