Indice Il Mondo Onirico Discussioni generali sul sonno e i sogni > Paralisi del sonno

Sezione in cui discutere del mondo onirico oltre l'ambito lucido. Letteratura, teoria, domande sui sogni in generale, oltre ai fenomeni del nostro corpo quando sta per addormentarsi o svegliarsi.

Paralisi del sonno

Messaggioda JulianRoss » 23/06/2017, 5:30

Ciao a tutti

mi sono appena registrato per condividere con qualcuno un'episodio che mi è capitato ieri notte

Soffro di paralisi del sonno da quando ero bambino e con il passare del tempo sono riuscito a conviverci anche grazie a internet e le info che sono riuscito ad apprendere, ma di recente, forse da 1 annetto, si sono evolute in paralisi ipnagogiche

l'ultima è capitata stanotte
ero molto stanco ed è anche un periodo in cui sono molto stressato e per questo motivo volevo dormire a pancia in su e senza cuscino, da buttato proprio visto che non dormo mai in questo modo
Facevo sonni brevi di tipo mezz'oretta e iniziavano a venirmi sti attacchi di paralisi sia prima di addormentarmi sia mentre mi svegliavo e mi liberavo facilmente perchè mia madre gironzolava ancora per casa e quando qualcuno è nei paraggi e si avvicina mi sblocco facilmente dalla paralisi

passa un'altra oretta e mi sveglio di nuovo con sta paralisi veramente brutale, mi sa che dura anche piu di qualche minuto e niente non riesco proprio a sbloccarmi

non sento nemmeno i passi di mia mamma quindi mi rassegno che devo solo aspettare che passi tutto, riesco astento ad aprire gli occhi e vedo un po la parte alta della porta della mia camera e il corridoio
sono tipo le 5:30 del mattino e non è tutto completamente buio ho tutta la finestra aperta e sento un leggero venticello
la paralisi non passa, mi sforzo di brutto provo a urlare e qualche parola riesco a pronucniarla, voglio farmi sentire da mia madre

improvvisamente sento dei passi lenti nel corridoio qualcuno che va avanti e indietro

penso subito che mia mamma si è svegliata e sta andando in cucina, provo a sforzarmi ancora di piu ma piu mi sforzo e piu sta paralisi diventa forte, riesco anche a muovermi di poco e a dire qualcosa

non so com spiegare, stavo tipo a 99 e non riuscivo a raggiungere 100 per sbloccarmi

improvvisamente quei passi che sentivo lenti nel corridoio li sento piu veloci che si avvicinano alla mia stanza ed entrano
penso finalmente che mamma mi ha sentito e sta per svegliarmi quando invece inizia l'acufene che io ne soffro da anni ma che durante le paralisi si amplifica

e vedo sta sagoma di un uomo magro tutta nera che si affaccia sulla mia testa, lo vedo fino a mezzo busto

ha tipo le braccia attaccate e mi guardava e si lamentava, come se si voleva liberare le braccia

non riuscivo manco a chiudete gli occhi non lo volevo vedere ero terrorizzato mai capitata una cosa simile per me è un monacello o qualcosa di simile, è stato li una ventina di secondi dopodiche se ne è andato all'indietro e mi sono sbloccato
mi sono alzato avevo i brividi, non ho piu dormito

sto iniziando a pensare che questa evoluzione delle paralisi nel sonno in paralisi di allucinazioni hanno anche fare con maledizioni e robe cosi
JulianRoss
 
Messaggi: 3
Iscritto il: 23/06/2017, 5:12
Ha  fatto 'Mi piace': 0 volta
'Mi piace' ricevuti:: 0 volta

Re: Paralisi del sonno

Messaggioda olrac » 23/06/2017, 23:22

JulianRoss ha scritto:Ciao a tutti

mi sono appena registrato per condividere con qualcuno un'episodio che mi è capitato ieri notte

Soffro di paralisi del sonno da quando ero bambino e con il passare del tempo sono riuscito a conviverci anche grazie a internet e le info che sono riuscito ad apprendere, ma di recente, forse da 1 annetto, si sono evolute in paralisi ipnagogiche

l'ultima è capitata stanotte
ero molto stanco ed è anche un periodo in cui sono molto stressato e per questo motivo volevo dormire a pancia in su e senza cuscino, da buttato proprio visto che non dormo mai in questo modo
Facevo sonni brevi di tipo mezz'oretta e iniziavano a venirmi sti attacchi di paralisi sia prima di addormentarmi sia mentre mi svegliavo e mi liberavo facilmente perchè mia madre gironzolava ancora per casa e quando qualcuno è nei paraggi e si avvicina mi sblocco facilmente dalla paralisi

passa un'altra oretta e mi sveglio di nuovo con sta paralisi veramente brutale, mi sa che dura anche piu di qualche minuto e niente non riesco proprio a sbloccarmi

non sento nemmeno i passi di mia mamma quindi mi rassegno che devo solo aspettare che passi tutto, riesco astento ad aprire gli occhi e vedo un po la parte alta della porta della mia camera e il corridoio
sono tipo le 5:30 del mattino e non è tutto completamente buio ho tutta la finestra aperta e sento un leggero venticello
la paralisi non passa, mi sforzo di brutto provo a urlare e qualche parola riesco a pronucniarla, voglio farmi sentire da mia madre

improvvisamente sento dei passi lenti nel corridoio qualcuno che va avanti e indietro

penso subito che mia mamma si è svegliata e sta andando in cucina, provo a sforzarmi ancora di piu ma piu mi sforzo e piu sta paralisi diventa forte, riesco anche a muovermi di poco e a dire qualcosa

non so com spiegare, stavo tipo a 99 e non riuscivo a raggiungere 100 per sbloccarmi

improvvisamente quei passi che sentivo lenti nel corridoio li sento piu veloci che si avvicinano alla mia stanza ed entrano
penso finalmente che mamma mi ha sentito e sta per svegliarmi quando invece inizia l'acufene che io ne soffro da anni ma che durante le paralisi si amplifica

e vedo sta sagoma di un uomo magro tutta nera che si affaccia sulla mia testa, lo vedo fino a mezzo busto

ha tipo le braccia attaccate e mi guardava e si lamentava, come se si voleva liberare le braccia

non riuscivo manco a chiudete gli occhi non lo volevo vedere ero terrorizzato mai capitata una cosa simile per me è un monacello o qualcosa di simile, è stato li una ventina di secondi dopodiche se ne è andato all'indietro e mi sono sbloccato
mi sono alzato avevo i brividi, non ho piu dormito

sto iniziando a pensare che questa evoluzione delle paralisi nel sonno in paralisi di allucinazioni hanno anche fare con maledizioni e robe cosi


Volevo risponderti e tranquillizzarti, Julian! Pensa che è una situazione transitoria e che prima o poi ne verrai fuori usando una tecnica o l'altra ma soprattutto usando la tua preziosa esperienza che stai accumulando.
Pensa che sono migliaia le persone che ogni notte fanno queste terrificanti esperienze, non è consolante? Prima di lasciare le briglie sciolte alla parte emotiva e irrazionale fossi in te penserei che questa è una occasione, una opportunità che pochi hanno. Se hai sentito fischi acufeni e altre stranezze non hai pensato che potrebbe essere il momento attivare il 'secondo corpo' e provare un'obe e uscire da quella situazione o modificarla? L'uomo che non riesce a liberarsi le braccia non potrebbe essere un tuo 'io' che ha bisogno del tuo aiuto?...

Nel mio diario puoi leggere decine di esperienze simili a quella che hai raccontato. Capisco che la Paura è irrefrenabile a volte. Ma per esperienza ti dico che dietro forme terrificanti e momenti onirici angosciosi ci sono cose che neanche ci immaginiamo. Un modo diffusissimo di risolvere queste paralisi è di fare domande dirette: "mostrami la tua vera forma", "non puoi danneggiarmi", "rivela la tua essenza", "questo è un sogno", "se sei luce rimani altrimenti sparisci', oppure due altri sistemi: ricordarsi di se stessi mentre si è in paralisi, perché allontana le negatività, e poi se sei il tipo, invia emozioni di amore verso qualsiasi essere ostile, perché se sono veramente ostili, non possono nutrirsi di quel sentimento.

In paralisi non puoi essere danneggiato in alcun modo, quindi prova a ripetertelo!
...o altrimenti, se proprio non funziona niente...mandami gli intrusi da me, così li accolgo a dovere! :)

Un saluto e un in bocca al lupo! :)
olrac
 
Messaggi: 435
Iscritto il: 07/06/2014, 16:42
Ha  fatto 'Mi piace': 532 volte
'Mi piace' ricevuti:: 270 volte

Re: Paralisi del sonno

Messaggioda JulianRoss » 24/06/2017, 3:23

Ciao
Io ti ringrazio per la risposta e per aver provato a tranquillizarmi, ma ti assicuro che nnè assolutamente una situazione transitoria

Io soffro di parlaisi da sempre, da quando ho coscienza di me stesso, e con il passare degli anni diventa una parte di te, impari ad accettarla perchè diventa una cosa tua personale e fisiologica
Ricordo da bambino quando provavo a spiegarlo ai miei mi dicevano che era solo un sogno, parlavano da ignoranti ed io mi sentivo incompreso
Con l'avvento di internet io mi sono sentito una persona normale grzie alle info che sono riuscito a raccogliere

Delle altre cose che parli di questo ambiente dei sogni, io sinceramente non ci capisco nulla e non mi attirano molto, so solo che l'unica cosa onirica/astratta che mi interessa è la fascia in fronte che indosso tutti i giorni per vivere in questa società malata e di merda che è reale e non ha nulla a che fare con i sogni

Se poi dopo tipo vent'anni che accetti la paralisi e impari a superarla tranquillamente devo trovarmi di fronte a uomini neri, monacelli o demoni io inizio a pensare che c'è qualcos'altro o qualcuno che mi ha preso di mira
Non ho nessun io da capire o da risolvere o domande da farmi, c'è solo la vita reale da combattere. Ma se poi mi succedono ste cose che vanno oltre la realtà io veramente rimango senza parole

Sono una persona atea, non ho mai creduto in nulla, sono dell'opinione che se esistes qualcosa non esisterebbe sta società di merda

Sono confuso davvero, so solo che domani l'unica cosa che conta è l'ennesimo round nella vita reale
JulianRoss
 
Messaggi: 3
Iscritto il: 23/06/2017, 5:12
Ha  fatto 'Mi piace': 0 volta
'Mi piace' ricevuti:: 0 volta

Re: Paralisi del sonno

Messaggioda olrac » 24/06/2017, 8:31

JulianRoss ha scritto:Ciao
Io ti ringrazio per la risposta e per aver provato a tranquillizarmi, ma ti assicuro che nnè assolutamente una situazione transitoria

Io soffro di parlaisi da sempre, da quando ho coscienza di me stesso, e con il passare degli anni diventa una parte di te, impari ad accettarla perchè diventa una cosa tua personale e fisiologica
Ricordo da bambino quando provavo a spiegarlo ai miei mi dicevano che era solo un sogno, parlavano da ignoranti ed io mi sentivo incompreso
Con l'avvento di internet io mi sono sentito una persona normale grzie alle info che sono riuscito a raccogliere

Delle altre cose che parli di questo ambiente dei sogni, io sinceramente non ci capisco nulla e non mi attirano molto, so solo che l'unica cosa onirica/astratta che mi interessa è la fascia in fronte che indosso tutti i giorni per vivere in questa società malata e di merda che è reale e non ha nulla a che fare con i sogni

Se poi dopo tipo vent'anni che accetti la paralisi e impari a superarla tranquillamente devo trovarmi di fronte a uomini neri, monacelli o demoni io inizio a pensare che c'è qualcos'altro o qualcuno che mi ha preso di mira
Non ho nessun io da capire o da risolvere o domande da farmi, c'è solo la vita reale da combattere. Ma se poi mi succedono ste cose che vanno oltre la realtà io veramente rimango senza parole

Sono una persona atea, non ho mai creduto in nulla, sono dell'opinione che se esistes qualcosa non esisterebbe sta società di merda

Sono confuso davvero, so solo che domani l'unica cosa che conta è l'ennesimo round nella vita reale


E pensi di risolvere la tua 'vita reale' dando la colpa a cause esterne, società malata, di merda, ecc?
Non sentirti vittima di un sistema sociale ingiusto, piuttosto chiediti se c'è qualcosa che devi capire di te stesso, ci sono altre persone che come te hanno lo stesso problema/opportunità!
Informati su queste cose altrimenti ne hai solo paura
olrac
 
Messaggi: 435
Iscritto il: 07/06/2014, 16:42
Ha  fatto 'Mi piace': 532 volte
'Mi piace' ricevuti:: 270 volte

Re: Paralisi del sonno

Messaggioda Marley » 24/06/2017, 13:51

Ciao Julianross, secondo me è una cosa che dovresti affrontare, come ti Ha detto Olrac prova a fare un OBE altrimenti avrai senza paura, ok tu sei ateo, tutti noi siamo esseri spirituali che stanno vivendo un esperienza umana, non è forse arrivato il momento anche per te di muoverti al di là della materia senza il tuo corpo fisico? Secondo me quelle entità nere come ti ha detto Olrac sono dei tuoi "io" che sono lì come segnale per qualcosa.
JulianRoss ha scritto:
io sinceramente non ci capisco nulla e non mi attirano molto, so solo che l'unica cosa onirica/astratta che mi interessa è la fascia in fronte che indosso tutti i giorni per vivere in questa società malata e di merda che è reale e non ha nulla a che fare con i sogni
Sono confuso davvero, so solo che domani l'unica cosa che conta è l'ennesimo round nella vita reale

Ecco appunto, è un buon motivo per sperimentare oltre la materia dato che definisci la realtà di tutti i giorni e la società malata e di m***a. Vedi tu. : greeting :
Avatar utente
Marley
 
Messaggi: 379
Iscritto il: 18/03/2016, 16:45
Ha  fatto 'Mi piace': 12 volte
'Mi piace' ricevuti:: 39 volte

Re: Paralisi del sonno

Messaggioda Searig » 30/06/2017, 18:17

La paralisi del sonno è un fenomeno naturale e fisiologico come la digestione, per fare un esempio; lo sono anche le immagini ipnagogiche (eventuali cose che si possono vedere o sentire durante questi momenti, come hai descritto; quella di avvertire una presenza che si avvicina è peraltro una delle più diffuse...), quindi hai ragione, quando non capivano il tuo problema semplicemente ne ignoravano l'esistenza; ora ti sei informato e conosci meglio il fenomeno. A parte la normale paralisi REM la sua persistenza in stato di dormiveglia, se così insistente, può essere una parasonnia (disturbi del sonno; ci sono medici che se ne occupano).

Comunque: se sei ateo, perché monacelli e maledizioni? Da materialista, potresti semplicemente propendere per la sola spiegazione scientista e biologista del fenomeno ipnagogico, come un'attività cerebrale allucinatoria che prepara al sogno durante l'addormentamento, mano a mano che il talamo ci isola dalle informazioni sull'ambiente esterno ricevute dagli organi di senso: tale isolamento dai sensi è necessario per permettere l'addormentamento, ma il cervello, se persiste un barlume di coscienza durante il processo in corso, non ce la fa a starsene "con le mani in mano" e allora, mano a mano che i messaggi sensoriali vengono meno, li sostituisce con la produzione di allucinazioni. Ed è del tutto naturale, biologico, fisiologico. Se per te è meglio così, puoi semplicemente prendere questa spiegazione (ed eventualmente interessarti alle parasonnie e vedere se puoi fare qualcosa in merito con un medico specializzato sulla qualità del sonno) e lasciare stare le spiegazioni alternative, così stai anche più sereno (e magari aiuta anche questo); e poi pensaci un poco: ma a chi dovrebbe mai interessare lanciarti una maledizione? E perché poi? Non è più plausibile pensare che, dal momento che hai sempre avuto questa parasonnia come dici, è più probabile che ciò sia semplicemente dovuto ad un'evoluzione della stessa, magari per particolare stanchezza, stress, etc.?
Searig
 
Messaggi: 2755
Iscritto il: 16/06/2015, 16:39
Ha  fatto 'Mi piace': 270 volte
'Mi piace' ricevuti:: 394 volte


Torna a Discussioni generali sul sonno e i sogni

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


cron